Bitcoin Forum
December 09, 2016, 05:35:33 PM *
News: Latest stable version of Bitcoin Core: 0.13.1  [Torrent].
 
   Home   Help Search Donate Login Register  
Pages: « 1 2 3 4 5 6 [7] 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 »
  Print  
Author Topic: Fisco / Tasse / Legge sul Bitcoin  (Read 131809 times)
duemme
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 134


View Profile
November 06, 2013, 01:35:55 PM
 #121

Non so cosa devono dichiarare i minatori, ipotizzo che come una qualunque impresa si dovrà fare un conto dei ricavi a cui andranno dedotti i costi. se l'operazione dà un risultato positivo: ossia un utile; su quell'utile si calcola l'imposizione fiscale.
Vi torno però a ripetere che la questione andrebbe studiata a fondo. il mio era più che altro un avvertimento a chi fa girare grosse somme sul conto corrente perchè in questo modo si potrebbe accendere qualche led rosso nella torre di controllo dell'agenzia delle entrate.

quanto alla disciplina svizzera, non ho idea di quali siano le norme applicabili in quel paese.

1481304933
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1481304933

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1481304933
Reply with quote  #2

1481304933
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1481304933
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1481304933

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1481304933
Reply with quote  #2

1481304933
Report to moderator
Stemby
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1960



View Profile
November 06, 2013, 06:04:18 PM
 #122

del resto però chi compravende i bitcoin prima o poi vorrà godere dei propri proventi convertendoli in euro...
Basta comprare direttamente beni e servizi in bitcoin, eliminando tra l'altro un passaggio e di conseguenza riducendo le commissioni. Bitcoin è una moneta: non ha bisogno dell'euro per esistere. Certo, resta il problema del redditometro.

“…virtual currencies, could have a substitution effect on central bank money if they become widely accepted.”
ECB Report, October 2012
duemme
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 134


View Profile
November 06, 2013, 08:26:10 PM
 #123

del resto però chi compravende i bitcoin prima o poi vorrà godere dei propri proventi convertendoli in euro...
Basta comprare direttamente beni e servizi in bitcoin, eliminando tra l'altro un passaggio e di conseguenza riducendo le commissioni. Bitcoin è una moneta: non ha bisogno dell'euro per esistere. Certo, resta il problema del redditometro.
si concordo, ma prima che il mondo si sarà decisa a vendere beni e servizi in bitcoin su larga scala, uno potrebbe avere l'istinto di convertirne un po in euro.
per esempio mi chiedo: chi "mina" in Italia la bolletta della luce la paga in bitcoin?
itsjustme
Member
**
Offline Offline

Activity: 85


View Profile
November 06, 2013, 08:28:45 PM
 #124

per esempio mi chiedo: chi "mina" in Italia la bolletta della luce la paga in bitcoin?

Prova a vederlo come un modo per strasferire "wealth" senza lasciare "trails"...

.
conspirosphere.tk
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1862


Revolution will be decentralized


View Profile WWW
November 06, 2013, 08:35:28 PM
 #125

per esempio mi chiedo: chi "mina" in Italia la bolletta della luce la paga in bitcoin?

no, infatti. L'ultimo conguaglio che mi e' arrivato quando minavo era di 1.600+ euri (oltre a bollette precedenti di 3-400+ cadauna), quindi prima di parlare di tasse dovrei detrarre i costi no? E se questi (dimostrabili -mettiamoci pure le radeon) sono superiori a quanto ho convertito in euri su un exchange immagino potrei rivendicare un credito.

Cmq si, chi vuole convertire sugli exchange mi sa che fara' meglio a stare attento. Quindi meglio cash faccia a faccia o conto all'estero.

HostFat
Moderator
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2296


I support freedom of choice


View Profile WWW
November 06, 2013, 08:44:45 PM
 #126

Oppure la diffusione di servizi come questo Smiley
http://www.proxycoins.com/

Eternity Wall: Messages lasting forever - The Rock Trading (ref): A good exchange / gateway Ripple, with support for multisig, since 2007. 
https://bitcointa.lk: Bitcointalk backup if offline - Bitcoin Foundation Italia - Blog: http://theupwind.blogspot.it
duemme
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 134


View Profile
November 06, 2013, 09:30:52 PM
 #127

Oppure la diffusione di servizi come questo Smiley
http://www.proxycoins.com/
Interessante. Comprano loro per te e poi ti spediscono il bene acquistato?
HostFat
Moderator
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2296


I support freedom of choice


View Profile WWW
November 06, 2013, 09:38:46 PM
 #128

Interessante. Comprano loro per te e poi ti spediscono il bene acquistato?
Esattamente.
Tu invii a loro i Bitcoin, e per il servizio si prendono una percentuale (o anche gratis)
Il servizio ha appena aperto, ed è giusto il primo.
Il fatto della concorrenza dovrebbe comunque abbassare il prezzo dei singoli "proxy", anche se naturalmente ha valore anche il feedback.
E' presente anche un sistema di escrow.

