Bitcoin Forum
December 14, 2019, 03:02:13 AM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.19.0.1 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: [1]
  Print  
Author Topic: Merit source approval  (Read 244 times)
Micio
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1061
Merit: 1250


Micio.io


View Profile WWW
January 25, 2018, 11:43:53 PM
Last edit: January 26, 2018, 02:30:41 AM by Micio
Merited by EFS (1), Blazed (1), bL4nkcode (1), Ale88 (1)
 #1

Hello, I'm Micio. I would like to become a Merit Source. These are my features and my 10 posts.

Be a somewhat established member:

I quote italian section posts as I use to read and answer only in italian section. I consider quality post only posts with exhaustive informations, no matter the quantity of characters or particularly well formatted. For example, some good quality posts has to explain an argument in the right way or help to solve a problem with step to step guide.


10 unmerited posts in italian section:
1. I think this one has very high quality has it has a lot of good informations, sources and it is well formatted.
+Merit?▲
Sistema Merit
Il nuovo sistema per premiare i post di qualità e limitare lo spam.


La situazione è diventata ingestibile, soprattutto nei thread internazionali, a causa dello spam causato prevalentemente dalla campagna firme. È stato da poco aggiunto un nuovo sistema per limitare lo spam e aumentare la qualità delle discussioni nel forum.

In aggiunta all'Activity, tutti quanti ora hanno anche un punteggio Merit, e sarà necessario avere sia un certo livello di Activity che di Merit per aumentare il proprio rank. I punteggi necessari sono:

RankActivity minimoMerit minimo
Brand new00
Newbie10
Jr Member300
Member6010
Full Member120100
Sr. Member240250
Hero Member480500
Legendary775-10301000


______________________________________________________________________________________________________
Come si guadagnano Merit?
Si guadagnano punti Merit quando qualcuno te ne manda grazie ad uno dei tuoi post.
In aggiunta, quando qualcuno ti invia dei punti Merit, metà di quelli potranno essere inviati ad altre persone.

Chi genera i Merit?
Certi utenti saranno designati come fonti di Merit (Merit Source).
Saranno in grado di creare Merit dal nulla,fino a un limite massimo mensile (variabile da utente a utente).
Non verrà postata un lista delle fonti di Merit (così che non vengano tartassati troppo dalle persone),
anche se prestando attenzione sarà facile capire di chi si tratta.

Esiste un modo per demeritare qualcuno?
Al momento non esiste il Demerit (demerito).
Si spera che i punti di merito positivo siano sufficienti. Se necessario sarà comunque facile aggiungere i Demerit in futuro.

Cosa si spera di ottenere con questo sistema?
Forzare la gente a postare contenuti di qualità per poter salire di Rank.
Se si posta solo spazzatura non si riceverà mai neanche un punto Merit e quindi non si sarà nemmeno
in grado di mettere link in  firma, ecc.
Evidenziare i post di qualità con la linea Merit By.

Come va utilizzato il sistema Merit?
I moderatori non controlleranno direttamente questo sistema.
Si invitano le persone a dare Merit ai post che sono oggettivamente di alta qualità, non solo ai post in accordo con i tuoi.

Come faccio a diventare una fonte di Merit (Merit source)?
Seleziona 10 post di alta qualità che non hanno ricevuto neanche lontanamente i punti Merit
che avrebbero dovuto avere e quotali tutti in un nuovo topic nella sezione Meta.

Quanti Merit hanno i membri attuali?
Per i membri attuali il punteggio Merit iniziale è pari al minimo richiesto dal proprio Rank.
Di quel punteggio, una certa quantità (meno della metà) è spendibile.
La quantità spendibile è stata calcolata basandoci sul tuo rank attuale e il numero di punti Activity che si è guadagnati nell'arco dell'ultimo anno.
Un membro Legendary che non ha postato nulla nell'ultimo anno sarà ancora Legendary, ma non avrà alcun punto Merit spendibile.

Cosa sono gli sMerit (Merit spendibili)?
Guadagni ∼0.5 sMerit ogni Merit che ricevi.
Gli sMerit sono Merit spendibili e sono separati dei Merit personali,
quindi inviare Merit non significa rinunciare ai propri.
Se qualcuno ti invia 1 punto Merit, i 0.5 sMerit non andranno sprecati,
semplicemente diventeranno visibili nel momento in cui si riceverà un altro punto Merit.

Come faccio a inviare Merit in un post?
Per inviare Merit basta cliccare sul Link +Merit in alto a destra su un post, vicino al pulsante Quote.

È possibile visualizzare statistiche riguardo i Merit e sMerit ?
Puoi vedere informazioni sui tuoi Merit e sMerit personali sulla tua pagina Merit
oppure cliccando sul link +Merit in alto a destra di un post.

Ci sono inoltre statistiche e informazioni sul forum riguardo Merit su Merit Stats, questa è la traduzione dei link:

Link utili
Sono elencati i principali link utili in lingua inglese:


CHANGELOG
Code:
25/01/2018: Aggiunti nuovi Link sulle statistiche di Merit e sMerit.
25/01/2018: Format aggiornato
25/01/2018: Aggiunti Link utili: Discussione internazione (inglese), Informativa sulla differenza tra Activity e Merit (inglese), Statistiche sui Merit (inglese).



Questo post è stato riadattato e formattato per la sezione Italiana (fonte). Aggiornerò questo post appena ci saranno più informazioni e grafici riguardo questo nuovo sistema. Ringrazio l'utente exus per la traduzione del post internazionale in italiano.


2. I think this post has high quality because it is a very well written guide with easy steps even for complicated arguments. Good for newbies. Well formatted.
Vedrò di mettere una lista di istruzioni per vari wallet/software/servizio, e anche eventualmente quando in realtà la cosa non è possibile.

Scrivete il nome per il wallet/software/servizio di cui vorreste le istruzioni, nei prossimi giorni pian piano aggiungerò istruzioni.

Se qualcuno ha già richiesto le istruzioni per un dato wallet/software/servizio, evitate di richiederlo ancora.


Attenzione: In alcune di queste operazioni, mettere a rischio le vostre chiavi private.
E' consigliabile fare l'operazione su un computer che si è sicuri che sia pulito (non pieno di virus/trojan pronti a rubarvi i soldi).
Se non avete questa certezza, cercate di preparare una macchina adeguata.


