Bitcoin Forum
July 28, 2017, 01:11:55 PM *
News: BIP91 seems stable: there's probably only slightly increased risk of confirmations disappearing. You should still prepare for Aug 1.
 
   Home   Help Search Donate Login Register  
Pages: « 1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 [55] 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 »
  Print  
Author Topic: Fisco / Tasse / Legge sul Bitcoin  (Read 165967 times)
TRF
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 308


★Fund Manager & Trading Service★


View Profile
April 03, 2017, 08:40:07 AM
 #1081

AUTOREVOLE COMMENTO DA PARTE DI BANCASELLA , CONFERMATA LA NON TASSABILITà DELLA VENDITA DI  BITCOIN

come risulta dalla Risoluzione n. 72/E del 2016, l’Agenzia delle Entrate ha ricordato che "la tassazione ai fini delle imposte sul reddito dei clienti della Società, persone fisiche che detengono i bitcoin al di fuori dell’attività d’impresa, si ricorda che le operazioni a pronti (acquisti e vendite) di valuta non generano redditi imponibili mancando la finalità speculativa”, se non nei casi in cui la valuta estera sia prelevata da depositi o conti correnti (denominati in tale valuta).
Non ci risulta che i bitcoin, per quanto ormai equiparabili a valuta, siano registrati su depositi o conti correnti. Nel quadro RW, inoltre, ti confermiamo che vanno dichiarate le attività finanziarie detenute all’estero; non rilevano, a tal fine, le attività detenute in cassette di sicurezza che si trovino fisicamente in Italia.

Elena - Team GBS


https://forum.sella.it/spazioaperto/posts/list/15/135802.page#top


"in base a quanto dichiarato dall'Agenzia delle Entrata risultava che la "valuta virtuale «bitcoin» non abbia altre finalità oltre a quella di un mezzo di pagamento” e che la stessa viene registrata in un "wallet"; non si rientrerebbe, quindi, nella definizione civilistica di "deposito o conto corrente”.

"il documento dell'agenzia delle entrate evidenzia che per le persone fisiche che detengono i bitcoin al di fuori dell'attività d'impresa, le operazioni a pronti (acquisti e vendite) non generano redditi imponibili in quanto manca la finalità speculativa. Questo significa che tali guadagni rientrano tra quelli esenti da imposizione diretta, e non devono, pertanto, confluire in dichiarazione dei redditi."

Secondo quanto stabilito dalla Legge (DPR 22-12-1986 n.917 art 67, comma 1 lett. c-ter e comma 1-ter), la tassazione delle plusvalenze realizzate a fronte di operazioni in valuta è dovuta solo a condizione che, nell’anno solare, la giacenza complessiva di tutti i depositi e conti correnti in valuta intrattenuti sia superiore a 51.645,69 euro per almeno 7 giorni lavorativi continui, utilizzando per il calcolo della giacenza il cambio vigente all'inizio del periodo di riferimento cioè 1° gennaio (circolare ministeriale n. 165 del 24.6.1998 ).

Per il calcolo della giacenza complessiva devono essere sommati tutti i controvalori dei depositi e conti intrattenuti anche di valute diverse. Esempio: una posizione in sterline per un controvalore di 30.000 euro e una posizione in dollari usa per un controvalore di 40.000 euro formano una posizione complessiva di 70.000 euro. L’importo, superiore alla soglia stabilita di 51.645,69 euro di controvalore, se tenuto in giacenza per almeno 7 giorni lavorativi consecutivi, attiva la condizione prevista dalla Legge.

Nel calcolo della giacenza complessiva bisogna considerare tutti i rapporti in divisa accesi dallo stesso intestatario in essere anche su diversi intermediari. Pertanto è necessariamente a carico del Cliente verificare il raggiungimento di tale condizione.

Se ricorrono quindi i presupposti indicati dalla norma, cioè che la giacenza sia superiore a 51.645,69, per almeno sette giorni lavorativi continui, la normativa pone in carico al Cliente l'onere di indicare nella dichiarazione dei redditi le plusvalenze realizzate.

https://forum.sella.it/spazioaperto/posts/list/135802.page




Ma, a titolo esemplificativo, se io i BTC/ETH/etc li tengo su wallet locale, dovrei anche in quel caso dichiarare qualcosa una volta che il loro valore complessivo supera i 51.645,69 Euro per 7 giorni consecutivi? O questo vale solo per gli exchange?

Non penso proprio.

