Bitcoin Forum
December 19, 2018, 02:54:59 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.17.0 [Torrent].
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: [1]
  Print  
Author Topic: [VENDO BTC] PRIMO BATM ITALIANO IN FUNZIONE A UDINE!! INFONEWS QUI  (Read 8056 times)
This is a self-moderated topic. If you do not want to be moderated by the person who started this topic, create a new topic.
gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
May 27, 2014, 05:48:48 AM
 #1


Come riportato in un precedente thread qui sul forum, dal 20 febbraio 2014  a Udine è operativo il primo BATM (BTCitcoin ATM) mitteleuropeo.
Per la sua interessante collocazione geografica infatti, pur essendo istallato in territorio italiano, il primato gli spetta anche per le vicine Austria e Slovenia (è notizia solo di questi giorni di un'altra Lamassu istallata in un ostello a Lublijana).
Questo è uno dei motivi per cui questa macchina global (https://lamassu.is - costruttori americani, designer tedeschi, produzione portoghese e diffusione mondiale)  che eroga una moneta universale come il Bitcoin ha un'interfaccia utente in 3 lingue: inglese, italiano e FRIULANO (la mia lingua madre), entrambe le traduzioni delle ultime due lingue citate, da me curate. Questa novità era già evidente in un intervista del 30 dicembre scorso su Yahoo Finance e si può leggere qui:
http://finance.yahoo.com/news/bitcoin-atms-spreading-across-world-222000828.html
http://www.entrepreneur.com/article/230589
Vista quindi la sua novità, i risvolti sociali e di penetrazione territoriale, le implicazioni sul prezzo delle bitcoin erogate e molto altro, oltre all'offerta di vendita della criptovaluta che giustifica il posizionamento del presente post in questa sezione del forum, mi piacerebbe condividere l'esperienza operativa di questa macchina che, come qualcuno ha dichiarato, potrebbe essere considerata perfettamente inutile per le transazioni bitcoin in quanto la criptovaluta non abbisogna di macchine specifiche visto che si può trasferire via rete senza commissioni, ma è necessaria per la diffusione a livello di massa delle bitcoin,  forse la maggior lacuna attualmente riscontrata in questo sistema valutario decentralizzato.
Mentre in tutto il mondo l'istallazione dei primi "bancomat" ATM in BTCitcoin viene salutata come una grande novità ed esaltata dai media nazionali locali che la pongono in grande risalto, in Italia i grandi media dormono e tacciono, ad ennesima dimostrazione che viviamo in un paese in cui è in atto una sospensione della democrazia e l'opinione pubblica viene da loro sistematicamente anestetizzata. Nemmeno la Bitcoin Italian Fundation si è mossa per mettere nel giusto risalto la notizia del primo bancomat bitcoin in  Italia e anzi, pare che a qualcuno abbia dato fastidio che questo evento abbia avuto come sede Udine piuttosto che una grande città o addirittura la capitale Roma, tanto che il Presidente della fondazione, nonchè moderatore del presente forum Host Fat si è premurato di chiudere senza alcuna motivazione valida apparente il thread che annunciava la messa in funzione dell' apparecchiatura QUI
Voglio perciò ringraziare e segnalare un paio di articoli di blogger e testate indipendenti, gli unici che ne hanno dato coraggiosamente notizia per tempo:

http://www.bitcoinita.it/news/e-arrivo-il-primo-bancomat-per-bitcoin-italiano/
http://www.webnews.it/2014/03/12/friuli-primo-bitcoin-bancomat-italia-lamassu/

Per i motivi appena qui sopra esposti ed in mancanza totale di una legislazione in merito, come privato cittadino, ho acquistato, importato e messo a disposizione del pubblico in forma sperimentale questa macchina di marca Lamassu non prima però di essermi avvalso di un pool di avvocati e commercialisti per evitare qualsiasi problematica fiscale e legale. Ho inoltre dato disponibilità e collaboro attivamente con la locale Polizia Postale per tutto quanto ciò che riguarda le problematiche connesse alle bitcoin ed alla macchina da me importata.
 La suddetta BTCATM Lamassu è unidirezionale (rilascia bitcoin contro euro ma non viceversa) e, nel rispetto della normativa italiana sulla circolazione di denaro contante e degli inerenti limiti di transazione (€999,99), eroga bitcoin in 15 secondi in perfetta anonimità e sicurezza..
Attualmente collocata nei locali di una azienda artigianale su uno dei viali in entrata della città (viale Palmanova 420 a Udine), è  videosorvegliata e custodita.
Recentemente alla postazione BTCATM ho aggiunto un PIPER, dispositivo che genera paper-wallets (portafogli cartacei) in modo che chiunque, anche chi non possiede uno smartphone, un tablet o un personal computer, possa acquistare e conservare al sicuro le bitcoin acquistate  con la vending machine Lamassu.
Il funzionamento della Lamassu  è semplicissimo, basta far riconoscere al BATM il Qr-code del proprio wallet, introdurre le banconote ed attendere pochi istanti per vedersi accreditate le bitcoin corrispondenti.
Qui sotto le foto del BTCitcoin bancomat di Udine:



