Bitcoin Forum
November 25, 2020, 02:49:17 PM *
News: Bitcointalk Community Awards
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 636 637 638 639 640 641 642 643 644 645 646 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 [675] 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 697 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 ... 809 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 757294 times)
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1050
Merit: 725


View Profile
December 10, 2019, 08:56:54 AM
 #13481


Esistono molti strumenti finanziari per gestire la liquidità, anche all'esterno delle banche e avere una remunerazione adeguata.



Puoi fare qualche nome, per cultura personale e/o degli altri?


Se vuoi cercare e approfondire:

- operazioni PCT, Pronti Contro Termine
- ETF long/short che tendenzialmente riescono a stare flat sui mercati azionari ( o altri ) prendendo posizioni opposte...
...oppure passando da una all'altra...
- HEDGE FUND che fanno ricorso tramite derivati per ottenere posizioni flat o con swap di vario tipo per rimanere entro range di perdita max e guadagno max ovviamente
- ETF sull'oro e tutti i derivati a base oro
- Gestioni Separate Assicurative che forniscono in un rendimento minimo o la protezione del capitale
- altre gestioni assicurative, Unit Linked che contengono fondi monetari + derivati per tenere la volatilità entro certi range


In quest'ultimo caso, si può riunire tutti il resto avendo strategie miste e differire la tassazione.

In termini semplici la storia di tutte queste soluzioni è una, investire in qualcosa e avere una "assicurazione" multirischi, che indenizza in tutti i casi che questo qualcosa venga danneggiato.

Per esempio, investire sull'indice S&P500 ed avere una assicurazione in caso lo S&P500 scenda entro una certa soglia, più scende più l'indennizzo è grande per proteggersi dalle perdite.
Con gestioni sofisticate si possono avere guadagni momentanei dalle perdite.


Il significato non è investire in una cosa e lasciarla lì, una cosa statica, ma usare cose che in chimica si direbbe in equilibrio dinamico.


...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
1606315757
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1606315757

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1606315757
Reply with quote  #2

1606315757
Report to moderator
1606315757
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1606315757

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1606315757
Reply with quote  #2

1606315757
Report to moderator
1606315757
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1606315757

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1606315757
Reply with quote  #2

1606315757
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
1606315757
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1606315757

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1606315757
Reply with quote  #2

1606315757
Report to moderator
1606315757
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1606315757

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1606315757
Reply with quote  #2

1606315757
Report to moderator
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1134
Merit: 283


"Be Your Own Bank"


View Profile
December 10, 2019, 09:57:25 AM
 #13482


Intanto la Cina avanza: 

https://it.cointelegraph.com/news/chinas-central-bank-uses-blockchain-to-issue-28b-worth-of-financial-bonds?fbclid=IwAR0jZVvuUAjUai7KKT6CB86XTkW6RAGcIps7SA1whSW1W3G7dEFakZ2vM2g

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
balladofjpeg
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 288
Merit: 252


View Profile
December 10, 2019, 10:54:31 AM
 #13483


Ma il +100% è la giusta remunerazione per aver rischiato di perdere... "x" % ?

Lascio la domanda in sospeso, comunque una domanda da farsi perché Bitcoin, come molti altri asset, almeno per ora, non è privo di rischi finanziari per chi li detiene.

Per esempio, non esiste nessuna sospensione per eccesso di rialzo, così come non esiste sospensione per eccesso di ribasso.
Teoricamente ci si può trovare a -25% in pochi minuti.

Non esiste nemmeno un unico mercato, ma più "piazze" dove i giochi di sponda speculativi sono facili da eseguire.
Sottolineo che molti titoli azionari/obbligazionari hanno una unica piazza di scambio, con alcuni vantaggi tecnici che permettono un monitoraggio.

Per Bitcoin sarebbe veramente rivoluzionario e di grande valore, avere una unica piazza decentralizzata, senza exchange privati a sottrarre risorse economiche al sistema.
Perché gli exchange se guadagnano milioni di dollari in commissioni... se non ci fossero, questi milioni di dollari sarebbero un valore in più per tutti.

Solo per la cronaca, molti titoli azionari da Gennaio 2019 hanno fatto buone prestazioni... su un titolo come Apple, acquistato una trance di titoli il 4 Gennaio 2019, ad oggi si è avuta una rivalutazione dell'85,25%.
Dividendi esclusi.

Non sto parlando di un titolo di una azienda strana, sto parlando di quello che a Novembre era la prima azienda per capitalizzazione al mondo ~ 1.004 miliardi di dollari.
Da sola 5/6 volte tutta la capitalizzazione del mondo cripto;
1.000 miliardi di dollari, più o meno versati...

La Apple poteva crollare a -50% ? a zero ?
teoricamente sì... ma nella pratica, considerando un valore minimo ed intrinseco dell'azienda:
liquidità non impiegata, valore del marchio, valore brevetti, valore degli immobili di proprietà, valore dei prodotti finiti, altri immobilizzi finanziari, ecc... ecc...
lo zero rimane una ipotesi, se Apple fosse andata a zero... c'era poco da stare allegri anche per chi pensa di non aver a che fare con Apple.

Era più una ipotesi il -50%, almeno momentaneo.
Ma sarebbe costato davvero molto poco "assicurare" un default o anche il -50% volendo proprio dormire sonni tranquilli.

Sono cose diverse, era solo per dare un punto di ragionamento diverso.
In particolare vorrei suggerire a tutti, come valutazione, di non pesare solo al mero rendimento, ma pesare il rendimento in rapporto al rischio corso.


penso che semplificando:
-si sono comprati btc prima fino a inizio 2017 (cioé diciamo sotto i 7-1000$)
-si sono comprati btc con soldi che ci si puó permettere di non rivedere piú
in questo caso credo che, in molti, il rischio di perdere tutto non valga la possibilitá, magari remota, di una salita esponenziale.

nel mio piccolo quando ho venduto, ho quasi sempre sbagliato, certo magari alla fine sbaglieró pure a tenerli
arulbero
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1614
Merit: 1668


View Profile
December 10, 2019, 01:51:00 PM
 #13484


Se vuoi cercare e approfondire:

- operazioni PCT, Pronti Contro Termine
- ETF long/short che tendenzialmente riescono a stare flat sui mercati azionari ( o altri ) prendendo posizioni opposte...

