Bitcoin Forum
August 02, 2021, 06:18:29 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 0.21.1 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 [144] 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 »
  Print  
Author Topic: Fisco / Tasse / Legge sul Bitcoin  (Read 235600 times)
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1330
Merit: 2001


View Profile
August 15, 2020, 07:31:07 AM
Merited by fillippone (2)
 #2861



La "presunzione d'innocenza" come la intende il senso comune, non esiste.

Prova a stirare un passante sulle strisce e ad ucciderlo.
Si fa il processo per stabilire quanto sia la colpa...
...ma direi che non si sfugge alla condanna, nemmeno se il passante si fosse gettato di proposito.


Punti di vista, secondo me di presunzione di innocenza ce n'è anche troppa soprattutto se guardiamo alla conseguenze pratiche annacquate delle condanne.
Con particolare riferimento ai reati di natura finanziaria


Quote
Sul discorso riciclaggio... l'ordinamento italiano distingue due reati riciclaggio e autoriciclaggio.

Diciamo che non pagare le tasse e poi usare quei valori...
fa cadere più facilmente nel reato di autoriciclaggio che di riciclaggio.

Ma non vado oltre, perché rischio di non farmi comprendere.

 Grin

Quote

La cosa viene risolta all'italiana....si strizza l'occhio e si cerca di fare tutto sottobanco... è il modo con cui sono finiti molti patrimoni rilevanti o si sono di molto ridimensionati, prendo casi clamorosi anche se sono esempi un po' impropri: Tanzi, Gaucci, Riccucci, Cragnotti... generazione di fenomeni ( cit. )

Su questo forum, in ambito, cripto in generale, la discussione è incentrata alla fin fine, sul mero rendimento.

....

Le tasse ?
Ma cosa vogliono ?
Ma non lo so...
Il mio amico commercialista...



C'è questo sentiment anti-sistema, comprensibile, ma non vedo affrontare il problema in maniera seria, definitiva, tranne andare da un commercialista... uno dice una cosa, uno dice un'altra... e si capisce che siamo in una società molto improvvisata.


Il fisco italiano (e la legge italiana) per quasi 10 anni ha ignorato completamente l'esistenza di bitcoin.
Considerandolo l'equivalente dei soldi del monopoli e quindi ritenendolo non meritevole di alcuna attenzione.
Nel frattempo qualcuno invece c'ha creduto e ne ha acquistati, magari in grosse quantità, comportandosi in maniera completamente conforme alle norme del tempo.

Prima del 2016-2017 le norme sull'argomento erano quasi pari a zero, valeva tutto e il contrario di tutto.

Improvvisamente, complici le performance sempre più eclatanti , i nostri legislatori si sono svegliati: toh ci sono dei patrimoni da tassare, hai visto? non sono i soldi del monopoli. E si sono inventati l'equivalente delle valute straniere che è un modo per aggirare il problema  a costo zero senza risolverlo.

Anche la storia del quadro RW è un gran pasticcio con il dilemma dei wallet personali, riguardo ai quali in pratica l'AdE è andata contro la legge.

Quindi che si fa? Violo la legge o vado contro l'Agenzia dell'Entrate?

Mi sembra che gli "improvvisatori" siano loro, più che coloro che li posseggono.

Anche da quello che leggo in questo thread, più che il desiderio di evadere le tasse, c'è il desiderio di maggiore chiarezza e soprattutto di esperti del settore a cui affidarsi, che non esistono e che è quasi più facile trovarli su un forum che presso i consulenti tradizionali.

Da un punto di vista personale poi l' "antisistema" non esiste proprio: ho appena detto qualche post indietro che reputo il 26% un aliquota onesta e che pagherei, semmai vedessi il motivo per rinunciare ad una delle più grandi invenzioni della Storia per dei fogli di cellulosa, ma questo è un altro discorso.


Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
1627928309
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1627928309

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1627928309
Reply with quote  #2

1627928309
Report to moderator
1627928309
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1627928309

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1627928309
Reply with quote  #2

1627928309
Report to moderator
1627928309
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1627928309

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1627928309
Reply with quote  #2

1627928309
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1302
Merit: 1048



View Profile
August 15, 2020, 10:46:05 AM
Merited by fillippone (2)
 #2862



La "presunzione d'innocenza" come la intende il senso comune, non esiste.

