Bitcoin Forum
September 15, 2019, 10:49:38 AM *
News: If you like a topic and you see an orange "bump" link, click it. More info.
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 2 3 4 5 6 7 [8] 9 10 11 12 13 14 15 16 17 »  All
  Print  
Author Topic: La Grecia risponde al default con i Bitcoin?  (Read 10565 times)
acquafredda
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 1002

Codl water with lemon


View Profile
July 18, 2015, 09:53:28 AM
 #141

L'unica cosa certa tornando sul pezzo è che la Grecia non ha per niente risposto ai suoi problemi con il BTC.
Anzi, è tornata nuovamente nella spirale del debito che tra meno di due o tre anni la porterà nuovamente a dover sopportare la stessa identica situazione.



You only live once, but if you do it right, once is enough
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
Stemby
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2408
Merit: 1005



View Profile
May 29, 2018, 09:58:41 AM
 #142

«Qual è la differenza tra la situazione greca e quella italiana? Due anni e mezzo  Tongue»
Mi faccio paura.

Grazie, Presidente.

“…virtual currencies, could have a substitution effect on central bank money if they become widely accepted.”
ECB Report, October 2012
duesoldi
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 882
Merit: 565


View Profile
May 29, 2018, 11:20:01 AM
 #143

«Qual è la differenza tra la situazione greca e quella italiana? Due anni e mezzo  Tongue»
Mi faccio paura.

Grazie, Presidente.


Premesso che non credo assolutamente al fatto che l'Italia sia in una situazione simile o vicina a quella della Grecia di 5anni fa, c'è un particolare che faceva notare qualche giornalista (Corriere della Sera e La Stampa almeno) nel week end.
Ovvero il fatto che le principali testate tedesche abbiano iniziato a denigrare con vignette offensive l'Italia come - anni fa - avevano fatto con la Grecia.
Non solo: se fosse stata una sola testata si sarebbe potuto pensare al "caso", ma visto che invece sono state contemporaneamente tre tra le testate più note, la cosa fa pensare che ci sia dietro una regia.
E questo non è per nulla positivo.....
benbenrlin
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 30
Merit: 0


View Profile
May 31, 2018, 07:35:04 AM
 #144

Beh, al di là delle questioni politiche-economiche dietro alla situazione precaria italiana, non vedo come il fatto che diverse testate espongano lo stesso problema  possa in qualunque modo mettere le basi per una presunta regia. Quindi se tutti i giornali parlano di un attacco terroristico, questo significa che c'è una regia? non capisco il ragionamento, lo dico senza polemica.
MarioV
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1190
Merit: 544



View Profile
May 31, 2018, 07:48:45 AM
 #145

Premesso che non credo assolutamente al fatto che l'Italia sia in una situazione simile o vicina a quella della Grecia di 5anni fa, c'è un particolare che faceva notare qualche giornalista (Corriere della Sera e La Stampa almeno) nel week end.
Ovvero il fatto che le principali testate tedesche abbiano iniziato a denigrare con vignette offensive l'Italia come - anni fa - avevano fatto con la Grecia.
Non solo: se fosse stata una sola testata si sarebbe potuto pensare al "caso", ma visto che invece sono state contemporaneamente tre tra le testate più note, la cosa fa pensare che ci sia dietro una regia.
E questo non è per nulla positivo.....


Forse una regia di coloro che hanno scommesso sul default italiano.
Il che non è difficile da indovinare: la vera difficoltà è indovinare il "quando".