Il BTCATM Lamassu di Udine è accessibile in questi orari :
Dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 20.00
Sabato dalle 9.00 alle 13.00.

Per chi volesse utilizzarlo e servirsene, qui di seguito riporto tutti i siti dove il BTCitcoin Bancomat di Udine è iscritto e geolocalizzato e dove quindi potrete trovare tutte le indicazioni per raggiungerlo:

http://www.coinmap.org
http://www.openstreetmap.org/node/2739044697
http://www.coindesk.com/bitcoin-atm-map/
http://coinatmradar.com/bitcoin_atm/111/bitcoin-atm-lamassu-udine-viale-palmanova-420/

L'amicizia e la collaborazione che ho inoltre instaurato da subito con Lamassu ed il suo staff, oltre ad aver curato la traduzione in friulano ed italiano dell'interfaccia utente, mi permette di essere alpha-tester nello sviluppo del software gestionale remoto della macchina da loro prodotta (lato admin/operatore), in modo da poter così indicare ed applicare soluzioni su misura per qualsiasi tipo di problematica o di esigenza riscontrata sul campo.  
(qui sotto in foto con Zach Harvey, CEO di Lamassu )

La scelta da me fatta su Lamassu quale marchio e tipo di macchina da importare ed istallare è stata a lungo ponderata, sondando ciò che il mercato offre, la serietà con cui il costruttore si rapporta con la sua clientela, le qualità costruttive e di design del prodotto (la macchina è compatta e blindata 50x40x40cm dal peso di 54kg), la flessibilità di soluzioni pratiche all' interno della legislazione italiana (rispetto delle normative su privacy ed antiriciclaggio, soluzioni fiscali ecc.).
Ciò non toglie che il panorama ed il mercato dei BTCATM è in continuo movimento, i produttori  sono ormai + di una decina con varie soluzioni e prezzi ed il sottoscritto segue attentamente e con interesse questo settore.
Per chiunque fosse quindi interessato a acquistare od ospitare una di queste macchine ed usufruire dell'esperienza del sottoscritto, può tranquillamente contattarmi ai riferimenti che trova in calce a questo thread per avere consulenza ed un'offerta personalizzata alle sue esigenze.

Da ultimo, ma non certo per minore importanza, molti chiedono quanto strettamente attinente con questa sezione del forum cioè quale sia il prezzo praticato dal BTCATM di Udine.
In premessa ho già detto e ribadisco che questa macchina, essendo la prima istallata ed operante sul suolo nazionale, è fondamentalmente un esperimento e lo è in tutti i sensi, senza alcuna pretesa di generare introiti o plusvalenze.
Nonostante il suo peso ed ingombro, sono infatti disposto a portarla in visione e dimostrazione, qualora ve ne fosse opportunità, a meeting e convegni che riguardino le BTCitcoin e dove sia richiesta la mia presenza.
Anche per quanto riguarda il prezzo, questo viene adeguato alla quotazione aggiornata, all'utilizzo della macchina da parte dell'utenza (più utenti, + basso il prezzo e la tariffa applicata), all'ammortamento dei costi connessi.
Si tenga soprattutto presente che il BTCATM offre un servizio maggiore rispetto alle piattaforme exchanger dove tempistiche, burocrazia e privacy sono deterrenti rispetto a chi vuole velocemente ed agevolmente acquistare BTCitcoin. Il servizio è migliore anche rispetto all'offerta dei dealers (come anche il sottoscritto è) per la maggiore offerta di fiducia, anonimità e velocità nelle transazioni.
Considerato tutto ciò, è quindi normale che attualmente il prezzo sia un po' più alto rispetto alle precedenti opportunità descritte (exchangers e dealers), ma vi invito a seguire il ticker pubblicato qui sotto perchè il prezzo viene continuamente aggiornato ed adeguato.

