Bitcoin Forum
August 03, 2020, 06:44:50 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.20.0 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 [490] 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 ... 784 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 750452 times)
fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3724


I worship Caffeine


View Profile
September 18, 2018, 10:07:19 AM
 #9781



Non so se hai provato a calcolare i volumi che generano una operazione di 50.000 BTC con leva x100...

Su Bitfinex credo... ci sia un ratio più limitato.






Bitfinex, BITMEX, il senso con cambia.
(anche bitfinex 3.3X basta... tranquilllo).
F1

1596480290
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1596480290

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1596480290
Reply with quote  #2

1596480290
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1596480290
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1596480290

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1596480290
Reply with quote  #2

1596480290
Report to moderator
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 606


View Profile
September 18, 2018, 12:07:43 PM
 #9782



Non so se hai provato a calcolare i volumi che generano una operazione di 50.000 BTC con leva x100...

Su Bitfinex credo... ci sia un ratio più limitato.

https://preview.ibb.co/hDBpbe/image.jpg




Bitfinex, BITMEX, il senso con cambia.
(anche bitfinex 3.3X basta... tranquilllo).
F1


Penso che per evitare quello che hai prima descritto, BitMEX come cosa principale non fa riferimento al prezzo di mercato, ma pone una sorta di barriera facendo riferimento al suo Mark Price.
( https://m.youtube.com/watch?v=qMfGoOeGi1Q&t=10m42s )

Credo sia un po' come nelle scommesse sportive, dove ci sono vari limiti per evitare di far saltare il banco, accettando troppe scommesse di importi rilevanti su un singolo evento.








...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1215


View Profile
September 18, 2018, 08:53:51 PM
Last edit: September 18, 2018, 09:05:07 PM by Plutosky
Merited by babo (1), Neo_Coin (1), Piggy (1), fillippone (1), Speculatoross (1)
 #9783

Quote
Le compagnie assicurative italiane e altre istituzioni sono troppo piccole per "reggere" molti degli swap richiesti dagli operatori.
Le compagnie italiane sono piccole anche per pagare un incidente stradale catastrofale con molti morti, ad esempio un autobus che viene spinto fuori strada... tutte queste gravi punte di rischio, sono scaricate, cioè riassicurate presso compagnie estere più grandi.

Oltre a questo per grandi cifre e/o per grandi rischi, non c'è un solo istituto a cui si affida la protezione ma in genere si costruiscono come delle co-assicurazioni che vengono ripartite per quote su più soggetti.

Se hai visto il film "LA GRANDE SCOMMESSA" ( "THE BIG SHORT" ), c'è una scena dove il protagonista Michael J Burry fa il giro di molte banche per ottenere lo stesso Credit Default Swap... sapendo che da gestore di fondo, doveva sempre suddividere il rischio.

Apprezzo la precisazione tecnicista ma come detto un default italiano avrebbe ripercussioni che vanno ben oltre i nostri confini e le nostre compagnie assicurative. E la conseguente crisi sistemica a catena che si genererebbe non troverebbe certo riparo nelle tecniche di ripartizione del rischio. Già nel 2008 i cds (che vengono usati, è bene ricordarlo, in larga prevalenza come prodotti speculativi e non come forme di assicurazione) sarebbero serviti a poco senza un prestito di 180 miliardi di dollari della FED per il salvataggio di AIG. E qui torniamo al nocciolo della questione, e cioè che l’immissione artificiale e inattesa di masse di liquidità da parte delle banche centrali è l’unica forma di salvataggio contro le crisi sistemiche di un’economia dominata dalla finanza “creativa” e basata sul debito. Masse di liquidità che sono al tempo stesso la soluzione (temporanea) alla crisi attuale e la causa della maggiore crisi futura.

Quote
Appunto, ricchi son diventati pochi e sono sempre i soliti... è noto per esempio che sul mercato forex il ~90% dei traders dilettanti è in perdita

Quindi concordi che l’investitore azionario tipico non è persona interessata ai dividendi o alla crescita reale di valore del titolo in un’ottica pluriennale (o più probabilmente decennale). Gli hodlers sono una rarità nei mercati finanziari tradizionali. Anche perchè non è più il dopoguerra lineare e tranquillo di Buffett, indovinare l'azienda giusta oggi giorno  è mestiere raro e complesso: un'azienda oggi è all'apice, domani nella polvere, dopodomani morta o di nuovo all'apice. Pensa a cosa provano oggi i  panic sellers che si sono disfatti di azioni Amazon allo scoppio della dotcom.