Make money on Financial Market, Forex & CFD.  Profits up 100% weekly!!! PM me for details
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1501247515
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1501247515

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1501247515
Reply with quote  #2

1501247515
Report to moderator
picchio
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1316



View Profile
April 03, 2017, 10:48:21 AM
 #1082

AUTOREVOLE COMMENTO DA PARTE DI BANCASELLA , CONFERMATA LA NON TASSABILITà DELLA VENDITA DI  BITCOIN
...
https://forum.sella.it/spazioaperto/posts/list/15/135802.page#top


"in base a quanto dichiarato dall'Agenzia delle Entrata risultava che la "valuta virtuale «bitcoin» non abbia altre finalità oltre a quella di un mezzo di pagamento” e che la stessa viene registrata in un "wallet"; non si rientrerebbe, quindi, nella definizione civilistica di "deposito o conto corrente”.
..

Ma, a titolo esemplificativo, se io i BTC/ETH/etc li tengo su wallet locale, dovrei anche in quel caso dichiarare qualcosa una volta che il loro valore complessivo supera i 51.645,69 Euro per 7 giorni consecutivi? O questo vale solo per gli exchange?

Non penso proprio.
Credo sia quel pezzo a dire che non contano ma questa è una interpretazione di sella....


 
 
           ▄████▄
         ▄████████▄
       ▄████████████▄
     ▄████████████████▄
    ████████████████████      ▄█▄                 ▄███▄                 ▄███▄                 ▄████████████████▀   ▄██████████

  ▄▄▄▀█████▀▄▄▄▄▀█████▀▄▄▄     ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀                   ██
▄█████▄▀▀▀▄██████▄▀▀▀▄█████▄     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀        ▄█▄          ▀██████████████▄
████████████████████████████       ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀          ▀█▀                        ██
 ▀████████████████████████▀          ▀██▄ ▄██▀             ▀██▄ ▄██▀     ▄█▄     ▀██▄ ▄██▀                                       ██
   ▀████████████████████▀              ▀███▀                 ▀███▀       ▀█▀       ▀███▀      ▄███████████████████████████████████▀
     ▀████████████████▀
       ▀████████████▀
         ▀████████▀
           ▀████▀
║║


║║
.
.

║║
██
║║
.
.

║║
██
║║
.
║║


║║
TRF
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 308


★Fund Manager & Trading Service★


View Profile
April 03, 2017, 12:29:47 PM
 #1083

AUTOREVOLE COMMENTO DA PARTE DI BANCASELLA , CONFERMATA LA NON TASSABILITà DELLA VENDITA DI  BITCOIN
...
https://forum.sella.it/spazioaperto/posts/list/15/135802.page#top


"in base a quanto dichiarato dall'Agenzia delle Entrata risultava che la "valuta virtuale «bitcoin» non abbia altre finalità oltre a quella di un mezzo di pagamento” e che la stessa viene registrata in un "wallet"; non si rientrerebbe, quindi, nella definizione civilistica di "deposito o conto corrente”.
..

Ma, a titolo esemplificativo, se io i BTC/ETH/etc li tengo su wallet locale, dovrei anche in quel caso dichiarare qualcosa una volta che il loro valore complessivo supera i 51.645,69 Euro per 7 giorni consecutivi? O questo vale solo per gli exchange?

Non penso proprio.
Credo sia quel pezzo a dire che non contano ma questa è una interpretazione di sella....

Fintantochè non vengono trasferiti su un conto \ broker Italiano o EU regolamentato, rimangono sempre fondi anonimi e quindi all'oscuro del fisco. Semmai dovrà poi giustificare l'eventuale conversione in valuta (euro) dimostrando l'ammontare dei profitti o delle perdite generate dell'operazione.

Make money on Financial Market, Forex & CFD.  Profits up 100% weekly!!! PM me for details
pompatore
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 665



View Profile
April 09, 2017, 08:48:50 AM
 #1084

RISPOSTA ALL'INTERPELLO DA ME INOLTRATO , CONFERMATA LA NON TASSABILITà :


