Bitcoin Forum
January 25, 2021, 02:04:07 AM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.21.0 [Torrent]
 
  Home Help Search Login Register More  
  Show Posts
Pages: « 1 2 [3] 4 5 6 »
41  Local / Mining (Italiano) / Re: Annunciati nuovi WhatsMiner M30S di MicroBT on: April 30, 2020, 12:46:59 PM
Io ho sempre provato a fare simulazioni post-uscita con un buy diretto della moneta vs ASIC con energia gratis... ne usciva sempre vincitore il buy diretto sui 3-6 mesi.

Considerando che nessuno ha energia gratis... non serve nemmeno uscire dall'italia.

Basandosi su questo ragionamento allora tutto il network di Bitcoin è basato sull'aria fritta, sulla generosità dei miner che stupidamente non sanno fare i conti e ci vanno in perdita ma continuano per filantropia...

Se il network di BTC è così ampio e tendenzialmente in crescita è perchè chi ha la possibilità e la capacità di investirci ci guadagna, altrimenti non sarebbe così, ti garantisco che con grosse quantità di corrente elettrica a basso costo, e un acquisto degli asic oculato, si guadagna bene. Con stime di ritorno dell'investimento sia in USD che in BTC entro l'anno (Da notare che il ritorno dell'investimento in fiat e in Bitcoin non è detto che coincidano, anzi).
Il discorso vale in generale non solo per gli ASIC sha256, ma anche per tutti gli altri incluso mining con GPU, CPU, fpga.

il network è ampio, perchè chi mina , come detto da filippone, non compra certo gli asic a quel prezzo.
come calcolato sotto, con corrente totalmente gratuita, il roi è dopo 1 anno, dopo halving quindi il tempo raddoppia.
evidentemente i veri miner o comprano asic a prezzo molto molto più basso di quello di listino, oppure sono proprio i produttori di asic, che creano prodotto, minano, creano prodotto più performante e mettono in vendita lo stock del vecchio

Guardate che i prezzi stock per gli asic sono pubblici sia del nuovo che dell'usato, non c'è una setta che nasconde queste informazioni, è libero mercato, chiaro che questi prezzi indicati nel primo post sono assurdi per pensare di guadagnarci, ma chiunque è libero di comprare a prezzo stock se ha possibilità economiche e di energia per poterseli permettere.

Un conto è minare a livello amatoriale anche con corrente gratuita o quasi, un conto è farlo a livello industriale.
È ovvio che i prezzi possono variare in base alle quantità, ma anche a livello amatoriale se si ha qualche kW a basso costo si può riuscire a trovare qualcosa come vendita al dettaglio eventualmente usato per poter rientrare nell'investimento in tempi brevi.

Se fate caso ai prezzi di Bitmain (prendendo come esempio questa azienda essendo la più grossa) ha come prezzo di listino per la singola macchina un prezzo tale che con stime fatte in quel momento portano a una previsione di rientro nell'investimento dagli 8 ai 10 mesi con corrente gratuita, che in base all'efficienza elettrica del modello se si fa la stima con un costo corrente tra i 0,03 e 0,05 €/kwh bene o male si allineano con un ritorno dell'investimento in 1 anno.
Evidentemente calibrano il prezzo in base a parametri che gli garantiscano di vendere.
42  Local / Mining (Italiano) / Re: Annunciati nuovi WhatsMiner M30S di MicroBT on: April 29, 2020, 08:39:58 AM
Io ho sempre provato a fare simulazioni post-uscita con un buy diretto della moneta vs ASIC con energia gratis... ne usciva sempre vincitore il buy diretto sui 3-6 mesi.

Considerando che nessuno ha energia gratis... non serve nemmeno uscire dall'italia.

Basandosi su questo ragionamento allora tutto il network di Bitcoin è basato sull'aria fritta, sulla generosità dei miner che stupidamente non sanno fare i conti e ci vanno in perdita ma continuano per filantropia...