Quote
Una operazione che è dovuta anche all'assorbimento di debito... le banche hanno avuto perdite, anche altre istituzioni, gli stati sono dovuti intervenire per non aggravare la situazione, per finanziare questi ed altri interventi hanno emesso obbligazioni, per evitare ulteriori problemi le banche centrali ne hanno acquistata buona parte.

Non sempre il debito è però sinonimo di problema, una coppia che ha appena acquistato casa da un punto di vista contabile e concettuale ha un debito... un senzatetto sotto un ponte non avrà debiti, non ha mutuo, ma non ha nemmeno casa... e nemmeno una rendita per sostenersi.
Il debito va rapportato alle entrate.

Banalmente io guadagno € 5.000.000 l'anno, un debito da € 500.000 è ampiamente sostenibile, se io guadagno € 12.000 l'anno un debito di € 500.000 è una mezza tragedia.

Non parliamo di neo-sposi che vogliono metter su casa. Lasciando perdere paesi come l’Italia, sarebbe troppo facile, il debito pubblico della prima potenza mondiale cresce 36 volte più velocemente del PIL, a proposito del rapporto alle entrate. In un mese (febbraio 2018) è cresciuto più del PIL della Nuova Zelanda. Una situazione ancora più grave perché avvenuta in fasi di forte espansione economica mondiale (il PIL usa aumenta di quasi il 5% l’anno).  Le conseguenze in caso di nuovo burst dell’economia mondiale sono facilmente prevedibili.

Quote
se un qualsiasi strumento finanziario è un rischio, Bitcoin, ad oggi, rimane un rischio al quadrato.

Permettimi di dissentire. Bitcoin non ha mai perso il 95% in poche ore, non è mai fallito, non è mai stato liquidato, non ha mai ricevuto bail in o bail out.

Non si basa su cartolarizzazione, non è un derivato.

Non è promosso da nessuno se non dal passaparola, non ha un’organizzazione alle spalle che può fallire, imbrogliare, rubare o sparire con il malloppo. E’ transazionale e aperto come la più dirompente di tutte le tecnologie: Internet.

Non può essere spento, interrotto o creato dal nulla, non può essere falsificato, artefatto, modificato in corso d’opera.

Il suo valore è aumentato del 50% nell’ultimo anno, del 1000% negli ultimi due, del 2600% negli ultimi tre, del 1250% negli ultimi quattro, manifestando una incredibile resistenza contro attacchi di tipo informatico, politico, sociale, economico o propagandistico. E’ stato dato per morto centinaia di volte e per centinaia di volte è rimasto vivo e vegeto.

E’ un bene unico nel panorama finanziario, creato sulla base del valore reale e fisico  del lavoro (la POW) e non su quello immateriale  e incontrollabile del debito, trasportabile come si porta una password, trasmettibile come si invia un’email, completamente slegato dal circuito finanziario , protetto dal più potente supercomputer della terra, indipendente e resiliente al controllo politico, fisico nell’essere hard-money e immateriale nell’essere completamente  digitale.

L’unico “contante” digitale  mai creato. L’unica forma elettronica di trasmissione del valore che, ad oggi, non può essere bandita o censurata, fermata o confiscata e che produce ogni dieci minuti un’ informazione inserita nell’unico database immutabile della Terra.

La migliore forma di hedge contro ogni fallimento di un sistema malato.

I rischi sono ben proporzionati, se rapportati alle possibilità che il mondo lentamente scopra il valore di questa incredibile tecnologia.


Per il trading, l'AT non vale molto, quando esistono gli squali.



Questa è un’opinione molto diffusa su questo forum, che non mi trova d’accordo.

 L’illiquidità del mercato e la manipolazione sono aspetti comuni a molte crypto e facilitano schemi P&D sulle monete a più bassa capitalizzazione. Ma le crypto più diffuse e con maggiori volumi hanno pattern che spesso seguono molto fedelmente i dettami dell’analisi tecnica, soprattutto quella classica. Le balene crypto in fondo non sono molto diverse da qualsiasi trader, il loro scopo è fare soldi e dimostrano spesso di conoscere molto bene l’analisi tecnica.