   ▄▄          ▄▄▄
    ▓▓▓▓▄      ▓▓▓
     ▓▓▓▓▓▓▄   ▓▓▓
      ▀▓▓▓▓▓▓  ▓▓▓
        ▀█▓▓▓▓▓▓▓▓       ▄▓▓▓
           ▀█▓▓▓▓▓    ▄▓▓▓▓▓▌
               ▓▓▓  ▄▓▓▓▓▓▓▀
               ▓▓▓ ▓▓▓▓▓▓█
               ▓▓▓▓▓▓▓▓▓     ▄▄▄▄                                                         ▐▓▓▓▌
               ▓▓▓▓█▀▀   ▄▓▓▓▓▓▓                                                          ▐▓▓▓▌
               ▓▓▓▓   ▄▓▓▓▓▓▓▓▌                                                           ▐▓▓▓▌
               ▓▓▓▓ ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄▄            ▄▄▄▄                ▄▄▄▄       ▄▄▄▄        ▐▓▓▓▌   ▄▄▄▄                ▄▄▄▄                ▄▄▄▄
               ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓███▓▓▓▓▓▓▓▓▄      ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄        ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄ ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄    ▐▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄        ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄        ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄
               ▓▓▓▓▓▓▓▌       ▀▓▓▓▓▓▓▌   ▄▓▓▓▓▀▀  ▀▀▓▓▓▓▌     ▓▓▓▓▓▀  ▀▓▓▓▓▓▓▓▀  ▀▓▓▓▓▓   ▐▓▓▓▓▓▓▀▀  ▀▀▓▓▓▓▄    ▓▓▓▓▓▀▀  ▀▀▓▓▓▓▄    ▄▓▓▓▓▀▀  ▀▀▓▓▓▓▄
               ▓▓▓▓██          ▐▓▓▓▓▓▓  ▐▓▓▓          ▓▓▓▌   ▐▓▓▓       ▐▓▓▓▌      ▐▓▓▓   ▐▓▓▓▓         ▀▓▓▓▌  ▓▓▓▓         ▀▓▓▓▌  ▓▓▓▓▀        ▀▓▓▓▌
               ▓▓▓▓             ▓▓▓▓▓▓  ▀▓▓▌          ▐▓▓▓   ▐▓▓▓       ▐▓▓▓       ▐▓▓▓▌  ▐▓▓▓▌          ▀▓▓▌  ▓▓▓▌          ▓▓▓▓  ▓▓▓▌          ▀▓▓▓
               ▓▓▓▓  ▓         ▓▓▓▓▓▓▓  ▓▓▓▓          ▓▓▓▓   ▐▓▓▓       ▐▓▓▓       ▐▓▓▓▌   ▓▓▓▌          ▓▓▓▌  ▓▓▓▌          ▓▓▓▓  ▓▓▓▌          ▓▓▓▓
               ▓▓▓▓  ▓▓▓▄▄▄▄▄▓▓▓▓▓▓▓▓    ▓▓▓▓▄      ▄▓▓▓▓▓   ▐▓▓▓       ▐▓▓▓       ▐▓▓▓▌   ▐▓▓▓▓▄      ▄▓▓▓▓   ▐▓▓▓▓▄      ▄▓▓▓▓   ▐▓▓▓▓▄      ▄▓▓▓▓
               ▓▓▓▓  ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▀      █▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓   ▐▓▓▓       ▐▓▓▓       ▐▓▓▓▌     ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▌      █▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▌      █▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓█
                      ▀████████▀             ██▓▓▓▓██▀▀███   ▐▓▓▓       ▐▓▓▓       ▐▓▓▓        ▀██▓▓▓▓██           ▀██▓▓▓▓██▀          ▀██▓▓▓▓██▀
   

Insurance for Everyone

   Innovative, borderless and free health and medical insurance
on blockchain. We're here to eradicate the health protection
gap and empower people to feel better and live longer.
   -..INVEST NOW_
duesoldi
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 882
Merit: 565


View Profile
May 31, 2018, 07:49:42 PM
 #146

Beh, al di là delle questioni politiche-economiche dietro alla situazione precaria italiana, non vedo come il fatto che diverse testate espongano lo stesso problema  possa in qualunque modo mettere le basi per una presunta regia. Quindi se tutti i giornali parlano di un attacco terroristico, questo significa che c'è una regia? non capisco il ragionamento, lo dico senza polemica.

Parto dal tuo esempio: se ci fosse un attacco terroristico sarebbe normale il fatto che tutti i giornali ne parlino, ma nessuno lo farebbe in vena satirica - immagino.
Questo è l'elemento di distinzione fondamentale tra il tuo esempio e quel che citavo io.
La satira è una presa per il c@@o, un attacco, soprattutto se rivolta ad uno stato, un popolo.
Se prendono in giro una persona, questa si difende. Se lo fanno verso uno stato o un popolo, il più delle volte la cosa passa senza conseguenze.

Torniamo alla regia che citavo: non penso al fatto che la Merkel si sia svegliata una mattina dicendo di attaccare l'Italia, questo no. Ma che ci sia un interesse a indebolirci - politicamente e quindi anche economicamente - penso proprio di sì.
Chi può avere questo interesse? come al solito i più forti, e la Germania è senz'altro tra questi. Non la sola: quando un paese è debole gli altri si permettono di tutto perché tanto sanno che nessuno alzerà la testa per opporsi. Cosa hanno da guadagnare?  comperare a basso prezzo quel che più interessa: titoli, aziende (vedi le scorrerie francesi contro ns. aziende), beni immobili.....