PARERE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE
I bitcoin sono una tipologia di moneta "virtuale", o meglio "criptovaluta",
utilizzata come "moneta" alternativa a quella tradizionale avente corso legale emessa
da una Autorità monetaria. La circolazione dei bitcoin, quale mezzo di pagamento, si
fonda sull'accettazione volontaria da parte degli operatori del mercato che, sulla base
della fiducia, la ricevono come corrispettivo nello scambio di beni e servizi,
riconoscendone, quindi, il valore di scambio indipendentemente da un obbligo di
legge. Si tratta, pertanto, di un sistema di pagamento decentralizzato, che utilizza una
rete di soggetti paritari (peer-to peer) non soggetto ad alcuna disciplina regolamentare
specifica né ad una Autorità centrale che ne governa la stabilità nella circolazione. Le
criptovalute, inoltre, hanno due ulteriori fondamentali caratteristiche. In primo luogo,
non hanno natura fisica, bensì digitale, essendo create, memorizzate e utilizzate non su
supporto fisico bensì su dispositivi elettronici (ad esempio smartphone), nei quali
vengono conservate in "portafogli elettronici" (cd. wallet) e sono pertanto liberamente
accessibili e trasferibili dal titolare, in possesso delle necessarie credenziali, in
qualsiasi momento, senza bisogno dell'intervento di terzi. In secondo luogo, i bitcoin
vengono emessi e funzionano grazie a dei codici crittografici e a dei complessi calcoli
algoritmici. In sostanza, i bitcoin vengono generati grazie alla creazione di algoritmi
matematici, tramite un processo di mining (letteralmente "estrazione") e i soggetti che
creano e sviluppano tali algoritmi sono detti miner. Lo scambio dei predetti codici
criptati tra gli utenti (user), operatori sia economici che privati, avviene per mezzo di
una applicazione software. Per utilizzare i bitcoin, gli utenti devono entrarne in
possesso:
- acquistandoli da altri soggetti in cambio di valuta legale;
Pagina 2 di 3
Interpello : 904 - 4/2017
 - accettandoli come corrispettivo per la vendita di beni o servizi.
Gli user utilizzano le monete virtuali, in alterativa alle valute tradizionali
principalmente come mezzo di pagamento per regolare gli scambi di beni e servizi ma
anche per fini speculativi attraverso piattaforme on line che consentono lo scambio di
bitcoin con altre valute tradizionali sulla base del relativo tasso cambio (ad esempio, è
possibile scambiare bitcoin con euro al tasso BTC/EURO). La risoluzione n. 72 del 2
settembre 2016, ha fornito alcune precisazioni in merito alla tassazione, ai fini delle
imposte sul reddito, delle operazioni in esame poste in essere da persone fisiche che
detengono i bitcoin al di fuori dell'attività d'impresa. Nello specifico, il documento di
prassi ha precisato che le operazioni a pronti (acquisti e vendite) di tale valuta virtuale
non generano redditi imponibili, mancando la finalità speculativa. Pertanto, nel
presupposto che lo scambio in euro dei Bitcoin detenuti dal contribuente sia stato
posto in essere al di fuori dell'attività d'impresa, l'operazione effettuata, consistente
nello scambio tramite la piattaforma (Bitstamp) e nell'accredito della somma scambiata
sul proprio c/c, non è soggetta ad alcuna tassazione ai fini delle imposte dirette.
Conseguentemente, per quanto riguarda la stessa operazione, non sussiste in capo
all'istante alcun obbligo dichiarativo. L'Amministrazione finanziaria ha tuttavia
facoltà, in sede di controllo fiscale, di acquisire le liste della clientela dalle società di
intermediazione di valute virtuali, al fine di porre in essere le opportune verifiche
anche a seguito di richieste da parte dell'Autorità giudiziaria.
I documenti citati sono consultabili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it.
Firma su delega del DIRETTORE REGIONALE

(firmato digitalmente
Amph
Legendary
*
Online Online

Activity: 1582



View Profile
April 09, 2017, 09:55:09 AM
 #1085

immagino che anche per il mining non ci sia da dichiarare è esatto? anche perché sarebbe assurdo considerarlo attività di impresa, perché chiunque può avere accesso oggigiorno a 1-2 rig di gpu e scaricare altcoin per bitcoin...

forse la cosa cambia se uno si fa una farm grossa...
TRF
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 308


★Fund Manager & Trading Service★


View Profile
April 09, 2017, 10:08:42 AM
 #1086

immagino che anche per il mining non ci sia da dichiarare è esatto? anche perché sarebbe assurdo considerarlo attività di impresa, perché chiunque può avere accesso oggigiorno a 1-2 rig di gpu e scaricare altcoin per bitcoin...

forse la cosa cambia se uno si fa una farm grossa...


A parer mio l'attività di trading (intesa come compravendita di bitcoin contro altre valute al fine di generare dei profitti) e il mining sono soggetti a tassazione. Per quel che mi riguarda ho chiesto al commercialista di considerare come inserire i profitti avuti su Simplefx e 1Broker (forex in bitcoin) assieme agli altri ottenuti sui broker in valuta, anche perché altrimenti avrei avuto difficoltà a giustificare alcuni trasferimenti da Kraken.

