Bitcoin Forum
July 31, 2021, 11:20:13 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.21.1 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 2 3 4 5 [6] 7 8 9 »  All
  Print  
Author Topic: Sicurezza: oltre gli aspetti tecnici.  (Read 17377 times)
gbianchi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2198
Merit: 1378



View Profile
February 26, 2018, 11:40:18 AM
 #101


Non so se sia "effetto Iene" o una pura coincidenza ma la questione low profile andrebbe forse messa più in evidenza:

qualche giorno di ferie, vado a sciare.... in pausa pranzo al rifugio gruppo di ragazzi seduti in fianco a noi con tizio che ad alta voce, quasi a voler farsi notare da tutti (??), parla di bitcoin & co ai suoi amici...

consapevole di essere molto bravo sugli sci, la tentazione di avvicinarmi al genio che sbandierava il cellulare/coinbase ("vedi... quasi +900% da ottobre"), strapparglielo dalle mani e sparire giù a tutta velocità è per un attimo stata molto forte  Grin Grin


Eh ma non e' cosi' semplice prende coscienza di questo "lato oscuro" del possesso dei Bitcoin.
Inoltre e' totalmente contrario al principio di evangelizzazione che molti hanno usato fin dall'inizio.

Inosmma, temo che dovranno capitare parecchi fattacci prima che la gente comprenda a fondo che rischio (enorme)
corre con il possesso  delle crypto, che essendo un possesso "mentale" e non "materiale"
li rende cosi' pericolosi.


Quote
[OT]
scusate ma nel servizio parlano di pagamenti in bitcoin da 3 euro.
mi sfugge qualcosa ? io certi giorni pago 30 euro di fee...
[/OT]


Due settimane fa ho ricevuto un pagamento BTC per 45$.... non so se da utente completamente nuovo o uno che ne ha tanti da buttare, ha praticamente insistito lui a usare BTC anche se gli avevo fatto notare sarebbe stato per niente conveniente.... morale se vuoi ti linko la transazione, veramente per poco le fee non hanno superato l'importo della transazione stessa (0.004 btc ricevuti, costo 0.0034)  Shocked


Boh quella storia che c'e' un intero paese che quotidianamente fa scambi in bitcoin...
sara', li volevo vedere quando c'era la mempool straripante con decine di migliaia di transazioni in attesa
e le fee a 100 euro.
 

GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
1627773613
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1627773613

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1627773613
Reply with quote  #2

1627773613
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1627773613
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1627773613

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1627773613
Reply with quote  #2

1627773613
Report to moderator
1627773613
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1627773613

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1627773613
Reply with quote  #2

1627773613
Report to moderator
Speculatoross
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 490
Merit: 353


this is not a bounty avatar


View Profile
February 26, 2018, 12:26:23 PM
 #102

Boh quella storia che c'e' un intero paese che quotidianamente fa scambi in bitcoin...

Si era giusto una segnalazione di esperienza personale su una transazione di basso importo e fee assurda!

Il servizio sulle Iene e la storia di Rovereto l'ho presente ma per me o le registrazioni sono state fatte qualche mese fa e dunque il tutto sarebbe più verosimile (hostfat quando sei stato intervistato? Smiley), oppure è un po' romanzato, la bitcoin valley di Rovereto esiste ma oggi come oggi nessuno ci paga un caffè/aperitivo

Jessy11
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 10
Merit: 0


View Profile
February 26, 2018, 12:38:00 PM
 #103

Negli anni mi e' capitato di vedere decine di thread sugli aspetti di sicurezza tecnica delle cryptovalute:
E' meglio il cold wallet o una chiavetta usb ? come generare le password sicure ? come evitare hackeraggi ? ecc. ecc,
raramente pero' vedo thread che parlano di sicurezza personale.

Mi spiego meglio:

Il paradigma "be your own  bank" sposta su se stessi anche il problema di "custodire" i propri averi.
Le banche sono ampiamente attrezzate per la custiodia, caveaux, sistemi di allarme,
guardie, sistemi di controllo... che le garantisce il piu' possibile da furti e rapine.

se una persona usa le criptovalute, assume anche l'onore onere di custodirle.

