Bitcoin Forum
December 10, 2016, 04:58:57 PM *
News: To be able to use the next phase of the beta forum software, please ensure that your email address is correct/functional.
 
   Home   Help Search Donate Login Register  
Pages: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 [44] 45 46 47 48 49 50 »
  Print  
Author Topic: Fisco / Tasse / Legge sul Bitcoin  (Read 131865 times)
Melupira89
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 378


BIM BUM...... SCAM!!!


View Profile
August 07, 2015, 04:53:11 PM
 #861

Una dichiarazione completa, con valore legale, non è possibile farla operando come exchanger privato, in quanto le transazioni in bitcoin e quelle in euro non sono "accoppiabili" in modo certificabile.
Io infatti potrei dichiarare che alla ricarica postepay di 500€ (esempio) corrisponde questo mio invio di 2 bitcoin comprati a 240€ sull'exchange a questo indirizzo che dico essere dell'acquirente, e quindi la mia plusvalenza è di 20€. Ma in realta' quell'indirizzo potrebbe non essere dell'acquirente, potrebbe essere un mio indirizzo su qualche altro wallet, mentre la vera transazione verso il cliente era su tutt'altro indirizzo che non dichiaro, ed era di solo 1 bitcoin, quindi la plusvalenza vera è di 360€.

Quindi anche ammesso di riuscire a ricostruire il reddito preciso al cent tenendo traccia e copia di tutte le conversazioni dai mille mila canali coi clienti (nessuno all'ade si prenderebbe mai la briga di vagliare tutti quei dati cmnq, con ogni probabilità) il tutto andrebbe sulla fiducia, perche' posso aver concluso la trattativa per altri canali e aver fatto dire al cliente "manda a questo address" (in realta' mio) nella chat "ufficiale".

Tutto sulla fiducia quindi, abbastanza inutile. Il mio commercialista mi ha consigliato infatti (saggiamente a mio parere) di fare una stima e indicare il tutto in redditi diversi, senza aprire partita iva, tanto per avere la dichiarazione che in qualche modo pari il culo e non mi faccia passare da evasore totale. In caso di accertamento ci sarebbero comunque delle grane pur essendo in regola. Si potra' cercare di far valere al massimo il vuoto normativo e l'impossibilita' tecnica di accoppiare in modo certificabile quelle transazioni.

Anche fornire la documentazione degli exchanges è inutile (servirebbe se uno facesse trading): tante volte si spostano bitcoin tra i vari exchanges semplicemente perche' dal tal exchange i prelievi sono lenti quel giorno , e altri mille motivi. Verrebbe un calcolo alquanto falsato (e sempre tutto sulla fiducia comunque per i motivi di cui sopra).


[EDIT] forse l'unica cosa da fare in caso di accertamento sarebbe mostrare tutti i saldi di tutti i conti bancari e degli account sugli exchanges, piu' tutte le criptovalute possedute a inizio e a fine anno, e per differenza calcolare il reddito, stimando le spese sostenute per vivere. Anche qui molto sulla fiducia comunque e non so quanto utile.

compila il quadro RW  del modello UNICO2015 come detto dal tuo commercialista, dopodichè aspetta l'interpello all'agenzia delle entrate fatto da alcuni senza far nomi  Wink , da quello che comunque uscirà sarà se cambi in euro e vendi beni e servizi tramite p.iva paghi le tasse sulla quantità di euro, il btc in sè non è tassabile, è già così in molti stati dell'UE, nel tuo caso compri e vendi solo btc, ergo se l'interpello passa non devi versare nulla allo stato

BE YOUR OWN BANK
1481389137
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1481389137

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1481389137
Reply with quote  #2

1481389137
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1481389137
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1481389137

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1481389137
Reply with quote  #2

1481389137
Report to moderator
1481389137
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1481389137

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1481389137
Reply with quote  #2