Make money on Financial Market, Forex & CFD.  Profits up 100% weekly!!! PM me for details
Amph
Legendary
*
Online Online

Activity: 1582



View Profile
April 09, 2017, 11:50:25 AM
 #1087

immagino che anche per il mining non ci sia da dichiarare è esatto? anche perché sarebbe assurdo considerarlo attività di impresa, perché chiunque può avere accesso oggigiorno a 1-2 rig di gpu e scaricare altcoin per bitcoin...

forse la cosa cambia se uno si fa una farm grossa...


A parer mio l'attività di trading (intesa come compravendita di bitcoin contro altre valute al fine di generare dei profitti) e il mining sono soggetti a tassazione. Per quel che mi riguarda ho chiesto al commercialista di considerare come inserire i profitti avuti su Simplefx e 1Broker (forex in bitcoin) assieme agli altri ottenuti sui broker in valuta, anche perché altrimenti avrei avuto difficoltà a giustificare alcuni trasferimenti da Kraken.

ma se ha appena detto il contrario, scambiando bitcoin non sussiste tassazione ne dichiarazione, e lo dice l'ADE, non pinco pallino
TRF
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 308


★Fund Manager & Trading Service★


View Profile
April 09, 2017, 12:05:28 PM
 #1088

immagino che anche per il mining non ci sia da dichiarare è esatto? anche perché sarebbe assurdo considerarlo attività di impresa, perché chiunque può avere accesso oggigiorno a 1-2 rig di gpu e scaricare altcoin per bitcoin...

forse la cosa cambia se uno si fa una farm grossa...


A parer mio l'attività di trading (intesa come compravendita di bitcoin contro altre valute al fine di generare dei profitti) e il mining sono soggetti a tassazione. Per quel che mi riguarda ho chiesto al commercialista di considerare come inserire i profitti avuti su Simplefx e 1Broker (forex in bitcoin) assieme agli altri ottenuti sui broker in valuta, anche perché altrimenti avrei avuto difficoltà a giustificare alcuni trasferimenti da Kraken.

ma se ha appena detto il contrario, scambiando bitcoin non sussiste tassazione ne dichiarazione, e lo dice l'ADE, non pinco pallino

Guarda che bisogna sempre distinguere se questi generano un reddito o no. È un discorso simile al forex

Make money on Financial Market, Forex & CFD.  Profits up 100% weekly!!! PM me for details
jack0m
Legendary
*
Online Online

Activity: 1148


View Profile
April 09, 2017, 12:53:33 PM
 #1089

RISPOSTA ALL'INTERPELLO DA ME INOLTRATO , CONFERMATA LA NON TASSABILITà :

[...]
Pagina 2 di 3
Interpello : 904 - 4/2017
 - accettandoli come corrispettivo per la vendita di beni o servizi.
Gli user utilizzano le monete virtuali, in alterativa alle valute tradizionali
principalmente come mezzo di pagamento per regolare gli scambi di beni e servizi ma
anche per fini speculativi attraverso piattaforme on line
che consentono lo scambio di
bitcoin con altre valute tradizionali sulla base del relativo tasso cambio (ad esempio, è
possibile scambiare bitcoin con euro al tasso BTC/EURO). La risoluzione n. 72 del 2
settembre 2016, ha fornito alcune precisazioni in merito alla tassazione, ai fini delle
imposte sul reddito, delle operazioni in esame poste in essere da persone fisiche che
detengono i bitcoin al di fuori dell'attività d'impresa. Nello specifico, il documento di
prassi ha precisato che le operazioni a pronti (acquisti e vendite) di tale valuta virtuale
non generano redditi imponibili, mancando la finalità speculativa. Pertanto, nel
presupposto che lo scambio in euro dei Bitcoin detenuti dal contribuente sia stato
posto in essere al di fuori dell'attività d'impresa, l'operazione effettuata, consistente
nello scambio tramite la piattaforma (Bitstamp) e nell'accredito della somma scambiata
sul proprio c/c, non è soggetta ad alcuna tassazione ai fini delle imposte dirette.
Conseguentemente, per quanto riguarda la stessa operazione, non sussiste in capo
all'istante alcun obbligo dichiarativo. L'Amministrazione finanziaria ha tuttavia
facoltà, in sede di controllo fiscale, di acquisire le liste della clientela dalle società di
intermediazione di valute virtuali, al fine di porre in essere le opportune verifiche
anche a seguito di richieste da parte dell'Autorità giudiziaria.
I documenti citati sono consultabili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it.
Firma su delega del DIRETTORE REGIONALE

(firmato digitalmente

a leggere mi pare che si contraddicano da soli... Quale sarebbe la differenza tra "operazioni a pronti" e "finalità speculativa"? Sembra che non lo sappiano neanche loro Roll Eyes

Never ascribe to malice that which can be explained by incompetence.
Amph
Legendary
*
Online Online

Activity: 1582



View Profile
April 09, 2017, 02:40:41 PM
 #1090

immagino che anche per il mining non ci sia da dichiarare è esatto? anche perché sarebbe assurdo considerarlo attività di impresa, perché chiunque può avere accesso oggigiorno a 1-2 rig di gpu e scaricare altcoin per bitcoin...

forse la cosa cambia se uno si fa una farm grossa...