BITCOIN ATM DI UDINE
ATTUALE PREZZO PER  1,00 EURO =


Chi volesse convertire i propri BTCitcoin in €uro può invece rivolgersi direttamente al sottoscritto anche attraverso questa inserzione



I vs commenti e feedback sono graditi.



  


PLAY NOW
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
Crypto.Conyo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 401
Merit: 250


View Profile
May 27, 2014, 05:22:21 PM
 #2

Ciao,
se posso permettermi, ti suggerirei di esporla in una qualche sala giochi o locale della riviera romagnola durante il periodo estivo, appena iniziato.
Novità ed attrazioni sono sempre bene accette nelle nostre zone. In cambio avresti una visibilità senza paragoni: turismo prevalentemente giovane e proveniente da tutta europa.

In bocca al lupo !
Gianluca95
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1162
Merit: 1000


View Profile
May 27, 2014, 05:33:59 PM
 #3

Ciao Luca, che carina la Lamassu  Grin Grin Grin

Ti do un consiglio, non ha molta visibilità da come l'hai posizionata, come dice Crypto.Conyo sopra ti consiglio di fare in modo di renderla più visibile !

Una domanda, qualche curioso ti ha mai chiesto di che si trattava?

gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
May 27, 2014, 07:15:48 PM
 #4

Ciao ragazzi, grazie per il contributo.
Tutto giustissimo quello che avete detto, infatti ci ho pensato anche io per quanto riguarda la ns riviera che logisticamente è anche + vicina: Lignano Sabbiadoro, Grado, Bibione , Caorle, Jesolo ecc.
Purtroppo sono in colpevole ritardo...avrei dovuto pensarci il mese scorso, prima dell'inizio stagione.
Qualcosa potrei riuscire a combinare anche adesso, ma ho sbagliato atteggiamento mentale e non ci ho pensato subito, preso da mille altre sollecitazioni.
Il BATM Lamassu è una macchina fisica e funziona in relazione al suo territorio dove è istallata.
Va quindi pubblicizzata per vie tradizionali con una campagna adeguata. Ed infatti è quello che sto approntando per la
postazione attuale che è comunque buona, su un viale di accesso e di scorrimento verso il centro città, ma che vede solo automobili passare e chi si ferma lo fa di proposito. Sto quindi approntando un tipo di pubblicità visuale, cartellonistica che possa essere incisiva, anche se so che neppure questo sarà sufficiente. Ho anche in mente altre belle iniziative che metterò in atto e di cui vi informerò qui.
Il vero problema sta nei media italiani, che ancora non si sono voluti accorgere di questa rivoluzione ed in generale nel livello di conoscenza che la gente ha rispetto a questo argomento.
Qui mi fermo, altrimenti vado off topic, ma molto ci sarebbe da dire...
Resto disponibile a chi avesse situazione e luogo appetibile. Contattatemi e mettiamoci d'accordo. La stagione turistica è solo all'inizio !!!
gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
June 12, 2014, 11:49:56 AM
 #5



http://btcgavrilo.wordpress.com/2014/06/12/la-bufala-dei-pennivendoli-di-regime-sul-primo-bitcoin-bancomat-in-italia/


BATM - BITCOIN ATM-BANCOMAT,NEWS
LA BUFALA DEI PENNIVENDOLI DI REGIME SUL PRIMO BITCOIN BANCOMAT IN ITALIA
12 giugno 2014

Ho letto questo articolo on line :

http://www.repubblica.it/tecnologia/2014/06/11/news/il_primo_bitcoin_bancomat_in_italia-88645518/