1481389137
Report to moderator
pompatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 431


View Profile
August 11, 2015, 05:16:40 PM
 #862

io ho venduto btc su bistamp
se lo metto nel quadro redditi diversi poi quanto vado a pagare di tasse?
esiste un modello di interpello prestampato?

pompatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 431


View Profile
August 14, 2015, 07:09:55 PM
 #863

PLEASE HELP ME

pompatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 431


View Profile
August 17, 2015, 11:06:20 AM
 #864

Solo il lavoro occasionale si tassa tra i redditi diversi
http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2014-08-18/solo-lavoro-occasionale-si-tassa-i-redditi-diversi-063759.shtml?uuid=ABayJClB

pompatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 431


View Profile
August 23, 2015, 08:11:59 AM
 #865

Ho trovato questo articolo del 15/6/2015:

http://economia.ilmessaggero.it/economia_e_finanza/bitcoin_nuovo_paradiso_fiscale._l_amp_39_ipotesi_di_una_tassa_sulla_moneta_virtuale/1412179.shtml

EDIT By HostFat
La prossima volta non vado a cercare il link, non edito il tuo messaggio, cancello.

Ercolebitcoin
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 5


View Profile
August 26, 2015, 11:30:03 AM
 #866

Volevo chiedere se deposito 200 euro tramite bonifico su bitstamp  e dopo un po' di trading arrivo a 1000 euro e volessi ritirare, ma al posto di ritirarli da bitstamp al conto corrente vendo il corrispettivo in bitcoin su local bitcoin, incontrandomi faccia a faccia con qualcuno facendomi pagare in contanti.
1) Potrei evitare di pagare tasse /dichiarare il guadagno dato che non ritirerei tramite bonifico?
2)Bitstamp comunica qualcosa allo stato riguardo ad un acquisto di bitcoin?
pompatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 431


View Profile
August 26, 2015, 12:25:50 PM
 #867

Volevo chiedere se deposito 200 euro tramite bonifico su bitstamp  e dopo un po' di trading arrivo a 1000 euro e volessi ritirare, ma al posto di ritirarli da bitstamp al conto corrente vendo il corrispettivo in bitcoin su local bitcoin, incontrandomi faccia a faccia con qualcuno facendomi pagare in contanti.
1) Potrei evitare di pagare tasse /dichiarare il guadagno dato che non ritirerei tramite bonifico?
2)Bitstamp comunica qualcosa allo stato riguardo ad un acquisto di bitcoin?

è tutto registrato

Ercolebitcoin
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 5


View Profile
August 26, 2015, 12:48:27 PM
 #868

Ok è registrato, ma bitstamp non credo che vada a comunicare al fisco che hai versato dei soldi in un loro account a meno che non sia il fisco stesso a chiederglielo.  E se vendi i tuoi bitcoin ( si parla di piccole cifre) di persona in cambio di contanti non credo che si accorgano di qualcosa. O sbaglio?
HostFat
Moderator
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2296


I support freedom of choice


View Profile WWW
August 26, 2015, 01:12:19 PM
 #869

Riguardo al cambio su localbitcoin da bitcoin a contanti, faccia a faccia, difficilmente rimarrebbe qualche traccia.
Certo nel tu fossi già un preciso bersaglio, perchè magari sospettato di terrorismo, le cose cambierebbero, magari potrebbero anche chiedere a localbitcoin eventuali informazioni su di te.

Anche Bitstamp, nel caso gli venga fatta richiesta firmata da un giudice, è "probabile" (anche se non certo), che darebbe accesso  allo storico dei tuoi trasferimenti.

I guai spesso non arrivano da soli, basta anche cercarseli Wink

Eternity Wall: Messages lasting forever - The Rock Trading (ref): A good exchange / gateway Ripple, with support for multisig, since 2007. 
https://bitcointa.lk: Bitcointalk backup if offline - Bitcoin Foundation Italia - Blog: http://theupwind.blogspot.it
BitNow
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 546


- www.bitnow.it -


View Profile WWW
August 26, 2015, 02:16:06 PM
 #870

Ok è registrato, ma bitstamp non credo che vada a comunicare al fisco che hai versato dei soldi in un loro account a meno che non sia il fisco stesso a chiederglielo.  E se vendi i tuoi bitcoin ( si parla di piccole cifre) di persona in cambio di contanti non credo che si accorgano di qualcosa. O sbaglio?