Prova a stirare un passante sulle strisce e ad ucciderlo.
Si fa il processo per stabilire quanto sia la colpa...
...ma direi che non si sfugge alla condanna, nemmeno se il passante si fosse gettato di proposito.


Punti di vista, secondo me di presunzione di innocenza ce n'è anche troppa soprattutto se guardiamo alla conseguenze pratiche annacquate delle condanne.
Con particolare riferimento ai reati di natura finanziaria


Quote
Sul discorso riciclaggio... l'ordinamento italiano distingue due reati riciclaggio e autoriciclaggio.

Diciamo che non pagare le tasse e poi usare quei valori...
fa cadere più facilmente nel reato di autoriciclaggio che di riciclaggio.

Ma non vado oltre, perché rischio di non farmi comprendere.

 Grin

Quote

La cosa viene risolta all'italiana....si strizza l'occhio e si cerca di fare tutto sottobanco... è il modo con cui sono finiti molti patrimoni rilevanti o si sono di molto ridimensionati, prendo casi clamorosi anche se sono esempi un po' impropri: Tanzi, Gaucci, Riccucci, Cragnotti... generazione di fenomeni ( cit. )

Su questo forum, in ambito, cripto in generale, la discussione è incentrata alla fin fine, sul mero rendimento.

....

Le tasse ?
Ma cosa vogliono ?
Ma non lo so...
Il mio amico commercialista...



C'è questo sentiment anti-sistema, comprensibile, ma non vedo affrontare il problema in maniera seria, definitiva, tranne andare da un commercialista... uno dice una cosa, uno dice un'altra... e si capisce che siamo in una società molto improvvisata.


Il fisco italiano (e la legge italiana) per quasi 10 anni ha ignorato completamente l'esistenza di bitcoin.
Considerandolo l'equivalente dei soldi del monopoli e quindi ritenendolo non meritevole di alcuna attenzione.
Nel frattempo qualcuno invece c'ha creduto e ne ha acquistati, magari in grosse quantità, comportandosi in maniera completamente conforme alle norme del tempo.

Prima del 2016-2017 le norme sull'argomento erano quasi pari a zero, valeva tutto e il contrario di tutto.

Improvvisamente, complici le performance sempre più eclatanti , i nostri legislatori si sono svegliati: toh ci sono dei patrimoni da tassare, hai visto? non sono i soldi del monopoli. E si sono inventati l'equivalente delle valute straniere che è un modo per aggirare il problema  a costo zero senza risolverlo.

Anche la storia del quadro RW è un gran pasticcio con il dilemma dei wallet personali, riguardo ai quali in pratica l'AdE è andata contro la legge.

Quindi che si fa? Violo la legge o vado contro l'Agenzia dell'Entrate?

Mi sembra che gli "improvvisatori" siano loro, più che coloro che li posseggono.

Anche da quello che leggo in questo thread, più che il desiderio di evadere le tasse, c'è il desiderio di maggiore chiarezza e soprattutto di esperti del settore a cui affidarsi, che non esistono e che è quasi più facile trovarli su un forum che presso i consulenti tradizionali.

Da un punto di vista personale poi l' "antisistema" non esiste proprio: ho appena detto qualche post indietro che reputo il 26% un aliquota onesta e che pagherei, semmai vedessi il motivo per rinunciare ad una delle più grandi invenzioni della Storia per dei fogli di cellulosa, ma questo è un altro discorso.




Questa è una convinzione molto radicata, io direi che qualsiasi operazione che prevede un fine più o meno speculativo, diciamo pure di guadagno, doveva avere un rilievo, doveva essere almeno tracciato.

Perché fare finta che non ci sia una legislazione come giustificazione per... trovare una via traversa... non è una giustificazione.

Se io domani mi metto a comprare, vendere, scambiare, sassi... ci faccio un guadagno, non pago nulla perché non c'è una legge sui sassi... ?
Ma è una illusione.