Molti penseranno che questo non e' un vero problema, nel senso che le crypto sono
"virtuali", ossia ci sia poco o nulla da custodire.

In realta' nelle cripto c'e' molto da costodire: e' "il segreto" che ci permette di usarle,
e questo segreto puo' essere una password, il luogo dove custodiamo un cold wallet,
o magari proprio la nostra mente, se uno si fida della sua memoria e si tiene memorizzate le password di accesso.

E la differenza con le valute tradizionali qui e' eclatante: se uno viene in possesso del "segreto",
riesce immediatamente a imbastire una transazione verso un altro address... e a quel punto e' tutto perduto.

Tra i ladri comuni probabilmente la cultura delle crypto e' ancora pochissimo diffusa, e per ora
penso che si possa sare tranquilli, ma credo sia questione di poco tempo il sentire delle prime rapine di crypto,
e non intendo furti informatici, che gia' avvengono, ma proprio rapine tradizionali,
col ladro che in qualche modo costringe il derubato a "consegnargli" il denaro.

E qual'e' il modo migliore per un delinquente comune di impossessarsi crypto ?

Secondo me non e' impazzire con la parte tecnica, bensi' un approccio molto piu' brutale ma efficace:

1) individuare una persona che ha delle crypto (perche' lo ha detto, perche' le usa, in qualche modo...)

2) costringerlo a rivelare "Il segreto"

3) fare transazioni verso address fuori dal suo controllo (= rapinare)


Ora, detto cosi' sembra tutto banale e superficiale, ma in realta' credo che ognuno
di questi punti andrebbe approfondito.

ad esempio il punto 1) e' vero che la gente che fa "evangelizzazione" si fa consocere, insegna e diffonde l'uso delle crypto,
ma contemporaneamente fa sapere di usare quete monete e probabilmente di possederene.
Tutto cio' li espone ad un rischio, che magari attualmente non e' enorme, ma in futuro crescera' sempre piu'.
se tutti sanno che possiedi milioni di euro in crypto, lo verranno a sapere anche dei ladri/rapinatori/malviventi.
E non e' bello.

nel punto 2) i metodi possono essere diversi (si sentono casi simili anche per poche centinaia di euro nella valuta comune:)
ti entra gente in casa e ti fa passare un brutto qurto d'ora finche' non sveli dove tieni i soldi
ti rapiscono un caro e non lo lasciano finche non paghi tot
ecc. ecc.

il punto 3 e' quello che rende tutto estremamente piu' rischioso rispetto alle valute tradizionali:
quando i ladri capirano che si puo' fare SUBITO una transazione senza intermediari (banche polizia ecc)
ma semplicemente "convincendo" il propietario delle crypto a farla, capiranno che rubare delle crypto
e poi farla franca sara' facilissimo.


Su tutti questi argomenti vi inviterei a riflettere e mi piacerebbe conoscere il parere di esperti di
sicurezza (non informatica, sicurezza personale)






Ciao premetto che non sono esperta ma una domanda mi sorge spontanea...Mi riferisco al punto numero 2, in che modo puoi essere minacciato o rapinato se in questo caso la cosa non avviene fisicamente??
jack0m
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2618
Merit: 1394


View Profile
February 26, 2018, 01:23:42 PM
 #104

Ciao premetto che non sono esperta ma una domanda mi sorge spontanea...Mi riferisco al punto numero 2, in che modo puoi essere minacciato o rapinato se in questo caso la cosa non avviene fisicamente??

come non fisicamente?? L'ultimo hanno cominciato a tagliuzzarlo finché non gli ha dato quello che volevano: più fisicamente di così...

Money is a hoax. Debt is slavery. Consumerism is toxic.
alexrossi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2800
Merit: 1386


Join the world-leading crypto sportsbook NOW!


