Bitcoin Forum
August 11, 2020, 11:20:25 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.20.0 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 [582] 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 ... 786 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 750890 times)
picchio
Legendary
*
Online Online

Activity: 2310
Merit: 1091



View Profile
May 19, 2019, 03:55:47 PM
 #11621

...
Nonostante il calo del 85% dai massimi e un lungo bear market, la maggioranza dei possessori non ha venduto.
...
Io mi sono fatto un'idea che sembra campata in aria ma potrebbe anche avere un senso e, comunque, mi appaga ...
Per farla breve:
- si parla di "legge di attrazione", in rete si trova parecchio materiale.
Uno degli esercizi che il possessore holder di BTC fa senza neanche saperlo è quello descritto a questo URL:
https://realizza-i--sogni.blogspot.com/2012/01/esercizio-pratico-per-attirare-piu.html
in pratica:
Quote
...
 Per prima cosa procuratevi una banconota da 100 euro e infilatela nel portafoglio o nella borsa. Tenetela sempre con voi e, quando stringete il portafoglio o la borsa, ricordate che la vostra banconota da 100 euro sta lì dentro. Avvertite il piacere di saperla lì, e ricordate spesso a voi stessi del maggior senso di sicurezza che questo suscita in voi.
Ora, nel corso della giornata, pensate a tutti gli oggetti che potreste acquistare con quei 100 euro... Quando passate davanti ad una vetrina e vedete un articolo che desiderereste comprare, ricordate a voi che, se lo voleste davvero, potreste acquistarlo perché avete 100 euro nel portafoglio.
 Tenendo con voi la banconota senza spenderla, ricevete il suo beneficio vibrazionale ogni volta che vi limitate a pensarla. In altre parole, se doveste ricordare i 100 euro e spenderli nella prima cosa che vedete, ricevereste il beneficio di provare il benessere economico solo una volta. Ma se spendete mentalmente quei 100 euro, venti o trenta volte durane il giorno, avrete ricevuto l'emozione vibrazionale di avere speso duemila o tremila euro.
Ogni volta che riconoscete di avere il potere, proprio lì nel vostro portafoglio, di acquistare un oggetto o di fare qualcosa, aumentate progressivamente il vostro senso di benessere finanziario, e il vostro polo di attrazione comincia a spostarsi.


Proviamo ad immaginare cosa succede ad un holder che ha 100 Euro in BTC acquistati/minati nel 2010-12 ... non li cambia perché non ne ha bisogno e sa bene che all'occorrenza potrà sempre cambiarne una parte ... non credo ci sia qualcuno che stia pianificando l'uscita completa da BTC.
Ci potrebbe essere la tentazione di speculare ma questo non è il vero holder ...

NB: mi hanno sempre fatto schifo le frasi tipo:
Quote
... ricordate che la vostra banconota da 100 euro sta lì dentro. Avvertite il piacere di saperla lì, e ricordate spesso a voi stessi del maggior senso di sicurezza ...
 
Ma se ad "euro" sostituisco BTC, non so perché, ma la solfa cambia ...
cambia il significato e la sensazione che mi lascia.


 
 
           ▄████▄
         ▄████████▄
       ▄████████████▄
     ▄████████████████▄
    ████████████████████      ▄█▄                 ▄███▄                 ▄███▄                 ▄████████████████▀   ▄██████████

  ▄▄▄▀█████▀▄▄▄▄▀█████▀▄▄▄     ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀                   ██
▄█████▄▀▀▀▄██████▄▀▀▀▄█████▄     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀        ▄█▄          ▀██████████████▄
████████████████████████████       ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀          ▀█▀                        ██
 ▀████████████████████████▀          ▀██▄ ▄██▀             ▀██▄ ▄██▀     ▄█▄     ▀██▄ ▄██▀                                       ██
   ▀████████████████████▀              ▀███▀                 ▀███▀       ▀█▀       ▀███▀      ▄███████████████████████████████████▀
     ▀████████████████▀
       ▀████████████▀
         ▀████████▀
           ▀████▀
║║


║║
.
.

║║
██
║║
.
.

║║
██
║║
.
║║


║║
1597188025
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597188025

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597188025
Reply with quote  #2

1597188025
Report to moderator
100% First Deposit Bonus Instant Withdrawals Best Odds 10+ Sports Since 2014 No KYC Asked Play Now
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1597188025
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597188025

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597188025
Reply with quote  #2

1597188025
Report to moderator
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 19, 2019, 05:42:18 PM
 #11622



In tanti casi nel fare questo ragionamento è stato considerato anche il fattore 1) che tu citi, e questo ha lasciato delle buone speranze di recupero anche a chi aveva perso quasi tutto. A maggior ragione - cioè in virtù del punto 1 - questi si saranno detti: teniamoci sti btc e vediamo come va a finire.



Come mai allora lo stesso ragionamento non è stato fatto per la stragrande maggioranza delle ICO il cui prezzo attuale è ben inferiore a quello di lancio?

Perchè i bitcoin si sono fermati molto sopra il precedente massimo del 2013 mentre le shitcoin sono in massima parte tornate ben sotto il punto di partenza?

Se il ragionamento era "vediamo come va a finire" doveva valere per gli uni come per l'altro.

Invece mentre le shitcoin hanno generalmente l'andamento classico delle bolle speculative, bitcoin no.

Perchè, secondo me, c'è sia una differente motivazione nel perchè si comprano (e si holdano) oltre che una differente fiducia nelle prospettive future.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
babo
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2226
Merit: 1747



View Profile WWW
May 19, 2019, 06:01:16 PM
 #11623

La differenza sta nella fiducia.
La blockchain è una tecnologia fantastica, strettamente corista al bitcoin. Il bitcoin è solo la prima applicazione e forse la più banale, ma il suo concetto è impari.