La più grande invenzione della storia è che gruppi particolarmente ristretti tengono sotto ora qualche miliardo di persone. Ma già lì tenevano sotto.
In sesterzi, zecchini d'oro, ducati, baiocchi, lira, euro, dollaro...
...Bitcoin, è totalmente indifferente.

Aspettavano proprio la grande rivelazione di Bitcoin per capire che i fogli di cellulosa non servono, o meglio, funzionano a determinate condizioni.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1148
Merit: 6120


Merit Rascal wannabe Merit Cycler


View Profile
August 15, 2020, 02:07:55 PM
 #2863


Se io domani mi metto a comprare, vendere, scambiare, sassi... ci faccio un guadagno, non pago nulla perché non c'è una legge sui sassi... ?
Ma è una illusione.
Dai Paolo, però non buttarla a caciara. Non devo spiegarti io la differenza tra sassi e bitcoin e del perché fossero sempre stati trascurati dall’ordinamento.
Inoltre le tasse non si pagano per “sentito dire”,”perché l’ha detto il commercialista per stare sicuro” o altro. A termini di costituzione si pagano perché ci sono le leggi che ti dicono di pagarle”.


La più grande invenzione della storia è che gruppi particolarmente ristretti tengono sotto ora qualche miliardo di persone. Ma già lì tenevano sotto.
In sesterzi, zecchini d'oro, ducati, baiocchi, lira, euro, dollaro...
...Bitcoin, è totalmente indifferente.

Aspettavano proprio la grande rivelazione di Bitcoin per capire che i fogli di cellulosa non servono, o meglio, funzionano a determinate condizioni.

Sembra che tu abbia una sindrome di Stoccolma per i potenti ed i ricchi, che lo sono diventati, e restati, buttandolo sistematicamente nel culo, come dicono ad Eton, al popolo.
Io mi auguro che tu sia per lo meno miliardario, altrimenti davvero non si spiega questa tua ossessione, per i potenti, e dovresti vedere con un po’ di simpatia (in senso etimologicamente corretto) la possibilità di creazione di un nuovo ordine mondiale basato sulla matematica, il merito e la libertà e individuale, piuttosto che il mantenimento dell’attuale, dove sono le rendite di posizione (dimenticandoci gli atti di violenza originali), come tante volte ci hai ricordato tu, il grande motore immobile.

Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1302
Merit: 1048



View Profile
August 15, 2020, 06:28:36 PM
Merited by fillippone (2)
 #2864


Se io domani mi metto a comprare, vendere, scambiare, sassi... ci faccio un guadagno, non pago nulla perché non c'è una legge sui sassi... ?
Ma è una illusione.
Dai Paolo, però non buttarla a caciara. Non devo spiegarti io la differenza tra sassi e bitcoin e del perché fossero sempre stati trascurati dall’ordinamento.
Inoltre le tasse non si pagano per “sentito dire”,”perché l’ha detto il commercialista per stare sicuro” o altro. A termini di costituzione si pagano perché ci sono le leggi che ti dicono di pagarle”.


La più grande invenzione della storia è che gruppi particolarmente ristretti tengono sotto ora qualche miliardo di persone. Ma già lì tenevano sotto.
In sesterzi, zecchini d'oro, ducati, baiocchi, lira, euro, dollaro...
...Bitcoin, è totalmente indifferente.

Aspettavano proprio la grande rivelazione di Bitcoin per capire che i fogli di cellulosa non servono, o meglio, funzionano a determinate condizioni.

Sembra che tu abbia una sindrome di Stoccolma per i potenti ed i ricchi, che lo sono diventati, e restati, buttandolo sistematicamente nel culo, come dicono ad Eton, al popolo.
Io mi auguro che tu sia per lo meno miliardario, altrimenti davvero non si spiega questa tua ossessione, per i potenti, e dovresti vedere con un po’ di simpatia (in senso etimologicamente corretto) la possibilità di creazione di un nuovo ordine mondiale basato sulla matematica, il merito e la libertà e individuale, piuttosto che il mantenimento dell’attuale, dove sono le rendite di posizione (dimenticandoci gli atti di violenza originali), come tante volte ci hai ricordato tu, il grande motore immobile.