A parer mio l'attività di trading (intesa come compravendita di bitcoin contro altre valute al fine di generare dei profitti) e il mining sono soggetti a tassazione. Per quel che mi riguarda ho chiesto al commercialista di considerare come inserire i profitti avuti su Simplefx e 1Broker (forex in bitcoin) assieme agli altri ottenuti sui broker in valuta, anche perché altrimenti avrei avuto difficoltà a giustificare alcuni trasferimenti da Kraken.

ma se ha appena detto il contrario, scambiando bitcoin non sussiste tassazione ne dichiarazione, e lo dice l'ADE, non pinco pallino

Guarda che bisogna sempre distinguere se questi generano un reddito o no. È un discorso simile al forex

è ovvio che generano reddito, è implicito, dal momento che hai fatto arrivare soldi sul tuo c/c dall'estero hai generato reddito perché hai venduto per generare plusvalenza, a meno che tu non sia stupido e vendi in perdita...
ghibly79_temp
Jr. Member
*
Offline Offline

Activity: 37

ghibly79, vedi trust/see trust


View Profile
April 09, 2017, 06:14:10 PM
 #1091

Ribadisco che secondo me semplicemente pensano alle operazioni di cambio btc/euro su capitali che uno già aveva, parte di redditi già dichiarati. Il semplice cambio non genera reddito se il prezzo di acquisto/vendita era lo stesso (cosa peraltro abbastanza impossibile).
Infatti si sottolinea "manca la finalità speculativa", che invece ci sarebbe nel caso di trading o anche operazioni di cambio tra privati con commissione. O peggio se quei bitcoin cambiati in euro erano un reddito a sè, l'intera somma, non dichiarati altrove.
Dalla risposta l'unica cosa veramente chiara è che non hanno ben presente la materia nel complesso.
Potete rischiarvela non dichiarando nulla (in base anche alle cifre in gioco), ma se capita un accertamento sono praticamente sicuro che in caso di finalità speculativa/reddito ci si pulirebbero il culo con quell'interpello Wink Sempre a sfavore del contribuente, logicamente.

(Account temporaneo di ghibly79, vedi trust)
TRF
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 308


★Fund Manager & Trading Service★


View Profile
April 09, 2017, 07:33:31 PM
 #1092

Ribadisco che secondo me semplicemente pensano alle operazioni di cambio btc/euro su capitali che uno già aveva, parte di redditi già dichiarati. Il semplice cambio non genera reddito se il prezzo di acquisto/vendita era lo stesso (cosa peraltro abbastanza impossibile).
Infatti si sottolinea "manca la finalità speculativa", che invece ci sarebbe nel caso di trading o anche operazioni di cambio tra privati con commissione. O peggio se quei bitcoin cambiati in euro erano un reddito a sè, l'intera somma, non dichiarati altrove.
Dalla risposta l'unica cosa veramente chiara è che non hanno ben presente la materia nel complesso.
Potete rischiarvela non dichiarando nulla (in base anche alle cifre in gioco), ma se capita un accertamento sono praticamente sicuro che in caso di finalità speculativa/reddito ci si pulirebbero il culo con quell'interpello Wink Sempre a sfavore del contribuente, logicamente.

Quoto, anche perchè per cambio loro intendono le classiche posizioni "hold", quindi trader e miner vanno a farsi benedire . E aggiungo che anche io non è che mi senta tanto tranquillo, pur avendo intenzione di dichiarare , perchè come dice Ghibly79 con gli interpelli purtroppo si ci puliscono le scarpe

Make money on Financial Market, Forex & CFD.  Profits up 100% weekly!!! PM me for details
picchio
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1316



View Profile
April 09, 2017, 07:34:50 PM
 #1093

Se io acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo domani a 12 ho fatto una attività speculativa e pertanto ci pago le tasse, se acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo tra 10 anni a 20 non ho speculato in quanto sono passati 10 anni > 5 anni (mi pare) e quindi non ho finalità speculativa.

Il BTC potrebbe essere una "cosa"simile ad una casa?