Nel caso dei PCT, i rischi sono maggiori rispetto a un semplice conto deposito? C'è anche il rischio di fallimento dell'emittente dei titoli. Ma si trova qualcosa con rendimenti decenti?

So di essere un po' OT, ma non penso che gli utenti di questo forum investano solo in bitcoin   Wink
bitcoin-shark
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1610
Merit: 585



View Profile
December 10, 2019, 06:35:16 PM
 #13485

Simpatica iniziativa del governo greco per combattere l’evasione fiscale e l’uso del contante, che potrebbe trovare proseliti anche da noi.

Legata tra l'altro al problema dei tassi negativi sui depositi bancari.

Ogni cittadino greco sarà obbligato per legge a spendere in maniera elettronica (bancomat, carte, bonifici…) almeno il 30% del proprio reddito.

Se non lo farà dovrà pagare una multa pari al 22% della differenza tra il 30% del reddito e quanto ha effettivamente speso elettronicamente.

Che tu sia un evasore o un semplice risparmiatore non conta: o spendi o paghi.

E’ un atto di guerra contro il risparmio, nel pieno stile delle teorie malate della MMT che vanno tanto per la maggiore adesso.

Le vecchie e sane abitudini fare sacrifici per crearsi un domani migliore non sono ammesse nel mondo moderno. Gli Stati hanno bisogno di denaro per cui tu, lavoratore, se osi destinare a consumi futuri oltre il 70% del TUO reddito vieni equiparato "di default" e a prescindere ad un evasore, e punito di conseguenza.

Così impari a tesaurizzare che l'economia deve girare per generare consumi sempre più inutili.

Chissà come verranno considerati i pagamenti in bitcoin. Elettronici sono elettronici ma non credo siano l'elettronico che hanno in mente loro.

https://www.smh.com.au/business/markets/greeks-set-to-face-heavy-fines-if-they-don-t-spend-30-per-cent-of-their-income-electronically-20191209-p53i14.html
e se uno semplicemente non vuole spendere proprio niente del suo reddito mensile lo tassano di 22% sul 30%? speriamo che quest idea non arrivi anche in Italia...
Plutosky
Legendary
*
Online Online

Activity: 1078
Merit: 1377


View Profile
December 10, 2019, 07:28:43 PM
Merited by Micio (8), Cent21 (1), creep_o (1)
 #13486



Ma il +100% è la giusta remunerazione per aver rischiato di perdere... "x" % ?

Lascio la domanda in sospeso, comunque una domanda da farsi perché Bitcoin, come molti altri asset, almeno per ora, non è privo di rischi finanziari per chi li detiene.

Per esempio, non esiste nessuna sospensione per eccesso di rialzo, così come non esiste sospensione per eccesso di ribasso.
Teoricamente ci si può trovare a -25% in pochi minuti.

Non esiste nemmeno un unico mercato, ma più "piazze" dove i giochi di sponda speculativi sono facili da eseguire.
Sottolineo che molti titoli azionari/obbligazionari hanno una unica piazza di scambio, con alcuni vantaggi tecnici che permettono un monitoraggio.

Per Bitcoin sarebbe veramente rivoluzionario e di grande valore, avere una unica piazza decentralizzata, senza exchange privati a sottrarre risorse economiche al sistema.
Perché gli exchange se guadagnano milioni di dollari in commissioni... se non ci fossero, questi milioni di dollari sarebbero un valore in più per tutti.

Solo per la cronaca, molti titoli azionari da Gennaio 2019 hanno fatto buone prestazioni... su un titolo come Apple, acquistato una trance di titoli il 4 Gennaio 2019, ad oggi si è avuta una rivalutazione dell'85,25%.
Dividendi esclusi.

Non sto parlando di un titolo di una azienda strana, sto parlando di quello che a Novembre era la prima azienda per capitalizzazione al mondo ~ 1.004 miliardi di dollari.
Da sola 5/6 volte tutta la capitalizzazione del mondo cripto;
1.000 miliardi di dollari, più o meno versati...

La Apple poteva crollare a -50% ? a zero ?
teoricamente sì... ma nella pratica, considerando un valore minimo ed intrinseco dell'azienda:
liquidità non impiegata, valore del marchio, valore brevetti, valore degli immobili di proprietà, valore dei prodotti finiti, altri immobilizzi finanziari, ecc... ecc...
lo zero rimane una ipotesi, se Apple fosse andata a zero... c'era poco da stare allegri anche per chi pensa di non aver a che fare con Apple.

Era più una ipotesi il -50%, almeno momentaneo.
Ma sarebbe costato davvero molto poco "assicurare" un default o anche il -50% volendo proprio dormire sonni tranquilli.

Sono cose diverse, era solo per dare un punto di ragionamento diverso.
In particolare vorrei suggerire a tutti, come valutazione, di non pesare solo al mero rendimento, ma pesare il rendimento in rapporto al rischio corso.


Il rischio dipende anche dal timing dell’investimento che è un fattore altrettanto critico della scelta di dove investire: Apple chiuse il 2018 allo stesso valore, più o meno, a cui aveva chiuso il 2017 dopo anni di crescita ininterrotta. Bitcoin era reduce da un calo dell’85% dando segnali di ipervenduto simili a quelli dello scoppio della bolla del 2013.

Il mercato azionario USA cresce a ritmi incredibili da oltre un decennio, senza sostanziali pause,  macina record quotidiani senza avere i crolli che ha avuto Bitcoin e che sono salutari perché riallineano i valori speculativi a quelli reali.

L’unico periodo storico in cui i prezzi azionari sono cresciuti come nell’ultimo decennio è stato negli anni ‘20 del secolo scorso. E non andò a finire benissimo.

In un orizzonte più di lungo periodo esistono poi altre motivazioni.

