Bitcoin Forum
September 18, 2019, 06:39:53 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.18.1 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 [391] 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 ... 642 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 714212 times)
Vinsneuve
Member
**
Offline Offline

Activity: 234
Merit: 20


View Profile
February 09, 2018, 10:00:13 AM
 #7801

Sono notizie positive, quella dell'exchange israeliano dove stanno capendo l'importanza e l'utilità di effettuare transazioni veloci e trasparenti.
1568831993
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1568831993

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1568831993
Reply with quote  #2

1568831993
Report to moderator
1568831993
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1568831993

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1568831993
Reply with quote  #2

1568831993
Report to moderator
1568831993
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1568831993

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1568831993
Reply with quote  #2

1568831993
Report to moderator
Satoshi is no god. He did not come down from the mountain with 10 golden rules engraved in stone for no one to question.
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
mattonebit
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 392
Merit: 130


View Profile
February 09, 2018, 10:12:14 AM
 #7802

Una riflessione e occhiata che sto dando ..
è l apertura di Robinhood che come leggete sotto ha gia 1 milione di prescritti,vero che molti avranno gia altre iscrizioni su altre piattaforme ma sono certo che cmq arriveranno nuovi liquidi ..
quando apre??? tengo aperti occhi e orecchie ...

Più di un milione di persone in quattro giorni si sono iscritte per avere l’accesso anticipato alla piattaforma di trading di criptovalute Robinhood Crypto. Giovedì Robinhood ha annunciato il lancio del trading delle criptovalute, Bitcoin e Ethereum senza commissioni a partire da febbraio

https://www.ilbitcoin.news/robinhood-sta-lanciare-trading-gratuito-criptovalute/
https://coinlist.me/it/robinhood-alla-conquista-delle-criptomonete
http://www.wallstreetitalia.com/news/bitcoin-grande-domanda-per-nuova-piattaforma-di-trading-robinhood/
Paolo.Demidov
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 616
Merit: 276


View Profile
February 09, 2018, 12:04:00 PM
 #7803

alcuni dicevano che stavano uscendo capitali da li per innestarli in crypto

Fantasie  Smiley

perchè fantasie? certo...non ci sono prove o fatti che propendano per questa ipotesi, ma non potrebbe essere che ,grandi o piccoli investitori tradizionali, si siano spostati nel mercato crypto a fronte di un down da una parte e di un up dall'altra? Capisco che siano due figure completamente diverse in mondi diversi, ma perchè sarebbe una fantasia?

Il concetto di spostarsi... :|
pensare che ci sia qualcuno che vende azioni, incassa soldi, e poi va a comprare criptovalute,
è una fantasia.
Perché chi è esposto sull'azionario lo fa in altre maniere.

Da un punto di vista dell'esecuzione materiale è come pensare di andare da Agrigento ad Aosta, avviandosi piano piano in bicicletta.

Si penserà mica che gli investitori, siano tanti singoli omini che comprano azioni, per poi rivederle... ricomprarle... ? Grin


Il Dow Jones - che ricordiamo, contiene solo 30 titoli - ed altri indici sono andati in ribasso,
per altri motivi e altre dinamiche.

Una prova l'abbiamo è che negli ultimi mesi e negli ultimi giorni in particolare, il 40%~50% degli acquisti è sostenuto in yen da privati giapponesi.
Deutsche Bank in un suo rapporto ha cercato di fornire un profilo di questi acquirenti.


Tornando agli improvvisi cali delle borse, da ricordare che:

...in automatico sono scattate anche le vendite gestite dagli algoritmi, che da sole regolano il 66 per cento degli scambi sulle Borse mondiali.
fonte: https://www.panorama.it/economia/soldi/cosa-ci-dice-e-non-ci-dice-il-crollo-del-dow-jones/


Ecco, se veramente si vuole capire cosa potrebbe succede al bitcoin e alle alte criptovalute, bisognerebbe capire cosa può accadere nella società giapponese.

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
bitvalmont
Member
**
Offline Offline

Activity: 154
Merit: 10


View Profile
February 09, 2018, 12:50:08 PM
 #7804

niente...il Giappone per adesso, e lo ha detto più e più volte, sta benissimo come sta nel comparto delle cryptocurrency; va bene che lo yen detiene il 45% degli scambi, ma sto benedetto dollaro ne detiene il 40%, quindi a pari merito bisognerebbe guardare anche negli USA, anzi...più negli USA che in Giappone, dove invece le cryptocurrency sono più stabili e tranquille che in qualsiasi altro paese del mondo. Oltretutto, pare che non ci sia più molta negatività sulle crypto in altre zone del mondo(il FUD ha dato i suoi effetti ultimamente, minando le notizie globali).

Quindi per come la vedo io il Giappone è lo stato più tranquillo e senza idee strane sulle crypto.

Non è che in un futuro prossimo rimarrà lo yen la moneta che deterrà la percentuale maggiore, anzi...sono sicuro che in Europa aumenteranno gli investitori, sopratutto dopo che la BCE ha dichiarato che le banche europee possono investire in borsa se lo desiderano e che per loro, essendo ancora marginale, non avevano intenzioni impellenti da valutare a riguardo; non dimentichiamo l'Oceania e i paesi meno in vista dell'Asia.