Se io li acquisto/produco spendendo risorse/tempo mio e poi, fortuna, vale 100 volte tanto che male ho fatto? Forse qualche tassa sarebbe anche giusto pagarla ma se un bene acquista valore nessuno ti chiede di pagare le tasse, purche' non sia uno speculatore che compra e vende case.

Non mi sembra sia mai stato chiarito sto concetto ....


 
 
           ▄████▄
         ▄████████▄
       ▄████████████▄
     ▄████████████████▄
    ████████████████████      ▄█▄                 ▄███▄                 ▄███▄                 ▄████████████████▀   ▄██████████

  ▄▄▄▀█████▀▄▄▄▄▀█████▀▄▄▄     ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀                   ██
▄█████▄▀▀▀▄██████▄▀▀▀▄█████▄     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀        ▄█▄          ▀██████████████▄
████████████████████████████       ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀          ▀█▀                        ██
 ▀████████████████████████▀          ▀██▄ ▄██▀             ▀██▄ ▄██▀     ▄█▄     ▀██▄ ▄██▀                                       ██
   ▀████████████████████▀              ▀███▀                 ▀███▀       ▀█▀       ▀███▀      ▄███████████████████████████████████▀
     ▀████████████████▀
       ▀████████████▀
         ▀████████▀
           ▀████▀
║║


║║
.
.

║║
██
║║
.
.

║║
██
║║
.
║║


║║
TRF
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 308


★Fund Manager & Trading Service★


View Profile
April 09, 2017, 07:43:15 PM
 #1094

Se io acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo domani a 12 ho fatto una attività speculativa e pertanto ci pago le tasse, se acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo tra 10 anni a 20 non ho speculato in quanto sono passati 10 anni > 5 anni (mi pare) e quindi non ho finalità speculativa.

Il BTC potrebbe essere una "cosa"simile ad una casa?

Se io li acquisto/produco spendendo risorse/tempo mio e poi, fortuna, vale 100 volte tanto che male ho fatto? Forse qualche tassa sarebbe anche giusto pagarla ma se un bene acquista valore nessuno ti chiede di pagare le tasse, purche' non sia uno speculatore che compra e vende case.

Non mi sembra sia mai stato chiarito sto concetto ....


E ne verrà chiarito mai, perché quelli non sanno manco cosa è il bitcoin.

Make money on Financial Market, Forex & CFD.  Profits up 100% weekly!!! PM me for details
jack0m
Legendary
*
Online Online

Activity: 1148


View Profile
April 09, 2017, 11:05:51 PM
 #1095

Se io acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo domani a 12 ho fatto una attività speculativa e pertanto ci pago le tasse, se acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo tra 10 anni a 20 non ho speculato in quanto sono passati 10 anni > 5 anni (mi pare) e quindi non ho finalità speculativa.

Il BTC potrebbe essere una "cosa"simile ad una casa?

Se io li acquisto/produco spendendo risorse/tempo mio e poi, fortuna, vale 100 volte tanto che male ho fatto? Forse qualche tassa sarebbe anche giusto pagarla ma se un bene acquista valore nessuno ti chiede di pagare le tasse, purche' non sia uno speculatore che compra e vende case.

Non mi sembra sia mai stato chiarito sto concetto ....


sì ma vale per la prima casa, in cui hai la residenza, in quanto è considerata un bene primario. Per quello c'è la regola dei 5 anni, che ti consente di rivenderla senza perdere le agevolazioni per l'acquisto della prima casa.
Il bitcoin, comunque lo si consideri (moneta, commodity, asset, ecc.) difficilmente si può far passare come bene primario. Se compri titoli azionari e li tieni in un cassetto per 10 anni, pensi di poterli rivendere senza che ti tassino la plusvalenza?

Never ascribe to malice that which can be explained by incompetence.
picchio
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1316



View Profile
April 09, 2017, 11:46:19 PM
 #1096

Se io acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo domani a 12 ho fatto una attività speculativa e pertanto ci pago le tasse, se acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo tra 10 anni a 20 non ho speculato in quanto sono passati 10 anni > 5 anni (mi pare) e quindi non ho finalità speculativa.

Il BTC potrebbe essere una "cosa"simile ad una casa?

Se io li acquisto/produco spendendo risorse/tempo mio e poi, fortuna, vale 100 volte tanto che male ho fatto? Forse qualche tassa sarebbe anche giusto pagarla ma se un bene acquista valore nessuno ti chiede di pagare le tasse, purche' non sia uno speculatore che compra e vende case.

