Bitcoin Forum
January 24, 2022, 11:24:41 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 22.0 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 945 946 947 948 949 950 951 952 953 954 955 956 957 958 959 960 961 962 963 964 965 966 967 968 969 970 971 972 973 974 975 976 977 978 979 980 981 982 983 984 985 986 987 988 989 990 991 992 993 994 [995] 996 997 998 999 1000 1001 1002 1003 1004 1005 1006 1007 1008 1009 1010 1011 1012 1013 1014 1015 1016 1017 1018 1019 1020 1021 1022 1023 1024 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 808532 times)
Harakiri88
Member
**
Offline Offline

Activity: 84
Merit: 87


View Profile
November 15, 2021, 08:53:18 AM
Merited by babo (1)
 #19881

dopo due anni di poco lavoro lockdown e una situazione difficile si meravigliano che non cè la propensione al consumo degli italiani? inaspettato vero?le uniche certezze sono che i dividendi di azioni come coca cola e amazon continueranno a salire,redistribuzione di equita mi sembrano brutte parole,diciamo che se togliessero tutte le accise sulla benzina(guerra del 1917,etc) la benzina costerebbe 74 centesimi,se il bitcoin continuasse a salire per sempre trascinato dagli etf impedendo la speculazione sui mercati a me starebbe bene lo stesso


Amazon non ha mai distribuito dividendi... in maniera diretta, come Coca-Cola.

Anche se ha operato pesanti azioni di buyback programmati, ovvero riacquisto di azioni proprie che è comunque una forma di remunerazione per gli azionisti.
Del tutto "occasionale", se così possiamo dire.


Come equità intendevo questo:
il rame costa poco ? eh... allora si avranno poche imprese a scavare per prendere il rame,
operai mal pagati, ed un settore "povero", appena c'è una maggiore domanda, si va in crisi e si accentua la speculazione.

Il rame è pagato "il giusto" allora molte aziende andranno ad investire, perché sarà conveniente estrarre e vendere rame;
miglioreranno anche le condizioni degli operi mediamente.

È come pretendere di cenare spendendo € 10 a persona, sì... ma allora ti danno un piatto di pasta al pomodoro, su un tavolo senza tovaglia,
o un hamburger da fast food.
Se ci cena con € 100 a persona, allora ti fanno sedere, ad un bel tavolo apparecchiato, il cameriere sarà una persona professionale, ecc... ecc...

Questo in linea generale.

Viviamo nella mentalità low cost che è un cane che si morde la coda... se entri in un negozio d'abbigliamento c'è un commesso professionale,
spesso sempre quello da molti anni.
Da Zara, H&M, o Primark non c'è nessuno, c'è eventualmente un interinale alla cassa o uno scortese a rimettere a posto le cose nei reparti.
Se uno vuol pagare una t-shirt $ 1... ci sarà il servizio adeguato e opportunità di lavoro adeguate.
https://www.youtube.com/watch?v=OKW8tyoO4gI

Questo non esclude che nella pratica ci siano delle aziende che hanno una struttura come H&M, Zara ecc... e vendono le t-shirt a € 100.

Ma sono sempre le scelte dei consumatori i driver per le aziende.

non posso scrivere nulla se non "amen"  Grin

la guerra al risparmio è il primo e importante passo per distruggere tutto quello che si è creato  Wink
1643066681
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1643066681

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1643066681
Reply with quote  #2

1643066681
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1643066681
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1643066681

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1643066681
Reply with quote  #2

1643066681
Report to moderator
1643066681
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1643066681

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1643066681
Reply with quote  #2

1643066681
Report to moderator
1643066681
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1643066681

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1643066681
Reply with quote  #2

1643066681
Report to moderator
Paolo.Demidov
Legendary
*
Online Online

Activity: 1470
Merit: 1351



View Profile
November 15, 2021, 10:06:49 AM
 #19882

non posso scrivere nulla se non "amen"  Grin

la guerra al risparmio è il primo e importante passo per distruggere tutto quello che si è creato  Wink

Ci sono due dati apparentemente contrastanti, cose come questa:

https://www.investireoggi.it/risparmio/gli-italiani-sono-davvero-attenti-al-risparmio/

L'attrattiva fatelo di certi consumatori per certe cose molto costose...


https://m.huffingtonpost.it/entry/il-75-degli-italiani-non-gestisce-il-risparmio_it_616fd6d0e4b079111a50c6cf

Il 75% degli italiani non fa nessuna gestione, bisogna poi vedere chi lo fa se lo fa in maniera adeguata efficiente.
Direi proprio di no.

https://www.wallstreetitalia.com/effetto-covid-sui-risparmi-degli-italiani-conti-e-depositi-sopra-2-mila-miliardi/

Lo sfondamento del muro dei 2.000 miliardi di euro di depositi, in firma varia.