Il fisco chiede solo ad aziende italiane o aziende risiedenti in Paesi con cui ha steso un rapporto di "collaborazione fiscale".

Bitstamp e' un exchange Slavo: l'Italia non richiede dati fiscali su di aziende risiedenti in Slovenia.

Ercolebitcoin
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 5


View Profile
August 26, 2015, 10:19:42 PM
 #871

Il fatto è che sono uno studente di ingegneria e non lavoro. Mi ha sempre interessato il forex e i bitcoin ed ho letto anche vari libri a riguardo. Ora volevo mettermi alla prova facendo trading con i bitcoin con circa 200 euro ma anche dopo aver letto tutto questo thread non sono riuscito a capire come dovrei pagare le tasse? Secondo voi se deposito 200 euro su the rock trading per fare un po di esperienza col trading senza mai ritirare posso avere problemi col fisco? Anche per somme così piccole?  Grazie per le risposte già ricevute!!
jkoin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 398


View Profile
August 28, 2015, 08:29:08 AM
 #872

Il fatto è che sono uno studente di ingegneria e non lavoro. Mi ha sempre interessato il forex e i bitcoin ed ho letto anche vari libri a riguardo. Ora volevo mettermi alla prova facendo trading con i bitcoin con circa 200 euro ma anche dopo aver letto tutto questo thread non sono riuscito a capire come dovrei pagare le tasse? Secondo voi se deposito 200 euro su the rock trading per fare un po di esperienza col trading senza mai ritirare posso avere problemi col fisco? Anche per somme così piccole?  Grazie per le risposte già ricevute!!

Non farti problemi per cifre cosi piccole. Intanto il tuo primo problema sarà moltiplicare questi 200 euro in 1000 euro. Guarda che non è cosi facile e comunque non immediato.

Guarda la volatilità media degli ultimi mesi, molto a spanne assumiamo che la quotazione dei bitcoin ogni tre mesi passi da massimi intorno ai 300$ a minimi intorno ai 200$.


1)oggi compri a 200$ e con i tuoi 200 iniziali hai 1BTC

3)tra tre mesi vendi a 300$ e hai 300 dollari

4)tra sei mesi compri di nuovo a 200 e hai 1,5BTC

5)tra un anno vendi a 300 e hai 450 dollari

come vedi (sempre che tu riesca a prendere questi minimi/massimi) ci vuole tempo a far crescere il gruzzolo Smiley

sempre che non cambi improvvisamente il range dei prezzi per una nuova bolla...
BitNow
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 546


- www.bitnow.it -


View Profile WWW
September 05, 2015, 08:20:54 AM
 #873

Interessante articolo del Sole 24:
http://www.econopoly.ilsole24ore.com/2015/09/01/vuoi-usare-i-bitcoin-ecco-cosa-ne-pensa-il-fisco-in-italia-e-in-europa/

ghibly79
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1148


Power Seller


View Profile WWW
September 06, 2015, 03:28:45 PM
 #874



No, i redditi diversi includono i lavori gia' "categorizzati" ma occasionali, appunto, come nell'esempio di quell'articolo, ma anche tutti gli altri tipi di reddito, anche continuativi ma che non ricadono in categorie esistenti e che altrimenti sfuggirebbero a tassazione.

pompatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 431


View Profile
September 08, 2015, 11:05:19 AM
 #875

Il Testo Unico delle Imposte sui Redditi prevede la categoria dei redditi diversi da capitale all’art. 67 se c’è una differenza tra prezzo di acquisto e vendita di beni o titoli. In particolare, per i bitcoin, il differenziale sarà costituito dalla differenza tra il costo di acquisto (somma in euro pagata per ottenere criptovaluta) e il ricavato (somma ricevuta per la cessione di criptovaluta). Tali differenze dovranno essere dichiarate solo in UNICO persone fisiche nel quadro RT.

quindi alla fine se uno compra a 1 e vende a 1000, qui 999 guadagnati quanto deve pagare di tasse?