View Profile WWW
February 26, 2018, 03:00:52 PM
 #105

Mi chiedo se la banca può essere davvero una soluzione, nell'era digitale. Se una persona viene rapita e minacciata a fare un bonifico dall'ebanking, con la possibilità dei rapinatori di aspettare x giorni con il malcapitato (o peggio, un familiare) per prelevare senza che la polizia sappia nulla i soldi, siamo più o meno sul livello dei bitcoin

  ▄▄█████▄▄███████▄▄
 ███████████
     ▀▀███▄
█████████████        ▀██▄
█████████████          ██▄
███████████            ██▄
██▀▀█████▀▀              ██
██                       ██
██                       ██
▀██                     ██▀
 ▀██                   ██▀
  ▀██▄               ▄██▀
    ▀███▄▄       ▄▄███▀
       ▀▀█████████▀▀
███████████    LEADING CRYPTO SPORTSBOOK & CASINO    ███████████
MULTI
CURRENCY
1500+
CASINO GAMES
CRYPTO EXCLUSIVE
CLUBHOUSE
FAST & SECURE
PAYMENTS
..PLAY NOW!..
Speculatoross
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 490
Merit: 353


this is not a bounty avatar


View Profile
February 26, 2018, 03:25:15 PM
 #106

Mi chiedo se la banca può essere davvero una soluzione, nell'era digitale. Se una persona viene rapita e minacciata a fare un bonifico dall'ebanking, con la possibilità dei rapinatori di aspettare x giorni con il malcapitato (o peggio, un familiare) per prelevare senza che la polizia sappia nulla i soldi, siamo più o meno sul livello dei bitcoin

Certo però i soldi (fiat) sono legati alla tua persona quindi se te li rubano come descritto, puoi fare denuncia, sei tutelato dalle leggi, puoi ottenere un rimborso.

Il discorso su questo 3d era più legato al fatto che il possessore dei btc è il numero (indirizzo+priv key) su cui sono depositati e una volta fatta la transazione non si torna indietro; oltre appunto alla quasi assente tutela legale (puoi denunciare rapimento e furto, ma anche se dimostri che i btc erano "tuoi" non c'è un ente garante che te li restituisce)

duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1568
Merit: 1610


View Profile
February 26, 2018, 08:46:13 PM
 #107

Mi chiedo se la banca può essere davvero una soluzione, nell'era digitale. Se una persona viene rapita e minacciata a fare un bonifico dall'ebanking, con la possibilità dei rapinatori di aspettare x giorni con il malcapitato (o peggio, un familiare) per prelevare senza che la polizia sappia nulla i soldi, siamo più o meno sul livello dei bitcoin

Certo però i soldi (fiat) sono legati alla tua persona quindi se te li rubano come descritto, puoi fare denuncia, sei tutelato dalle leggi, puoi ottenere un rimborso.

Il discorso su questo 3d era più legato al fatto che il possessore dei btc è il numero (indirizzo+priv key) su cui sono depositati e una volta fatta la transazione non si torna indietro; oltre appunto alla quasi assente tutela legale (puoi denunciare rapimento e furto, ma anche se dimostri che i btc erano "tuoi" non c'è un ente garante che te li restituisce)

I bonifici non sono rimborsabili: puoi annullarli se il bonifico non è ancora stato accreditato sul conto del ricevente, in caso contrario puoi chiedere la restituzione della somma ma non è detto che ciò avvenga.
Qui vengono descritte le possibilità:
https://www.laleggepertutti.it/127309_come-annullare-un-bonifico-bancario#Come_fare_se_la_banca_non_puo_piu_annullare_il_bonifico

dico che "non è detto che ciò avvenga" perché se nel frattempo il ricevente avesse già bonificato altrove o prelevato..... hai voglia a intentar causa con i tempi della giustizia italiana!

Comunque per rispondere ad alexrossi   direi che un'estorsione fatta con bonifico ha il grave difetto di essere tracciabile: tu il bonifico lo fai verso un iban del quale quindi puoi seguire a posteriori le tracce. Con  i bitcoin invece no, come ben sai.