Le shitcoin spesso nn hanno un manifesto, nn hanno una anima. Esistono solo per fare esperimenti o speculare.

Perché il cannacoin o il titcoin è una goliardata e nn un progetto serio.

.freebitcoin.       ▄▄▄█▀▀██▄▄▄
   ▄▄██████▄▄█  █▀▀█▄▄
  ███  █▀▀███████▄▄██▀
   ▀▀▀██▄▄█  ████▀▀  ▄██
▄███▄▄  ▀▀▀▀▀▀▀  ▄▄██████
██▀▀█████▄     ▄██▀█ ▀▀██
██▄▄███▀▀██   ███▀ ▄▄  ▀█
███████▄▄███ ███▄▄ ▀▀▄  █
██▀▀████████ █████  █▀▄██
 █▄▄████████ █████   ███
  ▀████  ███ ████▄▄███▀
     ▀▀████   ████▀▀
BITCOIN
DICE
EVENT
BETTING
WIN A LAMBO !

.
            ▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄███████████▄▄▄▄▄
▄▄▄▄▄██████████████████████████████████▄▄▄▄
▀██████████████████████████████████████████████▄▄▄
▄▄████▄█████▄████████████████████████████▄█████▄████▄▄
▀████████▀▀▀████████████████████████████████▀▀▀██████████▄
  ▀▀▀████▄▄▄███████████████████████████████▄▄▄██████████
       ▀█████▀  ▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀  ▀█████▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
.PLAY NOW.
duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1204
Merit: 1124


View Profile
May 19, 2019, 07:02:23 PM
 #11624

Come mai allora lo stesso ragionamento non è stato fatto per la stragrande maggioranza delle ICO il cui prezzo attuale è ben inferiore a quello di lancio?

Perchè i bitcoin si sono fermati molto sopra il precedente massimo del 2013 mentre le shitcoin sono in massima parte tornate ben sotto il punto di partenza?

Se il ragionamento era "vediamo come va a finire" doveva valere per gli uni come per l'altro.

Invece mentre le shitcoin hanno generalmente l'andamento classico delle bolle speculative, bitcoin no.

Perchè, secondo me, c'è sia una differente motivazione nel perchè si comprano (e si holdano) oltre che una differente fiducia nelle prospettive future.

Arrivo tardi e la risposta l'ha già data babo: il concetto è quello che ha espresso lui, fiducia.
Btc lo si conosce da 10 anni e chi lo conosce sa che dietro c'è un progetto, ci sono dev seri, ci sono miners che hanno investito un pacco di soldi, e in generale "terzi" (ovvero un indotto di vario tipo) che hanno interessi molto grandi nel tenere vivo Btc.
Con le altre coin non puoi avere queste certezze: ti promettono mari e monti ma poi non puoi sapere se manterranno le promesse.
Perciò quando nel 2018 il mercato è sceso le ico sono affondate (salvo rare eccezioni): per la maggior parte di esse non aveva molto senso holdare perché un "investitore" era in grado di capire se il progetto procedeva: commit su github, roadmap rispettate, canali TG vivi, ......  e nella maggior parte dei casi si è visto che i lavori NON procedevano. Così è stato naturale uscire dalle alt e tornare o in stable o in Btc.

Lo stesso ragionamento non aveva molto senso farlo se uno già possedeva Btc (salvo uscire in fiat/stable), perciò non mi stupisco del fatto che molti wallet di btc non siano stati movimentati nell'ultimo anno.
La differenze è questa imho.

duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1204
Merit: 1124


View Profile
May 19, 2019, 08:21:45 PM
Merited by babo (1)
 #11625


Si vede benissimo come ci sia una grossa fetta di holders da da un anno a questa parte (riga marrrone che punta in basso: percentuale di indirizzi mossi in diminuzione => hodler in aumento!).. stronghands ‘19!


Non è del tutto in tema ma guardate questo documento fresco fresco della BCE.

https://www.ecb.europa.eu/pub/pdf/scpops/ecb.op223~3ce14e986c.en.pdf

interessanti i grafici di pag. 19 (per l'Italia) e pag. 20: quest'ultimo fa vedere chiaramente come la febbre da ico stia davvero passando.


Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1078
Merit: 272


"Be Your Own Bank"


View Profile
May 20, 2019, 12:06:53 AM
Merited by babo (1)
 #11626


Andamenti Bitcoin per trimestre:   Shocked Shocked


- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Online Online

Activity: 938
Merit: 614


View Profile
May 20, 2019, 01:16:14 AM
Merited by kronos123 (1)
 #11627

Significativo che da un anno a questa parte il 60% dei BTC in circolazione non si sia mosso (10.5 milioni)

Nonostante il calo del 85% dai massimi e un lungo bear market, la maggioranza dei possessori non ha venduto.

Andrebbe rammentato a molti non addetti ai lavori che sostengono che sia "solo speculazione"

Il dato va depurato dei btc persi, ossia di coloro che anche volendo non possono vendere  Grin

Considerando che dal gen 2012 non vengono mossi 2.4 milioni, questa potrebbe essere una buona approssimazione dei BTC persi

https://bitinfocharts.com/top-100-dormant_5y-bitcoin-addresses.html

Questo grafico riassume bene la situazione (hodlwaves:percentuale di indirizzi mossi da x tempo)

http://charts.woobull.com/bitcoin-hodl-waves/

https://i.imgur.com/R60oDOk.jpg

Si vede benissimo come ci sia una grossa fetta di holders da da un anno a questa parte (riga marrrone che punta in basso: percentuale di indirizzi mossi in diminuzione => hodler in aumento!).. stronghands ‘19!





Scusate, una domanda...


Sappiamo che la distribuzione dei Bitcoin è concentrata in pochi wallet:
https://bitinfocharts.com/top-100-richest-bitcoin-addresses.html


Tendenzialmente le più grandi quantità di Bitcoin sono veramente pochi wallet nel mondo.

