Bitcoin Forum
August 11, 2020, 10:31:28 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.20.0 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 [585] 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 ... 786 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 750889 times)
aga0685
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 251
Merit: 187


View Profile
May 24, 2019, 11:36:17 AM
 #11681

Mi preoccupa non poco un fatto che era già stato trattato se non erro tempo fa da G.Bianchi... già con il pump passato la fame di miner ( ed il relativo consumo energetico) avevano raggiunto dimensioni non indifferenti... ma se btc e sorelle dovessero realmente sparare cifre da 20/30/50000 usd la corsa al miner diventerebbe energeticamente poco sostenibile... va bene prodotti sempre più parchi nei consumi.... un S17 in effetti ha un rapporto Th/w migliore dei precedenti... ma un S17 alla fine consuma sui 2 Kw ed un S9 ne consumava 1.3... se io avevo 3 S9 sono spinto a sostituirli con 3 S17... ed allora dove sta il risparmio energetico? alla fine con l'aumento della diff porterei a casa probabilmente anche lo stesso numero di btc.. ( ops... centesimi di btc....)..
Ciao!

1ACUSwcBioimVGCEJPJDKhEGcAvz8tCmiM
1597185088
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597185088

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597185088
Reply with quote  #2

1597185088
Report to moderator
1597185088
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597185088

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597185088
Reply with quote  #2

1597185088
Report to moderator
1597185088
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597185088

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597185088
Reply with quote  #2

1597185088
Report to moderator
100% First Deposit Bonus Instant Withdrawals Best Odds 10+ Sports Since 2014 No KYC Asked Play Now
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1597185088
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597185088

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597185088
Reply with quote  #2

1597185088
Report to moderator
1597185088
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597185088

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597185088
Reply with quote  #2

1597185088
Report to moderator
1597185088
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1597185088

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1597185088
Reply with quote  #2

1597185088
Report to moderator
Piggy
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 1409



View Profile WWW
May 24, 2019, 02:52:21 PM
 #11682



Beh, diciamo che il loro coin è sicuramente il contrario di Bitcoin sotto molti aspetti: centralizzato, deanonimizzato, censurabile, confiscabile assolutamente non rispettoso della privacy.
Sarà però per me utilissimo per tutta una larga fetta di popolazione “unbanked” per scambiarsi contante, si a breve che a lungo raggio.
Potenzialmente potrebbe funzionare come un “Satispay” mondiale, senza però obbligo del conto corrente.

Ovviamente quando gli utenti realizzeranno le limitazioni principali, immagino che la prima epifania avverrà pensando alla privacy (chi di noi si sentirebbe tranquillo a dire a Mark Zuckerberg quanto/come/dove spende i propri soldi), allora si rivolgeranno a sistemi di pagamento più “evoluti: Bitcoin.


Si infatti come dicevo prima, bisogna vedere cosa hanno in mente di fare, perché di sicuro prima pensano ai loro interessi e non è detto che alla fine il tutto si riduca ad avere un numerino nell'account personale.
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 24, 2019, 04:00:50 PM
 #11683

Mi preoccupa non poco un fatto che era già stato trattato se non erro tempo fa da G.Bianchi... già con il pump passato la fame di miner ( ed il relativo consumo energetico) avevano raggiunto dimensioni non indifferenti... ma se btc e sorelle dovessero realmente sparare cifre da 20/30/50000 usd la corsa al miner diventerebbe energeticamente poco sostenibile... va bene prodotti sempre più parchi nei consumi.... un S17 in effetti ha un rapporto Th/w migliore dei precedenti... ma un S17 alla fine consuma sui 2 Kw ed un S9 ne consumava 1.3... se io avevo 3 S9 sono spinto a sostituirli con 3 S17... ed allora dove sta il risparmio energetico? alla fine con l'aumento della diff porterei a casa probabilmente anche lo stesso numero di btc.. ( ops... centesimi di btc....)..
Ciao!