Apple vende da decenni prodotti ovunque. Abbiamo 4 telefonini e 2 tablet per famiglia. I suoi clienti si misurano in miliardi di persone su un bacino massimo possibile di 7 miliardi. Quanti margini di crescita avrà nel lungo termine un’ azienda del genere? Quanto potrà accrescere il proprio fatturato un’impresa che fattura già oggi più di Nazioni intere? Potranno macinare utili futuri agli stessi ritmi di quelli presenti e passati?

Certo inventeranno altre diavolerie da proporci ma non tutte avranno lo stesso successo. Già occhiali e orologi sono già stati un fallimento rispetto a telefoni e tablet. Google da decenni cerca nuovi canali di fatturato e alla fine si scopre che i soldi veri li fa sempre e solo sul motore di ricerca e la pubblicità che ci ruota intorno.

Sbaglierò, ma mi sembrano aziende all’apice della loro parabola di crescita.

Bitcoin è usato da qualche decina di milioni di persone. I suoi possibili target di utenti rappresentano una domanda inevasa. I suoi possibili campi di applicazione sono enormi per la trasversalità e unicità della sua natura.

Assomiglia molto ad una tecnologia all’inizio della sua parabola di crescita.

Apple è un’azienda che vende prodotti che hanno anche concorrenti. Ok, quelli suoi sono più fighi ma alla fine un tablet è un tablet, un computer è un computer.
L’ipad sarà più veloce, più bello, più user friendly ma non credo che con un tablet della concorrenza non si possa alla fine farci più o meno le stesse cose.

Qualche concorrente potrebbe alla fine fare ad Apple quello che lei fece a Nokia qualche anno fa. In poco tempo.

Ma chi sono invece i concorrenti di Bitcoin? Non è banale rispondere a questa domanda.

Tralascio le altcoin: chiunque abbia passato in questo mondo più di 1-2 mesi, abbia fatto un po' di ricerca, e non abbia interessi a promuovere questa o quella shitcoin, sa benissimo tutte le differenze.
Bitcoin è nato per caso, non valeva nulla all’inizio, non ha un leader, è un insieme variegato di forze spesso in conflitto fra loro, con obiettivi diversi ma tutte, alla fine, con l’interesse economico a non modificarne la struttura tecnica e monetaria di base.

Le sue qualità più importanti (decentralizzazione, immutabilità resistenza alla censura) non sono acquistabili da nessun ufficio marketing e non sono riproducibili a tavolino.

Nonostante budget miliardari, come la storia di Libra dimostra.

Potranno, certo, nascere altri progetti basati su blockchain di successo. Magari questi progetti avranno pure un successo commerciale superiore a Bitcoin.

Ma non potrà nascere un vero duplicato di Bitcoin per lo stesso motivo per cui non potrà nascere un duplicato di Internet o del TCP/IP.

Alcune delle cose che posso fare con Bitcoin non posso farle con nessuna altra tecnologia.

Trasferire un valore economico dall’altra parte del mondo in modo immediato, privato e non censurabile
Possedere l’esatta quota parte di un bene a quantità finita, nota, predeterminata,non duplicabile e non modificabile
Spendere denaro istantaneamente sotto forma di moneta al portatore digitale
Trasportare con sè un valore economico in modo immateriale.
Gli esempi potrebbero essere molti ancora.

I “tablet” che offre Bitcoin, a differenza di quelli di Apple, hanno funzionalità che non ha nessun competitor. E sono funzionalità che non si possono comprare né riprodurre artificialmente.

In un post precedente citavi la Panda che sarebbe fuori mercato a 100.000$.

Lo sarebbe perché a 10.000 potrei sempre comprare una  una C1 o una Aygo.

Bitcoin a 100.000$ sarebbe fuori mercato?

Boh, forse si. Ma anche a 10, 100 o 1000 dollari c’era chi lo riteneva fuori mercato.

Perché la verità è che non esiste un vero mercato.

Tralasciando che posso comprare frazioni di bitcoin ma non si possono comprare frazioni di una Panda, la domanda è: cosa potrei comprare in alternativa?

Dove troverei un’altra forma di contante digitale trasferibile privatamente nel mondo?

Una forma così facilmente trasmittibile e conservabile di ricchezza al portatore?

Il mercato non offre molte alternative.

Esiste poi un fattore generazionale.

Recentemente Schwab ha pubblicato una ricerca, basata su 142.000 suoi clienti, riguardo alle preferenze di investimento suddivise per fasce di età.

Non stupisce che ai primi posti vi siano Amazon e Apple per tutti i gruppi.

Quello che stupisce è che Bitcoin non compaia tra i primi 10 posti né fra i Boomers né fra la GenX (quindi fra i nati prima del 1980) ma sia al quinto posto fra i Millennials

L’ inevitabile travaso di ricchezza tra le prime due categorie e l’ultima, che si verificherà per fattori anagrafici nei prossimi anni , aprirà le porte a milioni di potenziali giovanissimi investitori di adesso che almeno sanno di cosa stiamo parlando.

https://pressroom.aboutschwab.com/press-release/schwab-corporate-retirement-services-news/schwab-report-self-directed-401k-balances-ho

Il fattore generazionale si affianca poi a quello geografico.

Bitcoin , in confronto all’investimento azionario, è percentualmente molto più conosciuto ed usato in aree periferiche del mondo come l’America Latina, l’Africa, l’India.

Lo dimostrano i volumi degli exchange decentralizzati e le ricerche su Google.

Tra i primi 4 Paesi con frequenza di ricerca della parola bitcoin  in rapporto al totale figurano Nigeria, Ghana e Sudafrica.   

Le aree del mondo a più elevato tasso di crescita della popolazione mondiale e le aree del mondo con la maggior percentuale di unbanked.

Aree che hanno anche la più elevata probabilità di crescita economica futura in rapporto al punto di partenza  di oggi.

Apple ha raggiunto il valore attuale, grazie ad investimenti miliardari in campagne di marketing. Grazie all’appoggio dei vari governi del più ricco Paese del mondo.

Bitcoin ha raggiunto i suoi traguardi nonostante sia costantemente e perennemente sotto attacco da parte di tutti i principali poteri, dai mass-media ai politici dai banchieri ai governanti. Alcuni degli uomini più potenti del mondo lo hanno denigrato e sconsigliato definendolo una truffa, linfa per terroristi o veleno per topi.