Io non ho nessuna ossessione, dico com'è andata e come va.

Ma a qualcuno anche se glielo fai vedere non se ne rende conto.
D'altronde l'ignoranza finanziaria è la prima forma di controllo, lavoro&mutuo.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1330
Merit: 2001


View Profile
August 16, 2020, 07:57:16 AM
Merited by bitbollo (1), fillippone (1)
 #2865




Questa è una convinzione molto radicata, io direi che qualsiasi operazione che prevede un fine più o meno speculativo, diciamo pure di guadagno, doveva avere un rilievo, doveva essere almeno tracciato.

Perché fare finta che non ci sia una legislazione come giustificazione per... trovare una via traversa... non è una giustificazione.

Se io domani mi metto a comprare, vendere, scambiare, sassi... ci faccio un guadagno, non pago nulla perché non c'è una legge sui sassi... ?
Ma è una illusione.




Non capisco se mi stai trollando oppure no quindi la discussione dal mio punto di vista ha un pò perso senso.
 
Fino al 2018 non esisteva nemmeno un modo per dichiararli nel 730, fino a circa il 2015-2016 non si sapeva nemmeno cosa fossero (per lo Stato italiano).

Non si conosceva il regime di tassazione, l'aliquota. Se erano l'equivalente di una moneta nazionale , di un bene capitale, di una valuta estera.

Nulla.

Non si trattava di trovare "una via traversa", si trattava di trovare una via.

Ancora oggi è stata applicata, tirandola per i capelli, una normativa che non c'entra nulla come quella delle valute estere. La dicitura “Le plusvalenze derivanti dalla cessione a titolo oneroso di valute estere rinvenienti da depositi e conti correnti concorrono a formare il reddito... " dell'art 67 non ha ad es senso se applicata ad un wallet personale visto che quest'ultimo non è né un conto corrente né un deposito (che è, giuridicamente parlando, un contratto tra depositante e depositario quindi cosa ben diversa da un wallet)

Quindi interpretando alla lettera la legge non dovrei pagare tasse su plusvalenze generate da bitcoin posseduti su wallet personali. Bel dilemma.

E' troppo chiedere allo Stato , visto che mi impone di cedergli una larga fetta di soldi miei, che almeno si degni di dirmi come fare in modo un pò più chiaro di così?

Facendo magari una normativa un pò più specifica come esiste in pratica per qualsiasi altro bene oggetto di tassazione?

Riguardo alla tracciabilità, anche qui non si tratta di volere ma di potere.

Pensa a uno che ha minato bitcoin agli albori. Prima , diciamo, del 2011 non avevano valore, erano davvero l'equivalente di sassi.

Il mining non si faceva tramite pool (a cui avrei potuto iscrivermi conservando almeno la mail di avvenuta iscrizione) nè tramite hardware particolari, la cui ricevuta di acquisto, se conservata, potrebbe in teoria dimostrare qualcosa.

Si faceva con il pc di casa e l'accredito di 50 btc per volta avveniva "per magia" sul proprio wallet.

E' letteralmente impossibile per chi ha fatto questo tipo di attività  poter dimostrare, da un punto di vista giuridico, di essere effettivamente venuto in possesso di quei bitcoin a partire da quella data e non abbia qualcun altro ,ad esempio, datogli una chiavetta usb con quei btc un' ora fa.

Allora non esisteva nemmeno la finalità speculativa, perchè non esisteva un valore.

Sarebbe come se tu nel 2010 fossi andato a raccogliere conchiglie sulla spiaggia, tu le avessi messe in una bottiglia di vetro e conservate in casa per 10 anni.

Adesso viene lo Stato e ti dice: mi dimostri che sei proprietario di quelle conchiglie dal 2010 o comunque come ne sei venuto in possesso, altrimenti tu per me sei colpevole di riciclaggio di denaro sporco.