Con un netto distinguo.

Se i consumi e la cattivissima gestione del patrimonio riguarda molti milioni di persone, l'aumento dei depositi riguarda pochi...
... cioè so tratta di poche persone che hanno qualche decina se non qualche centinaio di milioni messi da parte.
Gli altri spendono tutto ed oltre, indebitandosi in varie forme, come riportato negli articoli precedenti.
Indebitarsi per consumare di più è proprio il debito peggiore, diciamo pure il vero debito.


In Italia si rischia veramente molto, senza saperlo.

Il tema pensioni sta iniziando a fare emergere che manca una gestione dei risparmi a livello centrale.
Strano che Draghi ancora non ci abbia messo mano.
Se non interviene lui, non interviene nessuno.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
fillippone
Legendary
*
Online Online

Activity: 1316
Merit: 7886


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
November 15, 2021, 11:52:32 AM
 #19883

.

Il tema pensioni sta iniziando a fare emergere che manca una gestione dei risparmi a livello centrale.
Strano che Draghi ancora non ci abbia messo mano.
Se non interviene lui, non interviene nessuno.

Proprio Draghi deve metterci mano?
Ricordiamoci che è “grazie” a lui che ora abbiamo i tassi negativi.
 Si è scelto di tutelare il debitore, rispetto all’investitore (notare, investitore, non risparmiatore).
Guarda caso i debitori più grandi sono gli Stati. E quindi via ai tassi negativi, assurdo finanziario che hanno trasformato il risparmio in un disvalore.
Tra tassi negativi, QE ed Helicopter money, ditemi come si fa a parlare del valore costituzionale della tutela del risparmio.
Per fortuna, chi legge questo forum conosce l’antidoto a questa assurdità.

Paolo.Demidov
Legendary
*
Online Online

Activity: 1470
Merit: 1351



View Profile
November 15, 2021, 03:03:55 PM
Merited by fillippone (3)
 #19884

.

Il tema pensioni sta iniziando a fare emergere che manca una gestione dei risparmi a livello centrale.
Strano che Draghi ancora non ci abbia messo mano.
Se non interviene lui, non interviene nessuno.

Proprio Draghi deve metterci mano?
Ricordiamoci che è “grazie” a lui che ora abbiamo i tassi negativi.
 Si è scelto di tutelare il debitore, rispetto all’investitore (notare, investitore, non risparmiatore).
Guarda caso i debitori più grandi sono gli Stati. E quindi via ai tassi negativi, assurdo finanziario che hanno trasformato il risparmio in un disvalore.
Tra tassi negativi, QE ed Helicopter money, ditemi come si fa a parlare del valore costituzionale della tutela del risparmio.
Per fortuna, chi legge questo forum conosce l’antidoto a questa assurdità.


Ma non è assurdo, se si pensa ad un valore futuro della moneta diverso.


Sempre se per assurdo, se uno stato avesse usato per emettere un bond Bitcoin... il tasso sarebbe stato negativo,
molto negativo.

Una persona mi imprestava 1 BTC nel 2011; io oggi gli devo restituire 1 BTC + anche un interesse...
accidenti ! quante cose si vogliono dal mercato ? Grin
Se anche gliene restituisco mezzo, un quarto, un decimo; avrà avuto una rivalutazione in termini reali.

Perché chi acquista quelle obbligazioni non lo fa nella valuta in cui l'obbligazione è emessa.


Se io oggi compro casa dalla banca Fillippone, con un mutuo in Bitcoin che tasso mi fai ?
Se quando Bitcoin valeva $ 6.000 io facevo un mutuo di valore di 100 BTC... oggi quanto ti dovevo restituire ?!
dieci volte tanto ? domani 20 volte tanto ?

La situazione è semplice o vivremo in un mondo in cui nessuno prende più mutui e prestiti, oppure ci saranno tassi ampiamente negativi.




ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1498
Merit: 2420


View Profile
November 15, 2021, 05:53:59 PM
Merited by fillippone (3)
 #19885

TL DR: Un debitore cronico si rivolge al mercato chiedendo altro debito che è disposto a remunerare tramite un titolo di carta che perde valore nel tempo ad un ritmo superiore alle briciole di remunerazione che offre.
E poi si stupisce se le sottoscrizioni diminuiscono. Cheesy



https://quifinanza.it/soldi/btp-futura-perche-la-quarta-emissione-ha-fatto-flop/556052/

Aspettiamo in gloria il giorno in cui queste aste acchiappa gonzi andranno deserte...fortunatamente non manca moltissimo.
Mi si dirà "ma sei pazzo a volere il male del tuo Paese?". No, vorrei che i nodi venissero al pettine il prima possibile, che è comunque già ampiamente tardi.


Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
Paolo.Demidov
Legendary
*
Online Online

Activity: 1470
Merit: 1351



View Profile
November 15, 2021, 06:58:59 PM
 #19886

TL DR: Un debitore cronico si rivolge al mercato chiedendo altro debito che è disposto a remunerare tramite un titolo di carta che perde valore nel tempo ad un ritmo superiore alle briciole di remunerazione che offre.
E poi si stupisce se le sottoscrizioni diminuiscono. Cheesy

https://i.imgur.com/c67wGbP.png

https://quifinanza.it/soldi/btp-futura-perche-la-quarta-emissione-ha-fatto-flop/556052/

Aspettiamo in gloria il giorno in cui queste aste acchiappa gonzi andranno deserte...fortunatamente non manca moltissimo.
Mi si dirà "ma sei pazzo a volere il male del tuo Paese?". No, vorrei che i nodi venissero al pettine il prima possibile, che è comunque già ampiamente tardi.




I BTP futura, non sono BTP normali, si rivolgono solo ad investitori retail.



In che cosa si differenziano dagli altri titoli di Stato?
Il BTP Futura si differenzia dagli altri titoli di Stato sia per caratteristiche finanziarie che per la platea di investitori a cui si rivolge.
Per quanto riguarda le caratteristiche finanziarie, non ci sono altri titoli di Stato che garantiscono cedole nominali crescenti nel tempo secondo il meccanismo “step up”. Per quanto riguarda la platea di investitori a cui si rivolge, il BTP Futura è l’unico titolo di Stato sottoscrivibile esclusivamente dagli investitori individuali e affini.
Il BTP Futura, essendo un titolo di Stato concepito per sostenere la crescita del Paese, presenta un premio finale legato alla media del tasso di crescita annua del PIL nazionale nel periodo di durata del titolo stesso.


http://www.dt.mef.gov.it/it/debito_pubblico/emissioni_titoli_di_stato_interni/comunicazioni_btp_futura/btp_futura_faq/#faq_0030.html



Una delle ultime aste era finita così:

€ 3,75 miliardi di euro di emissione ( il massimo della forchetta ) contro € 5,06 miliardi di euro di richieste;
è chiaro che un retail singolarmente non ha nessuna possibilità di gestione finanziaria, nessuna gestione del rischio.


https://www.soldionline.it/notizie/obbligazioni-italia/aste-btp-giugno-2032-IT0005466013

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
bitcoin-shark
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 2016
Merit: 585



View Profile
November 15, 2021, 07:24:48 PM
 #19887

non so ma a me sta cosa dei tassi negativi mi sembra ridicola,una volta la banca ti premiava/ringraziava perche gli facevi tenere i tuoi soldi con degli interessi abbastanza buoni anche 3,5%,adesso a momenti devi pagare tu perche ti tengano i soldi con tassi negativi, indirettamente gia lo fanno anche con i piccoli correntisti con tasse,spese gestione conto commissioni su operazioni,etc,pero la strategia delle banche non e cambiata per niente investono i tuoi soldi(dei correntisti) per fare un loro profitto,certo quando btc costava pochi euro non aveva senso farselo prestare,forse piu tragico per chi se lo e fatto prestare veramente dagli exchange,l'emissione di vari titoli di stato per finanziare la ripresa economica fa un po sorridere

Paolo.Demidov
Legendary
*
Online Online

Activity: 1470
Merit: 1351



View Profile
November 15, 2021, 10:31:23 PM
 #19888

non so ma a me sta cosa dei tassi negativi mi sembra ridicola,una volta la banca ti premiava/ringraziava perche gli facevi tenere i tuoi soldi con degli interessi abbastanza buoni anche 3,5%,adesso a momenti devi pagare tu perche ti tengano i soldi con tassi negativi, indirettamente gia lo fanno anche con i piccoli correntisti con tasse,spese gestione conto commissioni su operazioni,etc,pero la strategia delle banche non e cambiata per niente investono i tuoi soldi(dei correntisti) per fare un loro profitto,certo quando btc costava pochi euro non aveva senso farselo prestare,forse piu tragico per chi se lo e fatto prestare veramente dagli exchange,l'emissione di vari titoli di stato per finanziare la ripresa economica fa un po sorridere

Scusami, porta pazienza, se dobbiamo fare dei discorsi tanto per fare...
premesso che ho massima disistima per quasi tutte le banche italiane, almeno quelle più grandi
ed i loro corsi azionari sono lì a dimostrare che la mancanza di stima viene da molte altre parti.