e mi è venuto un po’ da ridere perchè me l’aspettavo…


Facciamo un po' di chiarezza.
A molti sicuramente non piaccio per come la vedo  e per la maniera schietta con cui dico come la penso.
Me ne sbatto altamente se qualcuno si riterrà offeso, se ne facciano una ragione,  finchè vivrò nessuno mi impedirà di dire le cose come stanno, a qualunque costo.
Ritengo, proprio per questi motivi, di essere stato oggetto un vero e proprio boicottaggio sulla questione bancomat/ATM che ho importato ed istallato, operante a UDINE dal 20 febbraio 2014, IL PRIMO BANCOMAT/ATM BITCOIN IN ITALIA (purtroppo Udine è ancora Italia)a marca Lamassu.
Ho riportato qui di proposito il thread originale, in modo che tutti possano leggere e non vi siano dubbi sulla data  del post che ho pubblicato con tanto di foto dimostrativa sul forum di Bitcointalk.  Avevo precedentemente informato e chiesto aiuto alla Fondazione Bitcoin Italia nella persona del suo presidente Franco Cimatti (alias HostFat) per divulgare ai media nazionali quella che era a tutti gli effetti una Notizia: "Noi non stiamo dietro a nessuno in fatto di innovazione tecnologica, il mio era il terzo BitcoinATM istallato in Europa, dopo quello di Helsinki e quello svizzero. Avrei voluto perciò organizzare una conferenza stampa per la presentazione nazionale della mia Lamassu, ma mi sono però accorto da alcuni particolari che la cosa era stata accolta tiepidamente, dava fastidio infatti che qualcuno che non fosse della "CRICCA", facesse un exploit simile, a Udine poi... ( ma dove è?, si sarà chiesto qualcuno di questi geo-ignorantelli). Nonostante l'importanza che rivestiva la notizia (lo potete notare da come viene pubblicizzato adesso il Robocoin di Roma) nè Carola Frediani di Wired-Repubblica-Gruppo Espresso-PD a cui unica, ero stato indirizzato dal Franco Cimatti ( ma la Fondazione a che serve se non promuove queste cose?), nè alcuna testata nazionale si è interessata alla questione.
Avrei dovuto forse PAGARE per una Notizia VERA, di quelle che suscitano interesse e si vendono da sole, senza essere sponsorizzate dal regime o dalle cricche,ma  questi sono i media in Italia e mi son fatto l'idea che nemmeno la Fondazione Bitcoin sia esente da queste pecche. Unici a pubblicare infatti son stati solo Leonardo Brentegani di Bitcoinita.it e Marco Viviani di Webnews.it con contatti personali che voglio anche adesso ringraziare per l'imparzialità del loro comportamento. Invece dei media, l'attenzione in quei giorni invece l'ho avuta da certi squali sdentati, i ragazzotti spiantati di COIN CAPITAL che hanno cercato in tutti i modi di attribuirsi la notizia del primo bancomat italiano invitandomi a presentare sotto la loro egida (ma  a mie spese) ed ad istallare la Lamassu a ROMA ( perchè "sse ssà, Roma è sempre Roma caput mundi ahò"). Sono rimasti forse delusi e un po' male quando gli ho fatto capire che Roma è piuttosto decentralizzata  e di scarso interesse (530km) da dove vivo io , in mezzo all'Europa, a 180 km da Lublijana (capitale della Slovenia) a meno di 400 km da Milano(Italia) e a 450km da  Monaco di Baviera e da Vienna (capitale dell'Austria) e che la Lamassu andava necessariamente presentata a Udine dove l'avevo istallata . Vistisi spiazzati, i ragazzotti di Coin Capital, hanno  "intortato" il buon e bravo Guido Dassori e in tutta fretta, facendolo lavorare giorno e notte, hanno presentato al mondo ( italiota) un concept montato su un pc desktop spacciandolo alla stampa per " il primo bitcoin bancomat italiano" (ma io, subodorando l'operazione di questi individui, avevo già pubblicato il thread su bitcointalk). Grasse risate all over the world, vi risparmio