Rispetto ai mercati azionari, i mercati crypto maggiori  hanno il vantaggio di essere mercati speculativi più puri dove un titolo non può essere fermato per eccesso di rialzo o di ribasso e questo facilita la formazione di trend prolungati basati sul sentiment dominante e di conseguenza l’adesione agli schemi classici dell’analisi tecnica.

I mercati BTC/USD, ETH/BTC e soprattutto ETH/USD sui quali faccio trading spesso hanno avuto negli ultimi due-tre anni una quasi completa adesione ai pattern classici. BTC/USD ha rotto un trend parabolico a dicembre, ritestato il limite inferiore, formato un H&S e quindi crollato anche se non ancora al valore che sarebbe previsto dai manuali (circa 2800$). Tutto più o meno secondo copione. Adesso dovrebbe rompere verso il basso il triangolo decrescente anche se la presenza di una resistenza così solida nella fascia 5700-6200 scoraggia la presa di ogni posizione prima di movimenti importanti.

ETH/USD ha conosciuto cinque grandi formazioni nell’ultimo anno e mezzo che si sono concluse sempre come previsto dai testi classici dell’AT (l’ultima mi ha permesso di trarre il mio miglior profitto del 2018 con lo short di cui parlavo qui https://bitcointalk.org/index.php?topic=313900.msg44984221#msg44984221 ).

A mio avviso conoscere l’analisi tecnica è una cosa utile in questi mercati a condizione che non si prenda per esatta una scienza sociale e che si abbini sempre al trading, soprattutto con effetto leva, una sana gestione del rischio.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 606


View Profile
September 19, 2018, 12:22:01 AM
Last edit: September 20, 2018, 02:57:58 PM by Paolo.Demidov
 #9784

Quote
Le compagnie assicurative italiane e altre istituzioni sono troppo piccole per "reggere" molti degli swap richiesti dagli operatori.
Le compagnie italiane sono piccole anche per pagare un incidente stradale catastrofale con molti morti, ad esempio un autobus che viene spinto fuori strada... tutte queste gravi punte di rischio, sono scaricate, cioè riassicurate presso compagnie estere più grandi.

Oltre a questo per grandi cifre e/o per grandi rischi, non c'è un solo istituto a cui si affida la protezione ma in genere si costruiscono come delle co-assicurazioni che vengono ripartite per quote su più soggetti.

Se hai visto il film "LA GRANDE SCOMMESSA" ( "THE BIG SHORT" ), c'è una scena dove il protagonista Michael J Burry fa il giro di molte banche per ottenere lo stesso Credit Default Swap... sapendo che da gestore di fondo, doveva sempre suddividere il rischio.

Apprezzo la precisazione tecnicista ma come detto un default italiano avrebbe ripercussioni che vanno ben oltre i nostri confini e le nostre compagnie assicurative. E la conseguente crisi sistemica a catena che si genererebbe non troverebbe certo riparo nelle tecniche di ripartizione del rischio. Già nel 2008 i cds (che vengono usati, è bene ricordarlo, in larga prevalenza come prodotti speculativi e non come forme di assicurazione) sarebbero serviti a poco senza un prestito di 180 miliardi di dollari della FED per il salvataggio di AIG. E qui torniamo al nocciolo della questione, e cioè che l’immissione artificiale e inattesa di masse di liquidità da parte delle banche centrali è l’unica forma di salvataggio contro le crisi sistemiche di un’economia dominata dalla finanza “creativa” e basata sul debito. Masse di liquidità che sono al tempo stesso la soluzione (temporanea) alla crisi attuale e la causa della maggiore crisi futura.

Quote

L'avevo già scritto, l'aiuto di 180 miliardi ad AIG è come dare a qualcuno rimasto a piedi € 50 per tornare a casa in taxi; è stato un grosso affare per la successiva plus valenza generata.

Non tutti i CDS sono usati in maniera speculativa.

Un eventuale default italiano su certe realtà finanziarie non avrebbe un grosso impatto, parlo in termini di valori azionari. Al contrario per molti sarebbe una grossa mangiatoia...



