Bitcoin Forum
January 17, 2018, 02:15:13 AM *
News: Latest stable version of Bitcoin Core: 0.15.1  [Torrent].
 
   Home   Help Search Donate Login Register  
Pages: [1]
  Print  
Author Topic: Multibit: private key protetta  (Read 797 times)
Sandro kensan
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 625


I support freedom of choice


View Profile WWW
April 08, 2013, 10:05:05 PM
 #1

Nel programma multibit si possono esportare le private key che danno origine a un file del tipo chiave.key

Chiave.key si può anche proteggere con una password all'interno. Se la password è abbastanza lunga e abbastanza casuale ci si può fidare a esportare il file Chiave.key in luoghi insicuri? Si può rischiare che il file venga letto da malintenzionati?

NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK
1516155313
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1516155313

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1516155313
Reply with quote  #2

1516155313
Report to moderator
1516155313
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1516155313

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1516155313
Reply with quote  #2

1516155313
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
rb1205
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 797



View Profile
April 09, 2013, 08:36:00 AM
 #2

Non ho controllato il codice sorgente ma, a quanto lo sviluppatore stesso dice qui, l'intero file è cifrato usando AES256 secondo l'implementazione di openssl, quindi per quanto riguarda il contenuto del file devresti stare tranquillo. Ti consiglio solo di dargli un nome non indicativo e di non lasciare l'estensione .key, ma di rinominarlo con un'estensione per dati binari generici tipo .dat o .bin, o togliere del tutto l'estensione. In questo modo per un osservatore esterno sarà solo un blob di dati senza significato attribuibile.

painlord2k
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 450


View Profile
April 09, 2013, 04:26:22 PM
 #3

Non ho controllato il codice sorgente ma, a quanto lo sviluppatore stesso dice qui, l'intero file è cifrato usando AES256 secondo l'implementazione di openssl, quindi per quanto riguarda il contenuto del file devresti stare tranquillo. Ti consiglio solo di dargli un nome non indicativo e di non lasciare l'estensione .key, ma di rinominarlo con un'estensione per dati binari generici tipo .dat o .bin, o togliere del tutto l'estensione. In questo modo per un osservatore esterno sarà solo un blob di dati senza significato attribuibile.


Sopratutto, se lo fai, multiple copie e memorizzare bene la password.
Sandro kensan
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 625


I support freedom of choice


View Profile WWW
April 09, 2013, 08:31:45 PM
 #4

Grazie a entrambi.
Il mio ragionamento è quello di mettere su server pubblici la private key e di tenere nella mia memoria personale la password che è molto più facile da ricordare della private key.

NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK
Pages: [1]
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!