Per quanto riguarda la questione Dow Jones, rimango con il dubbio. Hai detto che chi sta nell'azionario lo fa in altre maniere...cosa? di che parli?

PS: però Paolo...un consiglio ed un invito...non rispondere ai quesiti degli altri in modo qualunquista, come se chi ha posto la domanda fosse un ritardato! Ho fatto una domanda limpida e sacrosanta non masticando temi di economia e finanza. Mi pare ovvio che nessuno(o almeno io!) pensi che chi compra titoli azionari tradizionali siano tanti omini che fanno compravendita, magari ci sono anche loro, ma so bene che esistono fondi gestiti, BOT, istituzioni e via discorrendo.
Qui siamo su un forum e non dentro una ACCADEMIA! Sennò mi iscrivevo ad un corso di laurea in economia e finanza e mi sarei sorbito tutte le angherie dei professori.
Te lo chiedo con garbo e rispetto, dato che mi sembri una persona colta e di buone maniere.

Un cordiale saluto.
Paolo.Demidov
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 616
Merit: 276


View Profile
February 09, 2018, 03:02:30 PM
Merited by Micio (1), Ale88 (1)
 #7805

niente...il Giappone per adesso, e lo ha detto più e più volte, sta benissimo come sta nel comparto delle cryptocurrency; va bene che lo yen detiene il 45% degli scambi, ma sto benedetto dollaro ne detiene il 40%, quindi a pari merito bisognerebbe guardare anche negli USA, anzi...più negli USA che in Giappone, dove invece le cryptocurrency sono più stabili e tranquille che in qualsiasi altro paese del mondo. Oltretutto, pare che non ci sia più molta negatività sulle crypto in altre zone del mondo(il FUD ha dato i suoi effetti ultimamente, minando le notizie globali).

Quindi per come la vedo io il Giappone è lo stato più tranquillo e senza idee strane sulle crypto.

Non è che in un futuro prossimo rimarrà lo yen la moneta che deterrà la percentuale maggiore, anzi...sono sicuro che in Europa aumenteranno gli investitori, sopratutto dopo che la BCE ha dichiarato che le banche europee possono investire in borsa se lo desiderano e che per loro, essendo ancora marginale, non avevano intenzioni impellenti da valutare a riguardo; non dimentichiamo l'Oceania e i paesi meno in vista dell'Asia.

Per quanto riguarda la questione Dow Jones, rimango con il dubbio. Hai detto che chi sta nell'azionario lo fa in altre maniere...cosa? di che parli?

PS: però Paolo...un consiglio ed un invito...non rispondere ai quesiti degli altri in modo qualunquista, come se chi ha posto la domanda fosse un ritardato! Ho fatto una domanda limpida e sacrosanta non masticando temi di economia e finanza. Mi pare ovvio che nessuno(o almeno io!) pensi che chi compra titoli azionari tradizionali siano tanti omini che fanno compravendita, magari ci sono anche loro, ma so bene che esistono fondi gestiti, BOT, istituzioni e via discorrendo.
Qui siamo su un forum e non dentro una ACCADEMIA! Sennò mi iscrivevo ad un corso di laurea in economia e finanza e mi sarei sorbito tutte le angherie dei professori.
Te lo chiedo con garbo e rispetto, dato che mi sembri una persona colta e di buone maniere.

Un cordiale saluto.


Ti ringrazio per il colto.
Non è poi così, mi mancano tante cose.
Dovrei leggere di più, negli ultimi anni ho trascurato molto i libri.

Proprio perché non siamo in una accademia e siamo in forum, non siamo qui solo io e te;
scrivo in maniera semplice - quello che tu dici qualunquista - così ci capiscono tutti.

Io scendo terra terra con esempi semplici, perché magari chi ha posto la domanda,
non è ritardato, ma semplicemente non conosce.
Certe domande... rispondo semplice, perché mi sembravano molto ingenue.

Chi sta dentro l'azionario come lo fa?

Intanto definiamo il "chi".
Il mercato si divide in due:

RETAIL, quelli che vanno alle poste, in banca al comune sportelllo,
dall'amico, dal conoscente, mettiamoci anche chi fa trading da solo,
e chi acquista ETF e strumenti finanziari per farsi un suo piano di risparmio,
tendenzialmente per speculare.

PRIVATE, chi paga un consulente finanziario per farsi gestire i soldi, in varie maniere,
generalmente è un cliente privilegiato della banca, ed accede appunto alla sezione PRIVATE
della stessa. Proprio perché non tutti sono laureati o ne masticano di finanza.
Poi vengono pelati anche loro... è un altro discorso.