quello che hanno detto in giro per il mondo quando hanno letto la notizia e visto le foto :-)... Anche l'avv. Cristina Aranguena che pare collabori attivamente con Coin Capital,  dichiarandosi massima esperta legale sui bitcoin in Italia, mi è sembrata invece + interessata a vendere la sua consulenza e il suo e-book che dare un indirizzo utile per le problematiche che le proponevo.. Si rassicuri avv. Aranguena, nonostante non abbia dato seguito alla nostra telefonata, non c'è stato alcun problema anzi, fortunatamente anche qui in Friuli esistono legali preparati che assieme ad altri fiscalisti hanno formato il pool di esperti (questi sì, veri esperti) che mi supporta nelle decisioni che da imprenditore con trentennale esperienza sono in grado di prendere da solo.
Se questi sono comunque in generale i personaggi che ruotano attorno alla Fondazione e a Cashless, ho la netta sensazione che non uscirà nulla di buono a livello legislativo in Italia, se e quando uscirà....lascio a voi il giudizi sui personaggi citati, ma vi voglio segnalare l'unico studio serio a livello legale e fiscale pubblicato agli inizi di aprile di quest'anno: Bitcoin e le altre criptomonete Inquadramento giuridico e fiscale Di Paolo Luigi Burlone e Riccardo de Caria
http://www.brunoleoni.it/nextpage.aspx?codice=15032
http://www.brunoleonimedia.it/public/Focus/IBL_Focus_234-De_Caria_Burlone.pdf
Anche le polemiche sterili su Lamassu bancomat SI/ bancomat NO le lascio a quelli come Stefano Pepe e BitcoinPlaza che hanno mille idee in testa, ma non ne realizzano mai una.
Chi infatti è stato ad Amsterdam alla Bitcoin2014 Conference come me, sa perfettamente che Lamassu ha presentato il secondo modulo, quello che eroga banconote in valuta fiat (euro) contro bitcoin e quindi anche per "i puristi dell'ATM", la mia è una macchina bancomat a tutti gli effetti. I due moduli  si integrano infatti per formare una macchina two-ways che nulla ha da invidiare a Robocoin, anzi è stilisticamente + bella e meno farraginosa nelle operazioni di cambio. Il fatto che io integri o meno il secondo modulo ha a che vedere con le farraginosità burocratiche italiote, null'altro.
Per questo è da elogiare invece  Federico Pecoraro, il giovane imprenditore che si è sobbarcato i costi ingenti e le pastoie burocratiche italiote per importare i robocoin (2) istallati a Firenze e a Roma . Da qui la notizia dei pennivendoli di Repubblica di oggi che, poveretti ed ignoranti come gli asini, chiamano quello della stazione Termini "IL PRIMO BANCOMAT BITCOIN IN ITALIA".
Una sonora pernacchia" alla Totò" vi sommergerà voi e il partito che vi sovvenziona.
A Federico invece, con il quale sono rimasto in contatto tutti questi mesi, faccio un grosso "in bocca al lupo" per la sua avventura con i robocoin, gran belle e costose ed ipertecnologiche  macchine, a cui si può appuntare solo il "difetto" di essere lente e farraginose nelle operazioni di transazione (una ventina di minuti almeno, altro che i 15 secondi di Lamassu) dovute anche alle lunghe procedure di riconoscimento di chi vuole fare una transazione, non richieste dalla legislazione italiana e che tra le altre vanno contro ad un altra legge/diritto: quello sulla privacy.
Tutto quanto sopra riportato perchè sia chiaro e pubblico che il PRIMO BITCOIN BANCOMAT/ATM ISTALLATO IN ITALIA E' E RESTA INCONTROVERTIBILMENTE QUELLO DI UDINE (20/02/2014)
Potete tranquillamente verificarlo nel thread che Franco Cimatti, HostFat, moderatore di questo forum, ha deciso unilateralmente di chiudere : https://bitcointalk.org/index.php?topic=480021.0
gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
June 19, 2014, 02:29:44 AM
 #6