L'efficienza delle macchine non ha grande rilevanza, l'hashrate dipende infatti solo dal prezzo e dalla ricompensa di blocco.
Non capisco però dove sta la preoccupazione: se il prezzo sale, l'HR sale (con un certo ritardo) e la difficoltà determina un nuovo equilibrio.
Se il problema è "sociale" relativo ai consumi, è un falso problema, nessun governo ha  interesse a bandire il mining, anzi. Nemmeno la Cina lo ha fatto.
Per limitare eccessivi consumi e disincentivarlo  potrebbero alzare il costo della corrente per le mining farm tramite una tassa "ambientale" (da anni ne parlano in varie parti del mondo), determinando un calo dell'hashrate e un nuovo equilibrio tramite la difficoltà. Anche qui non vedo dove stia il problema.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 24, 2019, 04:18:10 PM
 #11684

1)Tether sopra 3 miliardi  Grin https://wallet.tether.to/transparency
2)Prezzo bitcoin respinto due volte da tentativi di correzione e che sta disegnando un ascending triangle
3)Indirizzi univoci ai massimi dell'ultimo anno (600k) + Google Trends della parola "bitcoin" pure
4)Volume futures CME in esplosione costante (https://twitter.com/MikeBucella/status/1130962347403698178)
5)Primi amici nella real life che pronunciano in mia presenza la seguente frase "ma quei bitcoin di cui tutti parlavano qualche anno fa, ho visto recentemente...."


1+2+3+4+5=?

Non è un invito al trading  Grin

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
kronos123
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1008
Merit: 390



View Profile
May 24, 2019, 04:27:01 PM
 #11685

Solo il tempo ovviamente ci dirà se siamo veramente fuori dal mercato orso degli ultimi 14 mesi, ma credere che Bitcoin , e in misura ridotta le altre Coin, possa continuare a salire da qui all' halving è follia; prima o dopo ci sarà lo sciacquone forte, che tutti temono, e come sempre, lo farà quando quasi più nessuno se lo aspetta.

Speriamo solamente che si fermi ai vecchi minimi di febbraio, o anche più sopra, perché se andasse a bucare i 3000$ in chiusura daily sarebbero nuovamente azzi amari.
duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1204
Merit: 1124


View Profile
May 24, 2019, 04:37:33 PM
Merited by fillippone (1)
 #11686

Beh, diciamo che il loro coin è sicuramente il contrario di Bitcoin sotto molti aspetti: centralizzato, deanonimizzato, censurabile, confiscabile assolutamente non rispettoso della privacy.
Sarà però per me utilissimo per tutta una larga fetta di popolazione “unbanked” per scambiarsi contante, si a breve che a lungo raggio.
Potenzialmente potrebbe funzionare come un “Satispay” mondiale, senza però obbligo del conto corrente.


La menata è che quando introdurranno queste loro cripto, ti obbligheranno a fare KYC per avere un account. Speriamo almeno che lo rendano obbligatorio solo per chi voglia poi pagare con le loro monete e non per tutti indiscriminatamente.



Se il problema è "sociale" relativo ai consumi, è un falso problema, nessun governo ha  interesse a bandire il mining, anzi. Nemmeno la Cina lo ha fatto.
Per limitare eccessivi consumi e disincentivarlo  potrebbero alzare il costo della corrente per le mining farm tramite una tassa "ambientale" (da anni ne parlano in varie parti del mondo), determinando un calo dell'hashrate e un nuovo equilibrio tramite la difficoltà. Anche qui non vedo dove stia il problema.

Non è detto che un paese abbia la forza per imporre una tassa ambientale sul mining.
E' chiaro che non potrebbero alzare il costo della corrente a tutti (perché frenerebbero l'economia), dovrebbero perciò farlo solo per i miner. Ma farlo solo per loro vuol dire riuscire a identificarli in modo certo, e in alcuni posti potrebbe non essere facile. Mi viene in mente la Cina, dove in alcune zone penso che una bustarella possa ben oliare il funzionario di turno.
Oppure - esempio ancor più facile - il Venezuela, dove hanno costi di elettricità molto bassi (perciç convenienti per i miner) e il governo come tutti sapiamo non è più in grado di controllare nulla da tempo.....


Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 24, 2019, 04:50:50 PM
 #11687

Solo il tempo ovviamente ci dirà se siamo veramente fuori dal mercato orso degli ultimi 14 mesi, ma credere che Bitcoin , e in misura ridotta le altre Coin, possa continuare a salire da qui all' halving è follia; prima o dopo ci sarà lo sciacquone forte, che tutti temono, e come sempre, lo farà quando quasi più nessuno se lo aspetta.

Speriamo solamente che si fermi ai vecchi minimi di febbraio, o anche più sopra, perché se andasse a bucare i 3000$ in chiusura daily sarebbero nuovamente azzi amari.

Se è davvero iniziato un ciclo rialzista potremmo avere una crescita lineare costante nel medio-lungo termine con periodici scossoni di -30% circa.
Quello che successe tra inizio  2016 e sett-ott 2017 (prima dell'ultima fase di euforia generale)

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3794


I worship Caffeine


View Profile
May 24, 2019, 06:07:12 PM
 #11688

Mi preoccupa non poco un fatto che era già stato trattato se non erro tempo fa da G.Bianchi... già con il pump passato la fame di miner ( ed il relativo consumo energetico) avevano raggiunto dimensioni non indifferenti... ma se btc e sorelle dovessero realmente sparare cifre da 20/30/50000 usd la corsa al miner diventerebbe energeticamente poco sostenibile... va bene prodotti sempre più parchi nei consumi.... un S17 in effetti ha un rapporto Th/w migliore dei precedenti... ma un S17 alla fine consuma sui 2 Kw ed un S9 ne consumava 1.3... se io avevo 3 S9 sono spinto a sostituirli con 3 S17... ed allora dove sta il risparmio energetico? alla fine con l'aumento della diff porterei a casa probabilmente anche lo stesso numero di btc.. ( ops... centesimi di btc....)..
Ciao!

L'efficienza delle macchine non ha grande rilevanza, l'hashrate dipende infatti solo dal prezzo e dalla ricompensa di blocco.
Non capisco però dove sta la preoccupazione: se il prezzo sale, l'HR sale (con un certo ritardo) e la difficoltà determina un nuovo equilibrio.
Se il problema è "sociale" relativo ai consumi, è un falso problema, nessun governo ha  interesse a bandire il mining, anzi. Nemmeno la Cina lo ha fatto.
Per limitare eccessivi consumi e disincentivarlo  potrebbero alzare il costo della corrente per le mining farm tramite una tassa "ambientale" (da anni ne parlano in varie parti del mondo), determinando un calo dell'hashrate e un nuovo equilibrio tramite la difficoltà. Anche qui non vedo dove stia il problema.

No Plutosky.
Doveva succedere, prima o poi di non trovarci d’accordo!
Ma solo non così, non su questo argomento dove hai pure scritto un interessante articolo sul tuo blog.

Il problema è “sociale” in che senso? Si vuole “punire” la produzione di Bitcoin? E perché?
Scusa, allora fossi io al governo alzerei il costo della corrente alle fabbriche di armi ed alle  discariche, abbassando invece le spese di corrente ai bordelli ed ai centri di riciclaggio.
No, questo è non è il compito dello Stato.  E tra l’altro come ben sai in primo luogo il mining di Bitcoin è una delle industrie più efficienti e soprattutto quello che “rubi elettricità” alle famiglie spezzandone i consumi è davvero un mito in dimostrato scientificamente (quali famiglie ci sono nella Cina continentale dove sono situate le più grandi mining farm?).
E se un giorno, spero non manchi molto, le energie rinnovabili saranno sufficienti a produrre tutta l’energia mondiale? Cosa facciamo ? De-tassiamo tutto?
Dai su, siamo seri.

Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 24, 2019, 06:26:13 PM
 #11689

Mi preoccupa non poco un fatto che era già stato trattato se non erro tempo fa da G.Bianchi... già con il pump passato la fame di miner ( ed il relativo consumo energetico) avevano raggiunto dimensioni non indifferenti... ma se btc e sorelle dovessero realmente sparare cifre da 20/30/50000 usd la corsa al miner diventerebbe energeticamente poco sostenibile... va bene prodotti sempre più parchi nei consumi.... un S17 in effetti ha un rapporto Th/w migliore dei precedenti... ma un S17 alla fine consuma sui 2 Kw ed un S9 ne consumava 1.3... se io avevo 3 S9 sono spinto a sostituirli con 3 S17... ed allora dove sta il risparmio energetico? alla fine con l'aumento della diff porterei a casa probabilmente anche lo stesso numero di btc.. ( ops... centesimi di btc....)..
Ciao!