Anche la possibilità che ventili di fare un prelievo (costretto a farlo mentre un rapitore tiene in ostaggio un tuo familiare) non è così facile da fare perché il prelievo viene concesso subito solo se la somma è "modesta". Per cifre grosse (e di questo si stava qui parlando) la banca ha facoltà di prendersi qualche giorno per darti i soldi. Vedi per esempio qui:
https://www.brocardi.it/codice-civile/libro-quarto/titolo-iii/capo-xvii/sezione-i/art1834.html

dal quale cito:
Quote
Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed è obbligata a restituirla (1) nella stessa specie monetaria (2), alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l'osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi (3).

Quote
(3) Il preavviso costituisce un onere a carico del depositante.

Dal punto di vista delle situazioni che stiamo immaginando questi potenziali "ritardi" costituiscono - paradossalmente - un vantaggio.
gbianchi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2198
Merit: 1378



View Profile
February 26, 2018, 11:22:44 PM
 #108

Boh quella storia che c'e' un intero paese che quotidianamente fa scambi in bitcoin...

Il servizio sulle Iene e la storia di Rovereto l'ho presente ma per me o le registrazioni sono state fatte qualche mese fa e dunque il tutto sarebbe più verosimile (hostfat quando sei stato intervistato? Smiley), oppure è un po' romanzato, la bitcoin valley di Rovereto esiste ma oggi come oggi nessuno ci paga un caffè/aperitivo

[OT]

questo vuol dire che come al solito l'informazione e' approssimativa,
non contestualizzata, forviante.

Non mi sento un pivellino nelle cripto, ma quel servizio mi ha fatto
davvero venire un dubbio che mi ero perso qualcosa...

E se un nuovo vede il servizio, immagina di poter davvero comprare
le bibite con i bitcoin.

vabbe'.

[/OT]


GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
jack0m
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2618
Merit: 1394


View Profile
February 26, 2018, 11:45:29 PM
 #109

Boh quella storia che c'e' un intero paese che quotidianamente fa scambi in bitcoin...

Il servizio sulle Iene e la storia di Rovereto l'ho presente ma per me o le registrazioni sono state fatte qualche mese fa e dunque il tutto sarebbe più verosimile (hostfat quando sei stato intervistato? Smiley), oppure è un po' romanzato, la bitcoin valley di Rovereto esiste ma oggi come oggi nessuno ci paga un caffè/aperitivo

[OT]

questo vuol dire che come al solito l'informazione e' approssimativa,
non contestualizzata, forviante.

Non mi sento un pivellino nelle cripto, ma quel servizio mi ha fatto
davvero venire un dubbio che mi ero perso qualcosa...

E se un nuovo vede il servizio, immagina di poter davvero comprare
le bibite con i bitcoin.

vabbe'.

[/OT]



bè se il barista è disposto a fargli credito e aspettare un mesetto che passi la transazione, si può fare... Lo scorso dicembre, quando le fee medie erano sui 400 sat/byte, avevo provato a fare una transazione di prova di poche migliaia di satoshi, mettendo fee di 1 sat/byte... pensavo che la rete l'avesse rimbalzata del tutto e che fosse ormai caduta nell'oblio, invece dopo un mese circa è stata confermata Wink

Money is a hoax. Debt is slavery. Consumerism is toxic.
Pindolazzo
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 25
Merit: 9


View Profile
February 28, 2018, 06:51:46 AM
 #110

beh ora come ora tornare a pagare un caffè è plausibile le fee sono tornate a livelli accettabili, (sui 10-15 cent di euro)

Tornando on topic, è un discorso che involontariamente (senza sapere di questa discussione) ho affrontato anche in chat di telegram, in particolare chiedevo a persone di spicco del panorama italiano (non faccio nomi per evitare che qlc segua questo thread a malo scopo), se loro sono preoccupati seriamente della cosa. E ho ricevuto risposte molto vaghe che tendevano più che altro a sminuire la cosa, solo uno mi ha detto di essere preoccupato.

Se un malintenzionato segue le loro conferenze, interviste, interventi sui media ecc, penso possa farsi una vaga idea (o in certi casi molto precisa) di quanta ricchezza posseggano e io veramente fossi in loro mi sentirei una certa ansia addosso, esporsi così tanto nel mondo cripto può essere veramente deletereo in certi casi.

