Bitcoin Forum
November 23, 2017, 10:12:38 PM *
News: Latest stable version of Bitcoin Core: 0.15.1  [Torrent].
 
   Home   Help Search Donate Login Register  
Pages: [1]
  Print  
Author Topic: Da Blockchain a cartaceo  (Read 1369 times)
INeDiA
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 14


View Profile
April 09, 2013, 12:03:36 AM
 #1

Sebbene mi sia informato sulle possibilità di messa in sicurezza/backup di un wallet "fisico" non mi è molto chiaro il funzionamento dei wallet virtuali e della loro corrispondenza con quelli fisici.
So che è buona norma fare backup ad ogni aggiunta di un nuovo indirizzo/pagamento, ma se anche usassi la funzione di esportazione di blockchain verso un wallet cartaceo (qr code) e qualcuno riuscisse a fregarmi l'account su blockchain saremmo punto e a capo :|

Quindi, ammesso che si abbiano 2 wallet virtuali (uno di deposito, l'altro per le transazioni), cosa conviene fare?
1) spostare la maggior parte dei soldi sul wallet di deposito, esportare il cartaceo, chiudere l'ex deposito su blockchain (e poi come verso btc su quello delle transazioni? :v );
2) tenerli entrambi sui wallet virtuali con 2-step auth: si è al sicuro dagli hax0rz ma se blockchain scappa coi soldi è tutto perduto;

L'opzione 1 sembra la più sicura ma perde d'immediatezza: è come se investissi i miei risparmi in un lingotto d'oro e poi avessi bisogno di contanti per comprare un tostapane. Che faccio? Reimporto tutto l'indirizzo deposito su un client o su un sito, faccio il versamento che mi serve e ripeto il punto 1?

Grazie per i chiarimenti!
Join ICO Now Coinlancer is Disrupting the Freelance marketplace!
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
rb1205
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 797



View Profile
April 09, 2013, 07:46:36 AM
 #2

Per prima cosa, attento a non confondere la sicurezza intesa come "evitare di perdere il wallet in caso di guasti/malfunzionamenti" (safety) con la sicurezza intesa come "evitare di farsi fottere i soldi" (security). Il backup si fa per safety, ma come giustamente fai notare tu dal punto di vista della security è ininfluente se fatto bene, nocivo se fatto male.

Io posso dirti cosa faccio io: partendo dall'assunto che sicurezza e usabilità sono inversamente proporzionali, il mio wallet "veloce" lo tengo su blockchain.info che, in quanto ad usabilità, non è secondo a nessuno. Se per qualche motivo tu avessi la necessità di generare un gran numero di indirizzi, ti consiglio al suo posto un wallet basato su generazione predeterminata, ad esempio electrum.

Per quanto riguarda il wallet "sicuro", ho messo una distro live di linux su una chiavetta insieme ad un client e wallet cifrato. Quando devo prelevare non devo fare altro che avviare il PC da detta chiavetta per avere un sistema pulito e standard. Se tu non dovessi avere le conoscenze necessarie per includere il client su un supporto avviabile, una ragionevole alternativa potrebbe essere quella di usare blockchain.info da una linux live, puoi anche fartela semplicemente masterizzando un'immagine su un CD.

Ovviamente rimane la regola che ogni wallet va cifrato e backuppato quando necessario.

INeDiA
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 14


View Profile
April 09, 2013, 10:41:00 AM
 #3

Per quanto riguarda il wallet "sicuro", ho messo una distro live di linux su una chiavetta insieme ad un client e wallet cifrato. Quando devo prelevare non devo fare altro che avviare il PC da detta chiavetta per avere un sistema pulito e standard. Se tu non dovessi avere le conoscenze necessarie per includere il client su un supporto avviabile, una ragionevole alternativa potrebbe essere quella di usare blockchain.info da una linux live, puoi anche fartela semplicemente masterizzando un'immagine su un CD.

Ovviamente rimane la regola che ogni wallet va cifrato e backuppato quando necessario.

Grazie per le info e le preziose precisazioni.
I tecnicismi non sono un problema Smiley ma l'avere il wallet su una penna usb mi solleva sì da paranoie (chiusura di blockchain.info) ma non dall'eventualità di perderla, o che si danneggi o chissà che altro.
Forse il "backup" cartaceo resta comunque necessario per aumentare il livello di safety.
rb1205
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 797



View Profile
April 09, 2013, 11:12:45 AM
 #4

Ovvio! I backup vanno tenuti SEMPRE, che sia su carta, su supporto ottico, su HDD, su floppy, su argilla,.....

Solo, meglio non tenerli mai in chiaro. Anche se verranno lasciati in posti sicuri, una qualche forma di cifratura è sempre meglio darla.

jcyb9
Member
**
Offline Offline

Activity: 98


pecunia non olet


View Profile
April 09, 2013, 12:30:59 PM
 #5

un buon metodo è la steganografia, per esempio nascondere la chiave in una innocua foto digitale o una sua stampa.

help me pay for my vices:
BTC 1jcyb9zCgK7MCkXwq5eEiuNCn9H6VmP5m
Pages: [1]
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!