L'efficienza delle macchine non ha grande rilevanza, l'hashrate dipende infatti solo dal prezzo e dalla ricompensa di blocco.
Non capisco però dove sta la preoccupazione: se il prezzo sale, l'HR sale (con un certo ritardo) e la difficoltà determina un nuovo equilibrio.
Se il problema è "sociale" relativo ai consumi, è un falso problema, nessun governo ha  interesse a bandire il mining, anzi. Nemmeno la Cina lo ha fatto.
Per limitare eccessivi consumi e disincentivarlo  potrebbero alzare il costo della corrente per le mining farm tramite una tassa "ambientale" (da anni ne parlano in varie parti del mondo), determinando un calo dell'hashrate e un nuovo equilibrio tramite la difficoltà. Anche qui non vedo dove stia il problema.

No Plutosky.
Doveva succedere, prima o poi di non trovarci d’accordo!
Ma solo non così, non su questo argomento dove hai pure scritto un interessante articolo sul tuo blog.

Il problema è “sociale” in che senso? Si vuole “punire” la produzione di Bitcoin? E perché?
Scusa, allora fossi io al governo alzerei il costo della corrente alle fabbriche di armi ed alle  discariche, abbassando invece le spese di corrente ai bordelli ed ai centri di riciclaggio.
No, questo è non è il compito dello Stato.  E tra l’altro come ben sai in primo luogo il mining di Bitcoin è una delle industrie più efficienti e soprattutto quello che “rubi elettricità” alle famiglie spezzandone i consumi è davvero un mito in dimostrato scientificamente (quali famiglie ci sono nella Cina continentale dove sono situate le più grandi mining farm?).
E se un giorno, spero non manchi molto, le energie rinnovabili saranno sufficienti a produrre tutta l’energia mondiale? Cosa facciamo ? De-tassiamo tutto?
Dai su, siamo seri.


Non ho scritto quello che vorrei succedesse ma quello che potrebbe succedere.  Smiley

Soprattutto per rimarcare il fatto che, anche ipotizzando lo scenario più fosco, secondo me si tratta di un "non problema", che non mi preoccupa affatto.

Sono molto ma molto ma molto ma molto più preoccupato della mancanza di fungibilità di bitcoin, tanto per dirne una a caso, se proprio devo preoccuparmi di qualcosa che possa minare (gioco di parole  Grin) il successo di bitcoin nel futuro.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
aga0685
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 251
Merit: 187


View Profile
May 24, 2019, 09:08:26 PM
 #11690

Mi preoccupa non poco un fatto che era già stato trattato se non erro tempo fa da G.Bianchi... già con il pump passato la fame di miner ( ed il relativo consumo energetico) avevano raggiunto dimensioni non indifferenti... ma se btc e sorelle dovessero realmente sparare cifre da 20/30/50000 usd la corsa al miner diventerebbe energeticamente poco sostenibile... va bene prodotti sempre più parchi nei consumi.... un S17 in effetti ha un rapporto Th/w migliore dei precedenti... ma un S17 alla fine consuma sui 2 Kw ed un S9 ne consumava 1.3... se io avevo 3 S9 sono spinto a sostituirli con 3 S17... ed allora dove sta il risparmio energetico? alla fine con l'aumento della diff porterei a casa probabilmente anche lo stesso numero di btc.. ( ops... centesimi di btc....)..
Ciao!

L'efficienza delle macchine non ha grande rilevanza, l'hashrate dipende infatti solo dal prezzo e dalla ricompensa di blocco.
Non capisco però dove sta la preoccupazione: se il prezzo sale, l'HR sale (con un certo ritardo) e la difficoltà determina un nuovo equilibrio.
Se il problema è "sociale" relativo ai consumi, è un falso problema, nessun governo ha  interesse a bandire il mining, anzi. Nemmeno la Cina lo ha fatto.
Per limitare eccessivi consumi e disincentivarlo  potrebbero alzare il costo della corrente per le mining farm tramite una tassa "ambientale" (da anni ne parlano in varie parti del mondo), determinando un calo dell'hashrate e un nuovo equilibrio tramite la difficoltà. Anche qui non vedo dove stia il problema.