Mettiamo in carcere da 4 a 12 anni (le pene del riciclaggio) degli innocenti solo perchè non possono dimostrare qualcosa di indimostrabile?

Tra l'altro mantenere le cose così vaghe e indeterminate non fa altro che incentivare grossi capitali in bitcoin a restare nascosti. Va quindi anche contro l'interesse dello Stato e delle sue derelitte finanze.

 

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1302
Merit: 1048



View Profile
August 16, 2020, 01:05:08 PM
 #2866




Questa è una convinzione molto radicata, io direi che qualsiasi operazione che prevede un fine più o meno speculativo, diciamo pure di guadagno, doveva avere un rilievo, doveva essere almeno tracciato.

Perché fare finta che non ci sia una legislazione come giustificazione per... trovare una via traversa... non è una giustificazione.

Se io domani mi metto a comprare, vendere, scambiare, sassi... ci faccio un guadagno, non pago nulla perché non c'è una legge sui sassi... ?
Ma è una illusione.




Non capisco se mi stai trollando oppure no quindi la discussione dal mio punto di vista ha un pò perso senso.
 
Fino al 2018 non esisteva nemmeno un modo per dichiararli nel 730, fino a circa il 2015-2016 non si sapeva nemmeno cosa fossero (per lo Stato italiano).

Non si conosceva il regime di tassazione, l'aliquota. Se erano l'equivalente di una moneta nazionale , di un bene capitale, di una valuta estera.

Nulla.

Non si trattava di trovare "una via traversa", si trattava di trovare una via.

Ancora oggi è stata applicata, tirandola per i capelli, una normativa che non c'entra nulla come quella delle valute estere. La dicitura “Le plusvalenze derivanti dalla cessione a titolo oneroso di valute estere rinvenienti da depositi e conti correnti concorrono a formare il reddito... " dell'art 67 non ha ad es senso se applicata ad un wallet personale visto che quest'ultimo non è né un conto corrente né un deposito (che è, giuridicamente parlando, un contratto tra depositante e depositario quindi cosa ben diversa da un wallet)

Quindi interpretando alla lettera la legge non dovrei pagare tasse su plusvalenze generate da bitcoin posseduti su wallet personali. Bel dilemma.

E' troppo chiedere allo Stato , visto che mi impone di cedergli una larga fetta di soldi miei, che almeno si degni di dirmi come fare in modo un pò più chiaro di così?

Facendo magari una normativa un pò più specifica come esiste in pratica per qualsiasi altro bene oggetto di tassazione?

Riguardo alla tracciabilità, anche qui non si tratta di volere ma di potere.

Pensa a uno che ha minato bitcoin agli albori. Prima , diciamo, del 2011 non avevano valore, erano davvero l'equivalente di sassi.

Il mining non si faceva tramite pool (a cui avrei potuto iscrivermi conservando almeno la mail di avvenuta iscrizione) nè tramite hardware particolari, la cui ricevuta di acquisto, se conservata, potrebbe in teoria dimostrare qualcosa.

Si faceva con il pc di casa e l'accredito di 50 btc per volta avveniva "per magia" sul proprio wallet.

E' letteralmente impossibile per chi ha fatto questo tipo di attività  poter dimostrare, da un punto di vista giuridico, di essere effettivamente venuto in possesso di quei bitcoin a partire da quella data e non abbia qualcun altro ,ad esempio, datogli una chiavetta usb con quei btc un' ora fa.

Allora non esisteva nemmeno la finalità speculativa, perchè non esisteva un valore.

Sarebbe come se tu nel 2010 fossi andato a raccogliere conchiglie sulla spiaggia, tu le avessi messe in una bottiglia di vetro e conservate in casa per 10 anni.

Adesso viene lo Stato e ti dice: mi dimostri che sei proprietario di quelle conchiglie dal 2010 o comunque come ne sei venuto in possesso, altrimenti tu per me sei colpevole di riciclaggio di denaro sporco.

Mettiamo in carcere da 4 a 12 anni (le pene del riciclaggio) degli innocenti solo perchè non possono dimostrare qualcosa di indimostrabile?