Tra i wallet più grandi ( 4, come da tabella nel link ) i grandissimi cold wallet degli exchange,
i principali exchange.

Ovviamente sia i protagonisti sia gli exchange minori hanno più di un cold wallet.


Ora... i dati, le statistiche sulla linea di pensiero della filosofia holder,
oltre che dai wallet di gente morta che non lasciato le chiavi d'accesso, altri Bitcoin persi per varie cause, come già accennato; non è che siano viziati dal fatto che gli exchange ed in generale tutti i grandi custodi, fanno appunto custodia e storage conto terzi ?

Molti Bitcoin fisicamente stanno fermi, anche se le compravendite ci sono, credo che molto trading sia a livello contabile, se così possiamo dire.


In buona sostanza io vado su exchange o compro Bitcoin attraverso CFD senza leva, operando quindi su Bitcoin fisici detenuti e custoditi da un intermediario, se non ne chiedo la consegna e gli sposto...
si realizza solo un movimento contabile, un mero numero...

Poi decido di vendere, li ricompra l'intermediario o l'intermediario gira la partita ad un nuovo compratore.

Senza addentrarmi in molti dettagli tecnici, credo che ci sia il fenomeno holder, indubbiamente,
ma molti Bitcoin, un certo zoccolo duro, particolarmente consistente, è fermo nei cold wallet e relativi servizi di custodia.

Sopra volano partite di Bitcoin contabili.
Io stesso ho eseguito, conto terzi, operazioni su Bitcoin, ma non ne abbiamo mai chiesto la consegna,
non era proprio previsto, non era d'interesse, era un rischio ed un onere dell'intermediario.
Se glielo avessero rubati, o li avesse persi, le posizioni sarebbero state liquidate.


Credo che in ottica di vera adozione, sarebbe un segnale di maturità del mercato, vedere gli smisurati cold wallet diventare e frazionarsi in tanti altri piccoli wallet.

Sento dire spesso che la salita di Bitcoin sarà stabile se accompagnata dai volumi, aggiungerei il terzo parametro del forte aumento dei wallet.
Ma non mi dite, vi prego, i wallet, gli indirizzi sono in aumento del 9,75% o 9,99%.
Bisognerebbe vederne nascere milioni e milioni, se si vuol un indicatore di consapevolezza e acquisto consapevole.

I concetti di cold wallet, custodia da parte di intermediari di vario tipo, non dovrebbero esistere in un mondo cripto realmente maturo e consapevole.


Penso che ancora in molti lascino tutto sui conti degli exchange durante le compravendite, perché più semplice e facile, perché pensano alla speculazione di breve termine, giornaliera; generando grandi blocchi in custodia.


Accade anche nei mercati tradizionali, dove molti titoli sono in mano ai market maker, che li "affittano",
per chi vuole realizzare speculazione, derivati ed operazioni di vario tipo.
( https://it.m.wikipedia.org/wiki/Market_maker )

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 20, 2019, 06:15:21 AM
Last edit: May 20, 2019, 06:28:07 AM by Plutosky
 #11628

Come mai allora lo stesso ragionamento non è stato fatto per la stragrande maggioranza delle ICO il cui prezzo attuale è ben inferiore a quello di lancio?

Perchè i bitcoin si sono fermati molto sopra il precedente massimo del 2013 mentre le shitcoin sono in massima parte tornate ben sotto il punto di partenza?

Se il ragionamento era "vediamo come va a finire" doveva valere per gli uni come per l'altro.

Invece mentre le shitcoin hanno generalmente l'andamento classico delle bolle speculative, bitcoin no.

Perchè, secondo me, c'è sia una differente motivazione nel perchè si comprano (e si holdano) oltre che una differente fiducia nelle prospettive future.

Arrivo tardi e la risposta l'ha già data babo: il concetto è quello che ha espresso lui, fiducia.
Btc lo si conosce da 10 anni e chi lo conosce sa che dietro c'è un progetto, ci sono dev seri, ci sono miners che hanno investito un pacco di soldi, e in generale "terzi" (ovvero un indotto di vario tipo) che hanno interessi molto grandi nel tenere vivo Btc.
Con le altre coin non puoi avere queste certezze: ti promettono mari e monti ma poi non puoi sapere se manterranno le promesse.
Perciò quando nel 2018 il mercato è sceso le ico sono affondate (salvo rare eccezioni): per la maggior parte di esse non aveva molto senso holdare perché un "investitore" era in grado di capire se il progetto procedeva: commit su github, roadmap rispettate, canali TG vivi, ......  e nella maggior parte dei casi si è visto che i lavori NON procedevano. Così è stato naturale uscire dalle alt e tornare o in stable o in Btc.

Lo stesso ragionamento non aveva molto senso farlo se uno già possedeva Btc (salvo uscire in fiat/stable), perciò non mi stupisco del fatto che molti wallet di btc non siano stati movimentati nell'ultimo anno.
La differenze è questa imho.



Stiamo dicendo cose simili: il punto sta nella fiducia e nelle forme di uso (solo speculativo puro per le ico, speculativo+altro per btc).

Il discorso della "pigrizia" ("vabbè c'ho messo qualche centinaio di euro, anche se calano stiamo a vedere quel che succede..") vale per bitcoin ma non per le ICO, proprio per queste differenze.

Il concetto che volevo esprimere comunque è quello sopra: le bolle speculative sono state oggetto di studio a lungo ed hanno un comportamento sempre uguale.

Quando crolla la fiducia, si corre a vendere e basta ,  a qualsiasi prezzo. Praticamente tutti  si corre a vendere. Se di bolla si tratta, non è pensabile che i possessori del 60% di quel bene stiano alla finestra mentre il prezzo va a picco in quel modo. Come appunto è successo alle ICO.