All'epoca che dici tu un mutuo prima casa, per un soggetto prime, sarà venuto il 5% / 6% anche di più.
Adesso i mutui prima casa si trovano anche a meno dell'1%, ma è il contesto finanziario che è cambiato.

Perché qualcuno oggi dovrebbe darti il 3,5% per non fare nulla ? a fronte di un contesto che fino ad ora, per anni, è stato di deflazione ?
quello sarebbe assurdo.

La strategia delle banche è cambiata di molto, NON investono i soldi dei correntisti e cercano di fare il loro profitto, lo fanno abbastanza male,
perché sostanzialmente in Italia non sono poi molti quelli a cui si può prestare il denaro in maniera agevole.

Le banche italiane offrono quello che è un servizio che può piacere o non piacere, ma quello è...
una cliente che non ha € 1 investito, non ha né prestiti né mutui, ma chi lo vuole ?!

Ma i conti di una società con cosa si pagano ? non certo con i discorsi.

Le banche dovrebbero fare più consulenza e meno i passacarte, ma il sub strato è molto accidentato.


ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
fillippone
Legendary
*
Online Online

Activity: 1316
Merit: 7886


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
November 15, 2021, 11:33:14 PM
 #19889


La situazione è semplice o vivremo in un mondo in cui nessuno prende più mutui e prestiti, oppure ci saranno tassi ampiamente negativi.

Indebitarsi in bitcoin potrebbe essere molto costoso.
Proibitivo fino a quando bitcoin sarà in dinamica esplosiva, caro quando sarà vera hard money e quindi non passibile di credito infinito come la. Lenta Fiat.
I tassi saranno più alti, si potranno perseguire solo le idee che offriranno ampi margini di remunerazione, data la scarsità di credito.

Paolo.Demidov
Legendary
*
Online Online

Activity: 1470
Merit: 1351



View Profile
November 16, 2021, 12:36:02 AM
Merited by arulbero (3), fillippone (2), Prova123 (1)
 #19890


La situazione è semplice o vivremo in un mondo in cui nessuno prende più mutui e prestiti, oppure ci saranno tassi ampiamente negativi.

Indebitarsi in bitcoin potrebbe essere molto costoso.
Proibitivo fino a quando bitcoin sarà in dinamica esplosiva, caro quando sarà vera hard money e quindi non passibile di credito infinito come la. Lenta Fiat.
I tassi saranno più alti, si potranno perseguire solo le idee che offriranno ampi margini di remunerazione, data la scarsità di credito.



Si sta tornando a principi vecchissimi... con degli effetti "colalterali" notevoli.
Speriamo a bene.


Ritroviamo, dunque, anche in questo caso lo stesso concetto di fiducia già incontrato in precedenza, ma lo ritroviamo applicato, almeno all’apparenza, ad una merce e non ad una persona. Ma appunto questa è solo l’apparenza, perché le vicende della formazione del principio di cittadinanza economica coincidono proprio con l’emergere della consapevolezza che degno di fiducia non è l’oggetto-moneta, ma la persona che la offre o la domanda. E ritroviamo, inoltre, lo stesso principio della fiducia quale componente ideologica e culturale che collega la moneta al credito, e che anzi, come è ben noto alla teoria economica, determina una sostanziale identità di funzioni tra moneta e credito. La circolazione monetaria e il mercato del credito, proprio per il loro essere basati sulla fiducia, sono stati, e continuano del resto ad essere indissolubilmente congiunti tra loro, e nel loro insieme costituiscono due straordinari strumenti di disuguaglianza e, ancor più, di discriminazione sociale tra persone dotate di differenti livelli di affidabilità economica e finanziaria ; pertanto la loro presenza nel processo di costruzione del principio e delle caratteristiche della cittadinanza economica, tra medioevo ed età moderna, è stata costante e il loro ruolo determinante.

Il concetto di fiducia, posto alla base della circolazione monetaria e del funzionamento del mercato del credito, possiede significati diversi, spesso tra loro anche contrapposti.

Un primo significato è intuitivo e riguarda direttamente il mercato del credito : che il credito sia da collegare alla fiducia è cosa evidente, ed è lo stesso significato latino della parola a ricordarcelo ; se vi è cessione di moneta (o di qualsiasi altra merce che così assume le funzioni della moneta) in vista di una sua restituzione, vi è evidentemente fiducia nel fatto che questa restituzione sia insita nella capacità o nella volontà di chi riceve il prestito, altrimenti la cessione avviene in condizioni di gravi difficoltà o non avviene affatto.