AGGIUNTO NUOVO SITO DI LOCALIZZAZIONE BITCOIN ATM-BANCOMAT.

http://coinatmradar.com/bitcoin_atm/111/bitcoin-atm-lamassu-udine-viale-palmanova-420/
Italian Technology
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 51
Merit: 0


View Profile
August 02, 2014, 06:49:39 PM
 #7

Pensate di installarne altri in giro per l'Italia? E poi come mai avete scelto Lamassu che e' l'unico che acquista solo Bitcoin e non li vende?
gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
August 04, 2014, 04:59:32 PM
 #8

L'idea di estendere una rete di questi BATM è sicuramente nelle nostre intenzioni, il problema è però legato all'informazione tecnologica : in Italia ancora troppo pochi conoscono cosa sia Bitcoin e la maggior parte ne ha un' idea distorta e sbagliata soprattutto grazie al terrorismo mediatico perpetrato dai soliti poteri forti (banche-finanza-editoria) che non vedono certo di buon occhio la libertà che questa criptovaluta crea. Si tratta quindi di un investimento con ritorni a medio-lungo termine che vanno fatti con oculatezza.
E' proprio per questi motivi che ho scelto Lamassu: rispetta in assoluto l'anonimità, nessuna norma KYC-AML (antiriciclaggio), solo i 999,99€ a transazione come max settato, nessuna richiesta di documenti o scansione del palmo della mano o altre c..zzate che registrano chi sei e cosa stai facendo e perchè lo fai. Sei completamente libero, vieni, scansioni il tuo qr.code, introduci le banconote, clicchi lo schermo, ricevi immediatamente le tue bitcoin e te ne vai...il tutto in meno di 15 secondi!
Aver scelto Lamassu oneway (solo €uro-----> BTC) è anche conforme all'ideologia di fondo del Bitcoin : una criptomoneta libera che rende pienamente padrone del proprio denaro e delle proprie ricchezze chi la possiede. Che senso avrebbe dare la possibilità a chi hai liberato dalla schivitù del denaro delle banche di ritornare a quella fregatura che si chiama €uro (o USD)??
P.S. se poi hai proprio bisogno di cambiare BTC----->€uro in rete trovi un sacco di gente, me compreso, che possono risolverti questo problema...

gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
August 06, 2014, 09:32:39 AM
 #9


BATM DI UDINE - EFFETTO AMERICANO


Sabato mattina 2 agosto il BATM di Udine ha avuto la visita di una giovane coppia americana che vive e lavora a una 70ina di km da Udine . Entusiasti bitcoiners, hanno scoperto su uno dei siti di geolocalizzazione di Bitcoin ATM di avere  una di queste macchine abbastanza vicino a casa e sono venuti a provarla acquistando una certa sommetta di BTCitcoin.
Sono rimasti a tal punto contenti che hanno voluto fotografarsi e mettere in rete questa loro esperienza come si può vedere dalla foto




e con la pubblicazione di un post su Reddit (clicca QUI per seguirlo e leggere i commenti entusiastici)

Beh, la cosa ha avuto un effetto, per così dire "virale", accumulando in pochissime ore oltre 9000 visite e decine di commenti tanto da  rimbalzare anche su facebook (grazie a Davide Danesin per la segnalazione!) ed altri social network.
Una bella e spontanea pubblicità insomma,  grazie a questa fantastica coppia che ho potuto conoscere solo al telefono avendomi contattato quando erano presso il BATM LAMASSU.
Mi hanno promesso che torneranno presto e che ci conosceremo di persona, magari di fronte a un buon bicchiere di vino friulano.

Un altro modo per dire che, nonostante l'importanza di garantire l'anonimità nelle transazioni che il BATM Lamassu di Udine offre rispetto a tutti gli altri BATM, la voglia di conoscersi e fare amicizia è lo stesso molto grande nella comunità BTCitcoin...

Per ultimo posso affermare  che l'interesse verso le BTCitcoin del territorio in cui vivo e opero è aumentato visibilmente nell'ultimo mese a pari passo con l'aumento delle visite presso il BATM di Udine...   
armory
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 392
Merit: 250


View Profile
October 09, 2014, 11:26:40 AM
 #10

in che senso collabori con la polizia postale?
gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
October 09, 2014, 11:24:15 PM
 #11

in che senso collabori con la polizia postale?

Nel senso che mi hanno chiamato per sapere un po' come funziona il BATM, perchè anche loro non ne sapevano nulla e li ho rassicurati sulla legittimità e sui limiti di transazione rispettosi delle normative italiane...
gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
November 24, 2014, 12:56:13 AM
 #12