PRIMO PASSO DA FARE PRIMA DI OGNUNA DI QUESTE SOLUZIONI
Trasferire i vostri Bitcoin su un altro wallet nuovo (non un altro indirizzo dello stesso wallet)
Questo va fatto perché state per estrarre e mettere a rischio le vostre chiavi private.
Quindi, spostando i vostri Bitcoin "prima" di esporre le chiavi private, il rischio maggiore è che vadano persi giusto i vostri Bitcoin Cash. (nel caso ci sia un virus/trojan sul vostro computer)


ATTENZIONE ALLA PRIVACY!
Se nel wallet avete indirizzi che per questione di privacy volete tenere separati, l'operazione di spostare tutti i bitcoin insieme rappresenta un rischio per la privacy, dato che se tuti quei bitcoin si spsostano insieme si capisce che tutti gli indirizzi sono collegati.

Si può comunque effettuare l'operazione preservando la privacy, ma è un po' più complessa. Si tratta in pratica di spostare quei bitcoin separatamente dal resto, verso indirizzi separati da quelli in cui spostate il resto

Questo può essere fatto in due maniere:

1) nei wallet che lo supportano, usando la funzione "Coin Selection"
2) esportando PRIMA le chiavi private dei singoli indirizzi "delicati" (non il seed dell'intero wallet) e spostando quei soli bitcoin a indirizzi diversi del nuovo wallet



- GateHub
E' un exchange. Loro hanno le chiavi private, e quindi loro hanno i Bitcoin Cash. Solo loro possono decidere cosa fare.

- Multibit HD (wallet da abbandonare perchè non più supportato!)
1) Scaricare questo ed eseguirlo: https://github.com/iancoleman/bip39/blob/master/bip39-standalone.html (Tasto destro del mouse -> Salva come...)
2) In "Derivation Path" scegliere "BIP32"
3) In Client scegliere "Multibit HD"
4) In alto nello spazio "BIP39 Mnemonic" inserire il seed del proprio wallet, la lista di 12 parole
5) In basso troverete la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
6) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Blockchain.info
1) Scaricare questo ed eseguirlo: https://github.com/iancoleman/bip39/blob/master/bip39-standalone.html (Tasto destro del mouse -> Salva come...)
2) In alto nello spazio "BIP39 Mnemonic" inserire il seed del proprio wallet, la lista di 12 parole
3) In basso troverete la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
4) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Multibit Classic (wallet da abbandonare perchè non più supportato!)
1) Scaricare questo https://github.com/prof7bit/wallet-key-tool/releases/tag/v1.4.2 (richiede Java installato)
2) Fare un backup del proprio portafoglio, usando la funzionalità di Multibit (provare sia con che senza password)
3) Avviare wallet-key-tool, cliccare su "load" e in "files of type" provare con le due scelte dedicate a Multibit per aprire il file di backup precedentemente creato
4) Dovreste trovare le vostre chiavi private
5) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Mycelium
1) Scaricare questo ed eseguirlo: https://github.com/iancoleman/bip39/blob/master/bip39-standalone.html (Tasto destro del mouse -> Salva come...)
2) In alto nello spazio "BIP39 Mnemonic" inserire il seed del proprio wallet, la lista di 12 parole
3) In basso troverete la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
4) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Breadwallet
1) Scaricare questo ed eseguirlo: https://github.com/iancoleman/bip39/blob/master/bip39-standalone.html (Tasto destro del mouse -> Salva come...)
2) In "Derivation Path" scegliere "BIP32"
3) In Client scegliere "Multibit HD"
4) In alto nello spazio "BIP39 Mnemonic" inserire il seed del proprio wallet, la lista di 12 parole
5) In basso troverete la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
6) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Bitcoin Core (o Classic, XT, Unlimited ecc ...)
1) Scaricare questo https://github.com/prof7bit/wallet-key-tool/releases/tag/v1.4.2 (richiede Java installato)
2) Avviare wallet-key-tool, cliccare su "load" e in "files of type" scegliere Bitcoin-Core wallet.dat
3) Aprire il file wallet.dat presente nella vostra cartella dati Bitcoin Core
4) Vi verrà probabilmente richiesta la password del vostro wallet
5) Verrà caricata la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
6) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Bitcoin Core 2 (o Classic, XT, Unlimited ecc ...)
1) Cliccare sul menu "help", poi "debug window", poi la "console" tab
2) Scrivere: walletpassphrase [la tua password del waller] 600 (600 è il tempo per cui il wallet rimane sprotetto)
3) Scrivere: dumpprivkey [indirizzo dove avete appunto bitcoin]
4) Vi verrà mostrata una chiave privata
5) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321
6) Scrivere, sempre nella console: walletlock (riproteggerà il wallet)

- Greenaddress / Greenbits / Altana
Non è possibile ottenere Bitcoin Cash da questo wallet.
Si potrà fare solo se chi lo sviluppa deciderà di aggiungerne il supporto.

- Exodus
http://support.exodus.io/knowledge_base/topics/how-do-i-claim-bitcoin-cash

- Exodus 2
1) Recuperare le vostre chiavi private seguendo queste istruzioni http://support.exodus.io/knowledge_base/topics/how-can-i-view-my-private-keys-1
2) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Copay/Bitpay
1) Scaricare questo ed eseguirlo: https://github.com/iancoleman/bip39/blob/master/bip39-standalone.html (Tasto destro del mouse -> Salva come...)
2) In alto nello spazio "BIP39 Mnemonic" inserire il seed del proprio wallet, la lista di 12 parole
3) In basso troverete la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
4) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- bitaddress.org / Paper wallet
1) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Jaxx
1) Scaricare questo ed eseguirlo: https://github.com/iancoleman/bip39/blob/master/bip39-standalone.html (Tasto destro del mouse -> Salva come...)
2) In alto nello spazio "BIP39 Mnemonic" inserire il seed del proprio wallet, la lista di 12 parole
3) In basso troverete la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
4) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321
Dicono che comunque faranno uscire un aggiornamento compatibile, quindi potreste anche giusto aspettare.