Probabilmente credo che in futuro i grandi hodler di btc che in qualche modo negli anni hanno volontariamente o involontariamente fatto pubblicità a se stessi, debbano necessariamente affidarsi a servizi di custodia, immagino ad esempio crearsi un wallet ad hoc (paper, hw o altro), far visita a 2-3 banche e mettere una copia del seed in una cassetta di sicurezza nel caveau.

Magari è veramente sopravalutato il problema sopratutto nei paesi come il nostro dove bene o male siamo in sicurezza, d'altronde quanti ricchi italiani hanno alle pareti quadri famosi, o cimeli di inestimabile valore in casa eppure difficilmente si sente parlare di rapine in questo campo, come detto basta non dire a tutti "io ho a casa un Picasso" e facilmente nessuno verrà mai a romperti le balle, se lo dici in giro c'è la seria prob che se quel quadro vale molto vengano e te lo prendano con la forza.

Intanto nel mondo: https://it.cointelegraph.com/news/russian-crypto-developer-beaten-robbed-of-300-btc-on-moscow-streets

Pindol
gbianchi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2198
Merit: 1378



View Profile
February 28, 2018, 09:41:12 AM
 #111

a a 2-3 banche e mettere una copia del seed in una cassetta di sicurezza nel caveau.

Magari è veramente sopravalutato il problema sopratutto nei paesi come il nostro dove bene o male siamo in sicurezza, d'altronde quanti ricchi italiani hanno alle pareti quadri famosi, o cimeli di inestimabile valore in casa eppure difficilmente si sente parlare di rapine in questo campo, come detto basta non dire a tutti "io ho a casa un Picasso" e facilmente nessuno verrà mai a romperti le balle, se lo dici in giro c'è la seria prob che se quel quadro vale molto vengano e te lo prendano con la forza.

Pindol

Attento che bitcoin introduce una modalita' di proprieta' totalmente nuova: fondamentalmente possiedi una password (la chiave privata)
che ti da' accesso a un capitale (che puo' anche essere ingente).
Inoltre questa password ti permette di fare una transazione in tempi brevissimi ed in modo irreversibile.

Prova a pensare l'esempio del quadro: e' vero, uno lo puo' rubare, ma poi deve essere in grado di trasportarlo
e smerciarlo, e sicuramente il ladro ci prendera' un valore misero rispetto al valore reale,
caricandosi inoltre di molti rischi (nello smerciarlo potrebbe essere individuato ed arrestato)

Con i bitcoin tutto cio' cambia: se rubi 100 bitcoin, li hai subito a disposizione e li puoi spendere,
magari facendoti scrupolo di passarli in un mixer, il giorno dopo.

Insomma ragionaci, ma ti accorgerai che rubare bitcoin sarebbe il miglior tipo di furto che un ladro
potrebbe  fare, a parte rubare i contanti, ma la gente ormai tiene veramente pochi contanti
in casa (proprio per questo motivo)


GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
alexrossi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2800
Merit: 1386


Join the world-leading crypto sportsbook NOW!


View Profile WWW
February 28, 2018, 10:00:08 AM
 #112

Probabilmente credo che in futuro i grandi hodler di btc che in qualche modo negli anni hanno volontariamente o involontariamente fatto pubblicità a se stessi, debbano necessariamente affidarsi a servizi di custodia, immagino ad esempio crearsi un wallet ad hoc (paper, hw o altro), far visita a 2-3 banche e mettere una copia del seed in una cassetta di sicurezza nel caveau.

Es: ti sequestrano il figlio e chiedono l'invio di btc. Cosa gli dici? "Ho il multisig che mi protegge" ?  Grin

  ▄▄█████▄▄███████▄▄
 ███████████
     ▀▀███▄
█████████████        ▀██▄
█████████████          ██▄
███████████            ██▄
██▀▀█████▀▀              ██
██                       ██
██                       ██
▀██                     ██▀
 ▀██                   ██▀
  ▀██▄               ▄██▀
    ▀███▄▄       ▄▄███▀
       ▀▀█████████▀▀
███████████    LEADING CRYPTO SPORTSBOOK & CASINO    ███████████
MULTI
CURRENCY
1500+
CASINO GAMES
CRYPTO EXCLUSIVE
CLUBHOUSE
FAST & SECURE
PAYMENTS
..PLAY NOW!..
gbianchi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2198
Merit: 1378