Fantasie?  guarda caso due giorni dopo le vignette c'è stata la sparata di Oettinger (sempre tedesco ovviamente), talmente fuori luogo che sia Tusk sia Juncker si sono sentiti in dovere di rettificarle  (e non sono due qualsiasi come saprai).
Oettinger non è capitato lì per caso, ogni tanto le spara grosse ma è un grosso "amico" della Merkel, e l'hanno messo lì proprio per fare queste sparate.....
Concludo lasciando li link ad un articolo di ieri che parla di queste cose, e nota il titolo che sottolinea proprio l'intenzionalità di certe sparate:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/30/governo-le-parole-di-oettinger-non-sono-una-svista-ma-litalia-non-e-ancora-la-grecia/4392656/

stefy77
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 658
Merit: 105


View Profile
June 01, 2018, 10:54:12 AM
 #147

Ma siete così sicuri che bitcoin è stato usato come bene rifugio in quegli stati dove sono avvenuti quei problemi??? Io credo poco a questa storia, non essendoci conoscenza diffusa di come funziona e come conservarli non credo che molti abbiano messo lì i loro averi.
Arching_wild
Member
**
Offline Offline

Activity: 252
Merit: 12


View Profile
June 01, 2018, 05:31:08 PM
 #148

Dovrebbe iniziare ad adottarlo anche il governo italiano, tipo per i rapporti con la pubblica amministrazione.
duesoldi
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 882
Merit: 565


View Profile
June 01, 2018, 07:09:10 PM
 #149

Ma siete così sicuri che bitcoin è stato usato come bene rifugio in quegli stati dove sono avvenuti quei problemi??? Io credo poco a questa storia, non essendoci conoscenza diffusa di come funziona e come conservarli non credo che molti abbiano messo lì i loro averi.

Se ti riferisci a quanto accaduto in Grecia (visto che il thread fa riferimento ad essa) penso anch'io sia in buona parte una bufala.
Peraltro in questo link
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Grecia-il-bitcoin-non-pu-essere-alternativa-85d8a1bc-46e0-41c6-ba9a-b7f3279a9f9f.html
parlano del "boom" in Grecia nel 2015 ma viene anche detto (rif. il punto dove citano Varoufakis) che il tentativo di utilizzo era quello di moneta di uso corrente, e sappiamo che btc non è prontissimo per quel tipo di utilizzo. Perciò penso anch'io sia una mezza bufala in relazione alla Grecia.

Invece in altre circostanze non è stato così. Ad esempio in Venezuela (ed è storia almeno degli ultimi due anni ma che arriva fino all'oggi) c'è un forte interesse per le cripto soprattutto perché il bolivar ha un'inflazione elevatissima:

https://www.newsbtc.com/2018/04/20/inflation-at-8900-turns-venezuelans-to-bitcoin-in-record-volumes/

perciò nel loro caso il btc costituisce riserva di valore - non moneta corrente -  cosa che in effetti fa molto bene.
Nel caso del Venezuela, perciò, sono convinto che NON sia una bufala.
E' chiaro che stiamo sempre parlando di una % di popolazione ancora piccola, va da sè.....

citacititut
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 60
Merit: 1


View Profile WWW
June 07, 2018, 07:06:06 PM
 #150

La Grecia risponde al default con i Bitcoin?
di Valerio Porcu - Tomshw


La crisi economica della Grecia potrebbe essere legata a un recente rialzo nel valore dei Bitcoin. Non tutti gli osservatori sono d'accordo su tale ipotesi, ma è vero che la moneta digitale è l'unica che resta in circolazione con il blocco dei capitali nella penisola ellenica.

Il default controllato della Grecia ha portato a blocco dei capitali e alla chiusura temporanea delle banche. Questo significa che i cittadini non possono prelevare contanti né fare spese online con carte di credito o di debito. Quindi (anche) niente spese con Paypal, acquisti su Amazon o cose del genere.


Il blocco dovrebbe ammorbidirsi da martedì 7 luglio, ma c'è chi ha già trovato una soluzione alternativa, vale a dire i Bitcoin. La moneta digitale, slegata da banche e autorità nazionali, infatti continua a funzionare nonostante i divieti, e chi ne ha può anche cambiarla in contanti.