- Electrum
1) Andare nel menu in alto "View" e cliccare su "Show Addresses"
2) Aprire il tab "Addresses"
3) Cliccare con il tasto destro sugli indirizzi dove sono o erano disponibili BTC prima del fork, e cliccare "Private key"
4) Cliccare sull'icona del qrcode per mostrarlo
5) Importare le varie chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Airbitz
1) Aprire Airbitz, andare nel menu a fianco sinistro e scegliere "Portafogli"
2) Cliccare sul portafoglio che volete esportare (se ne avete più di uno)
3) Una volta selezionato cliccare sui tre puntini in alto a destra e cliccare poi su "esportare"
4) Scegliere poi "Portafoglio semi privato (avanzato)"
5) Inserite la password e scegliete un modo per ottenere il seed/seme, si tratta di una lunga stringa di caratteri.
6) Scaricare questo ed estrarlo da qualche parte: https://github.com/Airbitz/airbitz-wallet-recovery/archive/master.zip
7) Aprire la sottocartella "src" e aprire poi "index.html"
8 ) Inserire nello spazio dove c'è scritto "Wallet master seed" la lunga lista di caratteri che avete ottenuto al punto 5, e cliccare su "load seed".
9) Vedrete i vostri indirizzi bitcoin che avete su Airbits, quelli dove ci sono e/o sapete che ci siano dei bitcoin, cliccate su "show key". (c'è anche il quadratino per il qrcode)
10) Importare le varie chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Counterparty / IndieSquare wallet
1) Collegarsi su https://wallet.counterwallet.io
2) Inserire il proprio seed (lista di parole) e accedere.
3) Trovare i vostri indirizzi dove avete Bitcoin e a destra cliccare sul pulsante blu "Address actions"
4) Cliccare poi su "Show private keys"
5) Importare le varie chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Omniwallet
1) Collegarsi su https://www.omniwallet.org e fare il login
2) Andare in https://www.omniwallet.org/wallet/overview
3) Cliccare su "Wallet options" -> "Backup"
4) Inserire la password, e avviare il download del file con estensione .json
5) Aprirlo con un editor di testo e troverete le vostro chiavi private, scritte a fianco "privkey"
6) Importare le varie chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

- Ledger Nano S
1) Aggiornare l'estensione di chrome Ledger Manager alla 1.0.3 o successive
2) Aggiornare l'estensione di chrome Ledger Wallet Bitcoin alla 1.8.4 o successive
3) Dal wallet Bitcoin scegliere se usare lo stesso seed, cliccando [Main], o creando uno apposito per Bitcoin Cash, cliccando [Split]

- Trezor
https://trezor.io/claim-bch/

- Bitcoin Wallet (Android)
1) Scaricare OpenSSL per il vostro sistema operativo.
2) Eseguire il salvataggio/backup del vostro portafoglio (dall'app android), mettendo una password e riportando tale file di backup sul vostro computer.
3) Mettere tale file di backup nella stessa cartella dell'eseguibile di OpenSSL
4) Lanciare la linea di comando ed eseguire quanto segue: openssl enc -d -aes-256-cbc -a -in file_di_backup > risultato.txt
5) Aprire risultato.txt. Senza badare al testo incomprensibile, all'inizio circa, troverete una lista di 12 parole in inglese, salvatele da qualche parte.
6) Scaricare questo ed eseguirlo: https://github.com/iancoleman/bip39/blob/master/bip39-standalone.html (Tasto destro del mouse -> Salva come...)
7) In alto nello spazio "BIP39 Mnemonic" inserire il seed del proprio wallet, la lista di 12 parole.
8 ) In "Derivation Path" scegliere "BIP32"
9) In Client scegliere "Multibit HD"
10) Verrà caricata la lista dei vostri indirizzi e le loro chiavi private (Private Key)
11) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

Aggiornamento (segnalato da Dario J. Palumbo)
- il seed si può recuperare, per i backup dalla versione 3.47, con https://github.com/gurnec/decrypt_bitcoinj_seed
- Alcuni BCH potrebbero trovarsi sulle chiavi private generate utilizzando le seguenti impostazioni sulla pagina bip39-standalone.html
Client: Custom derivation path:
BIP32 Derivation Path: m/0'/1


- Conio
1) Aprite il link https://conio.com/bch
2) Inserire il vostro codice di recupero Bitcoin (frase mnemonica, si recupera dalla app se non è stata salvata)
3) Se la mnemonica è corretta riceverete un 2FA SMS al numero specificato in fase di registrazione
4) Inserite un indirizzo BitcoinCash
5) Inserite il token ricevuto per SMS
6) Verificate l'ammontare della transazione e l'indirizzo di destinazione
7) Attendete... l'invio potrebbe non essere immediato, comunque riceverete una email a operazione eseguita

- Melis
1) Andare nella pagina degli indirizzi del wallet (nei conti singola firma, in quelli multifirma non va bene)
2) Ci sono due tastini, uno per firmare i messaggi e uno per esportare la chiave privata (quello con la chiavetta)
3) Importare le chiavi private in Coinomi seguendo questa guida: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2060321

3. Easy to use guide for beginners and normal bitocin users. Well formatted.
Per inaugurare il mio nuovo servizio (http://'https://bitcointalk.org/index.php?topic=2771841.0), pubblico questa breve guida che raccoglie consigli e siti web particolarmente utili.

1. Come prevenire

Prevenire è sempre meglio che curare, come dice il proverbio. Onde evitare lunghi tempi d'attesa per ricevere le conferme, è necessario impostare un'opportuna tassa per ogni transazione; a tal proposito è possibile utilizzare strumenti come Estimatefee (https://estimatefee.com) oppure Earn (https://bitcoinfees.earn.com). Esistono dozzine si siti web che permettono di calcolare le fees in modo più intuitivo, tuttavia ho avuto modo di provare solamente i servizi menzionati prima.

2. Come velocizzare una transazione esistente

Anche in questo caso esistono tante soluzioni, alcune gratuite ed altre a pagamento. I servizi gratuiti non garantiscono un tempo di attesa, spesso potrebbero lasciare la situazione invariata dato l'enorme numero di richieste che ricevono. I servizi a pagamento, al contrario, indicano il tempo medio di conferma relativo al loro servizio (che viene rispettato il più delle volte).