View Profile
February 28, 2018, 11:14:13 AM
 #113


Tornando on topic, è un discorso che involontariamente (senza sapere di questa discussione) ho affrontato anche in chat di telegram, in particolare chiedevo a persone di spicco del panorama italiano (non faccio nomi per evitare che qlc segua questo thread a malo scopo), se loro sono preoccupati seriamente della cosa. E ho ricevuto risposte molto vaghe che tendevano più che altro a sminuire la cosa, solo uno mi ha detto di essere preoccupato.


Temo purtroppo che si tratti di bravi tecnici, quindi ben consci dei pericoli informatici,
ma poco avvezzi ai pericoli della gestione di un grande capitale, sopratutto amplificati
dalla struttura intrinseca di Bitcoin.



GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
Vinsneuve
Member
**
Offline Offline

Activity: 234
Merit: 20


View Profile
February 28, 2018, 12:47:18 PM
 #114

Si potrebbe implementare su blockchain una feature "anti-furto" utilizzando il locktime.

Si fa un deposito su un indirizzo protetto da "anti-furto", una transazione effettuata da questo indirizzo particolare può essere convalidata solo dopo un certo numero di blocchi per esempio 1000 blocchi (1 settimana), il locktime.

Questa transazione può essere annullata entro 1 settimana e dirottata su un altro indirizzo sicuro utilizzando una chiave di "emergenza" legata a quell'indirizzo e custodita in banca o dalle autorità locali, bisognerebbe valutare se questo possa essere tecnicamente fattibile.
gbianchi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2198
Merit: 1378



View Profile
February 28, 2018, 01:45:04 PM
 #115

Si potrebbe implementare su blockchain una feature "anti-furto" utilizzando il locktime.

Si fa un deposito su un indirizzo protetto da "anti-furto", una transazione effettuata da questo indirizzo particolare può essere convalidata solo dopo un certo numero di blocchi per esempio 1000 blocchi (1 settimana), il locktime.

Questa transazione può essere annullata entro 1 settimana e dirottata su un altro indirizzo sicuro utilizzando una chiave di "emergenza" legata a quell'indirizzo e custodita in banca o dalle autorità locali, bisognerebbe valutare se questo possa essere tecnicamente fattibile.

E' un tema gia' proposto da arulbero nei primi post del thread, dai un'occhiata.

GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
Pindolazzo
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 25
Merit: 9


View Profile
February 28, 2018, 05:08:15 PM
 #116

Quote from: gbianchi
Attento che bitcoin introduce una modalita' di proprieta' totalmente nuova: fondamentalmente possiedi una password (la chiave privata)
che ti da' accesso a un capitale (che puo' anche essere ingente).
Inoltre questa password ti permette di fare una transazione in tempi brevissimi ed in modo irreversibile.

Prova a pensare l'esempio del quadro: e' vero, uno lo puo' rubare, ma poi deve essere in grado di trasportarlo
e smerciarlo, e sicuramente il ladro ci prendera' un valore misero rispetto al valore reale,
caricandosi inoltre di molti rischi (nello smerciarlo potrebbe essere individuato ed arrestato)

Con i bitcoin tutto cio' cambia: se rubi 100 bitcoin, li hai subito a disposizione e li puoi spendere,
magari facendoti scrupolo di passarli in un mixer, il giorno dopo.

Insomma ragionaci, ma ti accorgerai che rubare bitcoin sarebbe il miglior tipo di furto che un ladro
potrebbe  fare, a parte rubare i contanti, ma la gente ormai tiene veramente pochi contanti
in casa (proprio per questo motivo)


Sicuramente btc è molto più liquido e smerciabile con estrema facilità rispetto ad un quadro o un gioiello, ma nel caso di furti di beni di valore, probabilmente il ladro sa già anche come smerciarli, chiaramente anche qui parliamo di ladri professionisti e non certo del classico ubriacone che vuol farsi due lire.