Non ha un ufficio marketing, non ha nessuno che ne curi il brand.

Tutto quello che ha raggiunto lo ha conquistato solo grazie ai suoi utenti.

Il paragone va ancora con Internet degli anni 90: amato solo da nerd e hacker , odiato e vilipeso da tutti gli altri.

Internet nei ‘90, molto prima di Google e Amazon, era per i mass media il paradiso del crimine e della pornografia. Un po' come bitcoin oggi.

Poi le cose cambiarono, arrivarono i grossi investimenti, arrivò la finanza. Arrivò la massa. Internet acquisì un immagine completamente diversa. Nonostante i nerd e gli hacker degli esordi abbiano continuato ad usarlo nello stesso modo anonimo e difficilmente tracciabile degli esordi.

Alla fine è probabile che anche Bitcoin verrà parzialmente istituzionalizzato, verrà in parte recintato entro giardini murati e una fetta di esso trasformato in una versione politically correct.

Ne seguirà un profondo cambiamento di immagine pur senza snaturarne le caratteristiche, come accaduto per la Rete.

E ne verrà a conoscenza anche l’average Joe, la nostra casalinga di Voghera.

In fondo è un trend già in atto.

"Only government can take perfectly good paper, cover it with perfectly good ink and make the combination worthless" M. Friedman
arulbero
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1614
Merit: 1668


View Profile
December 10, 2019, 09:09:28 PM
Merited by Micio (3)
 #13487

...
Bitcoin a 100.000$ sarebbe fuori mercato?

Boh, forse si. Ma anche a 10, 100 o 1000 dollari c’era chi lo riteneva fuori mercato.

Perché la verità è che non esiste un vero mercato.
...
In fondo è un trend già in atto.

Discorso in gran parte condivisibile.

I miei dubbi sono solo:

1) al momento bitcoin non è anonimo, cosa che andrebbe bene forse agli Stati ma non dovrebbe andare bene agli utenti; per fortuna (o sfortuna, dipende dai punti di vista) guardando al comportamento della stragrande maggioranza degli utenti Internet la privacy e l'anonimato non sono considerate dagli utenti stessi un valore così fondamentale, basti pensare anche solo a quanta poca fortuna ha avuto un sistema operativo come Linux sui pc di tutti i giorni o al modo in cui vengono usati i social

2) al momento bitcoin non è fungibile (legato al punto 1: ogni btc ha una sua "storia")

3) vi è al mondo così tanta richiesta di forme di pagamento incensurabili? In qualche Stato sicuramente sì, ma in generale non è nell'interesse di nessuno censurare pagamenti e transazioni 'tradizionali' (non parlo di cose tipo armi o droga ovviamente) che fanno solo girare l'economia. Qualcuno di voi ha mai avuto esperienza di pagamenti censurati/non autorizzati?

4) si stanno moltiplicando carte e servizi online che permettono in modo gratuito o quasi di inviare denaro in pochissimo tempo ovunque usando anche solo il cellulare: questi servizi a mio avviso sono i concorrenti di bitcoin, almeno per quanto riguardi i costi. Uno dei punti di forza di bitcoin è sempre stata la sua convenienza per le commissioni di transazione e per i tempi rispetto ai servizi forniti dalle lente banche tradizionali. Ma oggi anche il mondo delle banche sta cambiando molto rapidamente, e pagare sarà sempre più facile ed economico.

In particolare vorrei suggerire a tutti, come valutazione, di non pesare solo al mero rendimento, ma pesare il rendimento in rapporto al rischio corso.

Il rischio dipende anche dal timing dell’investimento che è un fattore altrettanto critico della scelta di dove investire: Apple chiuse il 2018 allo stesso valore, più o meno, a cui aveva chiuso il 2017 dopo anni di crescita ininterrotta. Bitcoin era reduce da un calo dell’85% dando segnali di ipervenduto simili a quelli dello scoppio della bolla del 2013.
L'unico fatto chiaro è che l'andamento del prezzo di bitcoin (fluttuazioni speculative a parte) dovrebbe risentire positivamente dell'aumento dell'uso dello stesso e della sua diffusione.  Dando per probabile (non sicura ovviamente) questa maggiore diffusione, al momento sembra probabile che la quotazione sia destinata a salire.  

Quindi la valutazione del rischio è questa: molte persone attribuiscono una buona probabilità che il valore aumenti (e non di poco, stando ai vari modelli di previsione) e di conseguenza esse attribuiscono solo una bassa probabilità che il valore scenda o addirittura precipiti. Con il passare dei mesi e degli anni soprattutto si riduce la probabilità (percepita o reale che sia) che bitcoin possa andare a zero.
Quando aveva 1 anno di vita, le probabilità che si trattasse solo di un esperimento passeggero erano oggettivamente altissime, passati 11 anni, il discorso cambia parecchio, fra altri 10 anni (se ci arriverà) inizierà a diventare veramente strano poter pensare a un bitcoin che scompare così, improvvisamente.
Bitcoin è fiducia che si autoalimenta, ma non nel senso di uno schema Ponzi, è il fatto stesso che passino gli anni e che continui a funzionare, migliorando pian piano la tecnologia e la sua adozione, che si traduce in fiducia e quindi in valore.  

Al momento quindi, anche per un investitore non esperto, è perfettamente sensata (non ho detto consigliata) una strategia del tipo: fai un investimento in bitcoin che non necessita di coperture (nel senso che nel malaugurato caso che tutto crollasse perderai tutto l'investimento, ma questo investimento deve poter essere perso senza problemi) scommettendo sull'aumento futuro dell'adozione.

