Bitcoin Forum
January 23, 2022, 10:01:56 AM *
News: Latest Bitcoin Core release: 22.0 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 956 957 958 959 960 961 962 963 964 965 966 967 968 969 970 971 972 973 974 975 976 977 978 979 980 981 982 983 984 985 986 987 988 989 990 991 992 993 994 995 996 997 998 999 1000 1001 1002 1003 1004 1005 [1006] 1007 1008 1009 1010 1011 1012 1013 1014 1015 1016 1017 1018 1019 1020 1021 1022 1023 1024 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 808379 times)
duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1736
Merit: 1877


View Profile
December 03, 2021, 08:11:10 PM
 #20101

Rispondo ad entrambi:
so bene che è un questionario che fanno compilare per mettere al riparo la banca, non me, ma proprio per questo mi domando a cosa serva visto che:

1) come dice Paolo poi qualcuno che ci prova (con avvocatino rampante) c'è sempre lo stesso, quindi il risultato non lo raggiungi appieno
2) non sarebbe sufficiente che all'atto dell'apertura del conto ti facessero firmare qualcosa che dice che QUALSIASI cosa tu faccia con i tuoi soldi la fai sotto la tua responsabilità senza quindi poter tirare in ballo la banca successivamente ?
3) quando andate a comperare un'auto vi fanno per caso firmare qualcosa che sollevi il concessionario da eventuali responsabilità nel caso con quella macchina tu poi decida di falciare qualche passante? perché non lo fanno? forse perché è ovvio che la responsabilità sia tua e non del concessionario? e allora perché la banca ti chiede di compilare questi questionari inutili visto che comunque la responsabilità di quel che fai su quel conto è tua?
4) perché dico "inutili"? non devo dirlo a voi visto che li conoscerete molto meglio di me ma.... le 3 domande alle quali ho risposto 2 mesi fa erano domande IDIOTE, fatte così apposta con l'obiettivo di far sì che chiunque potesse rispondere correttamente (visto che la banca ha tutto l'interesse a lasciare che il cliente operi in modo da prendere le commissioni). E non dubito che la nuova versione sarà altrettanto basic visto che negli anni ne avrò fatti una decina (con banche diverse) e sono tutti di pari livello. Quindi a che serve fare domande di quel tipo? a niente! solo a poter dire: ti ho fatto fare il test e l'hai passato, sono a posto con la normativa.


Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1642932116
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1642932116

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1642932116
Reply with quote  #2

1642932116
Report to moderator
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1470
Merit: 1350



View Profile
December 03, 2021, 10:15:48 PM
Merited by fillippone (2)
 #20102

Rispondo ad entrambi:
so bene che è un questionario che fanno compilare per mettere al riparo la banca, non me, ma proprio per questo mi domando a cosa serva visto che:

1) come dice Paolo poi qualcuno che ci prova (con avvocatino rampante) c'è sempre lo stesso, quindi il risultato non lo raggiungi appieno
2) non sarebbe sufficiente che all'atto dell'apertura del conto ti facessero firmare qualcosa che dice che QUALSIASI cosa tu faccia con i tuoi soldi la fai sotto la tua responsabilità senza quindi poter tirare in ballo la banca successivamente ?
3) quando andate a comperare un'auto vi fanno per caso firmare qualcosa che sollevi il concessionario da eventuali responsabilità nel caso con quella macchina tu poi decida di falciare qualche passante? perché non lo fanno? forse perché è ovvio che la responsabilità sia tua e non del concessionario? e allora perché la banca ti chiede di compilare questi questionari inutili visto che comunque la responsabilità di quel che fai su quel conto è tua?
4) perché dico "inutili"? non devo dirlo a voi visto che li conoscerete molto meglio di me ma.... le 3 domande alle quali ho risposto 2 mesi fa erano domande IDIOTE, fatte così apposta con l'obiettivo di far sì che chiunque potesse rispondere correttamente (visto che la banca ha tutto l'interesse a lasciare che il cliente operi in modo da prendere le commissioni). E non dubito che la nuova versione sarà altrettanto basic visto che negli anni ne avrò fatti una decina (con banche diverse) e sono tutti di pari livello. Quindi a che serve fare domande di quel tipo? a niente! solo a poter dire: ti ho fatto fare il test e l'hai passato, sono a posto con la normativa.




Raggiungi che in caso di controversia quando chi ti fa causa è altamente impreparato, vuole comunque trascinarti a giudizio forzatamente,
poi forza talmente tanto che  invece che prendere i soldi, paga un risarcimento per lite temeraria.
https://www.altalex.com/documents/altalexpedia/2013/06/05/lite-temeraria
https://www.altalex.com/documents/news/2018/06/18/abuso-del-processo-lite-temeraria

In ogni caso è molto più facile a livello legale vincere che lasciare tutto nell'incertezza.
Il documento che dici tu, aprirebbe a molte più interpretazioni, conteziosi, scappatoie, ecc.
firmi un documento nel 2007 poi compir Bitcoin nel 2017...
firmi oggi un documento, in cui mi fai vedere che hai un minimo di conoscenze, ecc.
Anzi firmando più versioni, mi fai vedere che la tua esperienza nel tempo è cresciuta.

La norma è nata dopo i problemi della crisi dei mutui sub-prime et similia:
https://www.consob.it/web/area-pubblica/mifid-2


La gran parte degli adempimenti normativi non è fatta con coscienza, è fatta per mero adempimento burocratico.


ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1316
Merit: 7885


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
December 03, 2021, 10:52:02 PM
 #20103

3) quando andate a comperare un'auto vi fanno per caso firmare qualcosa che sollevi il concessionario da eventuali responsabilità nel caso con quella macchina tu poi decida di falciare qualche passante? perché non lo fanno? forse perché è ovvio che la responsabilità sia tua e non del concessionario? e allora perché la banca ti chiede di compilare questi questionari inutili visto che comunque la responsabilità di quel che fai su quel conto è tua?

Il concessionario non si preoccupa della macchina che ti vende perché tu hai la patente. Quindi la responsabilità non é sua. La “patente di investitore” invece tu non la hai, quindi si prova ad avere un minimo di assessment tramite quel questionario.
Personalmente il mio questionario é sempre compilato con massima conoscenza, massimo rischio e massimo orizzonte. E la Banca però mi limita gli investimenti, già diverse volte ho provato a comprare cose che secondo loro erano troppo rischioso.

Ovviamente però potevo compare AMC, GME o TSLA…

Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1470
Merit: 1350



View Profile
December 04, 2021, 11:18:22 AM
 #20104

Pescare un minimo è difficile... Roll Eyes
https://bitcointalk.org/index.php?topic=2929249.msg58612562#msg58612562  Huh

questo short segue le difficoltà dei mercati finanziari avute ieri, ma potrebbe essere già smentito Lunedì, o fra qualche giorno, dopo le reazioni dei mercati finanziari.