Cliente HNWI, High Net Worth Individual, se il cliente Private è ricco l'HNWI è un ricco vero,
o anche vero vero, detto anche ricco doppio vero, come il doppio brodo Star Cool

Sostanzialmente è come il cliente Private, ma quasi sempre seguito da un Private Banking,
si avvale di più professionisti, diciamo un piccolo o grande team.
Una persona che oltre il mero rendimento, pianifica.
In senso generale, potrebbe per esempio usare uno strumento finanziario che rende meno,
ma che ha una fiscalità più conveniente, che alla fine gli conviene.
È uno attento, anche ai grandi temi, come la successione, o grandi temi assicurativi:
infortuni, malattie, casa, responsabilità civile generale, tutela legale, quest'ultima intesa, come copertura per le spese per eventuali procedimenti legali di vario tipo, civile, penale, amministrativo.

È la fetta più ristretta di mercato, ma quella che movimenta di più,
prendo pure il più classico dei principi di Vilfredo Pareto... ( è il nome di un collegio in Svizzera, dove vanno anche quelli che hanno fatto l'asilo bilingue Grin ma è un noto principio, Wikipedia...  Wink )
...clienti diciamo che sono il 20% ma pesano per l'80%.


Il mercato azionario queste persone, linea generale, lo vedono non per singoli titoli,
ma nel suo complesso.
Mi spiego.
Se torniamo indietro 25, 50, 100 anni, 1918, in cosa si poteva investire?
tante aziende che ci sono oggi non esistevano proprio: telefonia mobile, telecomunicazioni,
società di servizi come quelle di marketing/statistica, società come Google, Apple, Facebook...

La crescita dall'azionario quindi vista non come crescita di un singolo titolo,
ma come crescita del benessere dell'uomo che ha sempre bisogno di più cose, beni e servizi.


Detto questo, una delle ultime tendenze, per i vantaggi fiscali e normativi che ci sono,
sono le così dette polizze vita UNIT LINKED ad architettura APERTA.

Parolone per dire un contenitore, contenitore dove si possono mettere varie cose, ETF per esempio,
o quote di fondi d'investimento, anche fondi fatti con beni proprio, per chi ha molto.

Senza complicare troppo, una struttura fatta per essere sfruttata a lungo termine, magari aggiustata,
ma tendenzialmente chi la detiene non si preoccupa del flash down di un giorno e nemmeno del record di un anno come il 2017, perché ha un progetto più ampio, a 20, 30 anni, o spesso, fino a quando è in vita.

Semplicemente attende i benefici del progresso socio economico mondiale.

Per questo posso dire che nessun importante investitore smonta la sua posizione, per posizionarsi sulle criptovalute, che sono ancora un grosso elemento di rischio.


A proposito è vero che il Giappone vale il 40% ( io direi anche il 55% );
è il dollaro un altro 40% ( io direi il 30~35% ), ma...
chi ha operato in yen lo ha fatto molto spesso, troppo spesso... con la leva finanziaria, tradotto
i giapponesi hanno preso soldi in prestito per comprare bitcoin.
La pericolosità di questo fattore... potrebbe essere l'innesco ( è già stato l'innesco? )
per un grande PUMP a seguire un grande DUMP.

Ecco, ora che lo scrivo, al contrario, le cripto che influiscono un po' sui mercati tradizionali, ci potrebbe essere qualcosa sul NIKKEI o il mercato delle valute, su cui andare short...  Grin









 




...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Paolo.Demidov
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 616
Merit: 276


View Profile
February 09, 2018, 03:39:55 PM
 #7806

Me la permetttete una storia?
una volta con degli amici gestivamo una scuderia di cavalli da corsa, corse al galoppo.

Per suddividere il rischio ci eravamo associati in 5 poi 7;
ognuno di noi aveva una quota su più cavalli.

Diciamo che poi ne abbiamo comprati 7.

Per far conto pari diciamo che eravamo in 10 con 10 cavalli,
quindi ognuno di noi aveva un 10% di ogni cavallo.

Ora, a parte il divertimento, già questo limita un po' i rischi.
Non tutti i cavalli sono campioni, non tutti arrivano a correre,
infortuni, malattie... uno una volta effettivamente morì :|
ma i cavalli si possono assicurare come le persone...

Un cavallo da corsa può iniziare a correre quando ha compiuto i 2 anni,
quindi bisogna comprarlo prima, addirittura si può anche farlo nascere.

Una modalità abbastanza recente però è quella di poter acquistare un cavallo già cresciuto, formato, domato, addestrato pronto per correre.
Si paga di più ( non è poi così  ) ma ci si distacca da rischi e dai costi di allevamento, addestramento, allenamento.

Ci sono aste apposite che si chiamano BREZEE-UP, chiamate così perché i cavalli vengono mostrati anche mentre effettuano una accelerazione ed un galoppo di vari metri... una folata di vento... Smiley

Al Brezee Up, se uno è intenditore, conosce, allevamento di origine, genealogie,
si possono trovare delle occasioni, cavalli ancora non propriamente formati, cavalli che durante il breeze,
la prova di galoppo, si dimostrano non ancora pronti.

Si acquistano a buon prezzo, sono cavalli che inizieranno più tardi a correre, alla fine della stagione dei 2 anni o dei 3 anni.