Parlando di valutazione del rapporto tra possibile rendimento e rischio, se uno valutasse ad esempio:
5% probabilità che bitcoin vada a zero nei prossimi 2 anni
20% probabilità che bitcoin scenda verso i 5000 dollari nei prossimi 2 anni
30% probabilità che bitcoin rimanga nella fascia 7k - 10k nei prossimi 2 anni
45% probabilità che bitcoin vada oltre 10k dollari nei prossimi 2 anni (di cui 10% oltre 50k)

il valore atteso per 7200 dollari investiti oggi sarebbe :
0,05 * 0 + 0,20 * 5000 + 0,30 * 8500 + 0,35 * 10000 + 0,10 * 50000 = 12050 dollari, direi che in questo caso varrebbe la pena puntare i 7200 dollari (se si possono perdere)

Ho messo dei valori a caso, le probabilità sono assolutamente soggettive in questo campo, era giusto per fare un esempio.
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1050
Merit: 725


View Profile
December 11, 2019, 12:17:24 AM
 #13488


Se vuoi cercare e approfondire:

- operazioni PCT, Pronti Contro Termine
- ETF long/short che tendenzialmente riescono a stare flat sui mercati azionari ( o altri ) prendendo posizioni opposte...

Nel caso dei PCT, i rischi sono maggiori rispetto a un semplice conto deposito? C'è anche il rischio di fallimento dell'emittente dei titoli. Ma si trova qualcosa con rendimenti decenti?

So di essere un po' OT, ma non penso che gli utenti di questo forum investano solo in bitcoin   Wink


Dietro il conto deposito, il meccanismo funziona che pr nendono i soldi in affitto fanno un guadagno "x" con quello che chi ha dato i soldi ninja il coraggio di fare direttamente e si tengono il 70% dei profitti... 😁

Per un cliente retail il meccanismo più sicuri è quello della gestione separata assicurativa, il problema è che spesso i costi sono troppi...

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1050
Merit: 725


View Profile
December 11, 2019, 01:26:01 AM
Merited by Micio (3), fillippone (2), creep_o (1)
 #13489


Il rischio dipende anche dal timing dell’investimento che è un fattore altrettanto critico della scelta di dove investire: Apple chiuse il 2018 allo stesso valore, più o meno, a cui aveva chiuso il 2017 dopo anni di crescita ininterrotta. Bitcoin era reduce da un calo dell’85% dando segnali di ipervenduto simili a quelli dello scoppio della bolla del 2013.

Il mercato azionario USA cresce a ritmi incredibili da oltre un decennio, senza sostanziali pause,  macina record quotidiani senza avere i crolli che ha avuto Bitcoin e che sono salutari perché riallineano i valori speculativi a quelli reali.

L’unico periodo storico in cui i prezzi azionari sono cresciuti come nell’ultimo decennio è stato negli anni ‘20 del secolo scorso. E non andò a finire benissimo.

In un orizzonte più di lungo periodo esistono poi altre motivazioni.

Apple vende da decenni prodotti ovunque. Abbiamo 4 telefonini e 2 tablet per famiglia. I suoi clienti si misurano in miliardi di persone su un bacino massimo possibile di 7 miliardi. Quanti margini di crescita avrà nel lungo termine un’ azienda del genere? Quanto potrà accrescere il proprio fatturato un’impresa che fattura già oggi più di Nazioni intere? Potranno macinare utili futuri agli stessi ritmi di quelli presenti e passati?

Certo inventeranno altre diavolerie da proporci ma non tutte avranno lo stesso successo. Già occhiali e orologi sono già stati un fallimento rispetto a telefoni e tablet. Google da decenni cerca nuovi canali di fatturato e alla fine si scopre che i soldi veri li fa sempre e solo sul motore di ricerca e la pubblicità che ci ruota intorno.

Sbaglierò, ma mi sembrano aziende all’apice della loro parabola di crescita.

Bitcoin è usato da qualche decina di milioni di persone. I suoi possibili target di utenti rappresentano una domanda inevasa. I suoi possibili campi di applicazione sono enormi per la trasversalità e unicità della sua natura.

Assomiglia molto ad una tecnologia all’inizio della sua parabola di crescita.

Apple è un’azienda che vende prodotti che hanno anche concorrenti. Ok, quelli suoi sono più fighi ma alla fine un tablet è un tablet, un computer è un computer.
L’ipad sarà più veloce, più bello, più user friendly ma non credo che con un tablet della concorrenza non si possa alla fine farci più o meno le stesse cose.

Qualche concorrente potrebbe alla fine fare ad Apple quello che lei fece a Nokia qualche anno fa. In poco tempo.

Ma chi sono invece i concorrenti di Bitcoin? Non è banale rispondere a questa domanda.

Tralascio le altcoin: chiunque abbia passato in questo mondo più di 1-2 mesi, abbia fatto un po' di ricerca, e non abbia interessi a promuovere questa o quella shitcoin, sa benissimo tutte le differenze.
Bitcoin è nato per caso, non valeva nulla all’inizio, non ha un leader, è un insieme variegato di forze spesso in conflitto fra loro, con obiettivi diversi ma tutte, alla fine, con l’interesse economico a non modificarne la struttura tecnica e monetaria di base.

Le sue qualità più importanti (decentralizzazione, immutabilità resistenza alla censura) non sono acquistabili da nessun ufficio marketing e non sono riproducibili a tavolino.

Nonostante budget miliardari, come la storia di Libra dimostra.

Potranno, certo, nascere altri progetti basati su blockchain di successo. Magari questi progetti avranno pure un successo commerciale superiore a Bitcoin.

Ma non potrà nascere un vero duplicato di Bitcoin per lo stesso motivo per cui non potrà nascere un duplicato di Internet o del TCP/IP.

Alcune delle cose che posso fare con Bitcoin non posso farle con nessuna altra tecnologia.

Trasferire un valore economico dall’altra parte del mondo in modo immediato, privato e non censurabile
Possedere l’esatta quota parte di un bene a quantità finita, nota, predeterminata,non duplicabile e non modificabile
Spendere denaro istantaneamente sotto forma di moneta al portatore digitale
Trasportare con sè un valore economico in modo immateriale.
Gli esempi potrebbero essere molti ancora.

I “tablet” che offre Bitcoin, a differenza di quelli di Apple, hanno funzionalità che non ha nessun competitor. E sono funzionalità che non si possono comprare né riprodurre artificialmente.

In un post precedente citavi la Panda che sarebbe fuori mercato a 100.000$.