Se le borse fanno -3% le cripto tendono a fare -10%.

Significativo il timing scelto dagli shortisti, ovvero il grande calo non in settimana o in concomitanza della brutta sessione del Venerdì, ma in orario da agguato alle spalle, nel tempo l'asse principale delle posizioni si è spostato dall'Asia agli USA e si è aspettato di prendere un po' in contropiede questi ultimi.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
jack0m
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2786
Merit: 1550


View Profile
December 04, 2021, 02:20:05 PM
 #20105

Chi ci ha bannato, stavolta? Roll Eyes

Money is a hoax. Debt is slavery. Consumerism is toxic.
Plutosky
Legendary
*
Online Online

Activity: 1498
Merit: 2416


View Profile
December 04, 2021, 03:50:26 PM
 #20106

Chi ci ha bannato, stavolta? Roll Eyes

Gli istituzionali, che se la fanno sotto per la variante omicron e vendono bitcoin.
I due eventi, "variante omicron" e "vendere bitcoin", evidentemente nella loro testa hanno una strana forma di legame.
Meglio per noi che possiamo beneficiare di rari prezzi di saldo.

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1470
Merit: 1350



View Profile
December 04, 2021, 04:14:08 PM
 #20107

Chi ci ha bannato, stavolta? Roll Eyes

Gli istituzionali, che se la fanno sotto per la variante omicron e vendono bitcoin.
I due eventi, "variante omicron" e "vendere bitcoin", evidentemente nella loro testa hanno una strana forma di legame.
Meglio per noi che possiamo beneficiare di rari prezzi di saldo.


Nessun serio istituzionale si fa condizionare da una notizia qualsiasi.

Ma sicuramente sfrutta il sentimento negativo che certe notizie danno a chi le segue realmente.

Esiste poi qualcuno che per esigenze varie vende, per mandato, per consolidare un guadagno, per pagarsi i regali di Natale, perché... perché... prima si è creato una posizione netta corta e poi fa paura a i mercati.

Ora partirà tutto un grande lavorio di persone che suo grosso ribasso cercano di spiegarne i motivi.
A volte non ci sono motivi particolari.

Devo dire che questi eventi sono il nutrimento per tutti quei siti di news, canali YouTube che vivono di Wow!
Attenzione?! Incredibile! Crollo dei mercati?!

Viviamo evidentemente in un mondo si pescano i pesci rossi... d'altronde in un mondo dove ci sono gli influencer di vario tipo, significa che è pieno di persone disposte a farsi influenzare.



ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
jqprez
Member
**
Offline Offline

Activity: 803
Merit: 57


View Profile
December 04, 2021, 06:13:22 PM
 #20108

Oggi ho ricevuto mail dalla banca che mi invitava a ripetere il questionario Mifid per operare su derivati, cosa che a me serve solo perché avevo comperato un Etc su Btc.
Avevo fatto il questionario meno di due mesi fa (prima non era necessario) ed ora sono obbligato a rifarlo perché è cambiato.
Mi dico: che due cog@@ni!  sono soldi MIEI, sarò ben libero di spenderli come voglio?
Se andassi a zoccole mi chiederebbero di fare Mifid?

Quando succedono queste cose mi sento come se qualcuno mi chiedesse di giustificare azioni che riguardano cose che sono comunque già mie: una sensazione fastidiosissima!

Scusate la poco attinenza con il thread, forse scrivo qui perché quando succedono queste cose c'è in me un forte impulso a comperare qualche sats  Wink



Sono prima obbligati loro per legge a farlo.

Basta che lo dichiari, che tu ne sia consapevole e che questa tua scelta sia esplicita.
Come è già stato detto, in caso di eventuale contezioso, in pratica non esiste contenzioso.

Sono convinto che in caso di perdita sostanziosa che ci sarebbe chi proverebbe ad incolpare la banca di avergli suggerito in un investimento troppo rischioso,
non compatibile con le sue conoscenze e/o in maniera non trasparente.

C'è chi lo farà comunque.
Te lo dico per esperienza personale c'è gente che ha avuto anche una raccomandazione personalizzata su come investire, in base a somma impiegata,
orizzonte temporale, propensione al rischio; ovviamente raccomandazione scritta;
ma poi ha voluto fare di testa sua, perdendo... sono quelli che poi urlano al mondo e gira che ti rigira; poi trovano l'avvocatino rampante che cavalca il loro
risentimento e ci rimettono anche le spese legali.

scusami paolo, ma quale legge? Chi fa questa legge la fa pensando che le crypto sono la mafia e le banche lo stato. Quando al cliente gli hai scritto " c' è il rischio di perdere tutto il capitale investito " e lui lo ha accettato,  che deve sottoscrivere più? Si usa la burocrazia per cercare di frenare un investimento ma non si fa niente per fermare a tempo debito i vari Tango bond, Parmalat, Mps, Diamanti e bond Argentini. Se continuano così le banche diverranno la parte minoritaria dell' economia
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1470
Merit: 1350



View Profile
December 04, 2021, 07:50:02 PM
 #20109

scusami paolo, ma quale legge? Chi fa questa legge la fa pensando che le crypto sono la mafia e le banche lo stato. Quando al cliente gli hai scritto " c' è il rischio di perdere tutto il capitale investito " e lui lo ha accettato,  che deve sottoscrivere più? Si usa la burocrazia per cercare di frenare un investimento ma non si fa niente per fermare a tempo debito i vari Tango bond, Parmalat, Mps, Diamanti e bond Argentini. Se continuano così le banche diverranno la parte minoritaria dell' economia

Ho postato un link con i riferimenti normativi.

Quando hanno fatto la legge, nella prima versione, il mercato cripto non esisteva.

Se mi domandi cosa deve mai sottoscrivere una persona...
evidentemente non hai mai seguito una causa legale in cui le persone, quasi sempre sotto mal consiglio di un avvocato, disconosco la loro stressa firma.

Una perizia calligrafica seria, con ricerca di altre firme in altri contratti, in vecchi documenti, documenti scolastici, ecc. richiede almeno 120/180 giorni con costi immensi.
Perizia che spesso va ad ingrassare le spese di soccombenza della parte che in una causa furbeggia e poi inesorabilmente perde.


È il motivo per cui in certi contratti si firmano tutte le pagine ( accuratamente numerate ) del contratto non solo alla fine, per non avere contestazioni su nessuna parola, per eliminare ogni ombra di sospetto di "collage" di aver firmato l'ultima pagina, insinuando poi che siano state inserite pagine a monte.
Si formano anche la pagine vuote ( barrate ), lasciate vuote per separare le varie parti.
Così da attestare che erano vuote.