Es: ti sequestrano il figlio e chiedono l'invio di btc. Cosa gli dici? "Ho il multisig che mi protegge" ?  Grin

In questo caso io non lo vedo un grosso problema e ti spiego il perchè, in caso di cose di questo tipo chiaramente si ha a che fare con organizzazioni criminali vere e proprie, e in questo caso sia che si tratti di btc che di euro poco cambia, penso che una persona che si trovi in questa situazione si rivolga nel 99% dei casi alle forze dell'ordine sia perchè ha paura per l'incolumità del proprio caro, sia perchè non si è sicuri che una volta pagato questi effettivamente rilascino il sequestrato, prendiamo come esempio tutta la serie di rapimenti di bambini tra la fine degli anni 80 e inizi 90 andavano tanto di moda (Faruk Kassam o Augusto de Megni per citarne due dei più popolari). Quindi in questo caso si andrebbe avanti per mesi a forza di trattative, con il rischio per i sequestratori di essere scoperti, quindi onestamente reputo questo tipo di cose molto remote e sopratutto nella maggiorparte dei casi non danno l'effetto sperato (dei rapinatori).

Btc al contrario è un occasione molto ghiotta per il classico ladro da strapazzo, quello a cui fa davvero gola btc, perchè si presenta a casa tua con una mazza (5$ wrench attack) e ti chiede di dargli i tuoi btc. Ovviamente se riesci a fargli credere che il seed è in un caveau della banca questo non può far altro che andarsene a wallet vuoto, anche perchè non ti può accompagnare fisicamente nel caveau banca forzosamente, magari ti sfascia un ginocchio a mazzate dalla rabbia, ma la tua ricchezza resta integra.



Questo a molti bitcoiner puri può far storcere il naso, ma per come la vedo io, se un hodler non assume un low profile (non parla in pubblico di bitcoin, non fa il divulgatore, non si vanta con gli amici ecc), l'unica soluzione che gli resta per dormire sonni tranquilli è quella di affidare i propri seed ad un terzo (caveau bancario o similari) e quindi rinunciare al principio cardine di btc ovvero mantenere nelle proprie mani il controllo sul suo patrimonio.


Pindol
gbianchi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2198
Merit: 1378



View Profile
February 28, 2018, 05:26:10 PM
 #117




Questo a molti bitcoiner puri può far storcere il naso, ma per come la vedo io, se un hodler non assume un low profile (non parla in pubblico di bitcoin, non fa il divulgatore, non si vanta con gli amici ecc), l'unica soluzione che gli resta per dormire sonni tranquilli è quella di affidare i propri seed ad un terzo (caveau bancario o similari) e quindi rinunciare al principio cardine di btc ovvero mantenere nelle proprie mani il controllo sul suo patrimonio.


Pindol

secondo me e' un errore clamoroso.

Dai per scontato che tu discuti col ladro e lo convinci che le cose stanno come dici tu.
Attento non dico che sia vero o no, dico solo che dovresti perlomeno riuscire a stabilire un dialogo.

Ma se quello e' un rumeno che manco ti capisce e comincia a tagliarti a pezzetti,
temo che poi ti pentiresti amaramente se tu non avessi dei bitcoin da dargli.

Abbiamo discusso di un tema analogo piu' indietro nel thread, ma non mi convince per
nulla che sia un approccio adeguato, almeno per come stanno le cose ora.

Non dico che in un futuro tutto da inventare, questa non possa diventare la prassi,
ma per ora lo vedo solo un ulteriore modo di metterti in pericolo.

GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
arulbero
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1735
Merit: 1796


View Profile
February 28, 2018, 05:38:43 PM
 #118

La questione è che a un certo punto tutti (o quasi) i possessori di bitcoin dovranno prima o poi pubblicamente rinunciare all'idea di essere banca di se stessi.
Un po' come succede già adesso con i contanti, un potenziale ladro sa che difficilmente troverà 50k euro se entra in un'abitazione perchè nessuno è così sciocco da mettersi in una situazione di pericolo.