La prima indicazione di questo fenomeno è di un paio di giorni fa, quando un utente su Twitter ha notato che l'unico bancomat ancora in funzione nel Paese era proprio un ATM in Bitcoin. A stretto giro di posta Barbara D'Amico ha approfondito la questione su La Stampa.

Il citato articolo svela che le operazioni greche in Bitcoin avevano già cominciato a crescere sostanzialmente (+124%) nei giorni scorsi. "Questo non vuol dire necessariamente che Atene stia scegliendo i bit come valuta rifugio", sottolinea però D'Amico, che cita poi un "esperto" che si è pronunciato su Reddit.

"Nessuno in Grecia sa cosa siano davvero i bitcoin - riporta D'Amico - Nella mia esperienza so che un consumatore non cambia abitudini nemmeno in condizioni di panico, figuriamoci convertirsi a una moneta che non conosce". Un'opinione che si ritrova anche in un articolo sull'autorevole Fortune.


Insomma, non tutti sono convinti che i greci stiano mettendo in pratica una fuga in avanti verso i Bitcoin. Di certo è difficile valutare con precisione cosa accade in un contesto tanto caotico come quello in cui si trova oggi la Grecia. Sta di fatto che nelle ultime ore c'è stato un rialzo del valore di scambio dei BTC, dovuto con ogni probabilità proprio a un repentino aumento degli scambi. Che poi c'entri la Grecia, come si legge su Reuters, resta da dimostrare.

Per innescare un effetto simile, suggerisce la reporter de La Stampa, basterebbero in effetti anche solo le voci che qualcuno in Grecia sia sul punto di fare in grosso investimento in Bitcoin. Non tutti sono convinti di questa ipotesi, ma nessuno può escluderla a priori.

Nel caos di questi giorni, tuttavia, si possono trovare alcuni elementi di chiarezza. A proposito di Bitcoin, in particolare, vale la pena di notare un dettaglio: questa moneta può spaventare banche e autorità nazionali perché è una valuta che esiste senza di loro, che le delegittima parzialmente o totalmente.

Bitcoin in altre parole può instillare la paura di una rivoluzione profonda, concettuale, culturale. Una paura che nasce perché si mina un'idea che riteniamo incontestabile, quella secondo cui il potere bancario, l'assolutismo della moneta, l'egemonia dell'economia sulla politica sono tutti valori prefissati e indiscutibili. Bitcoin e l'accettabilità di un default, tutto sommato suggeriscono che forse non è così.

Fonte: http://www.tomshw.it/news/la-grecia-risponde-al-default-con-i-bitcoin-68020

Altri articoli interessanti:

http://www.panorama.it/economia/euro/grecia-cominciata-la-corsa-ai-bitcoin/
http://www.lastampa.it/2015/06/29/economia/e-in-grecia-sale-la-febbre-per-i-bitcoin-dHC3PB9WppJUrd4nQwmJhK/pagina.html

Lo scorso pesce d'aprile non era poi tanto distante dalla realtà!?
http://www.repubblica.it/economia/2015/04/01/news/grecia_varoufakis_pesce_d_aprile_bitcoin-110984112/

Cosa ne pensate?!




Io davvero non capisco cosa sta succedendo con la Grecia, qual è la domanda se i greci sapranno che sarà così, arriveranno dall'Europa, l'euro e probabilmente perderanno la maggior parte (o anche tutti) dei loro risparmi? Mi sembra che Tsipras voglia alzare la voce, ma non se ci si può permettere e non correre rischi: la Grecia ha 10.000 euro nel conto, è vero che la BCE trattiene tutti gli euro dalla banca, se sono davvero fuori dall'euro, effetto domino e molti paesi europei in opposizione, chiederanno che il referendum faccia la stessa cosa, ma se la Grecia esce, esce solo dall'euro come valuta.

( ( (   ALL-STOCKS   ) ) )
_______REAL ASSETS AT YOUR FINGERTIPS_______
JOIN OUR TOKEN SALE! (http://all-stocks.net/)
duesoldi
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 882
Merit: 565


View Profile
June 08, 2018, 03:44:14 PM
 #151

Invece in altre circostanze non è stato così. Ad esempio in Venezuela (ed è storia almeno degli ultimi due anni ma che arriva fino all'oggi) c'è un forte interesse per le cripto soprattutto perché il bolivar ha un'inflazione elevatissima:

https://www.newsbtc.com/2018/04/20/inflation-at-8900-turns-venezuelans-to-bitcoin-in-record-volumes/

perciò nel loro caso il btc costituisce riserva di valore - non moneta corrente -  cosa che in effetti fa molto bene.
Nel caso del Venezuela, perciò, sono convinto che NON sia una bufala.
E' chiaro che stiamo sempre parlando di una % di popolazione ancora piccola, va da sè.....