Quote
Appunto, ricchi son diventati pochi e sono sempre i soliti... è noto per esempio che sul mercato forex il ~90% dei traders dilettanti è in perdita

Quindi concordi che l’investitore azionario tipico non è persona interessata ai dividendi o alla crescita reale di valore del titolo in un’ottica pluriennale (o più probabilmente decennale). Gli hodlers sono una rarità nei mercati finanziari tradizionali. Anche perchè non è più il dopoguerra lineare e tranquillo di Buffett, indovinare l'azienda giusta oggi giorno  è mestiere raro e complesso: un'azienda oggi è all'apice, domani nella polvere, dopodomani morta o di nuovo all'apice. Pensa a cosa provano oggi i  panic sellers che si sono disfatti di azioni Amazon allo scoppio della dotcom.

Quote



Sì, concordo, infatti non sono molti quelli in grado di mantenere un patrimonio, parlo anche di cose piccole, un appartamento e una casetta al mare di una eredità.

Per ottica pluriennale a lungo termine, intendo almeno qualcosa tra i 20/30 anni.
Ma la maggior parte di quel che faccio io va oltre, ma l'orizzonte medio su un comparto azionario è questo, anche se molte case d'investimento indicano 15 anni o meno.

Non sono una rarità, diciamo che sono relativamente pochi, ma hanno quote estremamente rilevanti.

La stragrande maggioranza delle persone non fa nessuno tipo d'investimento, in Italia in particolare,
oppure investimenti di nessun significato ( es. buoni postali ).
Altra quota rilevante è chi fra trading in varie forme o acquista prodotti preconfezionati.
Quasi tutti buttano via i soldi per scarsa ( o nulla ) cultura finanziaria, beh anche scarsa cultura in generale...  Grin

La cosa più ambita è comprare auto, il contrario del risparmio, un capitale che sicuramente si svaluta nel tempo ( escluso alcune supercar ). Mi ha sempre impressionato questo aspetto  Smiley

La base di molti investimenti, per patrimoni medio-piccoli, è relativamente semplice, volendola ridurre a concetti semplici, si prendono interi indici azionari senza preoccuparsi della composizione, cioè senza preoccuparsi molto delle aziende che dentro vi nascono, crescono o muoiono.

Chi può permettersi i costi di consulenza e analisi, opera su selezioni più specifiche e personalizzate.

Direi che Buffet non ha operato in un mondo lineare e tranquillo !!! O_O
a partire dalla guerra fredda, all'inflazione alta...

In ogni caso se la cosa fosse semplice e alla portata di tutti, sarei disoccupato  Grin

Ma posso dire che in sostanza non è difficile creare un buon investimento, ci sono cose molto tecniche ma i concetti generali sono abbastanza semplici  Smiley





Quote
Una operazione che è dovuta anche all'assorbimento di debito... le banche hanno avuto perdite, anche altre istituzioni, gli stati sono dovuti intervenire per non aggravare la situazione, per finanziare questi ed altri interventi hanno emesso obbligazioni, per evitare ulteriori problemi le banche centrali ne hanno acquistata buona parte.

Non sempre il debito è però sinonimo di problema, una coppia che ha appena acquistato casa da un punto di vista contabile e concettuale ha un debito... un senzatetto sotto un ponte non avrà debiti, non ha mutuo, ma non ha nemmeno casa... e nemmeno una rendita per sostenersi.
Il debito va rapportato alle entrate.

Banalmente io guadagno € 5.000.000 l'anno, un debito da € 500.000 è ampiamente sostenibile, se io guadagno € 12.000 l'anno un debito di € 500.000 è una mezza tragedia.

Non parliamo di neo-sposi che vogliono metter su casa. Lasciando perdere paesi come l’Italia, sarebbe troppo facile, il debito pubblico della prima potenza mondiale cresce 36 volte più velocemente del PIL, a proposito del rapporto alle entrate. In un mese (febbraio 2018) è cresciuto più del PIL della Nuova Zelanda. Una situazione ancora più grave perché avvenuta in fasi di forte espansione economica mondiale (il PIL usa aumenta di quasi il 5% l’anno).  Le conseguenze in caso di nuovo burst dell’economia mondiale sono facilmente prevedibili.

Quote



Non tutti gli investimenti sono azionari.
Guardando i grafici delle più gravi crisi, come quella del 1929, ci si accorge, nel lungo periodo che sono state nettamente inferiori ai periodi di crescita, in senso macroeconomico; molta popolazione che ha vissuto quel periodo non ha avuto vita facile.

Però posso dire che certi squali... aspetterebbero a gloria un tonfo generale... per mangiare a bocca spalancata...