Lo stesso dovrà inevitabilmente succedere con i bitcoin, ripeto diventerà consuetudine il fatto che nessuno scelga di possedere realmente tutte le chiavi dei propri bitcoin, in tal modo si scoraggerebbero i ladri a priori (come per i contanti).

Il problema attuale è che si continua ad associare la nuova moneta bitcoin al possesso in solitaria delle chiavi private, anzi non si fa altro che ribadire come questo sia un grosso vantaggio e una caratteristica specifica dei bitcoin, ergo è normale che se io so che tizio possiede dei bitcoin, dia anche per scontato che lui abbia le chiavi private per sbloccare quei bitcoin. Quest'associazione ormai automatica "persona-chiavi private" è oltremodo pericolosa.

Le persone che si spendono quotidianamente per convincere gli altri che bitcoin abbia valore e non sia una truffa dovrebbero stare molto attente, spesso si raggiunge il risultato per il quale si lavora, e non è detto che questo sia sempre un bene.

gbianchi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2198
Merit: 1378



View Profile
February 28, 2018, 05:45:52 PM
Last edit: February 28, 2018, 05:59:11 PM by gbianchi
 #119


Quest'associazione ormai automatica "persona-chiavi private" è oltremodo pericolosa.



e' incredibilmente pericolosa, perche' per come e' strutturata la cosa,
in caso di tentativi di furto ti espone quasi sicuramente
a violenze fisiche sulla tua persona o quelle dei tuoi cari,
e lo scopo di questo thread e' crea consapevolezza di questo pericolo.

In un futuro sicuramente si creeranno condizioni diverse, ma ADESSO
non finiro' mai di raccomandare a tutti un assoluto low profile.


GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
Pindolazzo
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 25
Merit: 9


View Profile
February 28, 2018, 06:02:18 PM
 #120


secondo me e' un errore clamoroso.

Dai per scontato che tu discuti col ladro e lo convinci che le cose stanno come dici tu.
Attento non dico che sia vero o no, dico solo che dovresti perlomeno riuscire a stabilire un dialogo.

Ma se quello e' un rumeno che manco ti capisce e comincia a tagliarti a pezzetti,
temo che poi ti pentiresti amaramente se tu non avessi dei bitcoin da dargli.

Abbiamo discusso di un tema analogo piu' indietro nel thread, ma non mi convince per
nulla che sia un approccio adeguato, almeno per come stanno le cose ora.

Non dico che in un futuro tutto da inventare, questa non possa diventare la prassi,
ma per ora lo vedo solo un ulteriore modo di metterti in pericolo.


Mah non saprei, se io avessi il seed a casa mia è sicuro che piuttosto che farmi tagliare a pezzetti lo darei eccome, ma se il seed non è proprio sotto la mia disponibilità, il ladro cmq deve rassegnarsi al fatto, farti del male potrebbe solo essere nocivo per lui, poi ovviamente nessuno potrebbe impedirgli di farlo, ma sei sicuro che se lo pagassi lui ti lasciarebbe andare tranquillo? oppure per farti tacere ti farebbe cmq del male, quindi oltre al danno la beffa. Ripeto secondo me i furti di bitcoin sono pericolosi solo quando si ha a che fare con il classico ladro della domenica quello che vuole fare soldi facili senza sprecar troppe energie nel scassinare cassaforti o fare effrazioni complicate, e sopratutto effettuare una rapina in pochi minuti.

Nei casi invece di ladri professionisti o organizzazioni criminali vere e proprie secondo me non ci sarebbe molta differenza rispetto ai ricatti in fiat money, probabilmente nella maggiorparte dei casi si passerebbe sempre tramite le forze dell'ordine.

Concordo con il low profile, se Sathoshi Nakamoto (che magari è già morto da un pezzo) ha dato massima priorità al suo anonimato un motivo ci sarà, sicuramente tra le sue preoccupazioni le rapine personali non occupavano il primo posto, ma sicuramente ci ha pensato.

Pindol
Pages: « 1 2 3 4 5 [6] 7 8 9 »  All
  Print  
 
Jump to:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!