È il motivo per cui ci sono gli specimen.

È il motivo per cui molti investimenti sono preclusi a certa clientela, non per conoscenza tecnica o requisiti patrimoniali, ma per evitare di trovare il personaggio polemico, mezzo complottista...
l'Italia è una Repubblica fondata sulla furbata.

Le banche mediamente hanno fatto schifo e fanno schifo.
Ma io penso che ognuno di voi, fra colleghi di lavoro, datori di lavoro, in occasione di lavori condominiali, ecc...
abbiate trovato gente veramente impossibile.
Se certe banche fanno schifo, fa schifo anche una certa clientela.

Persone di fondo non molto acculturate... nemmeno particolarmente intelligenti che si sono fatte convincere dall'avvocato arrembante di turno ad una causa che era persa in partenza.
Oppure anche a scrivere una "letterina" di quelle che più esplicare le proprie ragioni sono vere molestie.

Diciamo che molta clientela, in ambito finanziario, non è appetibile.
Infatti molti operatori finanziari in Italia non ci sono.

Poi ci sono quelli che attraverso operazioni finanziarie vorrebbero mettere su vere e proprie truffe.

Va sempre considerato che quando viene fatto un prodotto finanziario aperto al pubblico, si tratta di dover affrontare tutti.

In questi giorni si parla di femminicidio, te lo immagini uno che ha ucciso la propria moglie/compagna, come ha condotto la propria vita fino ad allora, se ha avuto due soldi da parte...
te lo immagini ad averlo come cliente...

Poi ci sono quelli più subdoli, ma più pericolosi, quelli che in giacca e cravatta fanno sparire i milioni.
Quella è gente che ti mette la resa su un vassoio d'argento, sempre merda rimane.

Non siamo mica fra persone perbene, c'è un polpettone là fuori...
chi beve, chi fa uso di stupefacenti, chi ha corna, chi picchia i figli, chi ha estreme perversioni sessuali, chi si crede di poter prevaricare il prossimo perché ha due spicci da parte, chi si crede di poter prevaricare perché ha un parente in carcere per mafia...

Una firma ? un documento uni semplificato ?
In Italia ?!!
Fra clienti e contraenti che fanno schifo, banche e proponenti che fanno schifo...
54 firme autografe, davanti a 7 notai, mentre ti filmano, dopo valutazione medica e psichiatrica di essere in piena facoltá di intendere e volere, più qualche sistema di firma digitale se volete anche un sigillo su blockchain o in ceralacca piacere vostro.

Se nel mondo c'è la merda, nel mondo finanziario c'è la merda alta come una montagna, si concentra come i detriti portati dal fiume.

Ricordo una intervista di Felice Maniero fondatore della mala del Brenta, dove raccontava che i proventi delle rapine venivano a prendergli direttamente le banche Svizzere ed Austriache.
Trasporti assicurati ovviamente tante le volte una rapina... xD
Un bandito che ha paura di rapine ed ammanchi è un po' il colmo, ma era così.
Pagava una commissione del 2% al deposito e del 2% al prelievo.
Nel frattempo gli venivano investiti in fondi monetari, obbligazionari che all'epoca rendevano molto.
Con una ulteriore commissioni di gestione del 2,5 / 3%.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
Ale88
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1540
Merit: 1023


View Profile
December 04, 2021, 09:16:35 PM
 #20110

Chi ci ha bannato, stavolta? Roll Eyes
Io so solo che mi sono entrati un sacco di ordini a livelli abbastanza improbabili. Se ora consolidasse mi farebbe un favore  Cheesy
conilmionome
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 209
Merit: 195


View Profile
December 04, 2021, 09:45:43 PM
 #20111

IL BULLMARKET è morto! (Ma è morto anche il bear market)

Son contento perché finalmente questa direi che sia la prova definitiva di quello che dico da un bel pezzo.

Ormai sta analisi classica dei bear market o bull market relativi solo a un halving è finita

. Il mercato è maturato, ci sono varie chain, defi, progetti con una testa loro in un settore in espansione.

Inutile che stiano la ad aspettare il re con i suoi halving e i suoi capricci.

 E infatti questa è stata la conferma definitiva della cosa, mentre btc crashava terribilmente roba come eth, luna, avax, e tante altre han fatto molto meglio.

La dominance e crollata e fine.

 Ormai non e che tutti questi progetti possono stare sempre ad aspettare i capricci del re e dei suoi halving e delle sue cicliche!

Lo mandano a fare in c***o e fanno quel che gli pare!!!

A questo punto, per me, probabilissimo anche un flippening definitivo di eth e una struttura del mercato molto più simile in futuro a un Nasdaq post bolla.com.

 Con salita costante e qualche crash seguito poi da salita e solo qualche rintracciamento.

Che poi a oggi, concentrandoci solo su btc, abbiamo  un inflazione d btc al 2%, cosa cambierà mai di così estremo allo scendere a un 1%?

 Basta prendere solo un greyscale e ha in pancia praticamente più dei btc minati in un anno. Se la domanda aumenta vertiginosamente chissene frega di in inflazione a un 1 o 2%? 

Le anomalie anche sugli schemi classici in btc si son viste già con il pump dell’estate 2019 in pieno teorico bear market, la defi sukmer del 2020 e il crash di maggio 2021 e Miki bear market (all’interno di un teorico bullmarket)

Quindi direi che il bullmarket è finito, è morto! Così come è morto il bearmarket!

Bisogna cambiare mentalità, e non solo nei confronti dei cicli, ma anche nei confronti delle altcoin. Essere massimalisti a questo punto, non ha più senso…
fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1316
Merit: 7885


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
December 04, 2021, 11:23:11 PM
Merited by bitbollo (1), Prova123 (1)
 #20112


Bisogna cambiare mentalità, e non solo nei confronti dei cicli, ma anche nei confronti delle altcoin. Essere massimalisti a questo punto, non ha più senso…

Cerco di sfidare continuamente la mia etica massimalista.
Provo a vedere se vi siamo delle incoerenze, e che alla prova dei fatti possano evitare che la mia preclusione alle alt ed alla deFi si trasformi in un culto.
Devo dire che al momento tutto quello che ho visto,  e non ho la minima idea di intenzione, per ora, di cambiare il mio stance, conferma le mie teorie.

Plutosky
Legendary
*
Online Online

Activity: 1498
Merit: 2416


View Profile
December 05, 2021, 08:47:20 AM
Merited by fillippone (1), Prova123 (1)
 #20113

IL BULLMARKET è morto! (Ma è morto anche il bear market)

Son contento perché finalmente questa direi che sia la prova definitiva di quello che dico da un bel pezzo.