Potrebbero anche ordinarti una pizza da asporto tanto per dire Smiley

Eternity Wall: Messages lasting forever - The Rock Trading (ref): A good exchange / gateway Ripple, with support for multisig, since 2007. 
https://bitcointa.lk: Bitcointalk backup if offline - Bitcoin Foundation Italia - Blog: http://theupwind.blogspot.it
Jason_Bourne
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 133


View Profile
November 07, 2013, 08:59:13 AM
 #129

l'idea non è male; si evita la conversione in valute standard (e quindi movimenti sul conto corrente) e quindi tutto il problema fiscale (certo se mi faccio spedire una ferrari e poi ci vado in giro, in itaGlia potrebbero chiedermi come l'ho comprata);anche il proxy può trarne beneficio: ad esempio se è un sito che vende hardware per pc e gli chiedo di mandarmi dell'hardware pagando in cryptocurrencies, lui il costo se lo scarica dalle tasse ma senza averne profitto. Insomma ci guadagnano tutti tranne lo stato.
leo13388
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 152


View Profile WWW
November 07, 2013, 11:15:23 AM
 #130

Il Canada ha messo in chiaro le cose sul discorso tasse: http://news.gc.ca/web/article-eng.do?nid=787789

Secondo me è una mossa furba, chi volesse aprire un'attività basata sui bitcoin ha bisogno di stabilità normativa, qui da noi rischierebbe di trovarsi la finanza a casa da un giorno all'altro senza neanche sapere perchè.

Seguimi sul blog: http://www.bitcoinita.it
ercolinux
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 910



View Profile WWW
November 07, 2013, 11:17:13 AM
 #131

ad esempio se è un sito che vende hardware per pc e gli chiedo di mandarmi dell'hardware pagando in cryptocurrencies, lui il costo se lo scarica dalle tasse ma senza averne profitto. Insomma ci guadagnano tutti tranne lo stato.

Questo non funziona, almeno qui in Italia: se acquisti in fiat e vendi in bitcoin senza dichiarare la vendita il materiale ti resta contabilmente a magazzino. E se ti capita un controllo della finanza i pezzi a magazzino devono esserci altrimenti ti becchi una denuncia per evasione. E ad ogni modo se il magazzino è sproporzionato al tipo di attività il controllo è quasi certo (se sei un negozio di PC e a fine anno hai 2-3 PC e un po' di pezzi va bene, ma se hai mettiamo 20 PC quando ne vendi magari 2 alla settimana rischi grosso).

Bitrated user: ercolinux.
duemme
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 134


View Profile
November 07, 2013, 12:28:22 PM
 #132

Il Canada ha messo in chiaro le cose sul discorso tasse: http://news.gc.ca/web/article-eng.do?nid=787789

Secondo me è una mossa furba, chi volesse aprire un'attività basata sui bitcoin ha bisogno di stabilità normativa, qui da noi rischierebbe di trovarsi la finanza a casa da un giorno all'altro senza neanche sapere perchè.
Interessante. Mi pare che la spiegazione data dal Canada torni con quello che si è scritto sopra. se i bitcoin vengono usati per acquistare beni e servizi si considera come una forma di baratto e la fattura deve comunque indicare il prezzo del bene in dollari canadesi. se si tratta invece di compravendita di bitcoin la si equipara alla compravendita di commodity (v. oro o materie prime) e la si tassa di conseguenza.
La fattispecie che non mi pare sia spiegata è quella del miner che estrae bitcoin e poi li vende.
Jason_Bourne
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 133


View Profile
November 07, 2013, 12:43:30 PM
 #133

ad esempio se è un sito che vende hardware per pc e gli chiedo di mandarmi dell'hardware pagando in cryptocurrencies, lui il costo se lo scarica dalle tasse ma senza averne profitto. Insomma ci guadagnano tutti tranne lo stato.

Questo non funziona, almeno qui in Italia: se acquisti in fiat e vendi in bitcoin senza dichiarare la vendita il materiale ti resta contabilmente a magazzino. E se ti capita un controllo della finanza i pezzi a magazzino devono esserci altrimenti ti becchi una denuncia per evasione. E ad ogni modo se il magazzino è sproporzionato al tipo di attività il controllo è quasi certo (se sei un negozio di PC e a fine anno hai 2-3 PC e un po' di pezzi va bene, ma se hai mettiamo 20 PC quando ne vendi magari 2 alla settimana rischi grosso).

verissimo, io ormai ragiono sempre di estero, la gestione del magazzino è un punto molto critico, un mio amico ha avuto un contenzioso col fisco proprio inerente il suo magazzino. Certo potresti aspettare una bella alluvione Smiley (che comunque arrivano puntualmente in autunno) e dire che hai perso tutto il magazzino.
duemme
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 134


View Profile
November 07, 2013, 12:54:31 PM
 #134

ad esempio se è un sito che vende hardware per pc e gli chiedo di mandarmi dell'hardware pagando in cryptocurrencies, lui il costo se lo scarica dalle tasse ma senza averne profitto. Insomma ci guadagnano tutti tranne lo stato.