Un secondo significato è forse meno intuitivo, ma è altrettanto fondante del concetto stesso di moneta : quando si trasferisce in prestito moneta da un soggetto ad un altro, non si trasferisce un bene reale e in sé consumabile, ma si trasferisce al nuovo possessore la « fiducia » che quella moneta gli dia la possibilità di accedere alla sfera dei beni reali e consumabili ; in altre parole, con la moneta si trasferisce una promessa di acquisto e la moneta diviene essa stessa un « titolo di credito », perché chi cede moneta, in prestito o in cambio di qualsiasi altro bene, dà al proprio corrispondente creditizio o commerciale non una soddisfazione imminente dei suoi bisogni, ma una capacità futura di soddisfarli ; non a caso si parla, infatti, di « potere d’acquisto » della moneta, cioè della « possibilità » di accedere attraverso essa a dei beni di consumo reali.

Se dunque si esamina il collegamento tra moneta, credito e fiducia da questo secondo punto di vista, il discorso si presenta esattamente capovolto rispetto al primo : non chi cede moneta deve avere fiducia nel suo partner, appunto in vista della restituzione ; ma, al contrario, proprio chi riceve la moneta deve avere « fiducia » nel potere d’acquisto di ciò che sta prendendo, perché sta appunto ricevendo non un bene reale ma un « titolo di credito », cioè un titolo che, in un futuro più o meno lontano, potrà essere a sua volta convertito in un bene reale.



[...]


Se, infatti, di fronte alla crisi del XIV secolo la reazione dell’economia mercantile fu prevalentemente basata sull’allargamento dei mercati e sulla riorganizzazione dei sistemi aziendali, nel settore del mercato del credito si può parlare di una vera ricostruzione del sistema, che investì tra il XIV e il XV secolo i principali strumenti dell’attività del mercante-banchiere. Non a caso il maggior studioso di questi fenomeni mercantili-bancari, Federigo Melis, ha collocato proprio nella seconda metà del Trecento la fioritura di una serie impressionante di innovazioni bancarie e creditizie.
L’obiettivo di accrescere la produttività aziendale fu raggiunto dai mercanti-banchieri italiani per mezzo di forti risparmi nella gestione complessiva dell’attività creditizia ; e ciò si poteva ottenere riducendo il costo del sistema dei pagamenti e dello spostamento delle monete, e semplificando e rendendo meno dispendiose le procedure necessarie per la concessione dei prestiti, per la riscossione dei crediti e per il pagamento dei debiti. Strumenti bancari ormai ben noti agli studiosi quali il credito d’esercizio, il conto corrente bancario, l’assegno bancario, la lettera di cambio, e altri ancora, erano nella loro sostanza dei sistemi di trasferimento delle risorse poco costosi, perché evitavano lo spostamento fisico delle monete ; essi possono essere a tutti gli effetti definiti moneta bancaria, e integravano quasi senza costi aggiuntivi la moneta metallica circolante. Ed era ugualmente a tutti gli effetti una forma di creazione di moneta la tecnica che produceva moneta scritturale ; era una tecnica universalmente diffusa, provata da migliaia e migliaia di partite contabili, che saldavano e compensavano i reciproci debiti e crediti dei vari soggetti economici attraverso l’uso di registrazioni contrapposte in registri sempre più complessi e raffinati.
Anche ciò, e molto altro ancora, serviva a trasferire risorse da un operatore all’altro o da una piazza all’altra non sotto forma di costose monete coniate, ma sotto forma di crediti che i banchieri tra loro collegati si fornivano l’un l’altro, annotandoli nelle partite contabili dei loro registri.
Ulteriori e importanti forme di semplificazione e di risparmio nel settore del credito erano costituite dalla rinuncia al pegno e all’atto notarile per portare a termine il negozio creditizio.
Del pegno e del notaio non c’era più bisogno nel momento in cui la registrazione di una partita contabile a credito, nel libro mastro di chi concedeva il prestito, e la contrapposta partita contabile a debito, nel libro mastro di chi riceveva il prestito, erano sufficienti per rendere certo e degno di fede il negozio creditizio.
Ci sono pervenuti interi registri bancari e mercantili dell’epoca contenenti migliaia di registrazioni di lettere di cambio, ognuna delle quali costituisce la rapida e non costosa testimonianza di una operazione creditizia.

La fioritura delle innovazioni non comportava, naturalmente, la loro immediata diffusione.
Molte innovazioni già presenti nei registri trecenteschi o del primo quattrocento avranno solo nei secoli successivi una propria significativa diffusione; questo non toglie nulla al significato innovatore che esse ebbero di fronte alla crisi economica e di fronte alla deflazione.



[...]