Invece questa fiducia in bitcoin non è venuta meno nemmeno con un calo dell'85% e questo dovrebbe far riflettere coloro che li hanno erroneamente accostati alle grandi bolle del passato.

Significativo che da un anno a questa parte il 60% dei BTC in circolazione non si sia mosso (10.5 milioni)

Nonostante il calo del 85% dai massimi e un lungo bear market, la maggioranza dei possessori non ha venduto.

Andrebbe rammentato a molti non addetti ai lavori che sostengono che sia "solo speculazione"

Il dato va depurato dei btc persi, ossia di coloro che anche volendo non possono vendere  Grin

Considerando che dal gen 2012 non vengono mossi 2.4 milioni, questa potrebbe essere una buona approssimazione dei BTC persi

https://bitinfocharts.com/top-100-dormant_5y-bitcoin-addresses.html

Questo grafico riassume bene la situazione (hodlwaves:percentuale di indirizzi mossi da x tempo)

http://charts.woobull.com/bitcoin-hodl-waves/

https://i.imgur.com/R60oDOk.jpg

Si vede benissimo come ci sia una grossa fetta di holders da da un anno a questa parte (riga marrrone che punta in basso: percentuale di indirizzi mossi in diminuzione => hodler in aumento!).. stronghands ‘19!





Scusate, una domanda...


Sappiamo che la distribuzione dei Bitcoin è concentrata in pochi wallet:
https://bitinfocharts.com/top-100-richest-bitcoin-addresses.html


Tendenzialmente le più grandi quantità di Bitcoin sono veramente pochi wallet nel mondo.

Tra i wallet più grandi ( 4, come da tabella nel link ) i grandissimi cold wallet degli exchange,
i principali exchange.

Ovviamente sia i protagonisti sia gli exchange minori hanno più di un cold wallet.


Ora... i dati, le statistiche sulla linea di pensiero della filosofia holder,
oltre che dai wallet di gente morta che non lasciato le chiavi d'accesso, altri Bitcoin persi per varie cause, come già accennato; non è che siano viziati dal fatto che gli exchange ed in generale tutti i grandi custodi, fanno appunto custodia e storage conto terzi ?

Molti Bitcoin fisicamente stanno fermi, anche se le compravendite ci sono, credo che molto trading sia a livello contabile, se così possiamo dire.


In buona sostanza io vado su exchange o compro Bitcoin attraverso CFD senza leva, operando quindi su Bitcoin fisici detenuti e custoditi da un intermediario, se non ne chiedo la consegna e gli sposto...
si realizza solo un movimento contabile, un mero numero...

Poi decido di vendere, li ricompra l'intermediario o l'intermediario gira la partita ad un nuovo compratore.

Senza addentrarmi in molti dettagli tecnici, credo che ci sia il fenomeno holder, indubbiamente,
ma molti Bitcoin, un certo zoccolo duro, particolarmente consistente, è fermo nei cold wallet e relativi servizi di custodia.

Sopra volano partite di Bitcoin contabili.
Io stesso ho eseguito, conto terzi, operazioni su Bitcoin, ma non ne abbiamo mai chiesto la consegna,
non era proprio previsto, non era d'interesse, era un rischio ed un onere dell'intermediario.
Se glielo avessero rubati, o li avesse persi, le posizioni sarebbero state liquidate.


Credo che in ottica di vera adozione, sarebbe un segnale di maturità del mercato, vedere gli smisurati cold wallet diventare e frazionarsi in tanti altri piccoli wallet.

Sento dire spesso che la salita di Bitcoin sarà stabile se accompagnata dai volumi, aggiungerei il terzo parametro del forte aumento dei wallet.
Ma non mi dite, vi prego, i wallet, gli indirizzi sono in aumento del 9,75% o 9,99%.
Bisognerebbe vederne nascere milioni e milioni, se si vuol un indicatore di consapevolezza e acquisto consapevole.

I concetti di cold wallet, custodia da parte di intermediari di vario tipo, non dovrebbero esistere in un mondo cripto realmente maturo e consapevole.


Penso che ancora in molti lascino tutto sui conti degli exchange durante le compravendite, perché più semplice e facile, perché pensano alla speculazione di breve termine, giornaliera; generando grandi blocchi in custodia.


Accade anche nei mercati tradizionali, dove molti titoli sono in mano ai market maker, che li "affittano",
per chi vuole realizzare speculazione, derivati ed operazioni di vario tipo.
( https://it.m.wikipedia.org/wiki/Market_maker )


I cold wallet dei 5-6 exchange più grandi non arrivano ad 1 milione di btc.

Considerando tutti gli address sopra 10k btc si arriva a poco più di 7 milioni, ma qui non ci sono solo gli exchange, ci sono anche alcuni grandi possessori

Mentre negli address tra 0.1 e 10k, che con ogni probabilità exchange non sono, si trovano oltre 10 milioni (guarda caso cifra simile a quelli che non si sono mossi)

Esiste un problema di eccessiva intermediazione di un bene che non è nato per essere "intermediato", ma la componente della gestione personale è preponderante

Poi non credo molto al sillogismo speculazione=deposito presso exchange. Ci sono tantissime persone che, purtroppo, holdano sugli exchange anche se del trading non interessa niente.

Ad es su Bitfinex ci sono oltre 30kBTC in funding, gente che si accolla il rischio di depositare btc presso terzi per ricavarne un interesse (in bitcoin). Ma non sono interessati alla speculazione, sono di fatto hodlers.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
babo
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2226
Merit: 1747



View Profile WWW
May 20, 2019, 09:18:14 AM
 #11629

volevo farvi una proposta
non potremmo scrivere un thread esclusivamente per le analisi relative ai wallet?
a me interessano molto, ma siamo un po' OT col pump

inoltre vorrei poterle rileggere in maniera ordinata senza vederle annegate in post di analisi

.freebitcoin.       ▄▄▄█▀▀██▄▄▄
   ▄▄██████▄▄█  █▀▀█▄▄
  ███  █▀▀███████▄▄██▀
   ▀▀▀██▄▄█  ████▀▀  ▄██
▄███▄▄  ▀▀▀▀▀▀▀  ▄▄██████
██▀▀█████▄     ▄██▀█ ▀▀██
██▄▄███▀▀██   ███▀ ▄▄  ▀█
███████▄▄███ ███▄▄ ▀▀▄  █
██▀▀████████ █████  █▀▄██
 █▄▄████████ █████   ███
  ▀████  ███ ████▄▄███▀
     ▀▀████   ████▀▀
BITCOIN
DICE
EVENT
BETTING
WIN A LAMBO !