Tra l'altro mantenere le cose così vaghe e indeterminate non fa altro che incentivare grossi capitali in bitcoin a restare nascosti. Va quindi anche contro l'interesse dello Stato e delle sue derelitte finanze.

 


Io non aggiungo più nulla, così non si sbaglia.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1302
Merit: 1048



View Profile
August 20, 2020, 07:20:37 PM
 #2867

Contanti, conti correnti, Agenzia delle Entrate, onere della prova invertito, onere della prova documentale, ma soprattutto...
...when Lambo ?

https://youtu.be/mw4wBq0l1bo

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1330
Merit: 2001


View Profile
August 29, 2020, 05:30:57 PM
 #2868

Se qualcuno non avesse dichiarato i propri averi in criptovalute nel quadro RW degli anni precedenti e volesse farlo adesso?

C'è la strada del ravvedimento operoso, con cui è possibile correggere la situazione pregressa sanando, di propria volontà, la mancata dichiarazione nel quadro RW ai fini del monitoraggio.

Ci sono sanzioni ma sono molto inferiori (1/6 almeno in meno) rispetto al caso in cui sia AdE a scoprirvi.

Un bel riassunto a riguardo per chi è interessato

https://fiscomania.com/mancata-compilazione-del-quadro-rw-ravvedimento-operoso/

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
Amph
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2702
Merit: 1030



View Profile
August 29, 2020, 06:03:41 PM
 #2869

nessuno dichiarerà mai i propri bitcoin al massimo quelli convertiti in euro

che poi basta poco con un mixer o trading su un exchange per far risultare quei bitcoin venduti in euro, come fossero stati acquisiti in quell'anno fiscale

Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1330
Merit: 2001


View Profile
August 29, 2020, 07:55:15 PM
 #2870

nessuno dichiarerà mai i propri bitcoin al massimo quelli convertiti in euro

che poi basta poco con un mixer o trading su un exchange per far risultare quei bitcoin venduti in euro, come fossero stati acquisiti in quell'anno fiscale



quelli convertiti in euro non vanno più dichiarati perchè non sono più posseduti. Vanno dichiarate le eventuali plusvalenze.

Se però dichiari le plusvalenze senza prima aver dichiarato che li possedevi scattano le sanzioni per mancata compilazione del quadro RW

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
Amph
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2702
Merit: 1030



View Profile
August 30, 2020, 08:58:17 AM
 #2871

nessuno dichiarerà mai i propri bitcoin al massimo quelli convertiti in euro

che poi basta poco con un mixer o trading su un exchange per far risultare quei bitcoin venduti in euro, come fossero stati acquisiti in quell'anno fiscale



quelli convertiti in euro non vanno più dichiarati perchè non sono più posseduti. Vanno dichiarate le eventuali plusvalenze.

Se però dichiari le plusvalenze senza prima aver dichiarato che li possedevi scattano le sanzioni per mancata compilazione del quadro RW

io non ho plusvalenze tutto frutto del mining  Grin
fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1148
Merit: 6120


Merit Rascal wannabe Merit Cycler


View Profile
August 30, 2020, 09:37:17 AM
 #2872

<...>
io non ho plusvalenze tutto frutto del mining  Grin

Non credo sia così semplice: innanzitutto se sono frutto del mining immagino che siano al massimo a 5/6 hop dalla Coinbase.
Inoltre non credo che tu “non abbia plusvalenze”, ma piuttosto abbi una plusvalenza da quando il Coin è stato minato a quando lo hai venduto.
O sbaglio?
Comunque concordo: quella di pagare a tutti i costi le tasse sulle crypto è un’ossessione perversa che non capisco.