Quote
se un qualsiasi strumento finanziario è un rischio, Bitcoin, ad oggi, rimane un rischio al quadrato.

Permettimi di dissentire. Bitcoin non ha mai perso il 95% in poche ore, non è mai fallito, non è mai stato liquidato, non ha mai ricevuto bail in o bail out.

Non si basa su cartolarizzazione, non è un derivato.

Non è promosso da nessuno se non dal passaparola, non ha un’organizzazione alle spalle che può fallire, imbrogliare, rubare o sparire con il malloppo. E’ transazionale e aperto come la più dirompente di tutte le tecnologie: Internet.

Non può essere spento, interrotto o creato dal nulla, non può essere falsificato, artefatto, modificato in corso d’opera.

Il suo valore è aumentato del 50% nell’ultimo anno, del 1000% negli ultimi due, del 2600% negli ultimi tre, del 1250% negli ultimi quattro, manifestando una incredibile resistenza contro attacchi di tipo informatico, politico, sociale, economico o propagandistico. E’ stato dato per morto centinaia di volte e per centinaia di volte è rimasto vivo e vegeto.

E’ un bene unico nel panorama finanziario, creato sulla base del valore reale e fisico  del lavoro (la POW) e non su quello immateriale  e incontrollabile del debito, trasportabile come si porta una password, trasmettibile come si invia un’email, completamente slegato dal circuito finanziario , protetto dal più potente supercomputer della terra, indipendente e resiliente al controllo politico, fisico nell’essere hard-money e immateriale nell’essere completamente  digitale.

L’unico “contante” digitale  mai creato. L’unica forma elettronica di trasmissione del valore che, ad oggi, non può essere bandita o censurata, fermata o confiscata e che produce ogni dieci minuti un’ informazione inserita nell’unico database immutabile della Terra.

La migliore forma di hedge contro ogni fallimento di un sistema malato.

I rischi sono ben proporzionati, se rapportati alle possibilità che il mondo lentamente scopra il valore di questa incredibile tecnologia.

Quote



Non sarei così sicuro di tutto questo, prendo atto della tua opinione.

Attento a non fare un errore... ed è quello a cui mi riferivo, Bitcoin è in un regime di "bail in" totale...
nessuno può reclamare niente a nessuno per eventuali perdite ricevute.
Perdite di valore, potere d'acquisto ma anche perdite intese... wallet "persi", non più accessibili, rubati o depredati.

Posso solo dire che ci sono patrimoni e poteri, che sono riusciti a resistere nei secoli, attraversando guerre, pandemie incredibili, ma soprattutto cambi di tipi di governo e monetari estremamente rilevanti.
Entità estremamente più consistenti di un governo o uno stato.
Se vogliamo dei "Bitcoin" anche loro, essendo indipendenti e sovranazionali e non diminuiti di valore, o meglio di potere d'acquisto.





...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
yesyoupump
Member
**
Offline Offline

Activity: 308
Merit: 13


View Profile WWW
September 20, 2018, 06:37:14 AM
 #9785

Sono stati rubati 6000 btc da un Exchange giapponese chiamato Zaif.
Probabilmente ciò comporterà una nuova discesa...

▀▀▀▀▀▀     │      BRIDGEX NETWORK      │      LEND · BORROW · CONVERT · SEND     ▀▀▀▀▀▀
▄▄▄▄▄▄       Whitepaper     Telegram     Twitter     Medium     Facebook     LinkedIn       ▄▄▄▄▄▄
Speculatoross
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 490
Merit: 353


this is not a bounty avatar


View Profile
September 20, 2018, 07:36:53 AM
 #9786

Sono stati rubati 6000 btc da un Exchange giapponese chiamato Zaif.
Probabilmente ciò comporterà una nuova discesa...

Fonte?
Su google non trovo nulla...

Ps 6000 btc è meno dell’1% del volume giornaliero, anche fosse vero non credo avrebbe un impatto molto significativo

Speculatoross
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 490
Merit: 353


this is not a bounty avatar


View Profile
September 20, 2018, 07:43:06 AM
 #9787

@Paolo.Demidov per favore rileggi l’ultimo tuo post (e uno poco sopra) e sistema i quote.
Ho capito ti piace evidenziare le risposte con i colori ma così è davvero poco leggibile e si capisce poco, se vedi sembra un’unico quote di Plutosky con altri quote in mezzo, non è immediato capire cosa hai aggiunto tu

fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3724


I worship Caffeine


View Profile
September 20, 2018, 08:11:49 AM
Last edit: September 20, 2018, 12:33:34 PM by fillippone
 #9788

Sono stati rubati 6000 btc da un Exchange giapponese chiamato Zaif.
Probabilmente ciò comporterà una nuova discesa...