Lo sarebbe perché a 10.000 potrei sempre comprare una  una C1 o una Aygo.

Bitcoin a 100.000$ sarebbe fuori mercato?

Boh, forse si. Ma anche a 10, 100 o 1000 dollari c’era chi lo riteneva fuori mercato.

Perché la verità è che non esiste un vero mercato.

Tralasciando che posso comprare frazioni di bitcoin ma non si possono comprare frazioni di una Panda, la domanda è: cosa potrei comprare in alternativa?

Dove troverei un’altra forma di contante digitale trasferibile privatamente nel mondo?

Una forma così facilmente trasmittibile e conservabile di ricchezza al portatore?

Il mercato non offre molte alternative.

Esiste poi un fattore generazionale.

Recentemente Schwab ha pubblicato una ricerca, basata su 142.000 suoi clienti, riguardo alle preferenze di investimento suddivise per fasce di età.

Non stupisce che ai primi posti vi siano Amazon e Apple per tutti i gruppi.

Quello che stupisce è che Bitcoin non compaia tra i primi 10 posti né fra i Boomers né fra la GenX (quindi fra i nati prima del 1980) ma sia al quinto posto fra i Millennials

L’ inevitabile travaso di ricchezza tra le prime due categorie e l’ultima, che si verificherà per fattori anagrafici nei prossimi anni , aprirà le porte a milioni di potenziali giovanissimi investitori di adesso che almeno sanno di cosa stiamo parlando.

https://pressroom.aboutschwab.com/press-release/schwab-corporate-retirement-services-news/schwab-report-self-directed-401k-balances-ho

Il fattore generazionale si affianca poi a quello geografico.

Bitcoin , in confronto all’investimento azionario, è percentualmente molto più conosciuto ed usato in aree periferiche del mondo come l’America Latina, l’Africa, l’India.

Lo dimostrano i volumi degli exchange decentralizzati e le ricerche su Google.

Tra i primi 4 Paesi con frequenza di ricerca della parola bitcoin  in rapporto al totale figurano Nigeria, Ghana e Sudafrica.   

Le aree del mondo a più elevato tasso di crescita della popolazione mondiale e le aree del mondo con la maggior percentuale di unbanked.

Aree che hanno anche la più elevata probabilità di crescita economica futura in rapporto al punto di partenza  di oggi.

Apple ha raggiunto il valore attuale, grazie ad investimenti miliardari in campagne di marketing. Grazie all’appoggio dei vari governi del più ricco Paese del mondo.

Bitcoin ha raggiunto i suoi traguardi nonostante sia costantemente e perennemente sotto attacco da parte di tutti i principali poteri, dai mass-media ai politici dai banchieri ai governanti. Alcuni degli uomini più potenti del mondo lo hanno denigrato e sconsigliato definendolo una truffa, linfa per terroristi o veleno per topi.

Non ha un ufficio marketing, non ha nessuno che ne curi il brand.

Tutto quello che ha raggiunto lo ha conquistato solo grazie ai suoi utenti.

Il paragone va ancora con Internet degli anni 90: amato solo da nerd e hacker , odiato e vilipeso da tutti gli altri.

Internet nei ‘90, molto prima di Google e Amazon, era per i mass media il paradiso del crimine e della pornografia. Un po' come bitcoin oggi.

Poi le cose cambiarono, arrivarono i grossi investimenti, arrivò la finanza. Arrivò la massa. Internet acquisì un immagine completamente diversa. Nonostante i nerd e gli hacker degli esordi abbiano continuato ad usarlo nello stesso modo anonimo e difficilmente tracciabile degli esordi.

Alla fine è probabile che anche Bitcoin verrà parzialmente istituzionalizzato, verrà in parte recintato entro giardini murati e una fetta di esso trasformato in una versione politically correct.

Ne seguirà un profondo cambiamento di immagine pur senza snaturarne le caratteristiche, come accaduto per la Rete.

E ne verrà a conoscenza anche l’average Joe, la nostra casalinga di Voghera.

In fondo è un trend già in atto.


Limitare Apple a telefoni e tablet e ancor di più Google al motore di ricerca...
...anzi banalizzare il "solo" motore di ricerca ( solo ?! ), di una azienda che si è permessa di mappare ( quasi ) tutte le strade del mondo...

Mi sembra estremamente riduttivo.

Questi i progetti noti di Google Venture Capital:
https://www.gv.com/portfolio/

Quelli di Apple sono meno noti.

Il limite dei 7 miliardi è anche per Bitcoin...
Ma se Apple fosse giunta a 2 miliardi di persone ne mancherebbe ancora 5...
nel mondo siamo 7,5 miliardi tendenti ad 8.

Il problema comunque non è sapere quanti saremo, ma cosa useremo.

Cento anni fa un uomo, un lavoratore, comune aveva un paio di scarpe ( forse... ), una camicia, un vestito buono ( forse... ) per andare alla domenica a messa, una pentola, un tavolo, un asino...

Quante sono le cose in più che oggi ha un singolo uomo ?
prodotti, servizi, istruzione, sanità...
...dallo scaldabagno alla moda, dagli elettrodomestici ai social, da un orologio smart all'abbonamento in palestra... dall'auto ai detersivi...


I valori azionari, sono aumentati perché sono aumentati i bisogni e le possibilità dell'umanità, non sono mica aumentati perché un valore è cresciuto all'infinito...

Non c'è solo APPLE, ma ci sono interi indici.


Sul discorso del timing... non ho ben capito, se ti riferisci al momento dell'entrata, purtroppo è un ragionamento da trader, un luogo comune da sfatare che non esiste in chi investe in maniera analitica e non per fare il colpo.

Domani potrebbe sembrare estremamente conveniente comprare Bitcoin ad $ 1, ma potrebbe andare a $ 0,50 facendo realizzare una perdita del 50% stessa percentuale da $ 20.000 a $ 10.000.
Si può guadagnare e perdere molto,min qualsiasi punto e momento, senza strategie.