2.1 A pagamento
Cercando su Google troverete una sfilza di siti web che offrono questo servizio. Come in tutto ciò che gira intorno al bitcoin, non è difficile incappare nelle truffe. Con questo non voglio escludere ogni servizio oltre al mio ed a quelli consigliati di seguito, tuttavia è bene essere consapevoli del rischio. Inutile ribadirlo, anch'io metto a disposizione un servizio con prezzi particolarmente competitivi (http://'https://bitcointalk.org/index.php?topic=2771841.0). Di seguito una lista di tutti i siti web più affidabili:
  • BTC.com Pushtx (https://pushtx.btc.com/): Sicuramente tra i più costosi, in compenso offre brevissimi tempi di consegna grazie alla pool dello stesso sito ed alla collaborazione con altre pools.
  • viaBTC (https://viabtc.com/tools/txaccelerator/): Anch'esso affidabile, anche se poco trasparente. Dispone sia di un servizio gratuito che a pagamento.
  • Hooli (http://www.hooli1.com/): Sembra essere affidabile ed abbastanza rapido. Prezzo fisso di $9.99 (circa 8€) per transazione. Dispone sia di un servizio gratuito che a pagamento


2.2 Gratuitamente
Purtroppo finché un servizio viene offerto gratis, non ci sono garanzie. Fatta questa premessa, ci sono diversi strumenti gratuiti che, stando alle testimonianze di alcuni utenti, sembrano affidabili. Personalmente ho provato viaBTC e non sono sicuro della sua efficacia, ho dovuto attendere ben oltre 24 ore dalla richiesta, e non posso dire che le conferme siano arrivate grazie al loro servizio. Stando a ciò che dicono gli utenti, fino a pochi mesi fa diversi servizi gratuiti funzionavano regolarmente. Di recente la situazione è cambiata, data la frequenza di questo problema ed il grande numero di persone (e bot) che si riversano su questi siti web. Ecco una lista degli strumenti gratuiti più conosciuti per accelerare le transazioni Bitcoin:
  • viaBTC (https://viabtc.com/tools/txaccelerator/): Già menzionato in precedenza. Dispone sia di un servizio gratuito che a pagamento.
  • Hooli (http://www.hooli1.com/): Già menzionato in precedenza. Dispone sia di un servizio gratuito che a pagamento.
  • Blockchain (https://blockchain.info/pushtx): Niente è più affidabile di Blockchain, peccato che questo strumento non velocizzi la conferma delle transazione. Rende possibile la ritrasmissione di una transazione (cosiddetto rebroadcast), lo strumento non è sempre disponibile.


3. Conclusione

Talvolta ricevere le prime conferme in una transazione può richiedere anche giorni, vale la pena tentare di utilizzare uno strumento gratuito oppure, se si vogliono ottenere risultati sicuri, usufruire di un servizio a pagamento. Talvolta non si può lasciare spazio al dubbio, specialmente quando si tratta di una transazione di lavoro o ugualmente importante.
Spero che questa pagina sia stata utile a qualche lettore, avrei potuto dilungarmi nelle liste dei servizi (sia gratuiti che a pagamento), ma ho preferito restringere il tutto ad i servizi più conosciuti.

4. I think it has a good quality because of the researches around and the time spent for make this post. Very usefull post. Good formatted.
Premetto che non lavoro e non ho alcun legame con il sito Truffacoin.

Ho letto in una discussione, che mi ha lasciato perplesso. Ho notato che qualcuno dubita su quello che dice il sito Truffacoin su Firstcoin e che quest'ultimo, diffama i progetti.

Quindi ho deciso anche di riportare il mio pensiero anche qui, come ho fatto nella sezione Inglese: https://bitcointalk.org/index.php?topic=2536839.msg26576690#msg26576690

Veniamo a noi...

Firstcoin è un truffa, e questo è abbastanza evidente, anzi no, voglio correggermi: È UNO SCHEMA PIRAMIDALE. Ecco perché:

1) Alcuni sostengono che sia decentralizzato, ovviamente non è così.
2) è un sistema MLM
3) Per partecipare, devi acquistare le monete gli scambi, per poi inviare tali monete a LORO per acquistare PACCHETTI (o meglio PACCO)
4) Il valore è totalmente pilotato
5) Hanno inviato delle email con un "invito"
6) Le stesse persone...


1) è una moneta che ha il 99,9% di monete pre-minate, questo significa che la società, è in possesso della maggior parte delle monete.
2) Per ricevere ricompense/riscuotere i tuoi guadagni del "PACCO" devi obbligatoriamente presentare altre persone
3) Il pacco lo devi acquistare sul loro sito web, eppure leggi in giro, di persone che viaggiano in tutto il mondo e pagano con i Firstcoin LoL
4) Recentemente, la società che CONTROLLA Firstcoin, ha più che dimezzato la fornitura in circolazione, questo basta e avanza per dimostrare che non è decentralizzato, difatti hanno potuto fare una cosa del genere perché appunto hanno il controllo della maggior parte delle monete.

Ecco le prove:

Questo screen è di Luglio 2017:

Screen

L'ho recuperato da questo archivio: https://www.filippomartin.com/tag/firstcoin/
Più precisamente dall'articolo scritto il 27 Luglio 2017 "Firstcoin Truffa/scam o reale cryptovaluta"
Guarda: https://www.filippomartin.com/firstcoin-truffa-scam-o-reale-cryptovaluta/

Quest'altro screen:

Screen

Invece l'ho fatto oggi, qualche ora fa.

(se dubiti sulla data dell'articolo, nell'articolo sono presenti dei commenti, inoltre potrai trovare altri screen di Firstcoin su coinmarketcap cercando su Google: "Firstcoin screen coinmarketcap")

Un altra prova, si può trovare guardando lo storico di coinmarketcap: https://coinmarketcap.com/currencies/firstcoin/historical-data/?start=20170919&end=20171219

Da come si può vedere dal 29 ottobre '17 al 14 dicembre '17, la colonna marketcap è senza valore. Inoltre il 28 ottobre '17 il marketcap era di oltre 198 milioni, ed oggi è di soli 31 milioni.

5) Hanno inviato un email, a chi è registrato, l'email ero un invito a lascare un commento positivo sul loro annuncio, in quanto uno exchange, gli ha imposto questo requisito. Eppure per essere listati su YoBit, bisogno avere l'annuncio su Bitcointalk (che fine ha fatto l'annuncio pretendete?) Comunque sia, se il progetto era legittimo, non avrebbero avuto bisogno di invitare nessuno per lasciare commenti positivi, anzi molto probabilmente sarebbero arrivati da soli.

6) Sono le stesse presenti sulla cima della piramide, sono le stesse persone che erano presenti in cima ad altri progetti simili. Come si può vedere sul sito Truffacoin e più precisamente qui: http://truffacoin.com/firstcoin/firstcoin-la-super-truffa-piramidale

Basta questo, ho devo evidenziare altre "stranezze"?