Non mi sembra sia mai stato chiarito sto concetto ....


sì ma vale per la prima casa, in cui hai la residenza, in quanto è considerata un bene primario. Per quello c'è la regola dei 5 anni, che ti consente di rivenderla senza perdere le agevolazioni per l'acquisto della prima casa.
Il bitcoin, comunque lo si consideri (moneta, commodity, asset, ecc.) difficilmente si può far passare come bene primario. Se compri titoli azionari e li tieni in un cassetto per 10 anni, pensi di poterli rivendere senza che ti tassino la plusvalenza?
Mi riferisco alle plusvalenze
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/richiedere/regimi+opzionali/tassazioneplusvalenze/scheda+informativa+plusvalenze+immobiliari

Quote
Informazioni generali - Tassazione plusvalenze immobiliari

Chi vende un bene immobile può richiedere al notaio, all’atto della cessione, l’applicazione di un’imposta sostitutiva dell’imposta sul reddito pari al 20%.

La disposizione riguarda le plusvalenze realizzate per le cessioni a titolo oneroso di beni immobili (fabbricati e terreni agricoli) acquistati, costruiti o ricevuti in donazione da non più di cinque anni. In quest’ultimo caso, il periodo di cinque anni decorre dalla data di acquisto da parte del donante.

Leggo http://www.padronidicasa.it/plusvalenza-vendita-immobile.htm e non ho verificato ...
Quote
Le disposizioni del Tuir

Secondo la disposizione contenuta al comma 1, lettera b), del nuovo articolo 67 del testo Unico sulle Imposte sul Reddito (Tuir), sono tassate "le plusvalenze realizzate mediante cessione a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni, esclusi quelli acquisiti per successione o donazione e le unità immobiliari urbane che per la maggior parte del periodo intercorso tra l'acquisto o la costruzione e la cessione sono state adibite ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari".

In sostanza: tu parli di tasse per agevolazioni prima casa io di plusvalenza che mirano a tassare i costruttori e speculatori escludendo i cittadini che si comprano una casa e poi la vendono dopo 5 anni.



 
 
           ▄████▄
         ▄████████▄
       ▄████████████▄
     ▄████████████████▄
    ████████████████████      ▄█▄                 ▄███▄                 ▄███▄                 ▄████████████████▀   ▄██████████

  ▄▄▄▀█████▀▄▄▄▄▀█████▀▄▄▄     ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀ ▀██▄             ▄██▀                   ██
▄█████▄▀▀▀▄██████▄▀▀▀▄█████▄     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀     ▀██▄         ▄██▀        ▄█▄          ▀██████████████▄
████████████████████████████       ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀         ▀██▄     ▄██▀          ▀█▀                        ██
 ▀████████████████████████▀          ▀██▄ ▄██▀             ▀██▄ ▄██▀     ▄█▄     ▀██▄ ▄██▀                                       ██
   ▀████████████████████▀              ▀███▀                 ▀███▀       ▀█▀       ▀███▀      ▄███████████████████████████████████▀
     ▀████████████████▀
       ▀████████████▀
         ▀████████▀
           ▀████▀
║║


║║
.
.

║║
██
║║
.
.

║║
██
║║
.
║║


║║
jack0m
Legendary
*
Online Online

Activity: 1148


View Profile
April 10, 2017, 09:11:53 AM
 #1097

Se io acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo domani a 12 ho fatto una attività speculativa e pertanto ci pago le tasse, se acquisto una casa oggi a 10 e la rivendo tra 10 anni a 20 non ho speculato in quanto sono passati 10 anni > 5 anni (mi pare) e quindi non ho finalità speculativa.

Il BTC potrebbe essere una "cosa"simile ad una casa?

Se io li acquisto/produco spendendo risorse/tempo mio e poi, fortuna, vale 100 volte tanto che male ho fatto? Forse qualche tassa sarebbe anche giusto pagarla ma se un bene acquista valore nessuno ti chiede di pagare le tasse, purche' non sia uno speculatore che compra e vende case.

Non mi sembra sia mai stato chiarito sto concetto ....


sì ma vale per la prima casa, in cui hai la residenza, in quanto è considerata un bene primario. Per quello c'è la regola dei 5 anni, che ti consente di rivenderla senza perdere le agevolazioni per l'acquisto della prima casa.
Il bitcoin, comunque lo si consideri (moneta, commodity, asset, ecc.) difficilmente si può far passare come bene primario. Se compri titoli azionari e li tieni in un cassetto per 10 anni, pensi di poterli rivendere senza che ti tassino la plusvalenza?
Mi riferisco alle plusvalenze
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/richiedere/regimi+opzionali/tassazioneplusvalenze/scheda+informativa+plusvalenze+immobiliari

Quote
Informazioni generali - Tassazione plusvalenze immobiliari

Chi vende un bene immobile può richiedere al notaio, all’atto della cessione, l’applicazione di un’imposta sostitutiva dell’imposta sul reddito pari al 20%.