No Plutosky.
Doveva succedere, prima o poi di non trovarci d’accordo!
Ma solo non così, non su questo argomento dove hai pure scritto un interessante articolo sul tuo blog.

Il problema è “sociale” in che senso? Si vuole “punire” la produzione di Bitcoin? E perché?
Scusa, allora fossi io al governo alzerei il costo della corrente alle fabbriche di armi ed alle  discariche, abbassando invece le spese di corrente ai bordelli ed ai centri di riciclaggio.
No, questo è non è il compito dello Stato.  E tra l’altro come ben sai in primo luogo il mining di Bitcoin è una delle industrie più efficienti e soprattutto quello che “rubi elettricità” alle famiglie spezzandone i consumi è davvero un mito in dimostrato scientificamente (quali famiglie ci sono nella Cina continentale dove sono situate le più grandi mining farm?).
E se un giorno, spero non manchi molto, le energie rinnovabili saranno sufficienti a produrre tutta l’energia mondiale? Cosa facciamo ? De-tassiamo tutto?
Dai su, siamo seri.


Non ho scritto quello che vorrei succedesse ma quello che potrebbe succedere.  Smiley

Soprattutto per rimarcare il fatto che, anche ipotizzando lo scenario più fosco, secondo me si tratta di un "non problema", che non mi preoccupa affatto.

Sono molto ma molto ma molto ma molto più preoccupato della mancanza di fungibilità di bitcoin, tanto per dirne una a caso, se proprio devo preoccuparmi di qualcosa che possa minare (gioco di parole  Grin) il successo di bitcoin nel futuro.
Mi preoccupa il fatto che ogni giorno stando anche molto scarsi sostenere la rete bitcoin costa in termini energetici qualcosa come 44 Megawatt..... che ritengo essere davvero tanti... e se bitcoin dovesse aumentare in modo vertiginoso di prezzo mi immagino che questo valore cresca esponenzialmente.... la mia speranza è che tutta la rete possa in futuro funzionare con consumi energetici inferiori..... poi vorrei sapere che consumo hanno tutti i server ed uffici di tutte le banche mondiali... forse si scoprirebbe che il loro consumo è superiore....
Questo il mio semplice conto:
Rete btc 45867201 Th
Hashrate antminer S17 50 Th
Consumo medio antminer S17 2000 w ( ecco spiegato il mio discorso dei consumi per difetto... ho preso il miner con il rapporto TH/w più favorevole..)
Antminer equivalenti  917344 pezzi con consumo / day 44032512 W pari appunto a 44 Mw.
Solo a titolo di esempio L'Italia in media consuma circa 22 Mw/day al giorno (dati wikipedia  https://it.wikipedia.org/wiki/Produzione_di_energia_elettrica_in_Italia )
Il consumo giornaliero energetico di solo btc ( esistono anche tutte le altre coin ma sicuramente in modo più marginale )  rapportato al consumo giornaliero italiano mi sembra davvero tanto..
Spero di aver fatto i conti giusti.

1ACUSwcBioimVGCEJPJDKhEGcAvz8tCmiM
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 938
Merit: 614


View Profile
May 24, 2019, 09:12:29 PM
 #11691

1)Tether sopra 3 miliardi  Grin https://wallet.tether.to/transparency
2)Prezzo bitcoin respinto due volte da tentativi di correzione e che sta disegnando un ascending triangle
3)Indirizzi univoci ai massimi dell'ultimo anno (600k) + Google Trends della parola "bitcoin" pure
4)Volume futures CME in esplosione costante (https://twitter.com/MikeBucella/status/1130962347403698178)
5)Primi amici nella real life che pronunciano in mia presenza la seguente frase "ma quei bitcoin di cui tutti parlavano qualche anno fa, ho visto recentemente...."


1+2+3+4+5=?