Traduco e ripubblico un articolo interessante di CoinDesk sulla redditività dei BTM (Bitcoin bancomat) LAMASSU nel loro primo anno di attività. Io, per chi ancora non ne fosse a conoscenza, sono proprietario ed operatore del primo Bitcoin Bancomat ( BATM) istallato ed operante in Italia (dal 20 febbraio 2014), il terzo in Europa dopo quello di Helsinki (Fi) e Zurigo(Ch), ed è a marca Lamassu. Sebbene mesi fa fossi stato invitato da Lamassu a inviare i dati statistici della mia macchina, non ho voluto ottemperare in quanto ho ritenuto che non fossero ancora significativi. In Italia la criptovaluta Bitcoin è in larga parte ancora sconosciuta e il servizio bancomat da me proposto è ancora considerarsi sperimentale. In questi mesi la frequenza di clienti presso il BTM Lamassu di viale Palmanova 420 a Udine è sicuramente aumentata di molto e sebbene ancora non sufficientemente rilevante, comincia a farsi interessante. Il ROI, ovvero l'ammortamento dei costi del mio BTM Lamassu, non è stato ancora raggiunto, ma conto che lo sia nell'arco breve dei prossimi mesi e mi giudico ampiamente soddisfatto della sua crescita. Voglio spezzare una lancia anche in favore di Lamassu, di Zach Harvey che ho conosciuto personalmente assieme a suo fratello alla conferenza mondiale sui Bitcoin di Amsterdam nello scorso maggio, e di Neal Conner, capo del servizio di supporto e assistenza di Lamassu con cui ho instaurato un'ottima collaborazione diventando pure un alpha tester. Mia è infatti la traduzione in italiano e friulano delle disposizioni che la macchina fornisce a video al cliente che intende effettuare il cambio in bitcoin. Non solo, ma devo dire di non esser stato mai lasciato solo quando la macchina ha presentato dei problemi, come può succedere per un servizio cosi nuovo e tecnologicamente avanzato come il bancomat da bitcoin, ed anche per quanto riguarda il problema del collegamento con Bistamp, abbiamo trovato la soluzione in un tempo ragionevole, sottolineando che questa funzione si è resa disponibile solo all'inizio dell'estate e che prima la macchina era perfettamete funzionante lo stesso anche se non salvaguardava dalla volatilità del Bitcoin. Concludo dicendo che quando ho acquistato il BTM sul mercato c'erano solo due costruttori, Robocoin e Lamassu, oggi a distanza di un anno sono più di trenta al mondo i costruttori di macchine distributrici di bitcoin, ma Lamassu resta secondo me di gran lunga la migliore, premiata come tale anche nella citata conferenza di Amsterdam. Essa, rispetto a tutte le altre, riassume le doti di semplicità e velocità nelle operazioni garantando quello che molti cercano ed hanno trovato nel bitcoin: l'anonimità nel possesso e nella spesa dal proprio denaro.
Buona lettura
Gavrilo

COINDESK

Pete Rizzo (@pete_rizzo_) | Pubblicato il 21/11/2014 at 04:50 GMT

LamassuIl produttore di Bitcoin ATM Lamassu ha pubblicato nuovi dati con l'obiettivo di illustrare come il suo prodotto di punta si sta rivelando proficuo per i proprietari.

Lamassu ha riportato che i suoi gestori di bitcoin ATM elaborano una media di $ 20.000 di controvalore in bitcoin ogni mese, mentre le macchine collocate in posizione privilegiata e strategica eseguono transazioni fino a $ 40,000 - $ 60,000 al mese.

La pubblicazione dei dati esce dopo più di un anno dalla consegna della prima macchina bancomat in bitcoin costruita da Lamassu ed è il risultato di un sondaggio interno che chiedeva ai clienti operatori della società di riportare informazioni anonime sul volume e gli incassi fatti in questo periodo.

Intervistato da CoinDesk, l'amministratore delegato di Lamassu, Zach Harvey, è arrivato alla conclusione che , nonostante la recente battaglia tra bitcoin e dollaro americano, il consumatore medio rimane fortemente interessato alla criptovaluta digitale.

Harvey ha detto:

    "Quello che la nostre macchine rappresentano è l'uomo della strada, la persona che è interessata per lo più a convertire dai 10 ai 200 dollari. Non sapevamo cosa aspettarci, c'è sempre un punto di domanda finchè non ti accorgi che i tuoi operatori sono attualmente in attivo e che questo è veramente un servizio che funziona. "

Il sondaggio di Lamassu ha rilevato che i suoi clienti operatori guadagnano tra i 1000 e i 3000 dollari  al mese su una commissione media applicata alle transazioni eseguita da ogni singola macchina del 5,5%. Il che equivale ad un guadagno annuale per ogni operatore tra i 12.000 e i 36.000 dollari a macchina.

Harvey ha definito "prime location" (località di primaria rilevanza) quelle dove il bitcoin bancomat è facilmente accessibile citando le unità istallate a New York City e ad Helsinki in Finlandia come esempi di prime locations.

La società sostiene di aver cominciato a richiedere dati agli operatori già dalla scorsa estate e che considera il quadro dipinto attualmente come una riproduzione piuttosto fedele dell'esperienza degli operatori.