La disposizione riguarda le plusvalenze realizzate per le cessioni a titolo oneroso di beni immobili (fabbricati e terreni agricoli) acquistati, costruiti o ricevuti in donazione da non più di cinque anni. In quest’ultimo caso, il periodo di cinque anni decorre dalla data di acquisto da parte del donante.

Leggo http://www.padronidicasa.it/plusvalenza-vendita-immobile.htm e non ho verificato ...
Quote
Le disposizioni del Tuir

Secondo la disposizione contenuta al comma 1, lettera b), del nuovo articolo 67 del testo Unico sulle Imposte sul Reddito (Tuir), sono tassate "le plusvalenze realizzate mediante cessione a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni, esclusi quelli acquisiti per successione o donazione e le unità immobiliari urbane che per la maggior parte del periodo intercorso tra l'acquisto o la costruzione e la cessione sono state adibite ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari".

In sostanza: tu parli di tasse per agevolazioni prima casa io di plusvalenza che mirano a tassare i costruttori e speculatori escludendo i cittadini che si comprano una casa e poi la vendono dopo 5 anni.



Certo, sulla casa si sono inventati tutti i mezzi possibili di tassazione: essendo un bene immobile e difficilmente occultabile, è uno dei modi più comodi per spremere il contribuente. Per la prima casa hai l'Iva o l'Imposta di Registro agevolata, perdi l'agevolazione se rivendi prima dei 5 anni, a meno che non compri un'altra prima casa entro un anno. Sulle compravendite finanziarie non hai l'Iva ma tassazione su rendite e plusvalenze.

Never ascribe to malice that which can be explained by incompetence.
pompatore
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 665



View Profile
April 10, 2017, 05:56:27 PM
 #1098

al prossimo interpello gli dico quanto ho pagato un btc  a quanto lo ho venduto, così vediamo se mi fanno pagare la plusvalenza
jkoin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 411


View Profile
April 11, 2017, 07:08:08 AM
 #1099

Quoto, anche perchè per cambio loro intendono le classiche posizioni "hold", quindi trader e miner vanno a farsi benedire . E aggiungo che anche io non è che mi senta tanto tranquillo, pur avendo intenzione di dichiarare , perchè come dice Ghibly79 con gli interpelli purtroppo si ci puliscono le scarpe

Scusate domanda da completo ignorante in materia, correggettemi se sbaglio qualcosa:

Se fai l'interpello e ti rispondono che non sono da dichiarare, e poi in un secondo momento si accorgono che erano da dichiarare, rischi solo che ti vengano chiesti i soldi dovuti vero?

Se invece ti bonifici i soldi senza dichiarare e senza interpello, potenzialmente rischieresti pure una denuncia per evasione fiscale ?

(il mio ragionamento è che facendo interpello non si sta cercando di nascondere nulla, quindi l'evasione fiscale non può essere imputata..)
TRF
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 308


★Fund Manager & Trading Service★


View Profile
April 11, 2017, 07:16:31 AM
 #1100

Quoto, anche perchè per cambio loro intendono le classiche posizioni "hold", quindi trader e miner vanno a farsi benedire . E aggiungo che anche io non è che mi senta tanto tranquillo, pur avendo intenzione di dichiarare , perchè come dice Ghibly79 con gli interpelli purtroppo si ci puliscono le scarpe

Scusate domanda da completo ignorante in materia, correggettemi se sbaglio qualcosa:

Se fai l'interpello e ti rispondono che non sono da dichiarare, e poi in un secondo momento si accorgono che erano da dichiarare, rischi solo che ti vengano chiesti i soldi dovuti vero?

Se invece ti bonifici i soldi senza dichiarare e senza interpello, potenzialmente rischieresti pure una denuncia per evasione fiscale ?

(il mio ragionamento è che facendo interpello non si sta cercando di nascondere nulla, quindi l'evasione fiscale non può essere imputata..)

Tecnicamente non lo sanno neanche loro cosa bisogna fare (come già detto). Anche perchè si tratta di una materia molto complessa in cui non è facile distinguere speculatori da semplici detentori di valuta (i primi dovrebbero pagare , i secondi no)

Make money on Financial Market, Forex & CFD.  Profits up 100% weekly!!! PM me for details
Pages: « 1 ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 [55] 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 »
  Print  
 
Jump to:  

Sponsored by , a Bitcoin-accepting VPN.
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!