Tendenzialmente abbiamo fatto così; se le aste di questo tipo ci sono in Ottobre/Novembre,
le ultime sessioni ci sono in Maggio dell'anno dopo, quando già i nuovi cavalli venduti alla fine dell'anno precedente scendono in pista per debuttare.

Più di una volta abbiamo fatto così, selezionare in Irlanda/Inghilterra un cavallo,
per poi farlo correre.

Ora... per un giorno poter dire ho vinto !
bisogna anticipare un sacco di soldi, comprare il cavallo giusto, avere dei soci simpatici  Grin
pagare i costi mensili per la preparazione, andare a correre, vincere.
Nel frattempo essere accorti per non rischiare di perdere tutto.

Un'altra alternativa è entrare all'ultimo minuto, da totali inesperti, in una agenzia scommesse e giocare un cavallo, in quella certa corsa... per debuttanti.

Però chi un cavallo lo ha scelto, lo ha avuto sott'occhio mesi, preparato, provato, ecc...
chi conosce anche gli avversari...
gioco forza ne sa di più di chi non sa tutta la genesi, la storia.


A volte qualcuno sulle criptovalute mi pare un po' così...
che ne sai del bitcoin ? delle corse ? dei cavalli ? Niente, ma mi hanno detto che dovrebbe correre bene.

Volevo dare un input.
Scommettere; rispetto a fare una operazione pianificata, seppur sopportando dei rischi.

Darsi all'ippica... non è facile  Grin





















...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
xander73
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 6
Merit: 0


View Profile
February 09, 2018, 07:28:22 PM
 #7807


EDIT:
Al momento yen prima valuta di scambio quasi 40%, poi USD un ~35%, Tether, Euro 7% scarso, Won Sud Coreano ancora meno.

Dove si trovano queste informazioni ?
Neo_Coin
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 756
Merit: 176


"Be Your Own Bank"


View Profile
February 09, 2018, 07:47:36 PM
 #7808

Marco, quando si ritorna su: https://www.youtube.com/watch?v=mMJn24w7rRg&feature=em-uploademail

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Neo_Coin
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 756
Merit: 176


"Be Your Own Bank"


View Profile
February 09, 2018, 07:50:01 PM
 #7809

Investire, è finito il down? : https://www.youtube.com/watch?v=Ru4NYPUZ0UE

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Paolo.Demidov
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 616
Merit: 276


View Profile
February 09, 2018, 09:40:02 PM
 #7810


EDIT:
Al momento yen prima valuta di scambio quasi 40%, poi USD un ~35%, Tether, Euro 7% scarso, Won Sud Coreano ancora meno.

Dove si trovano queste informazioni ?


Dovresti riuscire ad estrapolarle anche dall'APP di https://www.cryptocompare.com/.


Ad ogni modo se cerchi i rapporti di Deutsche Bank Securities, trovi qualcosa in più.

Per esempio il livello di conoscenza finanziaria del popolo retail giapponese...
abbastanza scarso, sotto la media... è noto il giapponese è un po' distratto anche quando non è turista in Italia  Grin
https://cdn.gelestatic.it/businessinsider/it/2017/12/screen-shot-2017-12-14-at-91548-am.png


Considerando che la maggior parte di questi nipponici ha acquistato i bitcoin con la leva finanziaria... insomma a margine;
considerando che se le storie degli acquisti in Tether, con Tether "vuoti" non coperti da dollari fisici...
la valutazione del bitcoin risulta sostenuta da: "eeeeeh !"  Cool
un grande tifo e basta :|


I discorsi sul margine sono sempre equilibri poco stabili: https://it.wikipedia.org/wiki/Margin Undecided

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
bitvalmont
Member
**
Offline Offline

Activity: 154
Merit: 10


View Profile
February 09, 2018, 11:09:15 PM
Last edit: February 09, 2018, 11:33:24 PM by bitvalmont
 #7811

scusa neo, ma ho un dubbio.
Casario ha fatto quella tabella indicando i valori IN DOLLARI al massimo storico e al minimo, indicando la percentuale di perdita, poi dice che, ad esempio ripple deve fare il 343% per tornare al suo massimo storico, ma secondo me c'è un errore, probabilmente sarà la stanchezza ma...Se utilizza il dollaro come unità di base, allora dovrebbe calcolarci anche il valore del BTC nel tempo. Gli $0,80 di adesso sono calcolati in base al btc a $8500, se il btc aumentasse del 10%, e XRP rimanesse stabile a 0.00010440BTC, allora XRP non varrà più $0,80 ma qualcosa di più, perchè il valore sarà convertito al BTC aumentato del 10%. Questi calcoli sarebbero giusti se non ci fosse il BTC di mezzo.

Esempio: se XRP rimanesse su questo prezzo 0.00010440BTC(circa $0,80 attualmente) e il BTC facesse il 150%(come dice Casario), anzi...diciamo il 200% dell'attuale prezzo, allora XRP sarebbe tornato al suo massimo storico di $3,5 facendo lo....0%!!!!Quindi per me quei dati sono sbagliati, perchè l'unita di base è volatile e non fissa.