Ormai sta analisi classica dei bear market o bull market relativi solo a un halving è finita

. Il mercato è maturato, ci sono varie chain, defi, progetti con una testa loro in un settore in espansione.

Inutile che stiano la ad aspettare il re con i suoi halving e i suoi capricci.

 E infatti questa è stata la conferma definitiva della cosa, mentre btc crashava terribilmente roba come eth, luna, avax, e tante altre han fatto molto meglio.

La dominance e crollata e fine.

 Ormai non e che tutti questi progetti possono stare sempre ad aspettare i capricci del re e dei suoi halving e delle sue cicliche!

Lo mandano a fare in c***o e fanno quel che gli pare!!!

A questo punto, per me, probabilissimo anche un flippening definitivo di eth e una struttura del mercato molto più simile in futuro a un Nasdaq post bolla.com.

 Con salita costante e qualche crash seguito poi da salita e solo qualche rintracciamento.

Che poi a oggi, concentrandoci solo su btc, abbiamo  un inflazione d btc al 2%, cosa cambierà mai di così estremo allo scendere a un 1%?

 Basta prendere solo un greyscale e ha in pancia praticamente più dei btc minati in un anno. Se la domanda aumenta vertiginosamente chissene frega di in inflazione a un 1 o 2%?  

Le anomalie anche sugli schemi classici in btc si son viste già con il pump dell’estate 2019 in pieno teorico bear market, la defi sukmer del 2020 e il crash di maggio 2021 e Miki bear market (all’interno di un teorico bullmarket)

Quindi direi che il bullmarket è finito, è morto! Così come è morto il bearmarket!

Bisogna cambiare mentalità, e non solo nei confronti dei cicli, ma anche nei confronti delle altcoin. Essere massimalisti a questo punto, non ha più senso…

Come diceva il grande Luigi Garzya: "Sono completamente d'accordo a metà con il mister"  Grin

Il peso degli halving si è sicuramente ridotto e si ridurrà. Secondo me è stato anche ampiamente sopravvalutato in passato. Non c'è dubbio poi che sia la domanda il vero driver dell'adozione di btc  e della sua diffusione, domanda che solo marginalmente, checché ne dica Plan B, è funzione della offerta limitata.

Bitcoin arrivò a 20k$ in pochi mesi nel 2017 e a 60k$ quest'anno non certo perchè ci sono stati gli halving, ma perchè è aumentato il numero e la dimensione del portafoglio di persone disposte ad acquistarlo e usarlo.

Però, da qui a dire che non esisteranno più bull e bear market ce ne passa. L'adozione di bitcoin non è un fenomeno lineare. E' ciclico, procede ad ondate. La speculazione cavalca queste onde, ampliandone la portata e aumentando la volatilità di breve termine.

Il problema è che molte persone confondono i mercati rialzisti/ribassisti, che sono eventi di lungo periodo, con la volatilità da un giorno all'altro o da una settimana all'altro che ha origine solo speculativa.

Per chiaririsi: bitcoin si trova adesso in un bull market e questo stato perdura da inizio del 2019. Il crollo del marzo 2020, quello di questa estate e quello di due giorni fa non hanno invertito questa situazione.

Perchè quello che determina un passaggio da un "sentiment" all'altro è un'inversione nel processo di adozione, un cambio generale nelle aspettative della maggioranza degli operatori. Per questo sono così importanti i dati della blockchain perchè sono il termometro di questo cambio di affezione/disaffezione che non riguarda tasso di funding, derivati, futures, notizie...e gli altri indicatori che influenzano invece l'andamento di speculativo a breve termine.

Quello che determina un passaggio da un mercato all'altro non è la percentuale del calo (o della salita) ma la sua causa. Bitcoin può crollare anche del 50% in poche ore/giorni come successo spesso anche di recente, senza che questo determini un'inversione delle aspettative generali.

Non sono d'accordo con Michael Saylor che dice che saliremo in eterno.

Penso (anzi spero) che arriverà un nuovo bear market che durerà molti mesi o anche anni in cui oltre ad un calo prolungato del 60-70% ci sarà un clima di generale sfiducia e pessimismo sul futuro. Clima che manca del tutto adesso.

Guai se non arrivasse. Vorrebbe dire che bitcoin è afflitto dallo stesso male oscuro dei listini azionari nel post 2008: quello di crescere in continuazione. Che è una cosa che riguardava i piani quinquennali di Stalin, non un libero mercato in un sistema capitalistico. Può darsi che la "istituzionalizzazione" del mercato bitcoin sia arrivata  ad un punto tale che l'eterno QE generi tanta liquidità da abolire i bear market anche alle nostre latitudini, ma sarebbe un segnale molto preoccupante, per niente positivo.

Capitolo altcoin.

C'è chi dice che Ethereum è in pump perchè a causa delle fees molti non riescono a spostarli sugli exchange per venderli  Grin
E' una battuta, ma fino ad un certo punto.

ETH/BTC è un mercato bullish da tempo, ne scrissi anche tempo fa, anche se il famoso flippening è ancora lontano. Le cause sono diverse: il successo di Defi, stablecoin e NFT di cui ether è la "benzina" che ne permette il funzionamento, l'enorme network effect di cui gode rispetto alle altre piattaforme di smart contracts, la "paraculaggine" dell'aggiornamento London che ha bruciato oltre 1 milione di ether finora attirando come mosche gli utonti che pensano che la scarsità sia un driver di adozione.

Ma la causa vera secondo me è un'altra. Bitcoin è un mercato molto più istituzionalizzato delle altcoin. Il tasso di dominance di bitcoin in termini di propensione all'acquisto da parte di banche, fondi, ETF... è tra l'80 e il 90%

Agli istituzionali classici, quelli per intendersi, che operano anche sui mercati tradizionali, le altcoin interessano molto marginalmente. Anche perchè hanno a disposizione più strumenti per operare sul mercato bitcoin, come i famosi ETP sui futures.

Le alt interessano invece e tanto, alle balene del nostro mondo e agli exchange. Gente altrettanto ricca in termini di cripto, ma mossa da obiettivi diversi e con comportamenti diversi.

Questa situazione determina nel breve periodo   (questo "breve periodo" sottolineatelo di violetto) una maggiore correlazione di bitcoin con i mercati azionari nei movimenti day e intraday.  
Quando il calo è originato da ciò che succede su quei mercati è inevitabile che la reazione coinvolga più btc delle altcoin. Che è esattamente quello che è successo in questi ultimi giorni.