Sul discorso del non censurabile... lo dici sempre, come se fosse un grande valore, ma porta pazienza... mi sembra una cosa molto ideale da circolo degli anarchici; almeno di non avere problemi politici o voler comprare armi da guerra o carne di balena cacciata di frodo, ecc.., chi me lo ferma un pagamento a me ?
Per quale ragione ?
La libertà degli scambi economici sta alla base dell'economia.

Il contante è poi l'unica cosa veramente non censurabile, infatti ci si compra anche la droga, le tangenti, si può creare fondi che sfuggono a statistiche e controlli...
...contante che si può dare all'istante senza bisogno di corrente elettrica ed un sistema di validazione delle transazioni.

Fermo restando che i Bitcoin non saranno censurabili, ma chi lo detiene si può sempre uccidere o portare via di peso come hanno fatto con Assange... e chissà uno dove viene sbattuto.
Sono stati diversi i casi di criptovalute sequestrate, a volte rimesse anche all'asta... anche Bitcoin sono stati sequestrati.

La smaterializzazione dei valori è iniziata secoli fa con le lettere di cambio, io oggi posso portarmi dietro tonnellate di oro in una chiavetta USB.

Non sono queste le cose, per me, che danno valore a Bitcoin.
Almeno di non avere un pensiero cyber-anarchico, ideal-romantico.


A dare valore a Bitcoin o altra criptovaluta, potrebbero essere invece iniziative per dare un sistema laddove non ci sono sistemi bancari ed economici.
Uscisse una norma in cui si dice che per acquistare cose prodotte in aree svantaggiate del mondo si può utilizzare Bitcoin avendo sgravi fiscali, ecc...
quella sarebbe una mossa che darebbe valore anche se gli utilizzatori non fossero molti.

Per così come stiamo attualmente... Bitcoin porebbe finire concentrato in pochissime mani, fra Apple, Google e qualche altro istituzionale, potrebbero arrivare anche a comprarne tutti i pezzi esistenti.

Non si può censurare ? ce li compriamo tutti.
Qualcuno potrebbe rispondere, io non venderò mai, conosco istituzioni capaci di aspettare... molto a lungo, come accennavo in altri periodi, nessun investitore di qualsiasi cosa ha vita eterna... ed anche qui sul discorso è visione a lungo termine...

Molto oro è in mano ad istituzioni e le istituzioni possono cambiare, variare, magari crollare...
...ma teoricamente hanno vita infinita.
Se una cosa è in mano principalmente a persone fisiche, le persone fisiche non sono eterne.
Il sistema Bitcoin su questo dovrà migliorare, non solo tecnologicamente.


Sempre parlando di cose assurde Apple, Google & Co. hanno concorrenti ?
non è facile duplicare aziende del genere, ma vorrei più chiamarli sistemi che aziende.
Bitcoin, è open... infatti ne esistono vari cloni, con alterne fortune, Bifcoin è limitato,
ma la quantità di criptovaluta è prolificata... pur con tutti i limiti concettuali e tecnici.

Anche qui, l'unicità vera la darebbe una norma, non parlo necessariamente di leggi, ma di uno standard internazionale riconosciuto.
A quel punto le imitazioni anche se tecnologicamente possibili, sarebbero giuridicamente eliminate del tutto.

Come una unità di misura.
Chiaro, nessuno oggi si sognerebbe di fare una unità di misura in concorrenza con il metro, pur essendo tecnicamente possibile fare infinite unità di misura.

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1134
Merit: 283


"Be Your Own Bank"


View Profile
December 12, 2019, 08:40:40 AM
Last edit: December 12, 2019, 09:16:29 AM by Neo_Coin
 #13490

Ma alla fine le stablecoin come Libra non sono altro che dei già regolati ETF, trattabili come tali:

https://ftalphaville.ft.com/2019/12/06/1575648915000/Treating-stablecoins-like-ETFs/?fbclid=IwAR2W7JuI6HGB5O8jrAC8l49TVQv-Bdc23T5Sx6_oEkwkStCXGX5pTAB55rw

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1134
Merit: 283


"Be Your Own Bank"


View Profile
December 12, 2019, 01:58:14 PM
 #13491


Rotto il supporto arriva il temporale:

https://bitcoinist.com/bitcoin-price-breaks-vital-support-time-to-pray-says-tone-vays/

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
marioantonini
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1988
Merit: 1067



View Profile
December 12, 2019, 03:27:15 PM
 #13492


Io stavolta non dico che mi faccio prendere dal panico e vendo, ma da 2-3 giorni avevo in mente di vendere il 10-20% dei bitcoin e delle alt holdati. Stamattina ho ricevuto una notifica da cainmarketapp dove indicava secondo "esperti" btc presto a 5000 $.

Non sono un espertissimo, ma per me, come avevo già accennato, se non sale entro maggio con l'halving, si prospetta un periodo di prezzo in calo o stabile e preferisco non rischiare ed uscire in fiat

             ▓▓▓▄             ▓▓▓▓
           ▓▓▀  ▀█▄        ▓▓▓   ▓▓
          ▓▓  ▓▄   ▀╗ ▓▓▓▓▓  ▓▓▓ ▓▓
         ▓▓ ▄▓▓▓▓▄              ▓▓ ▓▓
        ▐▓▌ ▓   ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄    ▓ ▓
        ▓▓  ▀  ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓╬╦   ▓▓▓
      ▄▓▓▀  ▄▓▓▓▓▓█▀▀ ▀▀▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓╦  ▓▓▓
    ▄▓▓▀    ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄ ▄▄  ▀▓▓▀▓▓▓▓▓▓▄  ▓▓
   ▄▓▓▓▓  ▄▓▓▓▓▓▓▀▀     ▓▓▓     ▀ ▀ ▄   ▓▓
    ▓▓▀  ▓▓▓▓▓▓▀             ▄     ▀▀  ▓▀
   ▓▓▀  ▓▓▓▓▓▓    ▄▓▓▀ ▄▄▀█▓▓▓▓▓▓▄  ▄  ▓▓▓
  ▓▓▌  ▓▓▓▓▓▓▌   ▓▓▓▌ ▀▀▓▓▓ ▀▓▓▓▓▓▓██▓▓▓  ▓▓
 ▐▓▌        ▀▀▓▌ ╟▀▓▓▌▐▓▓▓▓▓▄ ▓▓▓▓▓   ╔    ▓▓
 ███▓▓▓▓▄▄        ▐▓▓ ▓▄▀▀▀▀▀▀ ▀▓▓▓▓▓▄      ▓▓
           ▀▀▀█▄     ▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄       ▓ ▓▓
                 ▀█▄  ▀▀▀▀▀▀▀▀█  ▀     
                     ▄▄
  BETFURY ..🎲 YOU PLAY - WE PAY 🎲..|    ▄▓▓▓▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▓▓▓▓▄▄▄▄▄▄▄▄▓▓▓▓
   ▐▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▌
     ▀▀▀          ▓▓▓         ▀▀▀▀
             ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄
             ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄▄
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▌
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
 ▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▀▀▀▀▀▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
               ▀▓▓▓▓▓▓▓▀        ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
                               ▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓█
 