Non è un invito al trading  Grin


Apro parentesi.


In molti, me compreso, scrivono di queste formule, le troverete in molti siti, blog, pronunciate da vari Youtuber,
per non ritrovarsi in casi particolari ad una contestazione sui termini di... sollecitazione del pubblico risparmio:
http://bankpedia.org/index.php/it/127-italian/s/22511-sollecitazione-al-pubblico-risparmio


Uno scivolone che in un contesto leggermente diverso, è costato € 70.000 a Barrai di Eidoo:
https://www.bluerating.com/banche-e-reti/33345/qmultaq-da-70mila-euro-per-un-ex-promotore-che-ha-violato-gli-obblighi-informativi


Chiusa parentesi.


 Grin

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Piggy
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 1409



View Profile WWW
May 25, 2019, 05:19:23 AM
 #11692




Uno scivolone che in un contesto leggermente diverso, è costato € 70.000 a Barrai di Eidoo:
https://www.bluerating.com/banche-e-reti/33345/qmultaq-da-70mila-euro-per-un-ex-promotore-che-ha-violato-gli-obblighi-informativi


Chiusa parentesi.


 Grin


Se dovessero partire delle indagini sui gruppi di acquisto di Barrai per quel che riguarda le ICO, immagino ci sarà da ridere, solo non per lui. Si sarà spostato poi su quel campo perchè ha fiutato la momentanea mancanza di leggi e regolamentazioni.  Wink
fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3794


I worship Caffeine


View Profile
May 25, 2019, 07:55:33 AM
 #11693


Sono molto ma molto ma molto ma molto più preoccupato della mancanza di fungibilità di bitcoin, tanto per dirne una a caso, se proprio devo preoccuparmi di qualcosa che possa minare (gioco di parole  Grin) il successo di bitcoin nel futuro.

Sono d’accordo, ma su quello, in attesa di Taproot e/o Mimblewhimble su BtC( che chissà se vedremo mai) mi pare che si siano fatti passi da giganti sui coin join decentralizzati, grazie ai contributi di @nopara73 https://medium.com/@nopara73 e WasabiWallet.

Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 25, 2019, 08:41:03 AM
Merited by kronos123 (1)
 #11694


Mi preoccupa il fatto che ogni giorno stando anche molto scarsi sostenere la rete bitcoin costa in termini energetici qualcosa come 44 Megawatt.....

Al di là dei conti, non capisco a che livello sia un problema.

Non è evidentemente un problema economico, visto che c'è qualcuno disposto a pagare tale costo.

E' un problema "etico", di spreco, perchè si ritiene bitcoin inutile ed è assurdo che consumi più di interi Stati? Beh la risposta è abbastanza soggettiva: anche le luci di Natale negli Stati Uniti consumano più di interi Stati (https://phys.org/news/2015-12-christmas-energy-entire-countries.html). Potremmo discutere per ore se sia più utile addobbare la casa in occasione delle Feste o creare il primo archivio digitale immutabile della Storia dell'Umanità e probabilmente alla fine ognuno resterebbe della sua opinione. Diciamo che di sprechi energetici ne esistono tanti, ognuno con i suoi pro e i suoi contro. Primi fra tutti quelli che vengono creati durante il processo di produzione dell'energia e che il mining bitcoin, in quanto attività completamente delocalizzabile, può contribuire a ridurre.

Allora è' un problema ambientale? Ne esistono di ben peggiori, ma se anche i governi decidessero che si  tratta di un olocausto ambientale allora che lo limitino, lo regolamentino o lo tassino . Dove sta anche qui il problema? Se anche domani mattina l'80% dell'hashrate fosse (per assurdo) spento come conseguenza di un'azione dei governi, si tornerebbe ai livelli di protezione dal double spending di fine 2017, e bitcoin continuerebbe ad essere di gran lungo il sistema di pagamento più sicuro della terra.  

Il punto che secondo me molti non colgono è che la crescita dell'hash rate a livelli siderali è una conseguenza della maggiore profittabilità del mining, ma non è né inevitabile, né strettamente necessaria per mantenere bitcoin sicuro.