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1316
Merit: 7885


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
December 05, 2021, 08:58:00 AM
Merited by Plutosky (2)
 #20114

Solo una parola.
Dite che l’adozione di bitcoin dipende dalla domanda.
Ma da cosa dipende la domanda?
La domanda deriva dalla fiducia di bitcoin come Store of Value, in ultima analisi: se un asset è una buona store of value, allora puoi investirci i tuoi risparmi, e poi magari usarlo anche come moneta.
Ma da dove deriva questa certezza? Sicuramente dalla natura deflazionistica di bitcoin, esacerbata dagli halving.
Alla fine, secondo me, si può ricondurre tutto a quello.

conilmionome
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 209
Merit: 195


View Profile
December 05, 2021, 09:03:43 AM
Merited by fillippone (3)
 #20115

IL BULLMARKET è morto! (Ma è morto anche il bear market)

Son contento perché finalmente questa direi che sia la prova definitiva di quello che dico da un bel pezzo.

Ormai sta analisi classica dei bear market o bull market relativi solo a un halving è finita

. Il mercato è maturato, ci sono varie chain, defi, progetti con una testa loro in un settore in espansione.

Inutile che stiano la ad aspettare il re con i suoi halving e i suoi capricci.

 E infatti questa è stata la conferma definitiva della cosa, mentre btc crashava terribilmente roba come eth, luna, avax, e tante altre han fatto molto meglio.

La dominance e crollata e fine.

 Ormai non e che tutti questi progetti possono stare sempre ad aspettare i capricci del re e dei suoi halving e delle sue cicliche!

Lo mandano a fare in c***o e fanno quel che gli pare!!!

A questo punto, per me, probabilissimo anche un flippening definitivo di eth e una struttura del mercato molto più simile in futuro a un Nasdaq post bolla.com.

 Con salita costante e qualche crash seguito poi da salita e solo qualche rintracciamento.

Che poi a oggi, concentrandoci solo su btc, abbiamo  un inflazione d btc al 2%, cosa cambierà mai di così estremo allo scendere a un 1%?

 Basta prendere solo un greyscale e ha in pancia praticamente più dei btc minati in un anno. Se la domanda aumenta vertiginosamente chissene frega di in inflazione a un 1 o 2%?  

Le anomalie anche sugli schemi classici in btc si son viste già con il pump dell’estate 2019 in pieno teorico bear market, la defi sukmer del 2020 e il crash di maggio 2021 e Miki bear market (all’interno di un teorico bullmarket)

Quindi direi che il bullmarket è finito, è morto! Così come è morto il bearmarket!

Bisogna cambiare mentalità, e non solo nei confronti dei cicli, ma anche nei confronti delle altcoin. Essere massimalisti a questo punto, non ha più senso…

Come diceva il grande Luigi Garzya: "Sono completamente d'accordo a metà con il mister"  Grin

Il peso degli halving si è sicuramente ridotto e si ridurrà. Secondo me è stato anche ampiamente sopravvalutato in passato. Non c'è dubbio poi che sia la domanda il vero driver dell'adozione di btc  e della sua diffusione, domanda che solo marginalmente, checché ne dica Plan B, è funzione della offerta limitata.

Bitcoin arrivò a 20k$ in pochi mesi nel 2017 e a 60k$ quest'anno non certo perchè ci sono stati gli halving, ma perchè è aumentato il numero e la dimensione del portafoglio di persone disposte ad acquistarlo e usarlo.

Però, da qui a dire che non esisteranno più bull e bear market ce ne passa. L'adozione di bitcoin non è un fenomeno lineare. E' ciclico, procede ad ondate. La speculazione cavalca queste onde, ampliandone la portata e aumentando la volatilità di breve termine.

Il problema è che molte persone confondono i mercati rialzisti/ribassisti, che sono eventi di lungo periodo, con la volatilità da un giorno all'altro o da una settimana all'altro che ha origine solo speculativa.

Per chiaririsi: bitcoin si trova adesso in un bull market e questo stato perdura da inizio del 2019. Il crollo del marzo 2020, quello di questa estate e quello di due giorni fa non hanno invertito questa situazione.

Perchè quello che determina un passaggio da un "sentiment" all'altro è un'inversione nel processo di adozione, un cambio generale nelle aspettative della maggioranza degli operatori. Per questo sono così importanti i dati della blockchain perchè sono il termometro di questo cambio di affezione/disaffezione che non riguarda tasso di funding, derivati, futures, notizie...e gli altri indicatori che influenzano invece l'andamento di speculativo a breve termine.

Quello che determina un passaggio da un mercato all'altro non è la percentuale del calo (o della salita) ma la sua causa. Bitcoin può crollare anche del 50% in poche ore/giorni come successo spesso anche di recente, senza che questo determini un'inversione delle aspettative generali.

Non sono d'accordo con Michael Saylor che dice che saliremo in eterno.

Penso (anzi spero) che arriverà un nuovo bear market che durerà molti mesi o anche anni in cui oltre ad un calo prolungato del 60-70% ci sarà un clima di generale sfiducia e pessimismo sul futuro. Clima che manca del tutto adesso.

Guai se non arrivasse. Vorrebbe dire che bitcoin è afflitto dallo stesso male oscuro dei listini azionari nel post 2008: quello di crescere in continuazione. Che è una cosa che riguardava i piani quinquennali di Stalin, non un libero mercato in un sistema capitalistico. Può darsi che la "istituzionalizzazione" del mercato bitcoin sia arrivata  ad un punto tale che l'eterno QE generi tanta liquidità da abolire i bear market anche alle nostre latitudini, ma sarebbe un segnale molto preoccupante, per niente positivo.

Capitolo altcoin.

C'è chi dice che Ethereum è in pump perchè a causa delle fees molti non riescono a spostarli sugli exchange per venderli  Grin
E' una battuta, ma fino ad un certo punto.

ETH/BTC è un mercato bullish da tempo, ne scrissi anche tempo fa, anche se il famoso flippening è ancora lontano. Le cause sono diverse: il successo di Defi, stablecoin e NFT di cui ether è la "benzina" che ne permette il funzionamento, l'enorme network effect di cui gode rispetto alle altre piattaforme di smart contracts, la "paraculaggine" dell'aggiornamento London che ha bruciato oltre 1 milione di ether finora attirando come mosche gli utonti che pensano che la scarsità sia un driver di adozione.

Ma la causa vera secondo me è un'altra. Bitcoin è un mercato molto più istituzionalizzato delle altcoin. Il tasso di dominance di bitcoin in termini di propensione all'acquisto da parte di banche, fondi, ETF... è tra l'80 e il 90%

Agli istituzionali classici, quelli per intendersi, che operano anche sui mercati tradizionali, le altcoin interessano molto marginalmente. Anche perchè hanno a disposizione più strumenti per operare sul mercato bitcoin, come i famosi ETP sui futures.

Le alt interessano invece e tanto, alle balene del nostro mondo e agli exchange. Gente altrettanto ricca in termini di cripto, ma mossa da obiettivi diversi e con comportamenti diversi.