"Questi sono i dati numerici che abbiamo ottenuto ritornandoci sopra e controllando più volte"  ha aggiunto Harvey.
Cosa dicono gli operatori

CoinDesk ha raggiunto un certo numero di proprietari/operatori di Lamassu BTM (Bitcoin Teller Machines/Bitcoin Bancomat) per verificare se il quadro offerto dalla società riflette veramente le attività sul campo.

Alcuni, come il co-fondatore di Liberty Teller Chris Yim, che opera con un certo numero di macchine nella area metropolitana di Boston , per esempio, trovano che i numeri dati siano estremamente accurati.

"Il volume mensile è simile a quello che vediamo dalle nostre macchine incrementali," ha detto, prima di sottolineare che i guadagni effettivi dell'operatore dipendono dalle tariffe applicate dai proprietari.

Allo stesso modo, Adam O'Brien, presidente di Bitcoin Solutions, ha riferito che i numeri erano "a posto" per quanto riguarda gli introiti delle macchine succitate Comunque, egli ha sottolineato,  Bitcoin Solutions carica una commissione dell' 8% sulle sue unità.

O'Brien ha proseguito suggerendo che i suoi volumi erano inferiori rispetto alla media presentata da Lamassu, aggiungendo: " La nostra Lamassu di Edmonton ha avuto oltre $70.000 di volume lordo dal suo lancio in febbraio."
Le sofferenze dei mercati emergenti

Benchè gli operatori dei mercati più sviluppati in bitcoin trovino che le statistiche siano accurate, i proprietari di BTM nelle regioni appena emergenti in questa tecnologia raccontano una storia diversa.

Pablo Gonzalez, amministratore delegato di Bitso, bitcoin exchanger con sede in Messico, ha sottolineato che la sua Lamassu processa solo $3000 al mese in transazioni e non sta generando alcun profitto.

Di più, Gonzalez riporta di essere soddisfatto della propria unità, che serve per aiutare a promuovere sia la sua attività principale, sia il Bitcoin alla comunità più ampia.

"Sapevamo che quando abbiamo acquistato il nostro BTM eravamo posizionati su un mercato nascente per il bitcoin ," ha detto, prima di aggiungere che si aspetta che l'interesse cresca all'incrementarsi dell'adozione della criptovaluta.

L'operatore BTM con base in Slovacchia Marián Jančuška, per contro, indica che la sua macchina ha a lungo sofferto di frequenti interruzioni relative alla sua connessione con l'axchanger bitcoin Bitstamp.

" Ho dovuto disabilitare l'interfaccia per stabilizzare nuovamente la macchina. Ci son volute circa due settimane perchè la Lamassu mi inviasse un aggiornamento che lavorasse con l'interfaccia Bitstamp ," ha spiegato Jančuška.

Jančuška ha dichiarato che a causa di questi problemi, La sua macchina processa appena 10.000 € al mese e che non è ancora redditizia.
adec76
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 10
Merit: 0


View Profile
November 24, 2014, 01:14:38 PM
 #13

Volevo rimgraziarti personalmemte per il tempo dedicatomi (più di un'ora), spiegandomi per filo e per segno il funzionamento del BATM Lamassu.
Grazie!
gavrilo
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 264
Merit: 250



View Profile
August 05, 2015, 01:06:42 PM
 #14


A un anno e mezzo di distanza la stampa locale si accorge della "novità"  Grin

Complimentoni!!

Vi posto l'intera pagina con gli articoli relativi:


Naturalmente di sentire il diretto interessato non se ne parla, nè certamente vado io a cercarli, ma mi son permesso di fare delle ipotesi sulla questione riportate poi con un post sul mio blog:

http://www.gavrilobtc.it/il-boom-del-bitcoin-risveglia-la-provincia-tranquilla-03082015/

Il BTM naturalmente funziona ed ha una crescente affluenza...

Saluti
Mattia92
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 59
Merit: 0


View Profile
December 10, 2017, 01:52:55 PM
 #15

Quanti BTC vengono acquistati al mese mediamente? Non riesco a capre qual è il feedback reale...
MinatorePazzo
Member
**
Offline Offline

Activity: 100
Merit: 10


View Profile
December 17, 2017, 03:18:16 PM
 #16

Utente disponibile e veloce nel rispondere, acquistato btc e in pochi minuti li avevo sul wallet, alla prossima Wink
Pages: [1]
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!