.
            ▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄███████████▄▄▄▄▄
▄▄▄▄▄██████████████████████████████████▄▄▄▄
▀██████████████████████████████████████████████▄▄▄
▄▄████▄█████▄████████████████████████████▄█████▄████▄▄
▀████████▀▀▀████████████████████████████████▀▀▀██████████▄
  ▀▀▀████▄▄▄███████████████████████████████▄▄▄██████████
       ▀█████▀  ▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀  ▀█████▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
.PLAY NOW.
coinlocket$
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 994
Merit: 1311


One of the world's leading Bitcoin-powered casinos


View Profile WWW
May 20, 2019, 02:32:39 PM
 #11630


Andamenti Bitcoin per trimestre:   Shocked Shocked


Ok stastisticamente quindi q3 è un trimestre negativato, esiste qualche motivo di fondo o è solo casualità?

Da notare anche che il parallellismo del 2019 è paragonabile solo con quello successo nel 2017 per ora, ossia con due trimestri in positivo e di tanto.

Giusto per ricordare nel 2017 a cosa è stato dovuto il pump? Ricorco che ci stava il fear per il fork segwit ma non ricordo notizie per cui il bitcoin doveva pumpare cosi tanto (prima della bolla 10-19 k)

fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3794


I worship Caffeine


View Profile
May 20, 2019, 02:38:45 PM
 #11631


Andamenti Bitcoin per trimestre:   Shocked Shocked


Ok stastisticamente quindi q3 è un trimestre negativato, esiste qualche motivo di fondo o è solo casualità?

Da notare anche che il parallellismo del 2019 è paragonabile solo con quello successo nel 2017 per ora, ossia con due trimestri in positivo e di tanto.

Giusto per ricordare nel 2017 a cosa è stato dovuto il pump? Ricorco che ci stava il fear per il fork segwit ma non ricordo notizie per cui il bitcoin doveva pumpare cosi tanto (prima della bolla 10-19 k)

Mah,
io ancora non ho capito il motivo per il quale abbia pumpato a 19K, fai tu!
Immagino che il FOMO abbia giocato buona parte della corsa (che quindi ha comportato il fatto di avere valori così "irrazionali").
Senz'altro il fork di BCH e la mancata attivazione di Segwit2x e tutti i vari attacchi al protocollo BTC hanno portato ad un apprezzamento nel corso del Q4. Quello può starci.

coinlocket$
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 994
Merit: 1311


One of the world's leading Bitcoin-powered casinos


View Profile WWW
May 20, 2019, 02:44:47 PM
 #11632


io ancora non ho capito il motivo per il quale abbia pumpato a 19K, fai tu!
Immagino che il FOMO abbia giocato buona parte della corsa (che quindi ha comportato il fatto di avere valori così "irrazionali").
Senz'altro il fork di BCH e la mancata attivazione di Segwit2x e tutti i vari attacchi al protocollo BTC hanno portato ad un apprezzamento nel corso del Q4. Quello può starci.


Si, la bolla 19k è stata creata dal FOMO dei massmedia, diciamocelo 19k era un valore irreale.

La domanda da farci perchè ha pumpato da 4k a 10k, quello che è successo dopo non lo considero nemmeno.

fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3794


I worship Caffeine


View Profile
May 20, 2019, 02:57:52 PM
Merited by coinlocket$ (1)
 #11633


io ancora non ho capito il motivo per il quale abbia pumpato a 19K, fai tu!
Immagino che il FOMO abbia giocato buona parte della corsa (che quindi ha comportato il fatto di avere valori così "irrazionali").
Senz'altro il fork di BCH e la mancata attivazione di Segwit2x e tutti i vari attacchi al protocollo BTC hanno portato ad un apprezzamento nel corso del Q4. Quello può starci.


Si, la bolla 19k è stata creata dal FOMO dei massmedia, diciamocelo 19k era un valore irreale.

La domanda da farci perchè ha pumpato da 4k a 10k, quello che è successo dopo non lo considero nemmeno.
Allora confermo decisamente la tesi del fatto che siano stati "debellati" diversi attacchi a Bitcoin in quel periodo:

Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1078
Merit: 272


"Be Your Own Bank"


View Profile
May 20, 2019, 04:57:50 PM
Last edit: May 20, 2019, 06:16:03 PM by Neo_Coin
 #11634

Probabilmente le notizie FOMO e FUD soprattutto sul mainstream news sono determinanti per i grossi pump e dump.

Ecco perché è importante la circolazione delle notizie, anche qui che è un NG serio, dedicato e specializzato e comunque il più frequentato.

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1204
Merit: 1124


View Profile
May 20, 2019, 07:27:30 PM
 #11635


Ok stastisticamente quindi q3 è un trimestre negativato, esiste qualche motivo di fondo o è solo casualità?