Sto dicendo cazzate? Grin
Neo_Coin
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 756
Merit: 176


"Be Your Own Bank"


View Profile
February 09, 2018, 11:28:36 PM
 #7812

scusa neo, ma ho un dubbio.
Casario ha fatto quella tabella indicando i valori IN DOLLARI al massimo storico e al minimo, indicando la percentuale di perdita, poi dice che, ad esempio ripple deve fare il 343% per tornare al suo massimo storico, ma secondo me c'è un errore, probabilmente sarà la stanchezza ma...Se utilizza il dollaro come unità di base, allora dovrebbe calcolarci anche il valore del BTC nel tempo. Quegli $0,80 di adesso sono calcolati in base al btc a $8500, se il btc aumentasse del 10%, e XRP/BTC rimanesse stabile, allora XRP non varrà più $0,80 ma qualcosa di più, perchè il valore sarà convertito al BTC aumentato del 10%. Quesi calcoli sarebbero giusti se non ci fosse il BTC di mezzo.

Esempio: se XRP rimanesse su questo prezzo 0.00010440BTC(circa $0,80 attualmente) e il BTC facesse il 150%(come dice Casario), anzi...diciamo il 200% dell'attuale prezzo, allora XRP sarebbe tornato al suo massimo storico di $3,5 facendo lo....0%!!!!Quindi per me quei dati sono sbagliati, perchè l'unita di base è volatile e non fissa.

Sto dicendo cazzate? Grin
il tuo dubbio mi sembra giusto, perchè non glielo chiedi a lui, nei commenti, magari in forma più breve? lui è così gentile che sempre ti risponde, e anche in breve tempo.  Wink

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
bitvalmont
Member
**
Offline Offline

Activity: 154
Merit: 10


View Profile
February 09, 2018, 11:42:57 PM
 #7813

scusa neo, ma ho un dubbio.
Casario ha fatto quella tabella indicando i valori IN DOLLARI al massimo storico e al minimo, indicando la percentuale di perdita, poi dice che, ad esempio ripple deve fare il 343% per tornare al suo massimo storico, ma secondo me c'è un errore, probabilmente sarà la stanchezza ma...Se utilizza il dollaro come unità di base, allora dovrebbe calcolarci anche il valore del BTC nel tempo. Quegli $0,80 di adesso sono calcolati in base al btc a $8500, se il btc aumentasse del 10%, e XRP/BTC rimanesse stabile, allora XRP non varrà più $0,80 ma qualcosa di più, perchè il valore sarà convertito al BTC aumentato del 10%. Quesi calcoli sarebbero giusti se non ci fosse il BTC di mezzo.

Esempio: se XRP rimanesse su questo prezzo 0.00010440BTC(circa $0,80 attualmente) e il BTC facesse il 150%(come dice Casario), anzi...diciamo il 200% dell'attuale prezzo, allora XRP sarebbe tornato al suo massimo storico di $3,5 facendo lo....0%!!!!Quindi per me quei dati sono sbagliati, perchè l'unita di base è volatile e non fissa.

Sto dicendo cazzate? Grin
il tuo dubbio mi sembra giusto, perchè non glielo chiedi a lui, nei commenti, magari in forma più breve? lui è così gentile che sempre ti risponde, e anche in breve tempo.  Wink
Sai com'è...non vorrei sbagliarmi e fare una magra figura Grin.
Però nel video pare scettico che XRP possa fare quella percentuale e in buona parte lo capisco, ma siccome non credo proprio che le altcoin aumentino senza che il bitcoin si muova, allora quella tabella andrebbe a farsi benedire.
Solo(si fa per dire Grin) con il BTC a $15.000, le altcoin, sarebbero tornate a livelli precrisi salendo con percentuali di molto minori di quelle scritte da Casario.

Forse lui intende altro...
mhà...
bitvalmont
Member
**
Offline Offline

Activity: 154
Merit: 10


View Profile
February 10, 2018, 12:01:17 AM
 #7814

scusa neo, ma ho un dubbio.
Casario ha fatto quella tabella indicando i valori IN DOLLARI al massimo storico e al minimo, indicando la percentuale di perdita, poi dice che, ad esempio ripple deve fare il 343% per tornare al suo massimo storico, ma secondo me c'è un errore, probabilmente sarà la stanchezza ma...Se utilizza il dollaro come unità di base, allora dovrebbe calcolarci anche il valore del BTC nel tempo. Quegli $0,80 di adesso sono calcolati in base al btc a $8500, se il btc aumentasse del 10%, e XRP/BTC rimanesse stabile, allora XRP non varrà più $0,80 ma qualcosa di più, perchè il valore sarà convertito al BTC aumentato del 10%. Quesi calcoli sarebbero giusti se non ci fosse il BTC di mezzo.

Esempio: se XRP rimanesse su questo prezzo 0.00010440BTC(circa $0,80 attualmente) e il BTC facesse il 150%(come dice Casario), anzi...diciamo il 200% dell'attuale prezzo, allora XRP sarebbe tornato al suo massimo storico di $3,5 facendo lo....0%!!!!Quindi per me quei dati sono sbagliati, perchè l'unita di base è volatile e non fissa.