Questa coincidenza di funzioni tra moneta e credito è da considerare una delle ragioni storicamente più significative del sorgere del principio di cittadinanza, perché l’affermazione di questa identità collocava al centro della circolazione dei titoli di credito il principio dell’affidabilità economica e finanziaria di chi scriveva o firmava o emetteva i medesimi titoli.
Ora se questa firma apparteneva ad una pubblica autorità (come accadeva nel caso dei titoli di credito emessi nell’ambito del debito pubblico) la logica economica non ne veniva rinnovata più di tanto, perché era già allora compito delle pubbliche autorità fornire garanzie simboliche e reali alla circolazione monetaria.
Ma se questa firma apparteneva a chi noi oggi definiremmo un privato cittadino, questo innovava profondamente la logica delle attività economiche e finanziarie, perché questa firma apposta su un assegno o su una lettera di cambio dava alla persona che aveva firmato (o meglio scritto l’intero testo, come allora si era abituati a fare) la possibilità di fare una cosa di straordinaria importanza : gli dava la possibilità di emettere moneta. In tal modo si creava uno strato di cittadini pleno iure che con la loro firma erano in grado di trasformare dei fogli di carta privi di qualsiasi valore in moneta dotata di capacità certa d’acquisto, operando una specie di miracolo che non era ovviamente nelle possibilità dei normali e semplici cittadini.



https://journals.openedition.org/mefrm/1339?lang=it



Registri, partite contabili, rinuncia a notai e pegni, fiducia, firme autorevoli...
sarà una invenzione nuova la blockchain... (?) dice...


ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1498
Merit: 2420


View Profile
November 16, 2021, 07:40:21 AM
Merited by fillippone (2), Prova123 (1)
 #19891

I tassi negativi sono una stortura manipolativa del credito fiat, non esisterebbero in un contesto normale, di libero mercato di una libera moneta.

Anche in un'economia deflattiva come potrebbe essere quella basata su bitcoin , i tassi sarebbero bassissimi ma sempre positivi.

Sarebbero bassissimi perchè il tasso di interesse reale sarebbe superiore a quello nominale per l'apprezzamento di btc (anche se l'apprezzamento sarebbe molto inferiore a quello attuale in una situazione di hyperbitcoinization)

Ma sarebbe comunque >0: perchè un holder dovrebbe infatti prestare bitcoin se alla fine del prestito otterrebbe meno di quanto avrebbe semplicemente holdando per conto suo? Accollandosi oltretutto il rischio che il debitore sia insolvente?

Nel credito fiat questo è possibile perchè esiste una struttura (la banca centrale) che è lì per manipolare il mercato e a cui la liquidità non costa nulla (perchè la crea).

Se la banca centrale presta denaro alle banche commerciali ad un tasso negativo (come è accaduto con i programmi TLTRO in Europa negli ultimi anni), quest'ultime possono permettersi di remunerare liquidita ad un tasso vicinissimo allo zero o addirittura inferiore allo zero lucrando sulla differenza

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
giammangiato
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 910
Merit: 610


View Profile
November 16, 2021, 07:50:50 AM
Merited by fillippone (2)
 #19892

non so ma a me sta cosa dei tassi negativi mi sembra ridicola,una volta la banca ti premiava/ringraziava perche gli facevi tenere i tuoi soldi con degli interessi abbastanza buoni anche 3,5%,adesso a momenti devi pagare tu perche ti tengano i soldi con tassi negativi, indirettamente gia lo fanno anche con i piccoli correntisti con tasse,spese gestione conto commissioni su operazioni,etc,pero la strategia delle banche non e cambiata per niente investono i tuoi soldi(dei correntisti) per fare un loro profitto,certo quando btc costava pochi euro non aveva senso farselo prestare,forse piu tragico per chi se lo e fatto prestare veramente dagli exchange,l'emissione di vari titoli di stato per finanziare la ripresa economica fa un po sorridere



Le banche italiane offrono quello che è un servizio che può piacere o non piacere, ma quello è...
una cliente che non ha € 1 investito, non ha né prestiti né mutui, ma chi lo vuole ?!

Ma i conti di una società con cosa si pagano ? non certo con i discorsi.

Le banche dovrebbero fare più consulenza e meno i passacarte, ma il sub strato è molto accidentato.



In teoria chi non ha 1euro il prestito te lo fanno (con molti limiti) in aggiunta devi avere un garante, sono molte le sfaccettature in questo contesto e le banche grossomodo ragionano alla stessa maniera, con leggere differenze tra banca e banca, testato personalmente anni fa per accedere ad un prestito che fino ad allora non avevo mai chiesto, nessuno mi conosceva e ovviamente non mi calcolavano di striscio, con il garante non ho avuto nessuno problema, 15 giorni e avevo la cifra sul cc.