Se il network di BTC è così ampio e tendenzialmente in crescita è perchè chi ha la possibilità e la capacità di investirci ci guadagna, altrimenti non sarebbe così, ti garantisco che con grosse quantità di corrente elettrica a basso costo, e un acquisto degli asic oculato, si guadagna bene. Con stime di ritorno dell'investimento sia in USD che in BTC entro l'anno (Da notare che il ritorno dell'investimento in fiat e in Bitcoin non è detto che coincidano, anzi).
Il discorso vale in generale non solo per gli ASIC sha256, ma anche per tutti gli altri incluso mining con GPU, CPU, fpga.
43  Local / Mining (Italiano) / Re: Annunciati nuovi WhatsMiner M30S di MicroBT on: April 26, 2020, 12:55:55 PM
ASIC... mai stati convenienti, se non per chi li produce

Correzione: "ASIC... mai stati convenienti per chi paga la corrente elettrica a prezzo standard Italiano"

44  Local / Discussioni avanzate e sviluppo / Re: Cosa potrei fare con 2 pc Lenovo x230 ed energia a "costo zero?" on: April 20, 2020, 01:25:12 PM
vedo che mancano dalla discussione due delle mie altcoin preferite turtlecoin e ninjacoin che si possono minare sia cpu che gpu l'algoritmo e argon2/chukwa

Mancano perchè è vero che si possono minare con CPU, ma in modo molto meno efficiente rispetto a GPU, e già con GPU sono meno redditizie di altre monete, anche se minate in merged mining, figuriamoci minarle con CPU dove altre monete fanno guadagnare 10 volte tanto.
Conosco bene turtlecoin fin dai primi tempi, al momento conviene comprarla con i guadagni fatti minando altro piuttosto che minarla direttamente
45  Local / Mining (Italiano) / Re: Calcolo Hashrate sulla base dei componenti on: April 19, 2020, 01:39:21 PM
quindi da quello che leggo nei vostri commenti il mining amatoriale e veramente morto? non ce qualcosa da minare con profitto avendo diciamo la corrente a basso costo?

FTFY.

Il mining è un'industria a tutti gli effetti, oramai.
Tra l'altro una delle più competitive ed efficienti (nel caso di BTC by design, nel caso delle shitcoin non ne ho idea).
Se si crede di arrivare in un contesto del genere e fare soldi, secondo me alla fine perdere soldi è inevitabile.



Concordo al 100% solo il mining amatoriale è morto, perchè a livello amatoriale non si riescono ad ottenere i prezzi di corrente elettrica necessari per avere un profitto, nemmeno con il fotovoltaico quando ci si fanno i conti bene.

Diversamente a livello industriale in paesi del mondo dove i costi energetici sono bassi è un tipo di impresa molto remunerativo, è vero che è ad alto rischio ma è anche vero che un possibile ritorno degli investimenti totale in 1 anno non c'è in nessun altro tipo di impresa.

Oggi pensare in 3 mesi di ripagarsi l'investimento in hardware a livello hobbystico si sono visti dei film o letto di storie leggendarie, anche se in determinate condizioni può anche essere vero, ma sono dell'idea che la corrente gratis esiste solo rubandola, o sbagliando i conti nel calcolo dei costi  Tongue
46  Local / Mining (Italiano) / Re: Qual è la miglior configurazione rig per minare con GPU? on: April 19, 2020, 01:28:12 PM
La H110 pro btc+ non è mai stata la migliore per minare poverina Cheesy ha i pcie troppo vicini che sono una bella rottura.
Le migliori sono quelle che non necessitano riser a mio parere, ma ci sono anche altre schede buone, la h110 pro btc+ non fa schifo del tutto m c'è di meglio a pari prezzo.
Quindi per costruire un primo rig che mb consiglieresti ad uno che sta appena iniziando?

Prima di tutto a uno che sta appena iniziando consiglierei di controllare i costi dell'energia elettrica che ha, per poter fare i conti e valutare se è profittevole o meno, in base a quello la scelta potrebbe orientarsi anche verso ASIC più che rig di GPU.

È vero che con rig di GPU si è più liberi di scegliere l'algoritmo e quindi si ha più scelta sulla moneta da minare, ma spesso non si tiene conto che attualmente quasi il 90% del mining GPU è volto a minare Ethereum, questa moneta ha già nei piani di passare a POS quindi non sarà più minabile con schede video, alcuni diranno "quando capiterà basta cambiare moneta" peccato che questo ragionamento lo facciano tutti quelli che adesso minano Ethereum, di conseguenza inonderanno tutte le altre monete GPU e i guadagni andranno sotto le scarpe (sempre che non si faccia un nuovo papa dopo la morte del mining di ETH), quindi nel mining GPU continueranno a sopravvivere solo quelli con costo energetico estremamente basso, gli altri saranno costretti a spegnere e a rivendere l'hardware, quindi anche il discorso "c'è sempre mercato per le schede video" è vero fino ad un certo punto quando tutti le vorranno vendere.