Fonte?
Su google non trovo nulla...

Ps 6000 btc è meno dell’1% del volume giornaliero, anche fosse vero non credo avrebbe un impatto molto significativo
Su twitter , oppure:
https://cointelegraph.com/news/japanese-cryptocurrency-exchange-hacked-59-million-in-losses-reported

Comunque non credo sia riconducibile a quello. Secondo me ha più a che fare con la scadenza del future di Settembre al CBOE , che era fissata proprio in quelle ore.
F1

BitBitCoin
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1249
Merit: 1004


View Profile WWW
September 20, 2018, 09:09:11 AM
 #9789

Che manipolazione pazzesca... per chi non lo ha ancora fatto, mettete il grafico BTC/USD con time frame orario e guardate cosa è successo ieri sera tra le 20 e le 21!!

alexrossi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2422
Merit: 1113


Join the world-leading crypto sportsbook NOW!


View Profile WWW
September 20, 2018, 09:23:35 AM
 #9790

Che manipolazione pazzesca... per chi non lo ha ancora fatto, mettete il grafico BTC/USD con time frame orario e guardate cosa è successo ieri sera tra le 20 e le 21!!

I soliti salti a cui oramai siamo abituati. Vedremo fino a quanto tiene l'andazzo

  ▄▄█████▄▄███████▄▄
███████████
     ▀▀███▄
█████████████        ▀██▄
█████████████          ██▄
███████████            ██▄
██▀▀█████▀▀              ██
██                       ██
██                       ██
▀██                     ██▀
▀██                   ██▀
 ▀██▄               ▄██▀
   ▀███▄▄       ▄▄███▀
      ▀▀█████████▀▀
███████   INDUSTRY LEADING CRYPTO SPORTSBOOK   ███████
MULTI
CURRENCY
ONLINE
  CASINO  
DAILY PRICE
BOOSTS
FAST & SECURE
PAYMENTS
█████████████████████████
███████▀▀       ▀▀███████
████▀   ▄ ▀███▀ ▄   ▀████
███  ▄████▄ ▀ ▄████▄  ███
██  ▄ ▀███▀ ▄ ▀███▀ ▄  ██
█  ▄██ ▀▀ ▄███▄ ▀▀ ██▄  █
█  █▀ ▄█ ███████ █▄ ▀█  █
█   ▄███▄ █████ ▄███▄   █
██  ████▀ ▄▄▄▄▄ ▀████  ██
███  ▀ ▄ ▀█████▀ ▄ ▀  ███
████▄  ▀▀▄ ███ ▄▀▀  ▄████
███████▄▄       ▄▄███████
█████████████████████████
█████████████████████████
███████▀▀ █████ ▀▀███████
████▀    ▄█████▄    ▀████
█████▄▄█▀▀ ▄▄▄ ▀▀█▄▄█████
██▀███▀ ▄███▀███▄ ▀███▀██
█   █ ▄██▀     ▀██▄ █   █
█   █ ██         ██ █   █
█   █ ▀██▄▄█ █▄▄██▀ █   █
██▄███▄ ▀██▄▄▄██▀ ▄███▄██
█████▀▀█▄▄ ▀▀▀ ▄▄█▀▀█████
████▄    ▀█████▀    ▄████
███████▄▄ █████ ▄▄███████
█████████████████████████
.
.REGISTER NOW!.
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 606


View Profile
September 20, 2018, 09:40:45 AM
 #9791

@Paolo.Demidov per favore rileggi l’ultimo tuo post (e uno poco sopra) e sistema i quote.
Ho capito ti piace evidenziare le risposte con i colori ma così è davvero poco leggibile e si capisce poco, se vedi sembra un’unico quote di Plutosky con altri quote in mezzo, non è immediato capire cosa hai aggiunto tu


È vero, purtroppo usando a volte un tablet senza mouse, non viene agevole scorrere le righe, cancellarle... ho utilizzato un colore... ma non è lo stesso.