Sto dicendo cazzate? Grin
il tuo dubbio mi sembra giusto, perchè non glielo chiedi a lui, nei commenti, magari in forma più breve? lui è così gentile che sempre ti risponde, e anche in breve tempo.  Wink
Sai com'è...non vorrei sbagliarmi e fare una magra figura Grin.
Però nel video pare scettico che XRP possa fare quella percentuale e in buona parte lo capisco, ma siccome non credo proprio che le altcoin aumentino senza che il bitcoin si muova, allora quella tabella andrebbe a farsi benedire.
Solo(si fa per dire Grin) con il BTC a $15.000, le altcoin, sarebbero tornate a livelli precrisi salendo con percentuali di molto minori di quelle scritte da Casario.

Forse lui intende altro...
mhà...
mmmm...c'è qualquadra che non cosa.
Paolo.Demidov
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 616
Merit: 276


View Profile
February 10, 2018, 01:52:15 AM
 #7815

Al momento in cui scrivo il bitcoin è in risalita verso i $ 9.000;
in un momento di volume di scambio bassi sui vari exchange,
acquisti in yen molto sostenuti, il ~47% del totale, nemmeno 30% quelli in USD,
10% abbondante Tether, vecchia Europa ai margini ~5%.

Sul down verso i minimi, ~ $ 5.900, avevamo volumi ampi e scarsa presenza dei nipponici.

Possiamo dire mercato ancora ampiamente sostenuto dall'Asia, dove è facile operare con leva.

Dove tra l'altro la tassazione sui guadagni dalle plusvalenze da movimenti in criptovalute,
è molto elevata, se non erro, in Giappone al 55%.
Nonostante questo sono proprio loro a fare PUMP!  Shocked



EDIT:
Curioso, acquisti di bitcoin in sterline irrisori: ~ 0,3% dei volumi totali.

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Speculatoross
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 364
Merit: 228


this is not a bounty avatar


View Profile
February 10, 2018, 02:27:35 AM
Last edit: February 10, 2018, 04:06:31 AM by Speculatoross
Merited by Micio (1)
 #7816

scusa neo, ma ho un dubbio.
Casario ha fatto quella tabella indicando i valori IN DOLLARI al massimo storico e al minimo, indicando la percentuale di perdita, poi dice che, ad esempio ripple deve fare il 343% per tornare al suo massimo storico, ma secondo me c'è un errore, probabilmente sarà la stanchezza ma...Se utilizza il dollaro come unità di base, allora dovrebbe calcolarci anche il valore del BTC nel tempo. Quegli $0,80 di adesso sono calcolati in base al btc a $8500, se il btc aumentasse del 10%, e XRP/BTC rimanesse stabile, allora XRP non varrà più $0,80 ma qualcosa di più, perchè il valore sarà convertito al BTC aumentato del 10%. Quesi calcoli sarebbero giusti se non ci fosse il BTC di mezzo.

Esempio: se XRP rimanesse su questo prezzo 0.00010440BTC(circa $0,80 attualmente) e il BTC facesse il 150%(come dice Casario), anzi...diciamo il 200% dell'attuale prezzo, allora XRP sarebbe tornato al suo massimo storico di $3,5 facendo lo....0%!!!!Quindi per me quei dati sono sbagliati, perchè l'unita di base è volatile e non fissa.

Sto dicendo cazzate? Grin
il tuo dubbio mi sembra giusto, perchè non glielo chiedi a lui, nei commenti, magari in forma più breve? lui è così gentile che sempre ti risponde, e anche in breve tempo.  Wink
Sai com'è...non vorrei sbagliarmi e fare una magra figura Grin.
Però nel video pare scettico che XRP possa fare quella percentuale e in buona parte lo capisco, ma siccome non credo proprio che le altcoin aumentino senza che il bitcoin si muova, allora quella tabella andrebbe a farsi benedire.
Solo(si fa per dire Grin) con il BTC a $15.000, le altcoin, sarebbero tornate a livelli precrisi salendo con percentuali di molto minori di quelle scritte da Casario.

Forse lui intende altro...
mhà...
mmmm...c'è qualquadra che non cosa.

ma scusate quello che non quadra non è che il cambio BTC/XRP non è automatico? o meglio se btc fa il 100% non significa che XRP lo segue per certo con crescita 100%, anzi non è proprio così.

nel tuo esempio, se 1XRP=0.00010440BTC e il BTC fa +100%, non è scontato che il cambio "si aggiusta" a 1XRP=0.00021200BTC
Anche perchè seguendo questo ragionamento un +100% di BTC su USD, "giustificherebbe" un +400% di XRP su USD
da 1XRP=0.00010440BTC=0,8352USD con btc=8000$
a 1XRP=0.00021200BTC=3,392USD con btc=16000$
non ha senso messo così.