Detto questo il mio consiglio è di puntare all'usato, a rig già fatti, non deve spaventare l'acquisto dell'usato perchè le schede video sono piuttosto resistenti anche se trattate male, e tendenzialmente i miner non le trattano male.
I prezzi del nuovo sono proibitivi rispetto alla potenza di calcolo che offrono, portando ad un investimento troppo alto per essere ripagato in tempi ragionevoli anche nella migliore delle ipotesi quindi a corrente elettrica gratuita.
In fine per rispondere alla tua domanda le schede madri migliori per minare sono quelle che si usano senza riser, puoi cercarle come "motherboard riserless" ce ne sono di quelle con già processore integrato e di quelle che si alimentano con alimentatori da server, che sono più economici, estremamente stabili solo un poò più rumorosi. Sono tutte cinesi non di marche blasonate, ma togliendo di mezzo i riser semplificano di molto la vita, e diminuiscono drasticamente la necessità di manutenzione dato che l'80% delle cause di non funzionamento di un rig è colpa del riser.
47  Local / Alt-Currencies (Italiano) / Re: MONERO, il thread italiano riguardo a Monero e al suo ecosistema on: April 13, 2020, 10:11:47 AM
Lo smartphone HTC Exodus permetterà (dal secondo trimestre di quest’anno, tramite app) di minare XRP (Monero)... in realtà può minare anche altro.
Ottimizzando il consumo di energia, quando lo smartphone è collegato alla rete elettrica, si potranno conseguire in media almeno 0,0038 XMR/giorno con “ridotti” costi di energia.
https://cryptonomist.ch/2020/04/10/htc-exodus-crypto-mining-monero/
Eh la cosa in se mi piace molto, va visto poi all’atto pratico quanto convenga davvero economicamente... uno lascia il dispositivo in carica durante la notte è intanto mina qualcosina... ma al costo di?
Certo si aiuta un po’ anche la decentralizzazione del mining (come ricorda l’articolo), ma alla lunga il device subisce usura (soprattutto lato batteria), quantificabile in???

Vedremo in futuro se siamo agli albori di un nuovo trend, “mining x tutti”... o se siamo davanti a qualcosa di insostenibile.


Io ritengo che sia una cosa per far parlare di se e nient'altro, come avete già detto l'usura è un fattore importante, specialmente perchè la dissipazione negli smartphone fa quel che può.

Quei 0,0038xmr che dicono si fanno con 70/80 H/s, un ryzen 5 3600 che costa 180€, come uno smarthpone di fascia medio bassa, fa 6000H/s, con 300 massimo 400€ si mette assieme tutto un PC intero per minare, va bene l'efficienza ma per pareggiare la potenza ne servono 80 di smartphone del genere. Non so quanto seriamente aiuti nella decentralizzazione se servono quasi un centinaio di smartphone per controbilanciare un processore moderno.
48  Local / Discussioni avanzate e sviluppo / Re: Cosa potrei fare con 2 pc Lenovo x230 ed energia a "costo zero?" on: April 13, 2020, 09:53:02 AM
Per minare con CPU ci sono monete molto migliori rispetto a Monero che hanno buoni volumi e si possono vendere bene, per tornare a minare Monero con CPU bisogna aspettare il fork di ottobre.
Potresti farmi qualche esempio per favore? La situazione rispetto a quando hai scritto il post è cambiata?

Ora Monero è passato ad algoritmo RandomX, algoritmo minabile solo con CPU (i puristi diranno che si mina anche con GPU, il che tecnicamente è giusto, ma non ha senso farlo poichè non c'è paragone in efficienza contro CPU, ci sono altre monete migliori da minare con GPU).
Ora quindi è una delle migliori monete da minare con processore, non è l'unica dato che altre monetine minori magari portano un lieve guadagno in più, tutte quelle con algoritmi che sono una variante di RandomX vanno alla grande con CPU, alcune varianti si adattano meglio a processori AMD altri a processori Intel.