Questa situazione determina nel breve periodo   (questo "breve periodo" sottolineatelo di violetto) una maggiore correlazione di bitcoin con i mercati azionari nei movimenti day e intraday.  
Quando il calo è originato da ciò che succede su quei mercati è inevitabile che la reazione coinvolga più btc delle altcoin. Che è esattamente quello che è successo in questi ultimi giorni.

Se l’adozione arriva in modalità internet e smartphone, come possono esserci dei lunghi e diffidenti bear market?

Anche gli istituzionali stessi che investono per motivi più o meno condivisibili (la menata dell’oro digitale di Saylor Moon) lo fanno per il lungo periodo. Rimarranno holder per anni in sostanza.

Nei bullmarket precedenti pochi credevano con visione di lungo termine di btc e quasi tutti erano retailers che agivano solo dalla fomo e dalla fud.

Se gli istituzionali son tutto dentro e l’adozione parte con una crescita esplosiva a questo punto dove lo vedi il bear market? A questo punto c’è il rischio che un bear market sia qualcosa di veramente definitivo.

Riguardo al mondo altcoin, anche qui abbiamo visto i metaversi quanto capitale stanno raccogliendo. Non solo gli exchange, ma anche per dire un nike, un Adidas fanno a gara ad accaparrarsi terre sui vari decentraland per dire.
Marchi di moda vogliono fare nft o entrare nella moda dei metaversi.

Riguardo la defi ci sono accordi con banche istituzionali per cercare fi usare la defi, Aave ha fatto una sezione istituzionale dei suoi prodotto e makerdao sta cercando un modo per collaborare col settore immobiliare per i prestiti.

Tanti ecosistemi sono anche ormai scorrelati a BTC, al massimo la gente se fa panic sell si rifugia in stablecoin a farmare più che rifugiarsi nel re.

Vedremo, il vedo un mercato in continua espansione, con tanti ecosistemi e progetti che ormai hanno un cervello loro seriamente e comunque in adozione ormai continua.

Se pensiamo al solo BTC chi mai avrebbe pensato 1 anno fa a un El Salvador e a una BTC city? A un ETF (storpio) e a tutti i big della finanza che ammettono di avere btc nel loro portafoglio in un modo o nell’altro?
Prova123
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 532
Merit: 286



View Profile
December 05, 2021, 10:06:36 AM
 #20116

Grazie mille per tutto, soprattutto per gli ultimi interventi che sono molto importanti. Bisogna fare il punto della situazione.

Comunque sia, oggi questo è:

Bitcoin Price (BTC)
$49,196.83   +3.70%


Come amava ripetere una mia amica genovese: Se non ci sono le palanche per pagare la luce anche l'amore si spegne.
Ho per intanto un profondo rosso sul deposito titoli. Rimango in ascolto... continuate così. Quanto avvenuto non avrebbe senso (ma BTC non è -ancora- una riserva di valore?). Poi vedo che tra politica dei tassi, tonfo dei mercati, inflazione e varie manipolazioni, il mondo al rovescio non è comprensibile a noi comuni mortali.

Per adesso si balla e continueremo a ballare. Se il punto di svolta deve partire dai tassi (inflazione, reali, economici, monetari) sarebbe bello poter capire cosa veramente vogliano fare gli USA. La UE in qualche modo si accoderà (se in grado e nonostante non vi sia Draghi al timone).

Buona domenica a tutti!
conilmionome
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 209
Merit: 195


View Profile
December 05, 2021, 10:25:19 AM
 #20117

Grazie mille per tutto, soprattutto per gli ultimi interventi che sono molto importanti. Bisogna fare il punto della situazione.

Comunque sia, oggi questo è:

Bitcoin Price (BTC)
$49,196.83   +3.70%


Come amava ripetere una mia amica genovese: Se non ci sono le palanche per pagare la luce anche l'amore si spegne.
Ho per intanto un profondo rosso sul deposito titoli. Rimango in ascolto... continuate così. Quanto avvenuto non avrebbe senso (ma BTC non è -ancora- una riserva di valore?). Poi vedo che tra politica dei tassi, tonfo dei mercati, inflazione e varie manipolazioni, il mondo al rovescio non è comprensibile a noi comuni mortali.

Per adesso si balla e continueremo a ballare. Se il punto di svolta deve partire dai tassi (inflazione, reali, economici, monetari) sarebbe bello poter capire cosa veramente vogliano fare gli USA. La UE in qualche modo si accoderà (se in grado e nonostante non vi sia Draghi al timone).

Buona domenica a tutti!

Il problema è che la FED e gli USA alla fine possono fare quello che gli pare, se qualcuno si lamenta basta girare i carri armati.

L'Europa invece ormai è una barzelletta, non abbiamo rilevanza internazionale, non abbiamo risorse, non abbiamo credibilità. Se la BCE persiste a scimmiottare la FED, secondo me noi, più che gli USA, ne usciremo con le ossa rotte il doppio.
Perchè gli USA possono permettersi qualsiasi cosa, noi, invece, non possiamo permettercelo, vedi i rincari a doppia cifre di Gas, luce etc.. e il rischio serio di lockdown e coprifuoco per la terribile variante Omicron.

Che altro non sarà che un coprifuoco forzato per mancanza energetica, in sostanza ci spacceranno il coprifuoco per via della variante, quando in realtà saremo in crisi energetica e o si fa qualche lockdown e coprifuoco, altrimenti rimaniamo senza energia elettrica e tutto andrà nel caos più totale.
arulbero
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1789
Merit: 1870


View Profile
December 05, 2021, 12:08:36 PM
Last edit: December 06, 2021, 02:48:33 PM by arulbero
Merited by Plutosky (8), Paolo.Demidov (3), conilmionome (1)
 #20118


Dite che l’adozione di bitcoin dipende dalla domanda.
Ma da cosa dipende la domanda?
La domanda deriva dalla fiducia di bitcoin come Store of Value, in ultima analisi: se un asset è una buona store of value, allora puoi investirci i tuoi risparmi, e poi magari usarlo anche come moneta.
Ma da dove deriva questa certezza? Sicuramente dalla natura deflazionistica di bitcoin, esacerbata dagli halving.
Alla fine, secondo me, si può ricondurre tutto a quello.



La domanda reale dipende in linea di principio dal fatto che bitcoin ha un valore d'uso immediato per chi lo possiede.
L'utilizzo di bitcoin invece come Store of Value secondo me è solo una conseguenza degli altri valori d'uso, non una premessa. Quindi io invertirei il tuo ragionamento.