Mi autoquoto perché a supporto di quel che dicevo è uscito ieri un articolo che parla proprio di questo forte interesse in Venezuela, interesse legato al tasso di inflazione:

https://it.cointelegraph.com/news/bitcoin-buying-on-the-rise-again-in-venezuela

fucilator_3000
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 140
Merit: 3


View Profile
June 10, 2018, 02:09:35 PM
 #152

Onestamente io spero vivamente in un Default dell'Italia... Così forse i Pro Euro e Pro Europa si sveglieranno...  Wink
asdlolciterquit
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1162
Merit: 517


View Profile
June 11, 2018, 07:49:55 PM
Merited by duesoldi (1)
 #153

Onestamente io spero vivamente in un Default dell'Italia... Così forse i Pro Euro e Pro Europa si sveglieranno...  Wink

posso chiederti quanti anni hai e se lavori?

Anche se magari vivi fuori dall'italia da tempo, sperare in una cosa simile, ovvero tanta tanta sofferenza per tante tante famiglie, non so quanto sia bello.
Grafschmidt
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 585
Merit: 273


---


View Profile
June 11, 2018, 09:03:42 PM
 #154

«Qual è la differenza tra la situazione greca e quella italiana? Due anni e mezzo  Tongue»
Mi faccio paura.

Grazie, Presidente.


Premesso che non credo assolutamente al fatto che l'Italia sia in una situazione simile o vicina a quella della Grecia di 5anni fa, c'è un particolare che faceva notare qualche giornalista (Corriere della Sera e La Stampa almeno) nel week end.
Ovvero il fatto che le principali testate tedesche abbiano iniziato a denigrare con vignette offensive l'Italia come - anni fa - avevano fatto con la Grecia.
Non solo: se fosse stata una sola testata si sarebbe potuto pensare al "caso", ma visto che invece sono state contemporaneamente tre tra le testate più note, la cosa fa pensare che ci sia dietro una regia.
E questo non è per nulla positivo.....


Mah ce ne sarebbe da dire.

L'euro fa comodo alla Germania, e non ci piove. Del resto, hanno passato anni a ridurre il finanziamento al sistema del Wellfare e a trasformare in un mercato degli schiavi il loro mercato del lavoro, per aumentare le esportazioni. I minijobs da 400 euro al mese sono partiti dalla Germania, che vanterà la piena occupazione, ma è una piena sotto-occupazione a dire la verità.
Tutte ricette che hanno importato anche da noi, perché "il modello tedesco funziona".
La Deutsche Bank è solvibile perché lo dice lo stato tedesco, ha voragini da miliardi causa derivati (e la politica ha permesso di nuovo di giocare a queste scommesse dopo il 2008 - nel 2015 si scommetteva sul default della Grecia, roba da pazzi). E' un dato di cui si parla poco, ma in realtà il 20% dei tedeschi è sulla soglia della povertà - e i giornali dicono che i tedeschi sono ricchissimi, divertente, no?

In realtà, l'Italia è molto meno sul punto di esplodere rispetto alla Germania, in tal senso avevo trovato un po' di link, devo imparare a usare meglio i bookmark.  Grin
Poi è molto divertente vedere che, in realtà, i tedeschi ci devono più soldi di quanti noi ne dobbiamo a loro: https://www.bbc.com/news/business-15748696

L'impressione generale che ho, più leggo Varoufakis e più cerco, è che sta per arrivare la parte migliore di questa crisi, che al confronto farà impallidire il 2008.

"Government, like dress, is the badge of lost innocence".
Thomas Paine, 1776.
fucilator_3000
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 140
Merit: 3


View Profile
June 12, 2018, 07:02:56 AM
 #155

«Qual è la differenza tra la situazione greca e quella italiana? Due anni e mezzo  Tongue»
Mi faccio paura.

Grazie, Presidente.