Per esempio Arqma usa algoritmo RanodomARQ che si adatta meglio a processori intel e ryzen di prima e seconda generazione, ma la moneta è piccola e molto volatile
Loki ha algoritmo RandomXL molto simile a RandomX di Monero, entrambi molto adatti a ryzen di terza generazione
49  Local / Hardware/Mining (Italiano) / Re: Vendo S19+ on: January 24, 2020, 09:08:00 PM
LOL
50  Local / Mining (Italiano) / Re: MSI rx570 4GB armor on: December 09, 2019, 11:30:24 AM
Ci sono un po’ di imprecisioni in questo post e nei commenti, se riesco vorrei provare a chiarire un po’ di cose:

1- Il metodo trovato consiste nel mettere i timings per la frequenza 1500Mhz delle momorie della GPU a tutte le frequenze sopra i 1500Mhz fino ai 2000Mhz.
Questo metodo è universale, lo zero/uno/due davanti non sono una preoccupazione, evidentemente il tuo bios per quella scheda ha solo una marca di memorie invece che una lista più numerosa, il metodo è valido lo stesso, i tuoi timings da 1500 vanno copiati e incollati nelle frequenze più alte.

2-Questo metodo però è il metodo più obsoleto poco efficace e naif che ci sia. Detto questo i software che stai usando per modificare il Bios facilmente è SRBpolaris o PolarisBiosEditor, (se non usi questi ti consiglio di usare uno di questi), entrambi hanno integrata una funzione rispettivamente “Pimp my strap” e “One Click” questa funzione automaticamente modifica i timings delle frequenze alte con dei timings preconfigurati adatti alle tue memorie, timings molto migliori del copiare quelli a 1500Mhz sulle altre frequenze. Questo metodo è migliore perché i timings sono più ottimizzati al mining.

3-Al giorno d’oggi non è neanche più necessario modificare i timings modificandoli nel bios, li si può applicare on the fly con AMDmemoryTweak, ma è leggermente più complicato da spiegare.

4-HiveOS non è una soluzione più ottimizzata al mining, è un sistema operativo inventato per il mining, è tutto più comodo ma non esula dalle modifiche al bios (o altri metodi) argomento della domanda.

5-Sconsiglio di usare nicehash come programma per minare, come pool anche anche, ma ci sono programmi fatti meglio e monete che fanno guadagnre di più. Resta comunque tutto in negativo rispetto alle spese elettriche se si paga l’elettricità.

6-La modifica ai timings è solo una delle ottimizzazioni che si fanno nel mining, anche le modifiche al clock e ai voltaggi giocano un ruolo importante.
51  Local / Mining (Italiano) / Re: Domande neofita sul mining on: November 28, 2019, 12:25:20 PM
La 470 sarebbe questa? Non mi sembra neanche troppo cara ed ha il rapporto costo/potenza/consumi migliore fra tutte o sbaglio?

https://www.amazon.it/dp/B071QXB522/

Come impresa potrei dedurre il costo delle GPU quindi non è un problema.

Quella è una rx550 estremamente costosa, se devi comprare nuovo per detrarre guarda le rx570, rx580 o rx590. Considera che nel mining sono quasi identiche tra loro, e se te le fanno pagare più di 120€ le lascerei a loro. (Oggi su amazon per la black week pre black friday le rx590 si trovano sotto i 110€ per esempio)
Considera che se compri usato invece trovi buone occasioni per stock di GPU.


no, quella che hai linkato mi sembra che sia una 550. su amazon le amd 470/480 io nemmeno le vedo nuove, trovo come minimo una 580 e costa sui 200 euro.
calcolando una 580, su whattomine oggi dice che produci minando ethereum 0,3 $ al giorno, togliendo la corrente pagata a prezzo medio italiano, sei in negativo di 2-3 centesimi

Sì il guadagno sarebbe di 0,30$ con corrente gratuita, invece pagando corrente è molto peggio di così come consumi saresti intorno ai 120W circa (solo la scheda), quindi a 0,20€/kwh come costo corrente medio saresti intorno ad una spesa di quasi 60 cent al giorno. Quindi 30 cent in negativo.
Quindi compri un debito da quasi 10€ al mese   Huh  Undecided

Ripeto che per imparare come funziona il mining eviterei di comprare hardware nuovo, farei esperimenti con quello già in tuo possesso
52  Local / Mining (Italiano) / Re: Nuova Pool Italiana CPU/GPU mining on: November 28, 2019, 12:13:45 PM
anche se un pò in ritardo sono interessato ^^
Ciao, chiedi pure quello che ti interessa, se vuoi puoi raggiungerci su telegram qui: https://t.me/coinpoolit
53  Local / Mining (Italiano) / Re: Domande neofita sul mining on: November 24, 2019, 06:11:27 PM
allora cominciamo con ordine l'ideale sarebbe minare con un macchinario specifico che si chiama asic(ovviamente costoso) se no puoi minare da pc(oppure costruire un rig con fino a 8 schede grafiche collegate) deve avere minimo 4 giga di ram la scheda grafica migliore credo sia nvidia gtx 750 i programmi per minare sono claymore,ethminer o phoenix miner l'algoritmo si chiama ethash le pool le puoi trovare qui https://miningpoolstats.stream ...