Nessuno cerca di acquistare qualcosa che non abbia alcun valore per lui (tranne gli speculatori, il cui obiettivo è cercare di indovinare come può cambiare nel tempo la percezione del valore che gli altri - il mercato - attribuiscono a un bene).

La quasi totalità di chi è contro i bitcoin e le criptovalute in generale basa la sua argomentazione proprio su questo punto:

poichè io non vedo nessun valore d'uso di bitcoin, l'aumento di domanda può essere solo spiegata in termini speculativi; acquistare bitcoin sarebbe come acquistare le azioni di un'azienda che non fa nulla, con l'acquisto di bitcoin non si scommette quindi sui suoi utili futuri (che non esistono, perchè l'azienda non offre alcun servizio), l'unico scopo dell'acquisto di bitcoin è rivenderlo a un prezzo maggiore scommettendo sul fatto che l'aumento della domanda duri nel tempo. In un certo senso uno speculatore considera bitcoin solo come SoV (con valore crescente però nel tempo).


Escludendo la questione della speculazione, la domanda reale però deve dipendere dal riconoscimento di uno o più valori d'uso di bitcoin.

La domanda reale non può venire pertanto dal semplice fatto che bitcoin è disponibile in quantità finita.

Il prezzo di bitcoin invece (non il suo valore d'uso) dipende dal fatto che la domanda aumenta (perchè cresce nel tempo il riconoscimento del valore d'uso di bitcoin) mentre l'offerta rimane costante.
Il prezzo di bitcoin (o più correttamente il suo potere d'acquisto) aumenterà insieme alla domanda (in teoria)  finchè non si raggiungerà il 'corretto' prezzamento del suo valore d'uso.


Quindi il punto vero è:

qual è o quali sono i valori d'uso di bitcoin? Perchè bitcoin ha dei valori d'uso e non vale invece 0 (al netto delle speculazioni)?

Qui ci sono diverse risposte riguardo ai possibili valori d'uso:

- mezzo di pagamento incensurabile, senza intermediari, molto efficiente e che offre un certo grado di riservatezza
- non falsificabile
- permette il funzionamento di un protocollo condiviso (Bitcoin) su cui costruire altri servizi di disintermediazione

Se questi valori d'uso sono reali (realmente 'utili') per molte persone, allora la domanda di bitcoin è sana, reale;
quindi ha senso scommettere sul fatto che il prezzo di bitcoin si muoverà verso un tendenziale "prezzo corretto", prezzo attorno al quale dovrebbe mantenersi con oscillazioni sempre meno marcate (il prezzo corretto sarebbe uguale a 0 se non ci fossero i valori d'uso, come giustamente osservano i detrattori di bitcoin).

Quindi dal mio punto di vista solo se ci sono prima gli altri valori d'uso, allora ha senso poter dire che bitcoin può avere come valore d'uso aggiuntivo anche quello di SoV; lo SoV è garantito/assicurato dagli altri valori d'uso che lo precedono, senza gli altri valori d'uso puntare sullo SoV sarebbe equivalente a ragionare in termini puramente speculativi

si otterrebbe una sorta di SoV autoreferenziale del tipo:

per quali motivi bitcoin dovrebbe avere un valore riconosciuto e stabile nel tempo?
perchè ha un'offerta limitata e una domanda stabile nel tempo
perchè ha un'offerta limitata?
perchè lo dice il protocollo
e perchè allora ha una domanda stabile nel tempo?
perchè è un SoV, ovvero mantiene stabile il suo valore nel tempo
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1470
Merit: 1350



View Profile
December 05, 2021, 04:49:03 PM
 #20119

Grazie mille per tutto, soprattutto per gli ultimi interventi che sono molto importanti. Bisogna fare il punto della situazione.

Comunque sia, oggi questo è:

Bitcoin Price (BTC)
$49,196.83   +3.70%


Come amava ripetere una mia amica genovese: Se non ci sono le palanche per pagare la luce anche l'amore si spegne.
Ho per intanto un profondo rosso sul deposito titoli. Rimango in ascolto... continuate così. Quanto avvenuto non avrebbe senso (ma BTC non è -ancora- una riserva di valore?). Poi vedo che tra politica dei tassi, tonfo dei mercati, inflazione e varie manipolazioni, il mondo al rovescio non è comprensibile a noi comuni mortali.

Per adesso si balla e continueremo a ballare. Se il punto di svolta deve partire dai tassi (inflazione, reali, economici, monetari) sarebbe bello poter capire cosa veramente vogliano fare gli USA. La UE in qualche modo si accoderà (se in grado e nonostante non vi sia Draghi al timone).

Buona domenica a tutti!


La FED non si muove tanto su i dati statistici dell'inflazione
che possono essere influenzati da picchi di costi energetici carenze di prodotti come accaduto sulla carenza di chip che ha fatto mancare le auto nuove ed impennare i costi delle auto usate; ecc...

La FED guarda molto ai dati sull'occupazione e sui valori delle retribuzioni, perché la vera inflazione nasce quando c'è la corsa all'acquisto, all'accaparramento di beni, in maniera sempre più veloce.

Questi dati fino ad oggi hanno prospettato situazioni inferiori a quanto preventivato.
È molto difficile anche per le banche centrali il timing perfetto, perché i mercati, l'economia, sono fluidi come uno slime, li sorreggi da una parte scivolano da un'altra parte.

Ci sarà il tapering, non si sa bene quando e nemmeno quanto.
Ma non lo sa nessuno.

Oltre queste dinamiche i mercati vanno anche per conto loro.
Secondo loro dinamiche.
La ricchezza in generale non si distrugge o si disintegra all'istante, si sposta, al limite, passa di mano.

In questi giorni si è visto l'oro non muoversi più di tanto, a fronte di un'alta volatilità dei mercati.
L'ho detto più volte, avere un lingotto d'oro non è un rifugio assoluto, è in rifugio indiretto.
Il rifugio certo è avere un contratto ( derivato, swap ) che dà un risultato certo a fronte di un evento, negativo o positivo per i mercati.

Rifaccio il solito esempio, brucia la vostra casa, le soluzioni sono due, avere un contratto assicurativo indicizzato all'inflazione che fornisce una somma certa, oppure comprare un sottostante finanziario qualsiasi, questo sottostante nel momento in cui brucia la casa, potrebbe essere più o meno il valore della casa.
Potrebbe essere molto di più, ma anche molto di meno.

A livello finanziario è uguale.


Questi scarso movimenti sull'oro, sia al rialzo che al ribasso, confermano una situazione che si è già vissuta, l'ultima volta a fine Settembre ai primi di Ottobre.

L'idea è che i mercati abbiano toccato i loro bottom o siamo vicini a toccare i loro minimi, forse leggermente superiori ai precedenti.