"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 25, 2019, 09:27:23 AM
Merited by fillippone (2)
 #11695



Beh, diciamo che il loro coin è sicuramente il contrario di Bitcoin sotto molti aspetti: centralizzato, deanonimizzato, censurabile, confiscabile assolutamente non rispettoso della privacy.
Sarà però per me utilissimo per tutta una larga fetta di popolazione “unbanked” per scambiarsi contante, si a breve che a lungo raggio.
Potenzialmente potrebbe funzionare come un “Satispay” mondiale, senza però obbligo del conto corrente.

Ovviamente quando gli utenti realizzeranno le limitazioni principali, immagino che la prima epifania avverrà pensando alla privacy (chi di noi si sentirebbe tranquillo a dire a Mark Zuckerberg quanto/come/dove spende i propri soldi), allora si rivolgeranno a sistemi di pagamento più “evoluti: Bitcoin.


L'aspetto che non mi è ancora chiaro è se sarà una blockchain completamente centralizzata (che "gira" solo nel cloud di Facebook) o se sarà una private blockchain , cioè se daranno ad altri (es le grandi catene commerciali) la possibilità di essere "nodi" autenticati della rete. Nel primo caso sarà solo un dollaro digitale da scambiare on line nei servizi del Gruppo, nel secondo potrebbe essere usato anche per acquisti esterni al circuito FB.

Il grosso vantaggio per FB, come ha dimostrato l'emissione di LEO per Bitfinex, sarà quello di accedere al credito a costo zero.

Chiunque acquisterà FBcoin starà di fatto finanziando gratuitamente l'azienda di Zuckerberg accettando in cambio una stablecoin che perde valore, come minimo garantito, del 2% annuo ( Grin) e dando la possibilità a FB di fare profitti acquisendo i dati delle loro scelte di consumo (doppio  Grin Grin)

Certo, ufficialmente, FB non potrà investire quei soldi e li dovrà tenere bloccati come riserve.

Ma anche se fossero sempre tutti tenuti costantemente sotto forma di riserve liquide (non ci crederò mai, nemmeno se faranno 10k audit) comunque frutteranno a Facebook un interesse, piccolo in percentuale, ma probabilmente enorme in valore assoluto, viste le somme coinvolte.

Il passo successivo, abbastanza inevitabile, sarà quello di farsi autorizzare ad agire sotto riserva frazionaria trasformando a tutti gli effetti FB in una banca, ma senza molti dei costi e degli obblighi di una banca.

Se altri grossi big ne seguiranno l'esempio avremo tante grosse aziende che raccoglieranno risparmio gratuitamente, ognuno con una specie di proprio IEO.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
picchio
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2310
Merit: 1091



View Profile
May 25, 2019, 09:32:31 AM
Merited by fillippone (1)
 #11696


Mi preoccupa il fatto che ogni giorno stando anche molto scarsi sostenere la rete bitcoin costa in termini energetici qualcosa come 44 Megawatt.....

Al di là dei conti, non capisco a che livello sia un problema.

Non è evidentemente un problema economico, visto che c'è qualcuno disposto a pagare tale costo.

E' un problema "etico", di spreco, perchè si ritiene bitcoin inutile ed è assurdo che consumi più di interi Stati? Beh la risposta è abbastanza soggettiva: anche le luci di Natale negli Stati Uniti consumano più di interi Stati (https://phys.org/news/2015-12-christmas-energy-entire-countries.html). Potremmo discutere per ore se sia più utile addobbare la casa in occasione delle Feste o creare il primo archivio digitale immutabile della Storia dell'Umanità e probabilmente alla fine ognuno resterebbe della sua opinione. Diciamo che di sprechi energetici ne esistono tanti, ognuno con i suoi pro e i suoi contro. Primi fra tutti quelli che vengono creati durante il processo di produzione dell'energia e che il mining bitcoin, in quanto attività completamente delocalizzabile, può contribuire a ridurre.

Allora è' un problema ambientale? Ne esistono di ben peggiori, ma se anche i governi decidessero che si  tratta di un olocausto ambientale allora che lo limitino, lo regolamentino o lo tassino . Dove sta anche qui il problema? Se anche domani mattina l'80% dell'hashrate fosse (per assurdo) spento come conseguenza di un'azione dei governi, si tornerebbe ai livelli di protezione dal double spending di fine 2017, e bitcoin continuerebbe ad essere di gran lungo il sistema di pagamento più sicuro della terra.  