La gtx750 penso sia stato un lapsus, perchè si usava tantissimo tempo fa, e non è mai stata gran chè, andava bene nei momenti di magra di altre GPU.
Gli ASIC su ethereum fanno finta di esserci, nel senso che sì esiste qualche ASIC per ethash ma non è più efficiente dei rig di GPU quindi a mio parere perde totalmente di senso, non avendo nessun vantaggio contro le GPU.

Concordo che le migliori prestazioni/prezzo sono le rx470/480/570/580, ma pensare di comprarle nuove è un po' una pazzia secondo me, per i prezzi che hanno contro l'usato.

Buongiorno a tutti. Qualche domanda terra terra da neofita.

Per curiosità vorrei minare ETH in perdita. Si sono matto ma amen Grin

Si minano solo con GPU giusto? Qual è la GPU migliore?
Poi in quale pool si mina? Con quale software?

Grazie in anticipo a chi riuscirà a rispondere alle mie domande.


Mi sembra una cattiva scelta minare in perdita con la corrente elettrica dovendo oltretutto comprare hardware, molto meglio comprare cryptovaluta direttamente.
Se lo fai a scopo ludico/didattico ti consiglio di minare altro, non ETH a meno chè tu non abbia già una GPU con 4gb di ram. Ci sono varie monete che si minano anche con CPU, tra le quali anche Monero a fine mese.
54  Local / Alt-Currencies (Italiano) / Re: MONERO, il thread italiano riguardo a Monero e al suo ecosistema on: November 21, 2019, 09:24:47 PM
ho un banco da 8gb, cambia qualcosa? Scusate ma di mining ne so meno di zero. Inoltre, come faccio a sapere quanti h/s può generare il mio processore?

Sì cambia, in RandomX la ram in dual channel fa tanta differenza, per sapere quanti hash al secondo può produrre il tuo processore devi o provare direttamente per avere la certezza, o basarti su benchmark di altri, o fare stime basandoti su altri processori se non dovessero esserci i benchmark specifici.
Io facendo stime ti ho detto quei 2kH/s posso sbagliarmi ma non di tantissimo, ma se non hai ram in dual channel fai di certo meno.
55  Local / Mining (Italiano) / Re: Qual è la miglior configurazione rig per minare con GPU? on: November 21, 2019, 09:18:30 PM
La H110 pro btc+ non è mai stata la migliore per minare poverina Cheesy ha i pcie troppo vicini che sono una bella rottura.
Le migliori sono quelle che non necessitano riser a mio parere, ma ci sono anche altre schede buone, la h110 pro btc+ non fa schifo del tutto m c'è di meglio a pari prezzo.
 
In questi giorni con GPU la soglia di guadagno è 0,12€/kwh come prezzo corrente con schede ottimizzate a puntino, quindi come investimento al momento ha senso solo se si paga considerevolmente meno l'energia elettrica. (NB i pannelli fotovoltaici non bastano)

I prezzi delle schede nuove sono proibitivi per avere un ROI ragionevole.

Usate invece tutta la famiglia delle rx470/480/570/580 sono le migliori come prezzo di acquisto e efficienza, se si sa come muoversi nel trovare prezzi buoni nell'usato.

Certo ci sono schede più efficienti al giorno d'oggi, tipo le rx5700, vega VII e company ma hanno un prezzo troppo alto per valerne la pena con un ROI che permetta di correre il rischio.

Nessuna scheda madre per mining ha wifi integrato che io sappia.

I siti di calcolatori vanno benissimo per stimare guadagni e perdite, ma non fidatevi dell'hashrate che dicono data una GPU, non ci prendono mai. Se inserite valori vostri di hashrate e consumi allora i calcoli li fanno giusti.