Faccio un esempio grossolano, ma indicativo, cercate su Google "vt.us etf stock";

appare il grafico di un ETF che rappresenta la quasi totalità del peso azionario disponibile a livello mondiale, ~ 9.000 titoli.

Guardate tutti i dip, ~ 95 $, ~ 99, ~101 ora siamo a ~ 103.
Minimi crescenti, solo ad Ottobre si è toccato qualche centesimo in meno, rispetto al dip di Luglio.
Quello che è da vedere è il trend.

Potete anche cercare un altro ETF gldi azionario globale, iShares ACWI, le aziende a maggiore capitalizzazione a livello mondiale ( ~ 1.800 titoli circa ) che si è fermato la scorsa volta intorno a ~ 99 $.

Anche Bitcoin può seguire questo andamento con il minimo arrivato a ~ $ 39.000 ora sopra $ 40.000.
Ovviamente con una banda di oscillazione più ampia.

Sicuramente pesare e valutare i minimi suo lungo termine è molto indicativo che guardare i picchi di breve termine.

Considerando anche i disastri del Marzo 2020 nessuno a potuto ricomprare quei due ETF a $ 5...
Così come oggi nessuno può ricomprare Bitcoin a $ 100.

In ogni caso, oltre le vicende del tapering, i mercati non si muovono a caso, come abbiamo discusso su queste pagine, non è poi enormemente difficile individuare un dio, con giorni di anticipo.

A questo scenario aggiungo alcuni dati macro come il Baltic Dry Index o il World Container Index e loro sotto-indici.

In particolare il Baltic Dry Index trasporto di materie prime secche sfuse che Venerdì ha segnato un ulteriore progresso.
Dati che si possono rafforzare dalle liste Lloyd's, movimenti satellitari, volumi e valori di assicurazione dei carichi...


Sintetizzando:
scarsi movimenti sull'oro,
trasporto di merci sostenuti,
azionario globale vicino a punto di rimbalzo,
rendimento dei treasury in calo,
movimenti valutari,
movimenti di Venerdì a fine seduta,
certi attori che hanno comprato la paura dei retail,
prezzo del carbone nei paesi emergenti in salita,
nuovi segmenti di mercato nascenti: green, cloud, cybersecurity, nuove forme di agricoltura, gestione acqua,
ecc... ecc...

Fanno sì che le condizioni per una ripresa ci possono essere.

Mi fanno pensare che si potrebbe prospettare una settimana, contrastata, ma nel complesso molto positiva.

Poi se qualcuno decide di tenersi i soldi in tasca... beh... non ci possiamo fare nulla.


I movimenti di Bitcoin ultimi, potrebbero aver anticipato leggermente questo; sia ritardato che anticipato.
Riassunto di un periodo in un paio di giorni.
Nonostante i volumi non colossali della Domenica.

Tutto quanto scritto non è un invito all'investimento, né short, né long, ma solo un mio parere personale sull'andamento dei mercati.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
Plutosky
Legendary
*
Online Online

Activity: 1498
Merit: 2416


View Profile
December 05, 2021, 05:00:46 PM
Merited by babo (1)
 #20120

Solo una parola.
Dite che l’adozione di bitcoin dipende dalla domanda.
Ma da cosa dipende la domanda?
La domanda deriva dalla fiducia di bitcoin come Store of Value, in ultima analisi: se un asset è una buona store of value, allora puoi investirci i tuoi risparmi, e poi magari usarlo anche come moneta.
Ma da dove deriva questa certezza? Sicuramente dalla natura deflazionistica di bitcoin, esacerbata dagli halving.
Alla fine, secondo me, si può ricondurre tutto a quello.


La domanda di bitcoin dipende ANCHE dalla fiducia in esso come SOV e quindi dalla natura deflazionistica.
Ma se dipendesse solo da quello basterebbe creare una criptovaluta ancora più deflazionistica e/o ancora più limitata per superare il valore di bitcoin.

Che poi, in termini strettamente tecnici, bitcoin non è deflazionistico.
Lo è come valore (cioè il suo valore aumenta), proprio perchè nel tempo la domanda tende a superare l'offerta (questa però non è una garanzia assoluta).

Ma non lo è in termini di offerta, visto che la base circolante aumenta sempre, sia pur in modo decrescente.
Sarà a inflazione zero quando saremo tutti morti, quindi non ci riguarda  Grin

Ethereum può essere, invece, realmente deflazionario https://cryptopotato.com/ethereum-had-a-net-deflationary-week-for-the-first-time/
E ciò nonostante, il 99.9% dei miei investimenti in cripto sono in bitcoin  

Permettetemi anche una breve digressione su Plan B. Non sono mai stato un grande fan del suo modello che ha ricevuto un successo e una popolarità secondo me inspiegabili.
Non so nemmeno se questo modello al momento è stato invalidato o no e nemmeno mi interessa tanto.

Ma il modo in cui adesso viene attaccato, semplicemente perchè (leggo) il valore attuale è molto inferiore a quanto previsto, è qualcosa di veramente infantile.
Il peggio del peggio del nostro mondo.

Scusate i toni, ma solo degli ebeti possono pensare che esistano modelli matematici infallibili che prevedono il prezzo come fossero una Sibilla Cumana. Se così fosse, saremmo tutti miliardari.
Qualsiasi modello matematico, in quanto astrazione e semplificazione della realtà, è fatto per essere prima o poi invalidato.
E la sua invalidazione è utile tanto quanto la sua validazione e non implica che sia tutto da buttare nel cesso.

Questo signore ha messo a disposizione di tutti, se non sbaglio gratuitamente, un studio serio e ragionato, basato su un'analisi, criticabile nei presupposti quanto si vuole, ma che ha dimostrato tutta la sua attendibilità e veridicità nel tempo.

Tra convegni, podcast e interviste c'avrà sicuramente guadagnato, come è suo diritto, ma comunque ha condiviso uno strumento utilissimo, come molti altri e insieme a molti altri.

E ora questa massa di dementi lo infama perchè, sintetizzo, "aveva promesso i 100.000 a dicembre e siamo ancora lontani".
Veramente, leggo roba da farsi cascare le palle.

Questa gente farebbe meglio a comprare Shiba Inu perchè è "lambo di sicuro", invece di guardare modelli che evidentemente non è in grado di comprendere.

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
Pages: « 1 ... 956 957 958 959 960 961 962 963 964 965 966 967 968 969 970 971 972 973 974 975 976 977 978 979 980 981 982 983 984 985 986 987 988 989 990 991 992 993 994 995 996 997 998 999 1000 1001 1002 1003 1004 1005 [1006] 1007 1008 1009 1010 1011 1012 1013 1014 1015 1016 1017 1018 1019 1020 1021 1022 1023 1024 »
  Print  
 
Jump to:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!