Amph
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2702
Merit: 1030



View Profile
August 30, 2020, 10:06:14 AM
Last edit: August 30, 2020, 01:54:28 PM by Amph
 #2873

<...>
io non ho plusvalenze tutto frutto del mining  Grin

Non credo sia così semplice: innanzitutto se sono frutto del mining immagino che siano al massimo a 5/6 hop dalla Coinbase.
Inoltre non credo che tu “non abbia plusvalenze”, ma piuttosto abbi una plusvalenza da quando il Coin è stato minato a quando lo hai venduto.
O sbaglio?
Comunque concordo: quella di pagare a tutti i costi le tasse sulle crypto è un’ossessione perversa che non capisco.

non ho venduto niente(btc) e ho solo investito nel mining partendo con dogecoin con una singola scheda, che mi diede subito un po di btc, io facevo solo instamining.... minare e vendere subito(monete senza valore) ai primi polli sull'exchange o in privato qui sul forum, non vedo plusvalenze sinceramente, potremmo dire che mi sono stati regalati praticamente, vale lo stesso per tutte quelle persone che agli inizi hanno minato bitcoin con il dual core facendone una valanga in poco tempo

cmq...spero non stiano pensando di contare le plusvalenze tra altcoin perchè sarebbe una trollata epocale
fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1148
Merit: 6120


Merit Rascal wannabe Merit Cycler


View Profile
August 30, 2020, 12:21:04 PM
 #2874

<...> non vedo plusvalenze sinceramente, potremmo dire che mi stati regalati praticamente, vale lo stesso per tutte quelle persone che agli inizi hanno minato bitcoin con il dual core facendone una valanga in poco tempo

cmq...spero non stiano pensando di contare le plusvalenze tra altcoin perchè sarebbe una trollata epocale
Io le vedo: hai avuto qualcosa in regalo ed ora quella cosa vale 10,000 USD, quindi una plusvalenza, quando convertirai, di 10,000 USD.

Riguardo al resto, non lo so, ma mi pare che l’AdE sia piuttosto famelica, quindi sarei propenso ad aspettarmi il peggio, frollata o non frollata. Tanto più che in Europa ognuno fa un po’ come gli pare (che novità eh?)

Amph
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2702
Merit: 1030



View Profile
August 30, 2020, 01:54:05 PM
 #2875

non mi risulta che quella sia una plusvalenza, non c'è stata nessuna variazione del valore nel tuo esempio

l'ho avuta in regalo quando valeva 10k e l'ho venduta a 10k dove sarebbe la plusvalenza?
dearBTC
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 59
Merit: 56


View Profile
August 30, 2020, 07:34:13 PM
Merited by fillippone (2)
 #2876

Ragazzi il fisco purtroppo non ragiona così mi dispiace dirvelo...

A prescindere dal fatto che esistano o meno leggi che inquadrino fiscalmente bitcoin voi dovete avere la consapevolezza che ogni vostro movimento bancario può essere controllato dal fisco.

Beh certo finchè mantenete tutto in btc sarà difficile che qualcuno venga a scoprirvi (questa potrebbe essere una strada percorribile se avete intenzione di spenderli direttamente senza passare in fiat), ma io immagino che non possiate pagarvi le bollette e l'affitto per il momento in btc...

Ebbene dal momento che convertite in fiat dovete stare molto attenti perchè ogni transazione è visibile all'Agenzia delle Entrate ed ogni reddito percepito sul vostro conto che non risulta regolarmente dichiarato all'interno della vostra dichiarazione dei redditi può essere frutto di ulteriori indagini.

Vi assicuro che quando avrete un accertamento sarete voi a dover dimostrare di aver fatto tutto in regola, non potrete mettervi a raccontare "un amico mi ha dato 10 bitcoin che ha minato nel 2010 con il pentium 4 etc..."

Servono prove scritte, documentazione varia etc. Ora non sono qui per spaventarvi ma semplicemente perchè mi sono stancato di questi discorsini vaghi che non portano a nulla...

Se avete da cashare rivolgetevi a professionisti che sapranno consigliarvi la soluzione migliore per fare ciò (ogni caso è a se).