5. Very good answer to a big problem with bitcoin and taxes in Italy. He spent time scraping for a solution posting sources on the answer.
Abbiamo però un problema di cui si discute molto su vari gruppi dedicati all'argomento :

Prendiamo anche i 2 semplici casi 1 e 2 (che però penso siano quelli in cui molti utenti si identificano)

1 ) Cambio VALUTA che ho in PORTAFOGLIO, presso la BANCA, la banca mi accredita in CONTO “X” EUR
  (operazione a PRONTI, non tassabile, non va dichiarata)

2 ) Cambio VALUTA che ho in PORTAFOGLIO, presso la BANCA, la banca mi accredita in CONTO “Y” EUR
  (operazione a PRONTI, non tassabile, non va dichiarata)

Immagino che in entrambi i casi (facciamo che nel caso 1 incassiamo 10K, e nel caso 2 ne incassiamo 200K) la banca, se ci fa passare un bonifico di tale entità proveniente da un exchange senza fare domande già siamo fortunati. Indipendentemente da questo potrebbe poi partire un accertamento da parte della GDF. Giusto?

Nessuno ha ancora determinato come un controllo AML (Antiriciclaggio) andrebbe ad operare in tal senso.
Per quanto una persona possa salvarsi delle prove più o meno discutibili essere rimangono prove difficili da dimostrare. Potrei avere delle TX, degli screenshot, delle pagine html salvate.
Ma tu alla GDF come glielo spieghi che ti sei fatto 2000 ETH con 1 BTC (600 euro) nel 2014 partecipando alla ico e hai tutto il diritto di instascarti il tuo ammontare di ben 1'500'000 Euro (Ad oggi, chissà a domani).
Ma soprattutto, la GDF avrebbe ad oggi gli strumenti tecnici per poter valutare tali prove?
E se poi uno si trova nella merda e senza soldi? Dalla padella alla brace.......

E' questo il tema "caldo", l'AML.
Poi magari la spiegazione è semplicemente che tu ti becchi il controllo, inevitabile, ma in termini di AML è la GDF che deve dimostrare che ci sono dei reati.
In tal caso, anche fossero 100 milioni e tu non avessi prove solide il tutto finirebbe in un nulla di fatto in quanto l'indagine AML NON porterebbe al nulla più assoluto nei tuoi confronti.
Fortunatamente non mi intendo di questo tema e il dubbio è lecito, però davvero, tutti hanno paura di quello, non tanto delle tasse......

Prendiamo 2 notizie :

https://ilmattino.it/economia/vende_bitcoin_migliaia_di_dollari_viene_arrestato_29_ottobre_2017-3332869.html
e
http://www.ilrestodelcarlino.it/forl%C3%AC/cronaca/denaro-riciclaggio-bitcoin-1.3462193

Cioè queste casistiche non solo evidenziano un'attività di intelligence eseguita sul sospettato, ma anche un effettivo evento che ha dovuto coglierli sul fatto.
Ora, se l'AML funziona così, allora dovremmo stare tutti tranquilli.......

Opinioni?

6. Even if it is a small answer, it contains all the primarily informations explained a simple way.
...
Può sapere esattamente cosa compra ma di fatto non lo sa. Oggi si parla di bolla proprio perchè la maggior parte dei nuovi entrati non sa cosa sta comprando e si basa solo sull'euforia della novità.

Ma a dirla tutta anche chi è entrato da qualche anno come il sottoscritto non può sapere esattamente cosa ha in mano: qualche anno fa ho comprato una nuova moneta, ora mi ritrovo in mano una riserva di valore, domani chissà?
...
Quello che sa l'investitore non posso deciderlo io e non ho idea di cosa creda e, sinceramente, non mi interessa.
Io so che chi compra 1 BTC compra 1/21000000 di tutti i bitcoin, possedendo la chiave privata sarà in grado di spostare parte di questa frazione ad altri.
Nessuna stampa di monete, truffatori che ti vendono azioni che non valgono una cippa, puoi essere artefice del tuo investimento.
Il suo valore sarà sempre 1/21*10^6 ossia 1 BTC, al massimo la base monetaria sarà minore per i BTC persi o inviati ad address non utilizzabili ...
Il pericolo lo vedo nelle ICO, quelle saranno possibili bolle e truffe anche maggiori della new economy o dei derivati, anche le nuove coin potrebbero essere bolle speculative ...
Anche BTC potrebbe azzerarsi qualora i miner decidessero di interrompere il mining ... fino ad allora il valore sarà allineato ai costi di produzione/mining per una questione economica  e di protocollo che si autoregola.

7. This answer was perfectly what the user was searching for. Very well expain and good formatted.
Comunque intendevo chiedere che, anche se più lungo di una singola transizione magari potesse avere una fee globale minore che facendo più transizioni a più indirizzi. Ma credo che semplicemente aggiunga simmetricamente la lunghezza di ogni invio.


Puoi risparmiare parecchi Satoshi facendo pagamenti a più indirizzi con una sola transazione.

Per esempio supponi di avere una transazione con 1 input ed 1 output (è il caso più semplice, versi in un unico indirizzo).
La transazione pesa circa 226 bytes e fissando una fee di 1000 Satoshi/byte pagherai 226mila Satoshi di transaction fee.

Ora supponiamo di fare una transazione con 1 input e 2 output.
La transazione pesa 34 bytes in più per ogni output aggiuntivo per cui in questo caso peserà 260 bytes (226 + 34 = 260).
In questo caso pagherai 260mila Satoshi.

Se tu avessi pagato con 2 transazioni distinte avresti pagato 226mila *2 = 452mila Satoshi, cioè circa il 75% in più rispetto alla transazione combinata con 2 output.


8. An expert developed answers in the easiest and nice mode to explain a hard thread to non-programmer users. This is a good answer, good formatted.
Il discorso e' puramente didattico non credo possa dare risvolti utili.

@jack0m ti rispondo senza quotare ... spero si capisca ...

L'utente normale si scorda di poter dare un contributo significativo, come minimo ci vogliono hw dedicati asics per poter fare hash interessanti. Eventualmente potrebbe essere un modo differente per minare. Paga le fee che deve e non riceve premi.

..
E comunque tutto ciò non toglie che, se voglio fare un double spending, posso pianificarlo in anticipo calcolando (sulla base delle mie risorse di calcolo) entro quanti blocchi posso essere ragionevolmente sicuro di aver trovato le hash abbastanza piccole per le 6 transazioni che mi servono. Magari ci vogliono mesi per avere un margine sufficiente, ma rimarrebbe comunque possibile.
Credo di aver capito ... infatti ...
Il problema ora è che io poteri pianificare un fork se non indico la dipendenza dal blocco precedente (hash), ossia, il calcolo va ricominciato ogni volta che si genera un blocco perdendo eventuali hash bassi trovati e rendendo il sistema poco utile.

Considera comunque che non posso sapere a quanto ammonterà la velocità tra 6 mesi ma comunque non va bene poter dire genericamente il blocco x, va indicato un hash del blocco prima o ...
 