Questo non funziona, almeno qui in Italia: se acquisti in fiat e vendi in bitcoin senza dichiarare la vendita il materiale ti resta contabilmente a magazzino. E se ti capita un controllo della finanza i pezzi a magazzino devono esserci altrimenti ti becchi una denuncia per evasione. E ad ogni modo se il magazzino è sproporzionato al tipo di attività il controllo è quasi certo (se sei un negozio di PC e a fine anno hai 2-3 PC e un po' di pezzi va bene, ma se hai mettiamo 20 PC quando ne vendi magari 2 alla settimana rischi grosso).

verissimo, io ormai ragiono sempre di estero, la gestione del magazzino è un punto molto critico, un mio amico ha avuto un contenzioso col fisco proprio inerente il suo magazzino. Certo potresti aspettare una bella alluvione Smiley (che comunque arrivano puntualmente in autunno) e dire che hai perso tutto il magazzino.
si ma non è che all'estero il culo non te lo fanno se evadi il fisco... semmai si può ragionare di aliquote più basse.
Jason_Bourne
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 133


View Profile
November 07, 2013, 01:32:59 PM
 #135

se ti fai (anzi, facevi) il magazzino a San Marino potevi fare quello che ti pare.
leo13388
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 152


View Profile WWW
November 07, 2013, 05:22:05 PM
 #136


La fattispecie che non mi pare sia spiegata è quella del miner che estrae bitcoin e poi li vende.

Eh lì si calcoleranno le tasse sul guadagno ottenuto dalla vendita dei bitcoin, tolte le spese di gestione dell'hardware e della corrente. E' come se avessi una ditta che "produce" bitcoin.

Seguimi sul blog: http://www.bitcoinita.it
duemme
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 134


View Profile
November 07, 2013, 06:05:16 PM
 #137


La fattispecie che non mi pare sia spiegata è quella del miner che estrae bitcoin e poi li vende.

Eh lì si calcoleranno le tasse sul guadagno ottenuto dalla vendita dei bitcoin, tolte le spese di gestione dell'hardware e della corrente. E' come se avessi una ditta che "produce" bitcoin.

credo anche io che sia così
ghibly79
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1148


Power Seller


View Profile WWW
November 07, 2013, 10:32:17 PM
 #138

Il discorso è piu' complesso per chi compra e rivende bitcoin a privati. Non è facile nemmeno calcolare esattamente le plusvalenze (che includono margine di vendita ed eventuali fluttuazioni di valore del btc. A favore o anche contro).
Ancor piu' difficile documentarle in un modo digeribile al fisco. Specialmente vendendo tramite carte prepagate.

il_minatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 244



View Profile
November 08, 2013, 09:17:51 AM
 #139

BASTA TASSE!!! Ne pago già abbastanza sui pochi euro che guadagno, ci manca anche che devo pagarle sui bitcoin

EDIT By HostFat
Per favore evitiamo altri messaggi inutili in questa discussione che per alcuni potrebbe essere di vitale importanza.

Lohoris
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 616


Bitgoblin


View Profile
November 08, 2013, 10:06:21 AM
 #140

Banalizzare insultando le istituzioni e l'ordinamento italiano è la reazione di chi non comprende o (non vuole comprendere) che in qualunque paese avanzato ci sono norme e professionisti specializzati che le studiano.
Non so se ti riferisci a qualche episodio in particolare, ma per conto mio posso dirti che sono estremamente irritato dall'impossibilità di avere una risposta ufficiale dalle autorità.
È assurdo e paradossale che imprenditori, commercialisti e avvocati debbano "supporre" come funzionano le cose, senza poterti dare nessuna certezza.
Sarebbe decisamente più civile se si potesse fare un iterpello al ministero delle finanze (o chi per loro), che fosse tenuto a darti in tempi ragionevoli una risposta ufficiale e vincolante a riguardo.
In mancanza di ciò, mi ritengo in diritto di sbeffeggiarli a piacimento.

1LohorisJie8bGGG7X4dCS9MAVsTEbzrhu
DefaultTrust is very BAD.
Pages: « 1 2 3 4 5 6 [7] 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 »
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!