Non è una cosa solo momentanea purtroppo, è da tanto che in Italia con il costo della corrente non si ricava niente dal mining.
Chi ha già dei rig o li spegne o mina solo qualche novità, minare in perdita con la speranza che qualcosa prenda valore in futuro non va bene, sarebbe meglio comprare direttamente in valuta fiat invece di dare soldi a Enel

Concordo in pieno, minare in perdita sperando nel valore futuro non ha senso, tanto vale comprare direttamente invece che buttare una parte di soldi in spese elettriche.
56  Local / Alt-Currencies (Italiano) / Re: MONERO, il thread italiano riguardo a Monero e al suo ecosistema on: November 21, 2019, 12:06:38 PM


!!! ATTENZIONE !!!

sembra che i file scaricabili da getmonero.org (presumo che sia il sito ufficiale monero) siano stati compromessi tra ieri e oggi. Diversi utenti infatti si sono accorti che l'hash dei file scaricati non corrisponde a quello pubblicato. Al momento attuale i file genuini dovrebbero essere stati ripristinati, ma se avete scaricato da getmonero.org tra ieri ed oggi, fate le dovute verifiche ed eventualmente correte ai ripari.

Qui la notizia su reddit: https://amp.reddit.com/r/Monero/comments/dyfozs/security_warning_cli_binaries_available_on/

si quello è il sito ufficiale monero, nella home però non mettono nemmeno un warning, mentre leggendo su reddit sembra proprio che sia successo, dicono per 35 minuti sono stati online file compromessi. Ma come hanno fatto a modificare i file su github?

Non sono stati compromessi quelli su github, ma solo quelli scaricabili direttamente dal server di getmonero.


Io in passato usavo un sito, non ricordo esattamente il nome ma mi pare si chiamasse coinhive o qualcosa di simile, e faceva appunto la stessa cosa da quanto ho capito, la gente visitava il tuo sito e ti "pagava" usando la cpu per minare monero, ma devo dire che non era molto proficuo

I servizi di mining online come coinhive non funzioneranno più con RandomX, perchè i linguaggi di programmazione web lato client non supportano alcuni dei calcoli necessari a RandomX, infatti questo servizio che hanno linkato richiede l'installazione di una estensione browser per poter minare. Non mi sembra comunque una gran trovata, l'utente non è contento di minare con il proprio computer quando naviga, se invece fosse contento di minare tanto varrebbe che minasse direttamente in modo certamente più proficuo.
Una cosa bella e intelligente fatta simile ma che non sfrutta la potenza di calcolo del PC è quella che fa BitTube, si installa un estensione browser che fa da ottimo adblocker e si guadagna navigando normalmente solo basandosi sul tempo di utilizzo non su un proof of work. Si guadagna pochissimo ma schifo non fa, e non si spreca corrente elettrica, chiaramente esiste anche la controparte per webdeveloper non solo per utenti.

secondo voi con un ryzen 3 1300x riesco a tirarci fuori qualcosina senza andare in perdita con il costo della corrente? Non ho pannelli solari a casa

Con un ryzen 3 1300x potrai fare poco più di 2kh/s se hai 2 banchi di ram. Consumando probabilmente a sistema completo circa 100W (ma sarebbe da misurare con un wattmetro a muro).

Non si può sapere ancora quanto sarà grande il network dopo il fork, e i guadagni dipendono proprio da quello, quindi per ora non si può ancora dire se sarai in perdita o in guadagno.

Questo è un post di Tevador, uno degli inventori di RandomX, spiega bene l'untica stima che si può fare prima del fork, ovvero capire fino a che potenza del network sarà profittevole una determinata configurazione:
https://www.reddit.com/r/MoneroMining/comments/dxp2h9/the_profitability_of_randomx/
57  Local / Alt-Currencies (Italiano) / Re: MONERO, il thread italiano riguardo a Monero e al suo ecosistema on: November 06, 2019, 10:58:54 AM

Su reddit ho trovato un grafico con i vari cambi protocollo di monero: https://www.reddit.com/r/MoneroMining/comments/dp4vi1/cryptunits_monero_miners_revenue_chart_what_can/

Moolto interessante secondo me. Nel frattempo ho sostituito xmr-stak con xmrig su una delle mie macchine... lo provo di nuovo visto che mi sembra che venga aggiornato molto più frequentemente e che supporta già randomx.

Quel grafico lo puoi trovare in continuo aggiornamento anche qui:
https://www.cryptunit.com/coin/XMR

Fai bene a passare a Xmrig, con RandomX ha senso usare solo la CPU, con GPU è davvero hardware impiegato male.
58  Local / Alt-Currencies (Italiano) / Re: MONERO, il thread italiano riguardo a Monero e al suo ecosistema on: November 02, 2019, 02:11:48 PM
Non si azzera la difficoltà si lascia come è e si riadeguerà da sola, l'hard-fork è solo un aggiornamento schedulato del software, questo giro si porta dietro anche il cambio di algoritmo. Partire da una difficoltà fissata bassa sarebbe una cosa troppo innaturale, centralizzata e pericolosa...