Si potrebbe pensare che la transazione possa essere inserita in uno degli "n" blocchi successivi all'hash a cui fa riferimento (es per 6 blocchi). Consentirebbe di calcolare e broadcastare con relativa calma  ma non di pianificare golpe.

Potrebbe servire per far collaborare varie mining pool in modo trasparente e fiduciario senza rischi. Chiunque potrebbe dare un contributo senza affidarsi ad una mining pool anche se ha potenze relativamente limitate.

In sostanza posso creare una transazione sia inserendo fee che lavorando pow (o entrambi), se ho fretta pago le fee che devo, se voglio guadagnare e non ho fretta posso minare una transazione che tuttiele farm hanno interesse ad includere.

Per il fatto che magari perdo l'hash della vita considera che anche ora non è mica detto che la tua miningpool mini qualcosa per giorni ... e se non continui a produrre non guadagni nulla (almeno una volta era cosi').  Con questo sistema consenti a tutte le mining pool di collaborare tra loro senza conflitti di interessi, dividono fee e revenue ma hanno anche meno lavoro.

Sono combattuto, a tratti sembra una buona idea, a tratti na strunzata ...




9. Good technical answer from one of the best bitcoin related italian developer. Short answer and he says what the user was searching for in the simple and best way.
Il database mi serve per tante cose a dir la verità.

Satoshi.gratis funziona (volutamente) con estrazioni centralizzate, ovvero la stessa estrazione per tutti gli utenti. Mi appoggio ad un db per archiviarle.
Mi appoggio ad un db inoltre per poter far associare un address ad una mail scelta dal visitatore per futuri e più immediati login.
Mi appoggio ad un db poi anche per il discorso referral, ogni utente può invitare altri e guadagnare i base alla vincita dei "propri" iscritti.
Mi appoggio ad un db inoltre per archiviare i seed utilizzato dall'algoritmo random per l'estrazione e mostrarlo all'estrazione successiva così da comprovare che non sto uccellando nessuno (la provably fair).

E tante altre cose che non sti sto a elencare ^^

Cmq no, queste cose non si fanno con Analytics Wink che ovviamente uso per monitorare il traffico.

EDIT
Ah, e non è necessario nessun microwallet. Basta bitcoind Wink





10. This is an old post (exceed the last couple of month rule but I had to put this post on this ranking as imho it is the BEST post on italian community). I consider this the best post as it has a lot of research and the author explained it in a perfect way so even beginners can understand. Is the best source about Fractional reserve informations in italian community. It's not updated but however it has the best notion, sources and informations about fractional reserve in italian. The author talked about a big bitcoin problem in a easy way, giving a complete notion about the argument. Good formatted.
In questi giorni mi e' capitato di discutere nel mio thread "Il prezzo del bitcoin" un  argomento che ritengo meriti un topic apposito.
Cerco qui di approfondire in modo un poco piu' organico  il seguente tema, a mio avviso, estremamente importante e generalmente sottovalutato:


Il funzionamento degli exchange e il loro potere di utilizzare riserve frazionarie e di creare quindi moltiplicatore monetario.


Ogni exchange effettua quotidianamente una marea di operazioni, ma quasi tutte NON SONO FATTE SULLA BLOCKCHAIN,
bensi' sono fatte su una contabilita' privata che gira su database privati dell'exchange, e delle quali non vi e' traccia nella blockchain.

Per fare un esempio usero' il nome bitstamp che e' noto a tutti, ma ovviamente e' solo
una simulazione  e non ha nessun riferimento alla realta'.

Supponiamo che io versi 10 BTC su bitstamp, e il mio collega pino ne versi altri 10.
entrambi questi versamenti sono operazioni reali registrate in blockchain.

A questo punto, pino ed io possiamo cominciare a scambiarci i notri 20 bitcoin sulla contabilita'
"virtuale" di bitstamp e tutte le operazioni  di compra/vendita che eseguiamo NON SONO REGISTRATE SULLA BLOCKCHAIN.
Bitstamp, a sua volta, possiede i nostri 20 BTC che se vuole puo' temporaneamente usare come crede
(sulla blockchain REALE), e deve solo garantirsi di possederli quando pino e/o io li preleveremo,
ma nel frattempo sono a sua disposizione.

Per dirla in altri temini sia pino che io, se guardiamo i nostri saldi sulla pagina web di bitstamp, li vediamo aggiornati
alle nostre transazioni, e siamo belli contenti. Peccato che quelli non sono bitcoin, sono una sorta di
promessa di pagamento, di "paghero'" come ha suggerito un utente, che bitstamp onorera' solo al momento
in cui pino ed io ritireremo i nostri bitcoin. L'unico che ha a disposizione bitcoin veri e' Bitstamp.

Ora se bitstamp e' estremamente prudente, non usera' i 20 bitcoin versati, per essere certo che quando
pino o io li vorremo prelevare, lui li avra'  a disposizione e quindi non avra' nessun problema
a renderceli.

Se bitstamp invece e' estremamente spericolato, puo' anche usare tutti i nostri 20 bitcoin, sulla
blockchain REALE, mentre pino ed io ce li stiamo scambiando sulla contabilita' virtuale.
In questo esempio, le cose vanno in un modo strano:  stanno circolando 40 bitcoin, 20 reali e 20 virtuali !
i bitcoin sono raddoppiati ? ma come e' possibile ? Torneremo dopo su questo punto IMPORTANTISSIMO.

Ovviamente, tra queste due posizioni estreme, la realta' potrebbe essere che  bitstamp  studia un po' i movimenti dei clienti,
si rende conto che in media una parte di bitcoin restano sempre a sua disposizione, in quanto mediamente mai tutti i
clienti li ritirano assieme, e quindi puo' dedurre quanti bitcoin utilizzare con la quasi certezza di non
rimanere a corto di liquidita' per i prelievi dei clienti. Supponiamo che dopo un po' di tempo di osservazione
bitstamp decida che se tiene sempre a disposizione il 50% dei bitcoin versati, e' sempre tranquillo
di poter soddisfare le richiste di prelievo dei clienti.


Piccola parentesi per mostrare che nel mondo finanziario tradizionale succede un fenomeno analogo:

le banche per gestire la liquidita' dei clienti usano esattamente lo stesso criterio.
Le banche NON TENGONO  a disposizione tutto il totale dei conti versati dai clienti, ma solo una parte  (molto piccola).
Tecnicamente questa quota che le banche tengono a disposizione si chiama riserva frazionaria
Attualmente esse sono costrette per legge a tenere una riserva frazionaria, attorno al 2% del totale del versato.