...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Melupira89
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 400
Merit: 250


BIM BUM...... SCAM!!!


View Profile
September 20, 2018, 11:14:55 AM
 #9792

BET MORE

BE YOUR OWN BANK
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 606


View Profile
September 20, 2018, 03:07:36 PM
 #9793

BET MORE

long or shortCool

When Lambo-rghini...
una 48 aggressiva, 1 BTC solo per poter dire "buonasera".


...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1215


View Profile
September 20, 2018, 09:34:07 PM
 #9794

Van eck-cboe-solidx etf rimandato a 180 giorni dall'istanza iniziale piu ulteriori possibili 60. Scadenza finale 27-02-2019. Vediamo come reagisce il prezzo: uno dei primi segnali che il fondo è stato toccato è non reagire negativamente a notizie negative

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 606


View Profile
September 20, 2018, 10:51:00 PM
 #9795

Van eck-cboe-solidx etf rimandato a 180 giorni dall'istanza iniziale piu ulteriori possibili 60. Scadenza finale 27-02-2019. Vediamo come reagisce il prezzo: uno dei primi segnali che il fondo è stato toccato è non reagire negativamente a notizie negative

Ultimamente mi sembra che ci sia scarsa sensibilità alle notizie, positive o negative che siano.

Penso che prima degli ETF possano essere operativi alcuni derivati, penso che anche se stanno partendo per ultimi, arriverranno forse per primi i Price Return Swap di Morgan Stanley.

Però per il loro funzionamento non è necessario acquistare fisicamente Bitcoin.

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3724


I worship Caffeine


View Profile
September 21, 2018, 03:14:21 AM
 #9796

Van eck-cboe-solidx etf rimandato a 180 giorni dall'istanza iniziale piu ulteriori possibili 60. Scadenza finale 27-02-2019. Vediamo come reagisce il prezzo: uno dei primi segnali che il fondo è stato toccato è non reagire negativamente a notizie negative

Fonte?
Su CoinDesk non ho letto nulla:
http://bit.ly/2xBXqa9

È scritto che la SEC ha la possibilità di rimandare, notizia già nota da tempo, non che lo farà con certezza.
Tra l’altro questo ETF  è strutturalmente diverso dagli altri n rifiutati. In primo luogo perché per caratteristiche strutturali (investimento minimo 200k) si riferisce ad investitori istituzionali, piuttosto che al retail (meno tutele legali per l’investitore, in pratica), in secondo luogo perché è lanciato in stretta collaborazione con il CBOE (dove già scambia un future), anche se poi sarà scambiato su canali diversi (sul pit/a voce è non sull’elettronico). 
Ho trovato qui un bel recap delle caratteristiche peculiari di questo ETF:
https://steemit.com/bitcoin/@acryptoverse/here-s-what-makes-the-vaneck-solidx-etf-different

Per quanto riguarda quanto diceva Paolo, non ne sarei così sicuro, perché è vero che un investitore in un derivato tipo quello proposto da MS (come analoghi proposti da altre case tipo CITI) non tocca Bitcoin, ma MS deve per forza toccarli, e toccare i Bitcoin per ora per una banca si è dimostrata cosa parecchio difficile (vedi GS, che non si sa se riuscirà neanche a lanciare il sevizio di custodian, quindi toccare Bitcoin neanche suoi, ma dei clienti).
F1

Speculatoross
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 490
Merit: 353


this is not a bounty avatar


View Profile
September 21, 2018, 07:07:29 AM
 #9797

Van eck-cboe-solidx etf rimandato a 180 giorni dall'istanza iniziale piu ulteriori possibili 60. Scadenza finale 27-02-2019. Vediamo come reagisce il prezzo: uno dei primi segnali che il fondo è stato toccato è non reagire negativamente a notizie negative

Fonte?
Su CoinDesk non ho letto nulla:
http://bit.ly/2xBXqa9


https://www.sec.gov/rules/sro/cboebzx/2018/34-84231.pdf

Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 606


View Profile
September 21, 2018, 10:08:42 AM
Last edit: September 21, 2018, 02:22:16 PM by Paolo.Demidov
 #9798

Van eck-cboe-solidx etf rimandato a 180 giorni dall'istanza iniziale piu ulteriori possibili 60. Scadenza finale 27-02-2019. Vediamo come reagisce il prezzo: uno dei primi segnali che il fondo è stato toccato è non reagire negativamente a notizie negative