Non ci vorrà tanto tempo, capiterà come negli scorsi fork quando venivano cacciati gli ASIC. Se anche l'hashrate globale dovesse essere molto diverso da ora nel giro di 1 o 2 giorni al massimo si adegua del tutto.

Comunque non è detto che la difficoltà debba scendere di molto.
Al momento Monero ha un network di circa 300Mh/s.
Loki che è la più grossa moneta che attualmente utilizza un algoritmo molto simile a RandomX (RandomXL che come hashrate è praticamente identico a RandomX) ha avuto punte di 100Mh/s.
Considerando che probabilmente anche con CryptonightR qualche processore sul network Monero c'è già, e che in media un processore tra CryptonightR e RandomX fa 8 volte di più, basta che ci siano 25Mh/s di potenza fatto da processori (meno del 10% del network attuale) che diventano 200Mh/s.
Quindi tutto considerato non so quanto diverso potrà essere il network da adesso nel passaggio.

Xmrstak non è detto che abbia fretta nel fare l'aggiornamento specialmente per il fatto che con GPU è davvero molto triste, comunque su github dicevano che ci stanno lavorando.
Xmrig è sempre stato il migliore per CPU ed è già pronto e rodato anche per RandomX.

Considerateli lo stesso i consumi, dire che con CPU sono "bassi" vuol dire tutto e niente, bisogna guardare in proporzione all'hashrate. Poi l'hashrate in proporzione alla difficoltà del network dopo il fork, e a quel punto si scopre se si guadagna o se si è in perdita con i costi elettrici.
59  Local / Mining (Italiano) / Re: Formula profitto giornaliero on: October 30, 2019, 02:14:45 PM
Ciao! Cerco di essere un po sintetico ma mi auguro di riuscire a spiegarmi bene.

Le variabili per l'eventuale formula sono:
1 Hashrate della rete globale
2 Hashrate del tuo impianto
3 Mediamente ogni quanto viene risolto un blocco
4 Quanto vale un blocco risolto
5 Consumo del tuo impianto di mining
6 Costo della corrente

Esempio Bitcoin

1 Circa 100 Ehash 100000 Petahash 100000000 Tera hash ( fonte https://bitinfocharts.com/comparison/bitcoin-hashrate.html)
2 Facciamo che hai un Antminer S17+  da 73 TH?  ( fonte https://shop.bitmain.com/product/detail?pid=00020191009185042288l4ol3pU606A5 )
3 Circa 6 blocchi/ora, un blocco ogni 10 minuti...
4 Attualmente il reward è di 12.5 btc a blocco... l'anno prossimo si dimezzerà a 6.25 ( conto alla rovescia qua : https://www.bitcoinblockhalf.com/)
5 Sempre da sito bitmain un S17+ consuma 2920 Watt
6 In Italia il costo della corrente è circa sugli 0.22 Euro a Kw

Adesso facciamo un po di conti:

Il tuo impianto consuma ogni giorno 2920 watt *24 ore =  70080 Watt pari a 70.8 Kw
Quindi ogni giorno consumi in corrente elettrica 70.8 Kw x 0.22 Euro al Kw = 15.41 Euro
Ogni giorno vengono risolti circa 6blocchi /ora *24 ore ovvero 144 blocchi, ogni blocco vale 12.5 btc ed allora vengono distribuiti 1800 btc al giorno.
Il tuo miner "pesa" 73 (potenza del tuo miner ) /100000000 ( potenza dell'intera rete globale BTC) ovvero vale lo 0.00000073 della rete globale
Quindi statisticamente parlando il suo contributo verrà premiato così : 0.00000073*1800 = 0.001314 btc al giorno che al cambio odierno ( 8502 Euro per un btc ) fanno 11.17 Euro al giorno.
Consumi 15.41 euro di corrente per ricavare 11.17 euro in btc.
Per essere in guadagno devi lavorare su 2 parametri : costo energetico più basso oppure efficienza del miner più elevata... e contando che questo dovrebbe essere il miner più efficiente al mondo non puoi che lavorare sul costo energetico...
E perchè poi non sono stati conteggiati i quasi 3000 dollari per l'acquisto del miner... e quelli quando li recuperi?
Tra un po di mesi poi il blocco verrà premiato la metà... l'unica alternativa per non far collassare la rete bitcoin dovrebbe essere un naturale aumento del valore della moneta... altrimenti il sistema non si reggerebbe...
Con questi conteggi potresti farti una piccola formulina in excell ... tempo fa la feci ma non so più dove l'ho messa.
Spero di esserti stato d'aiuto e soprattutto di aver fatto tutti i conti giusti...
Ps questo conteggio può essere usato per la maggior parte delle coin... basta avere in mano tutti i parametri che ti ho elencato precedentemente...
Ciao!