(forse non tutti sanno che se TUTTI i clienti volessero ritirare contemporaneamente,
le banche NON AVREBBERO neppure lontanamente  i soldi per onorare tutti i conti correnti,
ne hanno solo per onorarne circa il 2% !)

Ora, attraverso il metodo della riserva frazionaria, le banche si trovano a "disposizione"
il 98% dei depositi versati, e quindi possono riutilizzare come meglio credono quei soldi,
che come per magia sembrano moltiplicati !

In effetti, la riserva frazionaria genera un moltiplicatore monetario, ed e' un fenomeno ben
noto e studiato in economia finanziaria; c'e' anche una formuletta semplicissima per ricavare il
moltiplicatore monetario data la riserva frazionaria.

Con una riserva frazionaria del 2%, come quella usata dalle banche, si ottiene un moltiplicatore monetario
di 50, ossia il denaro "circolante" aumenta di un fattore 50 rispetto a quello veramente versato.

Con una riserva frazionario molto piu' alta, diciamo del 50% (quindi infinitamente prudenziale
rispetto al mondo bancario) otteniamo comunque un moltiplicatore monetario di 2, ossia il raddoppio
del circolante.

Torniamo ora al mondo dei bitcoin.

succede che a tutti gli effetti gli exchange possono decidere in assoluta liberta' se e come gestire la
riserva frazionaria.

Se sono prudentissimi, decideranno di avere una riserva frazionaria del 100%, ossia terranno
sempre a disposizione tutti i bitcoin versati.

Ma nessuno vieta loro  (se non il loro stesso rischio imprenditoriale) di scegliere riserve frazionarie piu' basse,
ad esempio del 50%, che sono enormi rispetto a quelle che avrebbe una banca, ma ugualmente
ottengono un moltiplicatore monetario di 2, ossia hanno l'effetto di RADDOPPIARE I BITCOIN IN CIRCOLAZIONE.

quindi

1) Il fatto che le transazioni dentro l'exchange avvengono su una contabilita' virtuale e non sulla blockchain,
permettono all'exchange di attivare il meccanismo della riserva frazionaria e quindi del moltiplicatore monetario

2) Allo stato attuale non esiste nessuna regolamentazione per il fenomeno, e non vi e' nessuna trasparenza;
infatti nessun exchange pubblica questo dato, nessuno dice in che misura e in che modo gestisce la riserva frazionaria.


Per terminare un piccolo esempio pratico per farci un'idea della potenziale importanza del fenomeno:

Supponiamo che il 20% dei bitcoin sia versato sui vari exchange,  ossia dei 13.700.000 bitcoin attualmente
creati in blockchain,  circa 3.000.000 sono depositati su exchange.

E supponiamo che gli exchange (non controllati e assolutamente non trasparenti su questo dato)
adottino una riserva frazionaria del 50%

questi 3.000.000 di bitcoin con una riserva frazionaria del 50%  generano un  moltiplicatore monetario di 2,
ossia diventano a tutti gli effetti un circolante di 6.000.000 di bitcoin (3.000.000 su blockchain
e 3.000.0000 su contabilita' private degli exchange)

Succede quindi che ci sono in circolazione 3.000.000 di bitcoin in piu' di quelli creati nella blockchain !

Tutti i numeri che ho usato li ho inventati,(anche se potrebbero essere piu' o meno plausibili)
 ma voglio dimostrare che con riserve frazionare anche estremamente prudenziali, gli exchange
possono creare un effetto inflazionistico notevolissimo nel circuito bitcoin, creando effetto moltiplicatore
senza nessuna normativa, nessun controllo e nessuna trasparenza.

Ritengo che questo fenomeno abbia avuto un ruolo importante  nell'aumento di liquidita' che bitcoin
ha subito da un anno a questa parte: sono convinto che gli exchange abbiano iniziato ad usare sempre
in maggior misura  il loro potere di creare moltiplicatore monetario.


Q & A


Q: quindi gli exchanger possono fare cio che vogliono  e manipoalre il prezzo a loro piacere  ?

A: beh hanno potenzialmente un grosso potere, quello di creare moltiplicatore monetario.
Poi in che misura lo usino non lo so, pero' ci sono diversi dati che mi fanno pensare che lo stiano
usando sempre di piu'.

Il bello e' che ci sarebbe anche una soluzione relativamente semplice:
MAI E POI MAI tenere i propri bitcoin sui conti degli exchange, se non lo
strettissimo tempo necessario per fare le transazioni. In questo modo, si costringono gli exchange a tenere riserve frazionarie
sempre maggiori, e quindi a diminuire l'effetto moltiplicatore monetario che possono effettuare.

Ovvio che i trader, gli speculatori ecc tenderanno a tenere i loro BTC in exchange piu' a lungo,
ma c'e' anche una marea di gente normale che li tiene depositati per pura pigrizia o ignoranza del fenomeno.

Uno degli scopi per il quale ho scritto questo lungo articolo e' proprio cercare di far prendere coscienza
del problema, e darsi tutti una semplice ma importantissima regola:
NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK

La tecnologia bitcoin ti permette per la prima volta nella storia di "ESSERE LA BANCA DI TE STESSO"; usa
questo potere, prendine coscienza, gestisci i tuoi averi in prima persona, usando solo quando e'  indispensabile degli intermediari.
In questo modo, permetterai a meno gente di creare effetto moltiplicatore, guadagnare sulle tue transazioni,
e in generale di defraudarti dei tuoi diritti.


Q: non si potrebbe creare un exchanger open source?

A: piu' che open source e' importante che non sia centralizzato, ossia che funzioni come bitcoin in modo p2p
e quindi non faccia gli interessi di nessuno in particolare. Ci stanno lavorando ad esempio

https://bitsquare.io/
https://bitcointalk.org/index.php?topic=330729.0

pero' ci vorra' ancora del tempo, nel frattempo siamo costretti a convivere con gli exchange "tradizionali"

per costringerli ad usare riserve frazionarie molto alte e ridurre il loro il potere di generare moltiplicatore monetario.
raccomando a tutti di usare la regola d'oro di:
NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK



Q: quindi gli exchange che offrono interessi sui depositi giocano su questo fatto?

A: Evidentemente si. Stanno comprando a due soldi il potere di creare moltiplicatore monetario.

Ed e' anche importante che diffondiamo questa consapevolezza... frequento il mondo
bitcoin da ormai 2 anni, ma nessuno mi ha mai messo in guardia da questo potenziale problema,
che puo' diventare veramente distruttivo per il sistema...