Fonte?
Su CoinDesk non ho letto nulla:
http://bit.ly/2xBXqa9

È scritto che la SEC ha la possibilità di rimandare, notizia già nota da tempo, non che lo farà con certezza.
Tra l’altro questo ETF  è strutturalmente diverso dagli altri n rifiutati. In primo luogo perché per caratteristiche strutturali (investimento minimo 200k) si riferisce ad investitori istituzionali, piuttosto che al retail (meno tutele legali per l’investitore, in pratica), in secondo luogo perché è lanciato in stretta collaborazione con il CBOE (dove già scambia un future), anche se poi sarà scambiato su canali diversi (sul pit/a voce è non sull’elettronico).  
Ho trovato qui un bel recap delle caratteristiche peculiari di questo ETF:
https://steemit.com/bitcoin/@acryptoverse/here-s-what-makes-the-vaneck-solidx-etf-different

Per quanto riguarda quanto diceva Paolo, non ne sarei così sicuro, perché è vero che un investitore in un derivato tipo quello proposto da MS (come analoghi proposti da altre case tipo CITI) non tocca Bitcoin, ma MS deve per forza toccarli, e toccare i Bitcoin per ora per una banca si è dimostrata cosa parecchio difficile (vedi GS, che non si sa se riuscirà neanche a lanciare il sevizio di custodian, quindi toccare Bitcoin neanche suoi, ma dei clienti).
F1


Indicavo questa possibilità proprio perché nessuno deve toccare niente...
...non essendoci qualcosa di fisico, si superano anche tutta una serie di problemi pratici, assicurativi, di garanzie.

Oltre al fatto che sono tipo di contratti che hanno già delle definizioni, degli standard, dei protocolli e delle linee guide promosse dall' ISDA ( International Swaps and Derivatives Association ), si tratta quindi di "assemblare" il contratto ed il prodotto.

Contratto che ovviamente sarebbe eventualmente da trattare Over-The-Counter cioè fuori dai mercati regolamentati ( https://it.m.wikipedia.org/wiki/Mercato_over_the_counter ).

Cerco di ridurlo al massimo, anche se non proprio corretto per comprendere il concetto,
prezzo nominale del Bitcoin $ 6.000, il cliente vuole andare short la banca prende posizione long,
altrimenti viceversa, come a scacchi io i neri tu i bianchi, io i bianchi tu i neri.

Scadenza, serie di scadenze.

Alla scadenza il prezzo scende la banca versa una somma al cliente,
altrimenti se c'è un rialzo il cliente versa una somma alla banca.
In base a quanto apprezzamento/deprezzamento c'è stato.

Questo se il cliente era andato short, avviene il contrario se il cliente aveva preso posizione long.


Poteva anche già esserci la confezione di questo tipo di prodotto, ma da quello che ho capito non c'era stato interesse di nessuno, fino ad ora.

Se non c'è un minimo di mercato, ovviamente nessuno si muove, tra l'altro rispetto ai derivati sul mercato azionario, questa è una tipologia di swap molto meno diffusa, perché non tiene conto di eventuali dividendi che invece un derivato su una azione in genere prende in considerazione ( Total Return Equity Swap ).



...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
kronos123
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1008
Merit: 390



View Profile
September 21, 2018, 11:24:06 AM
 #9799

Che manipolazione pazzesca... per chi non lo ha ancora fatto, mettete il grafico BTC/USD con time frame orario e guardate cosa è successo ieri sera tra le 20 e le 21!!


La solita lotta tra Orsi e Tori? o proprio a quell'ora c'era la scadenza dei future, e in tanti hanno liquidato i contratti per aprirne i successivi?

Una cosa è certa: area 5800-6000$ se viene bucata a chiusura giornaliera saranno davvero cazzi, e si scenderà come un ascensore che si rompe la corda; finora quest'area ha funzionato da supporto in almeno 5 occasioni.
international.off
Member
**
Offline Offline

Activity: 383
Merit: 16


View Profile
September 21, 2018, 07:28:50 PM
 #9800

Non tanto i BTC, ma le altre crypto hanno avuto una impennata tra le ore 21:04 e le 21:12.

Pages: « 1 ... 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 [490] 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 ... 784 »
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!