Capaccioli
Member
**
Offline Offline

Activity: 65


View Profile WWW
September 08, 2015, 11:18:15 AM
 #876

C'è scritto sotto:

L’eventuale eccedenza può essere portata in deduzione, fino a concorrenza, dalle plusvalenze e dagli altri redditi simili dei periodi d’imposta successivi ma non oltre il quarto anno. Le minusvalenze sono deducibili da redditi della stessa natura. Il differenziale positivo delle plusvalenze e minusvalenze sarà tassato in dichiarazione annuale nella misura del 26 per cento. . Il contribuente ha l’onere di predisporre idonea documentazione e comunque seguendo la regola di “cassa”, vale a dire che i differenziali sono realizzati al momento della cessione.

pompatore
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 431


View Profile
September 08, 2015, 05:09:22 PM
 #877

C'è scritto sotto:

L’eventuale eccedenza può essere portata in deduzione, fino a concorrenza, dalle plusvalenze e dagli altri redditi simili dei periodi d’imposta successivi ma non oltre il quarto anno. Le minusvalenze sono deducibili da redditi della stessa natura. Il differenziale positivo delle plusvalenze e minusvalenze sarà tassato in dichiarazione annuale nella misura del 26 per cento. . Il contribuente ha l’onere di predisporre idonea documentazione e comunque seguendo la regola di “cassa”, vale a dire che i differenziali sono realizzati al momento della cessione.


invece se uno non dichiara niente e poi lo beccano che succede?
e se invec euno quei btc li ha minati come si calcola la plusvalenza?

BitNow
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 546


- www.bitnow.it -


View Profile WWW
September 08, 2015, 05:11:33 PM
 #878

C'è scritto sotto:

L’eventuale eccedenza può essere portata in deduzione, fino a concorrenza, dalle plusvalenze e dagli altri redditi simili dei periodi d’imposta successivi ma non oltre il quarto anno. Le minusvalenze sono deducibili da redditi della stessa natura. Il differenziale positivo delle plusvalenze e minusvalenze sarà tassato in dichiarazione annuale nella misura del 26 per cento. . Il contribuente ha l’onere di predisporre idonea documentazione e comunque seguendo la regola di “cassa”, vale a dire che i differenziali sono realizzati al momento della cessione.


invece se uno non dichiara niente e poi lo beccano che succede?
e se invec euno quei btc li ha minati come si calcola la plusvalenza?

Non c'e' l'incarcerazione in Italia per reati fiscali: quindi sei "tranquillo".

ganger88
Newbie
*
Offline Offline

Activity: 2


View Profile
September 09, 2015, 08:14:32 AM
 #879

Vi pongo un quesito relativo alla mia situazione. Vendo moneta virtuale di mmorpg (runescape, world of warcraft.. etc) in cambio di bitcoin con scambi privati. Ovviamente parliamo di una cosa continuativa e di migliaia di euro l'anno.

Successivamente sposto i bitcoin su un exchange e poi li passo sul conto corrente. Come si configura fiscalmente questa cosa? Devo pagare tasse? Se si' come? Se vengono a bussarmi alla porta che documentazione posso portare? Non sono un trader.
Grazie a tutti per ogni eventuale risposta Smiley
Capaccioli
Member
**
Offline Offline

Activity: 65


View Profile WWW
September 09, 2015, 08:33:50 AM
 #880

Il caso non è così immediato.

MMPORG_VC - bitcoin - euro è un lungo tragitto, ma valgono le stesse regole: quanto ho pagato per i MMPORG_VC (virtual currency dei MMPORG)? Quello sarà il valore di carico da confrontare con la vendita.

Pages: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 [44] 45 46 47 48 49 50 »
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!