Ciao volevo precisare una cosa che forse snellisce i conti.
In realtà i dati 1 e 3 ovvero hashrate globale e il tempo target tra un blocco e l'altro non servono, mi spiego meglio...
IL valore che serve al posto loro è la difficoltà.

L'hashrate globale non è un valore diretto che si conosce dalla blockchain, i valori diretti sono il tempo target e la difficoltà.
Conoscendo tempo target e difficoltà i block explorer o qualsiasi altro nodo bitcoin possono stimare la potenza globale del network.
Il tempo target tra un blocco e l'altro nel caso di Bitcoin è fissato a 10 minuti, il mining in se è un calcolo probabilistico, il blocco si potrebbe trovare in 1 minuto come in 20 minuti, la media che si vuole mantenere è 10 minuti. Questo vuol dire che il core di BTC ha un algoritmo che decide la difficoltà e la decide basandosi sul tempo medio che ci è voluto per trovare i blocchi prima. Non mi dilungo nei dettagli, ma fondamentalmente detto in modo generico se il tempo medio è stato di 9 minuti i nodi di bitcoin sanno che dovranno aumentare la difficoltà per ristabilire i 10 minuti medi, allo stesso modo se il tempo medio dovesse essere stato di 11 minuti la difficoltà dovrà abbassarsi.

Quindi la difficoltà è un valore diretto visibile in blockchain, che dipende da quanto si sono discostati dal target di 10 minuti la media dei 2016 blocchi precedenti, e quella difficoltà sarà fissata per i prossimi 2016 blocchi (2016 nel caso di BTC, che vuol dire una volta ogni 2 settimane circa).

Detto questo se si prende la difficoltà di bitcoin moltiplicata per 2^32 e si divide per il tempo target (in secondi quindi 600) si trova il valore delll'hashrate della rete globale in H/s. Per questo dico che è un valore derivato.
(Qui se si vuole una spiegazione nel dettaglio: https://en.bitcoin.it/wiki/Difficulty#What_network_hash_rate_results_in_a_given_difficulty.3F).


Facendo una formula inversa, ovvero prendendo la difficoltà di bitcoin, moltiplicandola per 2^32 e dividendola per l'hashrate di una macchina in H/s si troverà una stima in secondi di quanto tempo statisticamente sarebbe necessario per trovare un blocco della blockchain bitcoin con quella macchina.

Se prendiamo la difficoltà attuale, tipo 13,69 x 10^12, la moltiplichiamo per 2^32, viene 58,79 x 10^21

Ora se dividiamo questo valore per 600 abbiamo 97x10^18 H/s di network globale, quindi i 97 ExaHash/s di network attuale.
Se dividiamo invece questo valore per 73 Th/s quindi 73x10^12 viene 805x10^6 secondi, quindi  9321 giorni per trovare un blocco di BTC.

Quindi se fai il conto dei 12,5btc ogni blocco basta fare una divisione (12,5:9321) per vedere il guadagno stimato al giorno torna circa i 0,0013 BTC calcolati con il calcolo sopra.

Il resto dei calcoli per i consumi elettrici e il valore in euro sono giustissimi.

Adesso che ho riscritto i calcoli non sembrano più calcoli più snelli di quelli indicati  Cheesy Cheesy Cheesy
Però parte da valori direttamente leggibili in blockchain, non da valori derivati, quindi li ho indicati per correttezza  Grin

È da considerare il fatto che si prende la difficoltà attuale, e il reward attuale del blocco BTC quindi è proprio solo una stima basata su questo momento.
Si potrebbero modificare i conti usando una difficoltà media, o magari stimata in crescita basandosi sulla crascita passata considerando che cambia ogni 2 settimane circa, e considerando che il block reward dimezza a maggio.
60  Local / Mining (Italiano) / Re: Ho un pc con una 1080 (e una GTX960 4GB). Conviene metterle a minare? on: October 27, 2019, 08:02:42 AM
No non conviene, 0,18€/kWh sono troppi per minare, anche con ASIC.
Io venderei l’hardware e investirei il guadagno direttamente in crypto  Grin
Pages: « 1 2 [3] 4 5 6 »
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!