Contesto Btc è completamente diverso (simile) ma con sfaccettature diverse, correggetemi se sbaglio..
gbianchi
Legendary
*
Online Online

Activity: 2366
Merit: 1736



View Profile
November 16, 2021, 08:18:38 AM
 #19893

La Cina ha bannato i Bitcoin?

GUIDA PER NUOVI UTENTI https://bitcointalk.org/index.php?topic=1241459.0
DO NOT HOLD YOUR BTC ON THIRD PARTY EXCHANGES – BE YOUR OWN BANK https://bitcointalk.org/index.php?topic=945881.0
BITCOIN... WHAT IS IT ? https://bitcointalk.org/index.php?topic=2107660.0
Donazioni: 17ykWbCHG6eMfLt42zCJVw5bZE1YxRMihL
Harakiri88
Member
**
Offline Offline

Activity: 84
Merit: 87


View Profile
November 16, 2021, 08:24:05 AM
Merited by fillippone (2)
 #19894

La Cina ha bannato i Bitcoin?
da che ho letto hanno solo dichiarato - di nuovo - il voler continuare l'opera di pulizia di mining farm, poiché il mining provoca enormi problemi di consumo di carbone e nessun vero beneficio per la Cina
Prova123
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 532
Merit: 286



View Profile
November 16, 2021, 10:01:29 AM
 #19895

Non ho idea di quale sia il problema, o di ben altro  Lips sealed

Sono rientrato ieri giusto per poi assistere a questo crollo. Chiedo scusa ai massimalisti ma io non ho una prospettiva da qui a trent'anni. E non è mai bello prendersi questo rosso. Non mi metto a fare trading e non mi metto di certo adesso a giocare con i soldi.

Bitcoin Price (BTC)
$60,459.18    -8.18%


Questo è quello che vedo! Tutto il resto è solo fantasia. Lo so, sono molto innervosito, non so perché ero convinto di vedere solo i 100k e non tutta 'sta fatica.
Rimarrò in silenzio, per evitare messaggi fomo (che sarebbero anche questi assurdi) fino a quando queste azioni proxy non arriveranno alla pari, visto che sono in perdita... e anche oggi presumo il canovaccio sarà lo stesso.

Spero quanto prima di ritornare, non voglio struggermi a guardare grafici e quotazioni, la vita è altro!!!  Angry
Paolo.Demidov
Legendary
*
Online Online

Activity: 1470
Merit: 1351



View Profile
November 16, 2021, 11:15:53 AM
 #19896

I tassi negativi sono una stortura manipolativa del credito fiat, non esisterebbero in un contesto normale, di libero mercato di una libera moneta.

Anche in un'economia deflattiva come potrebbe essere quella basata su bitcoin , i tassi sarebbero bassissimi ma sempre positivi.

Sarebbero bassissimi perchè il tasso di interesse reale sarebbe superiore a quello nominale per l'apprezzamento di btc (anche se l'apprezzamento sarebbe molto inferiore a quello attuale in una situazione di hyperbitcoinization)

Ma sarebbe comunque >0: perchè un holder dovrebbe infatti prestare bitcoin se alla fine del prestito otterrebbe meno di quanto avrebbe semplicemente holdando per conto suo? Accollandosi oltretutto il rischio che il debitore sia insolvente?

Nel credito fiat questo è possibile perchè esiste una struttura (la banca centrale) che è lì per manipolare il mercato e a cui la liquidità non costa nulla (perchè la crea).

Se la banca centrale presta denaro alle banche commerciali ad un tasso negativo (come è accaduto con i programmi TLTRO in Europa negli ultimi anni), quest'ultime possono permettersi di remunerare liquidita ad un tasso vicinissimo allo zero o addirittura inferiore allo zero lucrando sulla differenza


Per molti decenni, secoli, si sono visti tassi del 40% ~ 50% annui.

Ed infatti le monete d'oro avevano subito grande deflazione.

C'era anche la possibilità di lucrare sui cambi.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
creep_o
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 623
Merit: 584



View Profile
November 16, 2021, 11:19:51 AM
Merited by fillippone (3), Ale88 (2)
 #19897


Non ho idea di quale sia il problema, o di ben altro  Lips sealed

Sono rientrato ieri giusto per poi assistere a questo crollo. Chiedo scusa ai massimalisti ma io non ho una prospettiva da qui a trent'anni. E non è mai bello prendersi questo rosso. Non mi metto a fare trading e non mi metto di certo adesso a giocare con i soldi.

Bitcoin Price (BTC)
$60,459.18    -8.18%


Ciao Prova123, scusa se mi permetto, ma non penso sia l’approccio giusto.