Premesso che non credo assolutamente al fatto che l'Italia sia in una situazione simile o vicina a quella della Grecia di 5anni fa, c'è un particolare che faceva notare qualche giornalista (Corriere della Sera e La Stampa almeno) nel week end.
Ovvero il fatto che le principali testate tedesche abbiano iniziato a denigrare con vignette offensive l'Italia come - anni fa - avevano fatto con la Grecia.
Non solo: se fosse stata una sola testata si sarebbe potuto pensare al "caso", ma visto che invece sono state contemporaneamente tre tra le testate più note, la cosa fa pensare che ci sia dietro una regia.
E questo non è per nulla positivo.....


Mah ce ne sarebbe da dire.

L'euro fa comodo alla Germania, e non ci piove. Del resto, hanno passato anni a ridurre il finanziamento al sistema del Wellfare e a trasformare in un mercato degli schiavi il loro mercato del lavoro, per aumentare le esportazioni. I minijobs da 400 euro al mese sono partiti dalla Germania, che vanterà la piena occupazione, ma è una piena sotto-occupazione a dire la verità.
Tutte ricette che hanno importato anche da noi, perché "il modello tedesco funziona".
La Deutsche Bank è solvibile perché lo dice lo stato tedesco, ha voragini da miliardi causa derivati (e la politica ha permesso di nuovo di giocare a queste scommesse dopo il 2008 - nel 2015 si scommetteva sul default della Grecia, roba da pazzi). E' un dato di cui si parla poco, ma in realtà il 20% dei tedeschi è sulla soglia della povertà - e i giornali dicono che i tedeschi sono ricchissimi, divertente, no?

In realtà, l'Italia è molto meno sul punto di esplodere rispetto alla Germania, in tal senso avevo trovato un po' di link, devo imparare a usare meglio i bookmark.  Grin
Poi è molto divertente vedere che, in realtà, i tedeschi ci devono più soldi di quanti noi ne dobbiamo a loro: https://www.bbc.com/news/business-15748696

L'impressione generale che ho, più leggo Varoufakis e più cerco, è che sta per arrivare la parte migliore di questa crisi, che al confronto farà impallidire il 2008.

Sta per collassare la Deutsche Bank... E sono dolori
Grafschmidt
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 585
Merit: 273


---


View Profile
June 12, 2018, 09:02:19 AM
Last edit: June 12, 2018, 04:39:56 PM by Grafschmidt
 #156

No non è proprio così.

Dopo il 2008 sono entrati a gamba tesa per salvare banche e mercato finanziario (roba da malati di mente, da far uscire Roosevelt dalla tomba con un Thompson M1). Se andate a vedere le cifre, per dire, che la FED ha messo a disposizione di Wall Street c'è da domandarsi se davvero ha ancora un senso avere lo Stato (700 miliardi di dollari per tenere in piedi un carrozzone che pensava si potessero fare soldi a badilate, creando debiti che necessitavano di 15 pianeti per essere ripagati...).
E il punto è questo: le banche sono solvibili perché lo dice lo Stato. Altrimenti in Europa sarebbe l'apocalisse secondo Juncker.
Chiaro che tenere in piedi il sistema bancarottiero ha un costo, basta vedere la tassazione più alta, credo, di tutta la storia umana.

Per stare in piedi, il sistema sta in piedi, finché ha una base dalla quale puoi estrarre denaro. Il problema è che come niente fosse è ripreso il sistema a scommesse con la finanza, ma se già non ci siamo ripresi dal crack del 2008, immaginatevi cosa succede al prossimo giro.

"Government, like dress, is the badge of lost innocence".
Thomas Paine, 1776.
asdlolciterquit
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1162
Merit: 517


View Profile
June 12, 2018, 08:07:52 PM
 #157

«Qual è la differenza tra la situazione greca e quella italiana? Due anni e mezzo  Tongue»
Mi faccio paura.

Grazie, Presidente.


Premesso che non credo assolutamente al fatto che l'Italia sia in una situazione simile o vicina a quella della Grecia di 5anni fa, c'è un particolare che faceva notare qualche giornalista (Corriere della Sera e La Stampa almeno) nel week end.
Ovvero il fatto che le principali testate tedesche abbiano iniziato a denigrare con vignette offensive l'Italia come - anni fa - avevano fatto con la Grecia.
Non solo: se fosse stata una sola testata si sarebbe potuto pensare al "caso", ma visto che invece sono state contemporaneamente tre tra le testate più note, la cosa fa pensare che ci sia dietro una regia.
E questo non è per nulla positivo.....