Il resto è aria fritta che al fisco non interessa.
Amph
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2702
Merit: 1030



View Profile
August 30, 2020, 09:05:18 PM
Last edit: August 31, 2020, 05:55:55 AM by Amph
 #2877

peccato che sia la verità il fatto di averli minati in passato e di non poter più dimostrare la loro provenienza, quindi c'è poco da fare in mancanza di prove nessuno può far niente questo è certo

infatti mi pare il fisco non si sia neanche espresso più di tanto a riguardo(parlo del mining fatto tempo addietro etc...), perché sanno già anche loro che non possono fare un cazzo in quel caso
dearBTC
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 59
Merit: 56


View Profile
August 30, 2020, 11:32:10 PM
 #2878

infatti mi pare il fisco non sia neanche espresso più di tanto a riguardo(parlo del mining fatto tempo addietro etc...), perché sanno già anche loro che non possono fare un cazzo in quel caso

E se ti dicessero che il "mining" per loro è assimilabile ad attività d'impresa? (cosa che per altro ho sentito dire anche a qualche commercialista) Per tutti questi anni non hai pagato le dovute imposte sui tuoi guadagni di "impresa di mining" e tantomeno li hai registrati o documentati, pensa sarebbe ancora peggio.

Loro ragionano così, bisogna mettersi nei loro panni per questo vi dico rivolgetevi ad un professionista che possa trovarvi una strategia per non avere troppi problemi futuri.

Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1302
Merit: 1048



View Profile
August 31, 2020, 02:16:54 AM
Merited by fillippone (2)
 #2879

<...>
io non ho plusvalenze tutto frutto del mining  Grin

Non credo sia così semplice: innanzitutto se sono frutto del mining immagino che siano al massimo a 5/6 hop dalla Coinbase.
Inoltre non credo che tu “non abbia plusvalenze”, ma piuttosto abbi una plusvalenza da quando il Coin è stato minato a quando lo hai venduto.
O sbaglio?
Comunque concordo: quella di pagare a tutti i costi le tasse sulle crypto è un’ossessione perversa che non capisco.

Mi sembra talmente semplice...

Perché quando Bitcoin arriverà a $ 1.000.000 cadauno, non ci potrai comprare nulla d'importante, senza che ti venga contestato...

Poi se uno a € 5.000 di euro fatti a nero, in Bitcoin li spende per sciocchezze... e piccole spese...
difficilmente verrà tracciato.

È lo stesso problema che avere dei contanti in eccesso, suggerisco ancora quei video, semplice e molto chiaro:

https://youtu.be/mw4wBq0l1bo

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1302
Merit: 1048



View Profile
August 31, 2020, 02:28:33 AM
 #2880

peccato che sia la verità il fatto di averli minati in passato e di non poter più dimostrare la loro provenienza, quindi c'è poco da fare in mancanza di prove nessuno può far niente questo è certo

infatti mi pare il fisco non sia neanche espresso più di tanto a riguardo(parlo del mining fatto tempo addietro etc...), perché sanno già anche loro che non possono fare un cazzo in quel caso

Il fiaco fa prima, per legge può presumere che viene versato su un conto corrente sia frutto di un guadagno illecito, salvo adeguata prova contraria, per iscritto, in data certa.

Tutto quanto ai versa su un conto corrente, specialmente in contanti, deve essere giustificato, nel senso che vi deve essere documentazione certa.
Si presume generalmente infatti che un versamento contante sia frutto di lavoro o redditi non dichiarati.
Alcune categorie hanno dei vantaggi, su questo, per esempio i professionisti.

L'onere della.prova, mi ripeto, è a carico del contribuente.

Fintanto che tutto rimane all'interno dell'ecosistema Bitcoin...

Il problema è voler convertire io cash e voler comprare qualcosa di rilievo e/o tracciabile: auto, moto, barca, soggiorni, viaggi, immobili, terreni, avviare una azienda, una attività commerciale, versare quote di capitale sociale per subentrare in una attività, fare un investimento, ecc...

Per evitare questo uno dovrebbe prendere io suo wallet ed andare a vivere in un paese, permissivo...
non nel.mondo occodentale ovviamente.


È lo stesso problema del contante.

Uno fa € 100 di nero ci va a cena o si compra un paio di scarpe... eeh... molto difficile avere una contestazione.

Certo avere € 1.000.000 di nero e comprarci una villa...
...o avere un tenore di vita molto alto... iniziano i problemi.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
Pages: « 1 ... 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 [144] 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 »
  Print  
 
Jump to:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!