Siamo tutti convinti che esistano questi 13.700.000 di bitcoin in circolazione questo momento,
invece  probabilmente ce ne sono molti di piu'.

gli exchange possono "creare bitcoin" (termine non correttissimo ma che indica bene il problema)
ad un costo estremamente inferiore a quello dei minatori, letteralmente uccidendoli alle spalle.

abbiate la consapevolezza di
NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK



Q: Perche' dici che sei convinto che il fenomeno sia gia' in atto ?

A: Non ho prove certe, ma diversi indizi.

1) gli indicatori oggettivi  crescono  ossia numero di indirizzi totali , numero indirizzi attivi, numero transazioni ... e crescono con dei ritmi notevoli.
Ad esempio,  ad inizio 2014 c'erano circa 2.400.000 indirizzi attivi, adesso (inizio 2015) sono piu' di 4.000.000.... incremento del 70% !!!
ci vuole una signora inflazione per controbilanciare e superare in negativo un fenomeno di questo genere.

2)  D'altro canto il mercato  e' sempre piu' liquido, con una costanza  continua e impressionante. In merito a questo
si leggono nei forum svariate spiegazioni, ad esempio:

 a)che sono i miners che liquidano subito. Pero' i miners con la loro produzione  possono generare attualmente al massimo un 10% di inflazione annua (ed il dato e' in diminuzione)
 b)gli holdatori storici che mollano (con estrema regolarita' tutti i giorni... che e' un complotto autolesionista ? e perche' non hanno liquidato con il BTC a 1000 ?
 e adesso tutti i giorni e con regolarita' fanno questo esercizio di puro masochismo ?)
 c)il fatto che adesso c'e' piu' giro di acquisti diretti e i negozi e le imprese (tipo dell e microsoft) liquidano subito... anche liquidando subito, non portano nessuna inflazione...
    aumentano la velocita' di circolazione, e' vero, ma in una misura che ritengo trascurabile.
 ecc...

Nessuna di queste spiegazioni e' convincente se analizzata  nei numeri.

3) Il  numero degli exchange cresce di giorno in giorno.... e i volumi (totali) aumentano. Piu' sono, e piu' volumi maneggiano
piu' possono generare moltiplicatore in modo esponenziale, con costi bassissimi, rischi bassissimi e bassissimo know-how.

4) Quasi nessun exchange da' la minima trasparenza a questo aspetto che invece e' di importanza fondamentale.

Tutti questi indizi mi fanno fortemente sospettare che il fenomeno sia gia' in atto ed in misura sempre crescente.
Tuttavia, anche se gli indizi non fossero sufficenti, di certo non conviene a nessuno consegnare in mano agli exchange
il "potere" di generare moltiplicatore. Ammesso che non lo stiano usando, possono sempre iniziare a farlo, quando e come vogliono.
NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK



Q: Mi hai convinto che questo e' un problema reale. Cosa posso fare per dare una mano a risolverlo ?

A: Questo e' un problema reale, e sono convinto che stia gia' cominciando a dare i suoi segni inflazionistici.
Purtroppo attualmente non conosco soluzioni tecniche. Quello che puoi fare e' proporre/inventare
una soluzione tecnica per costringere gli exchange attuali ad essere piu' trasparenti, e sollecitare lo sviluppo degli exchange p2p. 
Nel frattempo cerca di sensibilizzare il maggior numero di persone possibili al problema. parlane a chi conosci e mettiti questo in firma:
NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK

Se sei un semplice utente, fa bene a te ed alla comunita' avere consapevolezza del problema
e del suo effetto. Se sei un miner, un exchange onesto, e in generale un operatore economico bitcoin corretto,
allora hai un enorme interesse a fare in modo che questo fenomeno non possa verificarsi o essere ridotto al minimo.


Q: Non ci credo, non capisco e non mi interessa quello che scrivi, non e' che sei il solito complottista ?

A: Non mi ritengo un complottista, in ogni caso, anche se non ritieni valido quello che scrivo,
considera che non tenere i BTC sul conto degli exchange ti mette al sicuro in caso di furti,
e sparizioni misteriose (vedi i casi mtgox, mintpal e i 19.000 BTC spariti recentemente a bitstamp)

quindi anche se pensi  che cio' che scrivo sia spazzatura, usa per tua salvaguardia questa regola:
NON TENERE MAI I PROPRI BITCOIN DEPOSITATI SUI CONTI DEGLI EXCHANGE - BE YOUR OWN BANK


gbianchi  bitcointalk.org Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL




1576292533
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1576292533

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1576292533
Reply with quote  #2

1576292533
Report to moderator
1576292533
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1576292533

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1576292533
Reply with quote  #2

1576292533
Report to moderator
1576292533
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1576292533

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1576292533
Reply with quote  #2

1576292533
Report to moderator
Best ratesfor crypto
EXCHANGE
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1576292533
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1576292533

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1576292533
Reply with quote  #2

1576292533
Report to moderator
monbux
Legendary
*
Online Online

Activity: 1694
Merit: 1019


Offering secure escrow services since 2014


View Profile WWW
January 26, 2018, 01:23:43 AM
Merited by EcuaMobi (1)
 #2

I'm pretty sure theymos is looking for your ability to distinguish high-quality posts from the others. This meaning that you can use any post, not just your own, as the 10 examples.

I also don't think that your "Bitcoin Pump" and Signature campaign posts are considered HQ. They are simple long threads. You should know that quantity does not equal quality.

Good luck!
MadZ
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 911
Merit: 657


View Profile
January 26, 2018, 02:28:31 AM
 #3

In addition to what Monbux mentioned, theymos specified that the posts you choose should be only a few months old. Most of these are over a year old or more, I suggest you go back and choose again. Best of luck!
Micio
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1061
Merit: 1250


Micio.io


View Profile WWW
January 26, 2018, 02:32:31 AM
 #4

I'm pretty sure theymos is looking for your ability to distinguish high-quality posts from the others. This meaning that you can use any post, not just your own, as the 10 examples.

I also don't think that your "Bitcoin Pump" and Signature campaign posts are considered HQ. They are simple long threads. You should know that quantity does not equal quality.

Good luck!

In addition to what Monbux mentioned, theymos specified that the posts you choose should be only a few months old. Most of these are over a year old or more, I suggest you go back and choose again. Best of luck!

I've changed the 10 unmerited posts right now, I misread the original post  Grin

Pages: [1]
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!