Mah ce ne sarebbe da dire.

L'euro fa comodo alla Germania, e non ci piove. Del resto, hanno passato anni a ridurre il finanziamento al sistema del Wellfare e a trasformare in un mercato degli schiavi il loro mercato del lavoro, per aumentare le esportazioni. I minijobs da 400 euro al mese sono partiti dalla Germania, che vanterà la piena occupazione, ma è una piena sotto-occupazione a dire la verità.
Tutte ricette che hanno importato anche da noi, perché "il modello tedesco funziona".
La Deutsche Bank è solvibile perché lo dice lo stato tedesco, ha voragini da miliardi causa derivati (e la politica ha permesso di nuovo di giocare a queste scommesse dopo il 2008 - nel 2015 si scommetteva sul default della Grecia, roba da pazzi). E' un dato di cui si parla poco, ma in realtà il 20% dei tedeschi è sulla soglia della povertà - e i giornali dicono che i tedeschi sono ricchissimi, divertente, no?

In realtà, l'Italia è molto meno sul punto di esplodere rispetto alla Germania, in tal senso avevo trovato un po' di link, devo imparare a usare meglio i bookmark.  Grin
Poi è molto divertente vedere che, in realtà, i tedeschi ci devono più soldi di quanti noi ne dobbiamo a loro: https://www.bbc.com/news/business-15748696

L'impressione generale che ho, più leggo Varoufakis e più cerco, è che sta per arrivare la parte migliore di questa crisi, che al confronto farà impallidire il 2008.

Sta per collassare la Deutsche Bank... E sono dolori

purtroppo, o per fortuna, dipende dai punti di vista, non collasserà. Non ci sarà la fine dell'euro, non ci sarà la fine dell'europa, non ci saranno default degni di rilevanza.
E' ancora troppo presto.
Stemby
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2408
Merit: 1005



View Profile
June 25, 2018, 11:17:25 AM
 #158

Onestamente io spero vivamente in un Default dell'Italia... Così forse i Pro Euro e Pro Europa si sveglieranno...  Wink

posso chiederti quanti anni hai e se lavori?

Anche se magari vivi fuori dall'italia da tempo, sperare in una cosa simile, ovvero tanta tanta sofferenza per tante tante famiglie, non so quanto sia bello.
Veramente la sofferenza ce la trasciniamo da diversi lustri, e per uscirne non ce n'è se non un bel default. Lo dico come lavoratore italiano residente in Italia. Bancarotta SUBITO.

“…virtual currencies, could have a substitution effect on central bank money if they become widely accepted.”
ECB Report, October 2012
fucilator_3000
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 140
Merit: 3


View Profile
June 25, 2018, 11:56:08 AM
 #159

Onestamente io spero vivamente in un Default dell'Italia... Così forse i Pro Euro e Pro Europa si sveglieranno...  Wink

posso chiederti quanti anni hai e se lavori?

Anche se magari vivi fuori dall'italia da tempo, sperare in una cosa simile, ovvero tanta tanta sofferenza per tante tante famiglie, non so quanto sia bello.
Veramente la sofferenza ce la trasciniamo da diversi lustri, e per uscirne non ce n'è se non un bel default. Lo dico come lavoratore italiano residente in Italia. Bancarotta SUBITO.

Sono d'accordo...Forse è l'unica soluzione affinchè il popolino italiano si dia una svegliata..

Sennò si vieta il calcio e via
asdlolciterquit
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1162
Merit: 517


View Profile
June 26, 2018, 07:52:06 AM
 #160

Onestamente io spero vivamente in un Default dell'Italia... Così forse i Pro Euro e Pro Europa si sveglieranno...  Wink

posso chiederti quanti anni hai e se lavori?

Anche se magari vivi fuori dall'italia da tempo, sperare in una cosa simile, ovvero tanta tanta sofferenza per tante tante famiglie, non so quanto sia bello.
Veramente la sofferenza ce la trasciniamo da diversi lustri, e per uscirne non ce n'è se non un bel default. Lo dico come lavoratore italiano residente in Italia. Bancarotta SUBITO.

seriamente mi piacerebbe approfondire.
Perchè pensate che possa cambiare le cose?

Insomma, prendiamo per esempio stati come argentina o venezuela. In che modo i default hanno portato dei miglioramenti?
Pages: « 1 2 3 4 5 6 7 [8] 9 10 11 12 13 14 15 16 17 »  All
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!