Se il BTC fa +100% su USD, e non ci sono altri motivi che giustificano percentuali di crescita diverse di XRP, e il BTC si porta dietro il mercato crypto mantenendo un rapporto di crescita 1:1 con XRP, allora XRP/BTC del tuo esempio resterà sempre 1XRP=0.00010440BTC e XRP avrà anche lui fatto +100% sul dollaro



Infatti, in questo esempio, supponiamo che il btc faccia +100% sul dollaro e il cambio XRP/BTC resti 1=0.00010440.
In questo caso comunque 0.00010440BTC (passato nel frattempo da 8000$ a 16000$) varrebbero 1,6704$, ovvero il doppio di 0,8352$ con il cambio precedente.
Quindi "restando fermo" rispetto a BTC, XRP avrebbe fatto comunque +100% nel cambio XRP/USD, e questo è "il +100% di ripple giustificato dal +100% di btc"

Anzi ripensandoci questo non è nemmeno assurdo, il cambio xrp/btc può pure scendere. Uno dei rischi di un trader che ha obiettivo accumulare btc e non fiat è che il capitale in btc può essere perso / diminuire se scambiato per una cryptovaluta che in caso di crescita del btc non segue con la stessa percentuale, e non sei di conseguenza più in grado di ricomprarti lo stesso valore in bitcoin di partenza ma appunto, il nuovo equivalente.
Per esempio, una settimana fa con 1 eth compravi 0,09 btc, oggi 1eth=0,1btc.
O nel caso in questione, coinmarketcap dice last24h btc +12% XRP +34%, con "di conseguenza" 1XRP=0,00011738 BTC (last 24h XRP/BTC +19,14%)



Il mio concetto in due parole è:
non c'è scritto da nessuna parte e non è garantito che la prossima volta che btc toccherà 16.000$ (ultima volta 8gennaio), xrp varrà 3,2$ (valore xrp 8gennaio).
Quel giorno, xrp potrà valere 1, 2, 0,7 o 5$.




ok che il bitcoin comanda e guida il mercato, ma son pur sempre tutti progetti indipendenti non sono legati 1:1, l'anno scorso btc ha fatto +1600% ripple +35.000%

o sono io che dico cavolate?Smiley

mattonebit
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 392
Merit: 130


View Profile
February 10, 2018, 07:25:17 AM
 #7817

Buongiorno Wink
notiziario giornaliero su possibili valutazioni Pump o Dump ;)a voi analisti ..Smiley

Mercato delle criptovalute: le top news del 9/2/2018
Leggi di più su https://it.insider.pro/digest/2018-02-09/mercato-delle-criptovalute-le-top-news-del-922018/
thetigcoder
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 168
Merit: 3

Web developer / Crypto Trader


View Profile
February 10, 2018, 08:37:13 AM
 #7818

inizia il down trend nuovamente questo weekend?
bitvalmont
Member
**
Offline Offline

Activity: 154
Merit: 10


View Profile
February 10, 2018, 08:50:26 AM
Last edit: February 10, 2018, 09:03:01 AM by bitvalmont
 #7819

scusa neo, ma ho un dubbio.
Casario ha fatto quella tabella indicando i valori IN DOLLARI al massimo storico e al minimo, indicando la percentuale di perdita, poi dice che, ad esempio ripple deve fare il 343% per tornare al suo massimo storico, ma secondo me c'è un errore, probabilmente sarà la stanchezza ma...Se utilizza il dollaro come unità di base, allora dovrebbe calcolarci anche il valore del BTC nel tempo. Quegli $0,80 di adesso sono calcolati in base al btc a $8500, se il btc aumentasse del 10%, e XRP/BTC rimanesse stabile, allora XRP non varrà più $0,80 ma qualcosa di più, perchè il valore sarà convertito al BTC aumentato del 10%. Quesi calcoli sarebbero giusti se non ci fosse il BTC di mezzo.

Esempio: se XRP rimanesse su questo prezzo 0.00010440BTC(circa $0,80 attualmente) e il BTC facesse il 150%(come dice Casario), anzi...diciamo il 200% dell'attuale prezzo, allora XRP sarebbe tornato al suo massimo storico di $3,5 facendo lo....0%!!!!Quindi per me quei dati sono sbagliati, perchè l'unita di base è volatile e non fissa.

Sto dicendo cazzate? Grin
il tuo dubbio mi sembra giusto, perchè non glielo chiedi a lui, nei commenti, magari in forma più breve? lui è così gentile che sempre ti risponde, e anche in breve tempo.  Wink
Sai com'è...non vorrei sbagliarmi e fare una magra figura Grin.
Però nel video pare scettico che XRP possa fare quella percentuale e in buona parte lo capisco, ma siccome non credo proprio che le altcoin aumentino senza che il bitcoin si muova, allora quella tabella andrebbe a farsi benedire.
Solo(si fa per dire Grin) con il BTC a $15.000, le altcoin, sarebbero tornate a livelli precrisi salendo con percentuali di molto minori di quelle scritte da Casario.