La coincidenza che citi è nota da tempo e "si dice" che fosse legata alle spese delle vacanze.
La gente (ovvero i giovani visto che fino al 2017 erano gli unici a conoscere btc) andava in vacanza e lì aveva bisogno di spiccioli per le spesucce del caso.
Stiamo parlando dei primi anni soprattutto, quando Btc non aveva il valore che ha oggi e l'adozione era ancor più di nicchia rispetto a quella attuale.
E queste spesucce che dicevo era un bene che fossero fatte in Btc, o quanto meno non in fiat. Non so se mi spiego.....   Grin

Poi oh, questo è quel che narra la leggenda: non so dirti se sia vero o no visto che non sono mai stato un consumatore per quel tipo di mercato.  Wink

Comunque - scherzi a parte -  la stagionalità che hai osservato è effettivamente nota.
Il 2017 ovviamente non fa testo poiché è stato un anno di continua crescita.

Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 20, 2019, 08:51:07 PM
 #11636

Se l'inglese non è un problema, consiglio questa bella chiaccherata oro vs bitcoin

https://www.youtube.com/watch?time_continue=13&v=Kui7MPYq0A8

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Online Online

Activity: 938
Merit: 614


View Profile
May 20, 2019, 11:05:01 PM
 #11637


Significativo che da un anno a questa parte il 60% dei BTC in circolazione non si sia mosso (10.5 milioni)

Nonostante il calo del 85% dai massimi e un lungo bear market, la maggioranza dei possessori non ha venduto.

Andrebbe rammentato a molti non addetti ai lavori che sostengono che sia "solo speculazione"

Il dato va depurato dei btc persi, ossia di coloro che anche volendo non possono vendere  Grin

Considerando che dal gen 2012 non vengono mossi 2.4 milioni, questa potrebbe essere una buona approssimazione dei BTC persi

https://bitinfocharts.com/top-100-dormant_5y-bitcoin-addresses.html

Questo grafico riassume bene la situazione (hodlwaves:percentuale di indirizzi mossi da x tempo)

http://charts.woobull.com/bitcoin-hodl-waves/

https://i.imgur.com/R60oDOk.jpg

Si vede benissimo come ci sia una grossa fetta di holders da da un anno a questa parte (riga marrrone che punta in basso: percentuale di indirizzi mossi in diminuzione => hodler in aumento!).. stronghands ‘19!





Scusate, una domanda...


Sappiamo che la distribuzione dei Bitcoin è concentrata in pochi wallet:
https://bitinfocharts.com/top-100-richest-bitcoin-addresses.html


Tendenzialmente le più grandi quantità di Bitcoin sono veramente pochi wallet nel mondo.

Tra i wallet più grandi ( 4, come da tabella nel link ) i grandissimi cold wallet degli exchange,
i principali exchange.

Ovviamente sia i protagonisti sia gli exchange minori hanno più di un cold wallet.


Ora... i dati, le statistiche sulla linea di pensiero della filosofia holder,
oltre che dai wallet di gente morta che non lasciato le chiavi d'accesso, altri Bitcoin persi per varie cause, come già accennato; non è che siano viziati dal fatto che gli exchange ed in generale tutti i grandi custodi, fanno appunto custodia e storage conto terzi ?

Molti Bitcoin fisicamente stanno fermi, anche se le compravendite ci sono, credo che molto trading sia a livello contabile, se così possiamo dire.


In buona sostanza io vado su exchange o compro Bitcoin attraverso CFD senza leva, operando quindi su Bitcoin fisici detenuti e custoditi da un intermediario, se non ne chiedo la consegna e gli sposto...
si realizza solo un movimento contabile, un mero numero...

Poi decido di vendere, li ricompra l'intermediario o l'intermediario gira la partita ad un nuovo compratore.

Senza addentrarmi in molti dettagli tecnici, credo che ci sia il fenomeno holder, indubbiamente,
ma molti Bitcoin, un certo zoccolo duro, particolarmente consistente, è fermo nei cold wallet e relativi servizi di custodia.

Sopra volano partite di Bitcoin contabili.
Io stesso ho eseguito, conto terzi, operazioni su Bitcoin, ma non ne abbiamo mai chiesto la consegna,
non era proprio previsto, non era d'interesse, era un rischio ed un onere dell'intermediario.
Se glielo avessero rubati, o li avesse persi, le posizioni sarebbero state liquidate.


Credo che in ottica di vera adozione, sarebbe un segnale di maturità del mercato, vedere gli smisurati cold wallet diventare e frazionarsi in tanti altri piccoli wallet.

Sento dire spesso che la salita di Bitcoin sarà stabile se accompagnata dai volumi, aggiungerei il terzo parametro del forte aumento dei wallet.
Ma non mi dite, vi prego, i wallet, gli indirizzi sono in aumento del 9,75% o 9,99%.
Bisognerebbe vederne nascere milioni e milioni, se si vuol un indicatore di consapevolezza e acquisto consapevole.

I concetti di cold wallet, custodia da parte di intermediari di vario tipo, non dovrebbero esistere in un mondo cripto realmente maturo e consapevole.


Penso che ancora in molti lascino tutto sui conti degli exchange durante le compravendite, perché più semplice e facile, perché pensano alla speculazione di breve termine, giornaliera; generando grandi blocchi in custodia.


Accade anche nei mercati tradizionali, dove molti titoli sono in mano ai market maker, che li "affittano",
per chi vuole realizzare speculazione, derivati ed operazioni di vario tipo.
( https://it.m.wikipedia.org/wiki/Market_maker )


I cold wallet dei 5-6 exchange più grandi non arrivano ad 1 milione di btc.

Considerando tutti gli address sopra 10k btc si arriva a poco più di 7 milioni, ma qui non ci sono solo gli exchange, ci sono anche alcuni grandi possessori

Mentre negli address tra 0.1 e 10k, che con ogni probabilità exchange non sono, si trovano oltre 10 milioni (guarda caso cifra simile a quelli che non si sono mossi)

Esiste un problema di eccessiva intermediazione di un bene che non è nato per essere "intermediato", ma la componente della gestione personale è preponderante

Poi non credo molto al sillogismo speculazione=deposito presso exchange. Ci sono tantissime persone che, purtroppo, holdano sugli exchange anche se del trading non interessa niente.