Il punto che secondo me molti non colgono è che la crescita dell'hash rate a livelli siderali è una conseguenza della maggiore profittabilità del mining, ma non è né inevitabile, né strettamente necessaria per mantenere bitcoin sicuro.


C'è da dire che una riduzione dell'hash di tali proporzioni mi spaventerebbe in quanto saremmo sicuri che esiste la possibilità nascosta di un double spending.
Chi vuole BTC morto lo vedrebbe come un passo utile per minare (ops: nel senso di far esplodere!) la fiducia attualmente garantita da questo ingente utilizzo dell'energia.
Se anche non avesse accesso all'hardware spento gli costerebbe molto meno replicare il 20% del'hash power e tentare.

Bisognerebbe trovare "qualcosa" che renda nuovamente distribuita la POW, io non ho idea di come fare ma ci deve essere qualcuno che la vede + lunga e arriveremo "in qualche modo" a salvare capra e cavoli.


 
 
           ▄████▄
         ▄████████▄
       ▄████████████▄
     ▄████████████████▄
    ████████████████████      ▄█▄                 ▄███▄                 ▄███▄                 ▄████████████████▀   ▄██████████

  ▄▄▄▀█████▀▄▄▄▄▀█████▀▄▄▄     ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀                   ██
▄█████▄▀▀▀▄██████▄▀▀▀▄█████▄     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀        ▄█▄          ▀██████████████▄
████████████████████████████       ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀          ▀█▀                        ██
 ▀████████████████████████▀          ▀██▄ ▄██▀             ▀██▄ ▄██▀     ▄█▄     ▀██▄ ▄██▀                                       ██
   ▀████████████████████▀              ▀███▀                 ▀███▀       ▀█▀       ▀███▀      ▄███████████████████████████████████▀
     ▀████████████████▀
       ▀████████████▀
         ▀████████▀
           ▀████▀
║║


║║
.
.

║║
██
║║
.
.

║║
██
║║
.
║║


║║
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 980
Merit: 1238


View Profile
May 25, 2019, 09:41:55 AM
 #11697

In Argentina i possessori di bitcoin stanno festeggiano un nuovo record ASSOLUTO del prezzo!  

Superati i massimi del 2017  Grin

Il prezzo è cresciuto del 200% da inizio 2019

(Cortesia dell'inflazione elargita a piene mani dai propri governanti )




Ovviamente chi può ne approfitta in una corsa ad accaparrarsi questo nuovo vaccino anti-inflazione


 

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 784
Merit: 3794


I worship Caffeine


View Profile
May 25, 2019, 09:55:51 AM
Merited by Paolo.Demidov (1)
 #11698

In Argentina i possessori di bitcoin stanno festeggiano un nuovo record ASSOLUTO del prezzo!  

Superati i massimi del 2017  Grin

Il prezzo è cresciuto del 200% da inizio 2019

(Cortesia dell'inflazione elargita a piene mani dai propri governanti )




Ovviamente chi può ne approfitta in una corsa ad accaparrarsi questo nuovo vaccino anti-inflazione


 

Eh, ma il problema è che in Argentina (come in Venezuela) qualsiasi cosa sta superando i livelli assoluti di prezzo!
Se mi misuro con un metro sempre più corto non sto diventando sempre più alto!


Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1078
Merit: 272


"Be Your Own Bank"


View Profile
May 25, 2019, 01:39:58 PM
 #11699


Anche qui i Bitcoin sarebbero utilissimi   Grin Grin


- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
lukax8
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1302
Merit: 285


View Profile WWW
May 25, 2019, 01:48:00 PM
 #11700


Anche qui i Bitcoin sarebbero utilissimi   Grin Grin


Piccola correzione:

Anche qui i Bitcoin sarebbero stati utilissimi Grin Grin

https://it.wikipedia.org/wiki/Dollaro_zimbabwese
Pages: « 1 ... 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 [585] 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 ... 786 »
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!