Aldilà che siamo ben lontani (ma lontani parecchio) da un qualcosa che si possa definire crollo, siamo sempre vicini ai massimi… guarda un grafico del prezzo, dove era x esempio un anno fa.
Non avrai 30 anni di aspettativa come dici tu, ma almeno un anno o due considerali (e son sempre pochi)…
Ripeto, scusa se mi sono permesso ma ti leggo con piacere, e mi dispiace che vivi la quotazione con affanno.

Se la vivi così metti solo quello che sei disposto a perdere e vivila più serenamente.
Sennó il prezzo ti divora…
Paolo.Demidov
Legendary
*
Online Online

Activity: 1470
Merit: 1351



View Profile
November 16, 2021, 11:25:11 AM
Merited by m.lov (1)
 #19898

Non ho idea di quale sia il problema, o di ben altro  Lips sealed

Sono rientrato ieri giusto per poi assistere a questo crollo. Chiedo scusa ai massimalisti ma io non ho una prospettiva da qui a trent'anni. E non è mai bello prendersi questo rosso. Non mi metto a fare trading e non mi metto di certo adesso a giocare con i soldi.

Bitcoin Price (BTC)
$60,459.18    -8.18%


Questo è quello che vedo! Tutto il resto è solo fantasia. Lo so, sono molto innervosito, non so perché ero convinto di vedere solo i 100k e non tutta 'sta fatica.
Rimarrò in silenzio, per evitare messaggi fomo (che sarebbero anche questi assurdi) fino a quando queste azioni proxy non arriveranno alla pari, visto che sono in perdita... e anche oggi presumo il canovaccio sarà lo stesso.

Spero quanto prima di ritornare, non voglio struggermi a guardare grafici e quotazioni, la vita è altro!!!  Angry


Ti posso dare un suggerimento ? non dovresti cambiare direzione molto spesso.
Nemmeno farti prendere da emozioni o contorsioni di pensiero che non cambiano mai la situazione di mercato.

--- --- --- --- --- --- --- --- --- --- --- ---

Questa norma di Biden era nota da almeno 4/6 mesi...

https://m.it.investing.com/news/cryptocurrency-news/piano-biden-affossa-le-cripto-crollano-bitcoin-ed-etherum-2027564?ampMode=1


C'è chi cerca continuamente la notizia... ma per la maggior parte delle volte rimane abbagliato.


ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
m.lov
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 204
Merit: 163


View Profile
November 16, 2021, 12:01:25 PM
 #19899


Questa norma di Biden era nota da almeno 4/6 mesi...

https://m.it.investing.com/news/cryptocurrency-news/piano-biden-affossa-le-cripto-crollano-bitcoin-ed-etherum-2027564?ampMode=1


C'è chi cerca continuamente la notizia... ma per la maggior parte delle volte rimane abbagliato.



Infatti, anche a me sembra assurdo questo continuo associare ogni movimento al rialzo o al ribasso di Bitcoin a qualche notizia uscita un decimo di secondo prima (o due minuti dopo) che c'è stato un pump o un dump. Semplicemente ci sono degli acquisti e delle vendite mossi dal desiderio di guadagno dei mercati. Poi sicuramente qualche volta gli acquisti e le vendite sono associati a delle notizie, ma voler sempre trovare a ritroso un legame causa-effetto per ogni movimento mi sembra inutile IMHO.
duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1736
Merit: 1880


View Profile
November 16, 2021, 12:06:19 PM
 #19900


Copio da questo articolo:

Quote
Venti contrari arrivando anche dalla Cina, dove la National Development and Reform Commission ha dichiarato che prenderà in considerazione "prezzi dell'elettricità punitivi" in quello che si trasformerà in un altro giro di vite contro l'estrazione di criptovalute, dopo aver dichiarato illegali bitcoin, ether e tether nel terzo trimestre.

Non alzeranno il costo dell'elettricità per tutti indiscriminatamente ma lo farebbero eventualmente solo per i grossi consumatori.
Vedo un boom di piccoli miner! dovremo ringraziare la Cina per queste operazioni pro decentralizzazione ?    Cheesy

Pages: « 1 ... 945 946 947 948 949 950 951 952 953 954 955 956 957 958 959 960 961 962 963 964 965 966 967 968 969 970 971 972 973 974 975 976 977 978 979 980 981 982 983 984 985 986 987 988 989 990 991 992 993 994 [995] 996 997 998 999 1000 1001 1002 1003 1004 1005 1006 1007 1008 1009 1010 1011 1012 1013 1014 1015 1016 1017 1018 1019 1020 1021 1022 1023 1024 »
  Print  
 
Jump to:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!