Ad es su Bitfinex ci sono oltre 30kBTC in funding, gente che si accolla il rischio di depositare btc presso terzi per ricavarne un interesse (in bitcoin). Ma non sono interessati alla speculazione, sono di fatto hodlers.


Non avrei questa convinzione... Smiley

Così come non andrei a presumere il comportamento di chi fa funding, come facciamo a dire che non sono interessati alla speculazione?

Chi "impresta" Bitcoin attraverso Bitfinex, fa l'intermediario attraverso l'intermediario.

Quando intermediare fa guadagnare di più che holdare, nasce e la speculazione.
Ovvero, movimenti pump/dump apparentemente senza senso, che si autoalimentano,
shock al rialzo e al ribasso, per bucare anche la media indifferenza dei media.

Ma diciamo pure meglio, intermediare fa guadagnare oggi in maniera certa, che per questi soggetti è meglio che sperare nei guadagni e vantaggi futuri, incerti.

Meglio l'uovo oggi che la gallina domani, almeno per loro.


Bisogna considerare che gli intermediari in questo mercato piccolo, sono in grado di assorbire le perdite, sostenere le quotazioni, spingerle al rialzo.
Intermediari in genere, non solo exchange.

Se io te, pochi altri fossimo intermediari, al di là di non avere il possesso di tutto il circolante...
ma essendo comunque i principali soggetti a cui il mercato si rivolge, sarebbe estremamente facile, fare cartello.

Ci alziamo un giorno, decidiamo che il Bitcoin si vende a $ 9.000 +/- $ 500.
Le vendite le facciamo solo nel range.
Quando c'è qualche vendita di troppo, riassorbiamo in proprio i Bitcoin in eccesso momentaneo,
che potrebbe far declinare le quotazioni.


Penso che anche che non ci sia un sillogismo speculazione = deposito presso exchange,
ma esiste speculazione = intermediazione.

Intermediazione che si è impossessata di una fetta del potere decisionale.


Gli intermediari oggi vivono delle speranze altrui, non solo dell'ingordigia del piccoli e grandi speculatori,
ed intanto con gli incassi di provvigioni e commissioni, si sono fatti abbastanza ricchi... in vecchia moneta fiat ? Smiley

Chi lo sa.




















...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 21, 2019, 06:37:40 AM
Merited by fillippone (1)
 #11638



Non avrei questa convinzione... Smiley

Così come non andrei a presumere il comportamento di chi fa funding, come facciamo a dire che non sono interessati alla speculazione?

Chi "impresta" Bitcoin attraverso Bitfinex, fa l'intermediario attraverso l'intermediario.

Quando intermediare fa guadagnare di più che holdare, nasce e la speculazione.
Ovvero, movimenti pump/dump apparentemente senza senso, che si autoalimentano,
shock al rialzo e al ribasso, per bucare anche la media indifferenza dei media.

Ma diciamo pure meglio, intermediare fa guadagnare oggi in maniera certa, che per questi soggetti è meglio che sperare nei guadagni e vantaggi futuri, incerti.

Meglio l'uovo oggi che la gallina domani, almeno per loro.


Bisogna considerare che gli intermediari in questo mercato piccolo, sono in grado di assorbire le perdite, sostenere le quotazioni, spingerle al rialzo.
Intermediari in genere, non solo exchange.

Se io te, pochi altri fossimo intermediari, al di là di non avere il possesso di tutto il circolante...
ma essendo comunque i principali soggetti a cui il mercato si rivolge, sarebbe estremamente facile, fare cartello.

Ci alziamo un giorno, decidiamo che il Bitcoin si vende a $ 9.000 +/- $ 500.
Le vendite le facciamo solo nel range.
Quando c'è qualche vendita di troppo, riassorbiamo in proprio i Bitcoin in eccesso momentaneo,
che potrebbe far declinare le quotazioni.


Penso che anche che non ci sia un sillogismo speculazione = deposito presso exchange,
ma esiste speculazione = intermediazione.

Intermediazione che si è impossessata di una fetta del potere decisionale.


Gli intermediari oggi vivono delle speranze altrui, non solo dell'ingordigia del piccoli e grandi speculatori,
ed intanto con gli incassi di provvigioni e commissioni, si sono fatti abbastanza ricchi... in vecchia moneta fiat ? Smiley

Chi lo sa.


Chi fa funding di btc alimenta la speculazione (perchè presta a chi "shorta") ma non lo definirei uno speculatore  perchè rinuncia a giocare sulla volatilità con i btc che possiede.

Inoltre riceve un compenso in btc e tiene bloccati i btc durante il periodo del prestito, entrambe azioni che presuppongono una fiducia in bitcoin e che si sposano male con il day trading "mordi e fuggi".

E' più un atteggiamento da investitore di medio-lungo periodo.

Il mio parere sulla manipolazione del prezzo l'ho già espresso qui https://bitcointalk.org/index.php?topic=313900.msg51097828#msg51097828

Riguardo all'intermediazione di criptovalute non la vedo affatto come un'attività che fa diventare ricchi sicuri come la descrivi, anzi.

Creare e gestire un exchange di criptovalute è mestiere molto rischioso e molto complicato. Implica enormi problemi di compilance normative,di sicurezza, legali. In un mercato incerto e insicuro, che va a ondate, dove gli utenti arrivano in massa ma se ne vanno anche in massa.

Il tasso di successo di un exchange di criptovalute è bassissimo; di quelli attivi ai  tempi in cui ho iniziato io penso sia sopravvissuto solo TRT.

Gli altri sono o in carcere, o falliti, o ricercati o, nella migliore delle ipotesi, dediti ad altro.