Forse lui intende altro...
mhà...
mmmm...c'è qualquadra che non cosa.

ma scusate quello che non quadra non è che il cambio BTC/XRP non è automatico? o meglio se btc fa il 100% non significa che XRP lo segue per certo con crescita 100%, anzi non è proprio così.

nel tuo esempio, se 1XRP=0.00010440BTC e il BTC fa +100%, non è scontato che il cambio "si aggiusta" a 1XRP=0.00021200BTC
Anche perchè seguendo questo ragionamento un +100% di BTC su USD, "giustificherebbe" un +400% di XRP su USD
da 1XRP=0.00010440BTC=0,8352USD con btc=8000$
a 1XRP=0.00021200BTC=3,392USD con btc=16000$
non ha senso messo così.

Se il BTC fa +100% su USD, e non ci sono altri motivi che giustificano percentuali di crescita diverse di XRP, e il BTC si porta dietro il mercato crypto mantenendo un rapporto di crescita 1:1 con XRP, allora XRP/BTC del tuo esempio resterà sempre 1XRP=0.00010440BTC e XRP avrà anche lui fatto +100% sul dollaro



Infatti, in questo esempio, supponiamo che il btc faccia +100% sul dollaro e il cambio XRP/BTC resti 1=0.00010440.
In questo caso comunque 0.00010440BTC (passato nel frattempo da 8000$ a 16000$) varrebbero 1,6704$, ovvero il doppio di 0,8352$ con il cambio precedente.
Quindi "restando fermo" rispetto a BTC, XRP avrebbe fatto comunque +100% nel cambio XRP/USD, e questo è "il +100% di ripple giustificato dal +100% di btc"

Anzi ripensandoci questo non è nemmeno assurdo, il cambio xrp/btc può pure scendere. Uno dei rischi di un trader che ha obiettivo accumulare btc e non fiat è che il capitale in btc può essere perso / diminuire se scambiato per una cryptovaluta che in caso di crescita del btc non segue con la stessa percentuale, e non sei di conseguenza più in grado di ricomprarti lo stesso valore in bitcoin di partenza ma appunto, il nuovo equivalente.
Per esempio, una settimana fa con 1 eth compravi 0,09 btc, oggi 1eth=0,1btc.
O nel caso in questione, coinmarketcap dice last24h btc +12% XRP +34%, con "di conseguenza" 1XRP=0,00011738 BTC (last 24h XRP/BTC +19,14%)



Il mio concetto in due parole è:
non c'è scritto da nessuna parte e non è garantito che la prossima volta che btc toccherà 16.000$ (ultima volta 8gennaio), xrp varrà 3,2$ (valore xrp 8gennaio).
Quel giorno, xrp potrà valere 1, 2, 0,7 o 5$.




ok che il bitcoin comanda e guida il mercato, ma son pur sempre tutti progetti indipendenti non sono legati 1:1, l'anno scorso btc ha fatto +1600% ripple +35.000%

o sono io che dico cavolate?Smiley

si si, certo...hai ragione da vendere, io avevo preso a titolo di esempio 100%XRP/BTC e 100% BTC/USD(erano percentuali che mi facevano ritornare l'XRP a 3.5$...son percentuali prese ad esempio); può benissimo essere che XRP/BTC fa -40% e BTC/USD 350%, il tutto in un anno!

Quello che non mi quadrava è che nel video postato da Neo, lo youtuber si raccomanda di valutare bene XRP che dovrebbe fare 373%(mi sembra che fosse questa) XRP/USD per tornare al livello ATH e che è una percentuale altissima, ma in realtà non sarebbe così perchè di mezzo ci sarebbe il BTC che modifica il rapporto XRP/USD.

Ad esempio: Io stanotte ho superato il prezzo di XRP/BTC del 10 Gennaio(in realtà dopo il ritracciamento non più, ma è a titolo di esempio), ovviamente XRP non valeva stanotte $3.5, ma la sua performance lo ha riportato ai livelli del 10 Gennaio rispetto al BTC recuperando il dump che è successo da quella data, ora se il btc tornasse a livelli più alti...non servirebbe ad XRP fare altre percentuali positive.

Quello che voglio dire è che non è poi così terrificante come lo ha predisposto lo youtuber. Leggi che XRP deve fare il 370% per tornare a 3.5$...un pochinino ti allarmi, se invece di mezzo ci metti le performance del BTC/USD...allora ti senti più fiducioso di tornare ai livelli $3.5 di XRP.

Probabilmente non mi son spiegato bene, ma i miei conti erano solo a titolo di esempio, nel far capire che il BTC potrebbe far tornare molte alt ai livelli ath(in dollari), senza grandi sforzi delle altcoin.

Poi è ovvio che(sopratutto nel 2018) si vedranno altcoin svanire piano piano e a quel punto neanche il 1000% di BTC/USD potrebbe salvarli.

 Wink
bitvalmont
Member
**
Offline Offline

Activity: 154
Merit: 10


View Profile
February 10, 2018, 08:53:00 AM
 #7820

inizia il down trend nuovamente questo weekend?
statisticamente parlando...probabile, anzi...me lo auguro, sennò torniamo ai livelli del pump di Novembre e non ne sarei felicissimissimo Grin. Preferisco che ritracci ora, invece che domani dopo un pump verticale...non può stare sempre in UP.
Chi va piano va sano e va lontano Grin.
Pages: « 1 ... 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 [391] 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 ... 642 »
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!