Tanto per fare un esempio, nel 2018 Bithumb, il più grosso exchange di Corea (paese di appassionati di cripto come pochi altri), ha conseguito perdite per 180 milioni di dollari (https://www.coindesk.com/crypto-exchange-bithumb-posts-massive-180-million-loss-for-2018)

Poi, per carità, ci sono anche quelli che fanno profitti a tanti zeri, ma non è un risultato così sicuro, anzi.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Online Online

Activity: 938
Merit: 614


View Profile
May 21, 2019, 09:45:44 AM
 #11639



Non avrei questa convinzione... Smiley

Così come non andrei a presumere il comportamento di chi fa funding, come facciamo a dire che non sono interessati alla speculazione?

Chi "impresta" Bitcoin attraverso Bitfinex, fa l'intermediario attraverso l'intermediario.

Quando intermediare fa guadagnare di più che holdare, nasce e la speculazione.
Ovvero, movimenti pump/dump apparentemente senza senso, che si autoalimentano,
shock al rialzo e al ribasso, per bucare anche la media indifferenza dei media.

Ma diciamo pure meglio, intermediare fa guadagnare oggi in maniera certa, che per questi soggetti è meglio che sperare nei guadagni e vantaggi futuri, incerti.

Meglio l'uovo oggi che la gallina domani, almeno per loro.


Bisogna considerare che gli intermediari in questo mercato piccolo, sono in grado di assorbire le perdite, sostenere le quotazioni, spingerle al rialzo.
Intermediari in genere, non solo exchange.

Se io te, pochi altri fossimo intermediari, al di là di non avere il possesso di tutto il circolante...
ma essendo comunque i principali soggetti a cui il mercato si rivolge, sarebbe estremamente facile, fare cartello.

Ci alziamo un giorno, decidiamo che il Bitcoin si vende a $ 9.000 +/- $ 500.
Le vendite le facciamo solo nel range.
Quando c'è qualche vendita di troppo, riassorbiamo in proprio i Bitcoin in eccesso momentaneo,
che potrebbe far declinare le quotazioni.


Penso che anche che non ci sia un sillogismo speculazione = deposito presso exchange,
ma esiste speculazione = intermediazione.

Intermediazione che si è impossessata di una fetta del potere decisionale.


Gli intermediari oggi vivono delle speranze altrui, non solo dell'ingordigia del piccoli e grandi speculatori,
ed intanto con gli incassi di provvigioni e commissioni, si sono fatti abbastanza ricchi... in vecchia moneta fiat ? Smiley

Chi lo sa.


Chi fa funding di btc alimenta la speculazione (perchè presta a chi "shorta") ma non lo definirei uno speculatore  perchè rinuncia a giocare sulla volatilità con i btc che possiede.

Inoltre riceve un compenso in btc e tiene bloccati i btc durante il periodo del prestito, entrambe azioni che presuppongono una fiducia in bitcoin e che si sposano male con il day trading "mordi e fuggi".

E' più un atteggiamento da investitore di medio-lungo periodo.

Il mio parere sulla manipolazione del prezzo l'ho già espresso qui https://bitcointalk.org/index.php?topic=313900.msg51097828#msg51097828

Riguardo all'intermediazione di criptovalute non la vedo affatto come un'attività che fa diventare ricchi sicuri come la descrivi, anzi.

Creare e gestire un exchange di criptovalute è mestiere molto rischioso e molto complicato. Implica enormi problemi di compilance normative,di sicurezza, legali. In un mercato incerto e insicuro, che va a ondate, dove gli utenti arrivano in massa ma se ne vanno anche in massa.

Il tasso di successo di un exchange di criptovalute è bassissimo; di quelli attivi ai  tempi in cui ho iniziato io penso sia sopravvissuto solo TRT.

Gli altri sono o in carcere, o falliti, o ricercati o, nella migliore delle ipotesi, dediti ad altro.

Tanto per fare un esempio, nel 2018 Bithumb, il più grosso exchange di Corea (paese di appassionati di cripto come pochi altri), ha conseguito perdite per 180 milioni di dollari (https://www.coindesk.com/crypto-exchange-bithumb-posts-massive-180-million-loss-for-2018)

Poi, per carità, ci sono anche quelli che fanno profitti a tanti zeri, ma non è un risultato così sicuro, anzi.


Fare un exchange o essere intermediari di Bitcoin, non è facile, anche da un punto di vista legale;
ma né più né meno che proporre e/o costruire prodotti finanziari o fare consulenza finanziaria.
Solo le competenze per redigere materialmente un contratto...

Per una banca d'affari, è più complesso e c'è una burocrazia più onerosa.

Ogni impresa, ogni attività ha un rischio.
Evidentemente non mi sono spiegato bene...

Non esiste una attività in cui si diventa ricchi, in maniera sicura, agevole o comoda o facile.

È chiaro però che in termini di rischio finanziario, prendere una commissione fissa, non mi espone al rischio dell'oscillazione delle quotazioni.
Il rischio principale di chi detiene criptovaluta.

Per guadagnare bisogna vere comunque volumi discreti.
Quanto meno non è un guadagno eventuale, più o meno virtuale, da aspettare in chissà quale futuro.

Tanti exchange sono finiti male, per incapacità organizzativa o imprenditoriale, perché sono spariti con il bottino, ecc... ma è ovvio che strutture come Coinbase, Binance, ecc... non si costruiscono con le speranze o con guadagni virtuali.





...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Makkara
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 714
Merit: 123



View Profile
May 21, 2019, 11:03:03 AM
 #11640

Se l'inglese non è un problema, consiglio questa bella chiaccherata oro vs bitcoin

https://www.youtube.com/watch?time_continue=13&v=Kui7MPYq0A8

Spoiler: l'oro è meglio, perchè lo puoi utilizzare anche come componente grossomodo essenziale nella fabbricazione di un sacco di prodotti tecnologici e non. Bitcoin? No.

Puppa!
Pages: « 1 ... 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 [582] 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 ... 786 »
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!