                                     ▓ ▓
                                     ▓▓▓▓▓
                                     ▓▓  ▓▓
                                     ▓▓▓▓▓
                                     ▓▓  ▓▓
                                     ▓▓▓▓▓
                                     ▓ ▓
|
Twitter
Telegram
Bitcointalk
fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 896
Merit: 4538


Merit Rascal


View Profile
December 12, 2019, 03:42:18 PM
 #13493


Io stavolta non dico che mi faccio prendere dal panico e vendo, ma da 2-3 giorni avevo in mente di vendere il 10-20% dei bitcoin e delle alt holdati. Stamattina ho ricevuto una notifica da cainmarketapp dove indicava secondo "esperti" btc presto a 5000 $.

Non sono un espertissimo, ma per me, come avevo già accennato, se non sale entro maggio con l'halving, si prospetta un periodo di prezzo in calo o stabile e preferisco non rischiare ed uscire in fiat

Sono d’accordo sull’importanza del “successo dell halving” per il prezzo nel lungo periodo, ma non sulla conclusione operativa.
Il rischio è a mio parere troppo asimmetrico. Vendere ora significa proteggersi da una discesa da 7k fino a 3k rinunciando ad una salita da 7k a 25k per l’halving.
Facendo un po’ di conti... ( @arulbero ci sei?) non mi pare che il primo scenario sia ben prezzato al 20%: credo sia più probabile.
Quindi, con simpatia e rispetto caro Mario, sei classificato nella categoria #weakhands

marioantonini
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1988
Merit: 1067



View Profile
December 12, 2019, 03:53:24 PM
 #13494


Io stavolta non dico che mi faccio prendere dal panico e vendo, ma da 2-3 giorni avevo in mente di vendere il 10-20% dei bitcoin e delle alt holdati. Stamattina ho ricevuto una notifica da cainmarketapp dove indicava secondo "esperti" btc presto a 5000 $.

Non sono un espertissimo, ma per me, come avevo già accennato, se non sale entro maggio con l'halving, si prospetta un periodo di prezzo in calo o stabile e preferisco non rischiare ed uscire in fiat

Sono d’accordo sull’importanza del “successo dell halving” per il prezzo nel lungo periodo, ma non sulla conclusione operativa.
Il rischio è a mio parere troppo asimmetrico. Vendere ora significa proteggersi da una discesa da 7k fino a 3k rinunciando ad una salita da 7k a 25k per l’halving.
Facendo un po’ di conti... ( @arulbero ci sei?) non mi pare che il primo scenario sia ben prezzato al 20%: credo sia più probabile.
Quindi, con simpatia e rispetto caro Mario, sei classificato nella categoria #weakhands

ammetto che non conoscevo il termine , ho dovuto cercarlo su google  Grin
Il mio problema è un altro, io vivo esclusivamente di questo, principalmente trading e arbitraggio . Vedo la situazione non messa bene perchè tanti piccoli exchange dove si poteva lavoricchiare, hanno chiuso negli ultimi 3 mesi.
Credo fermamente nel bitcoin e mi sono ripromesso che il 50% dei bitcoin che holdo non si vendono sotto i 50k dollari (altrimenti li avrei venduti a gennaio 2018). Ma al momento devo vendere qualcosa per andare avanti, perchè i miei attuali guadagni non mi permettono di andare avanti (ho sbagliato un paio di colpi, facendo dei masternode di coin che si sono rivelate una bella sola)

             ▓▓▓▄             ▓▓▓▓
           ▓▓▀  ▀█▄        ▓▓▓   ▓▓
          ▓▓  ▓▄   ▀╗ ▓▓▓▓▓  ▓▓▓ ▓▓
         ▓▓ ▄▓▓▓▓▄              ▓▓ ▓▓
        ▐▓▌ ▓   ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄    ▓ ▓
        ▓▓  ▀  ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓╬╦   ▓▓▓
      ▄▓▓▀  ▄▓▓▓▓▓█▀▀ ▀▀▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓╦  ▓▓▓
    ▄▓▓▀    ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄ ▄▄  ▀▓▓▀▓▓▓▓▓▓▄  ▓▓
   ▄▓▓▓▓  ▄▓▓▓▓▓▓▀▀     ▓▓▓     ▀ ▀ ▄   ▓▓
    ▓▓▀  ▓▓▓▓▓▓▀             ▄     ▀▀  ▓▀
   ▓▓▀  ▓▓▓▓▓▓    ▄▓▓▀ ▄▄▀█▓▓▓▓▓▓▄  ▄  ▓▓▓
  ▓▓▌  ▓▓▓▓▓▓▌   ▓▓▓▌ ▀▀▓▓▓ ▀▓▓▓▓▓▓██▓▓▓  ▓▓
 ▐▓▌        ▀▀▓▌ ╟▀▓▓▌▐▓▓▓▓▓▄ ▓▓▓▓▓   ╔    ▓▓
 ███▓▓▓▓▄▄        ▐▓▓ ▓▄▀▀▀▀▀▀ ▀▓▓▓▓▓▄      ▓▓
           ▀▀▀█▄     ▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄       ▓ ▓▓
                 ▀█▄  ▀▀▀▀▀▀▀▀█  ▀     
                     ▄▄
  BETFURY ..🎲 YOU PLAY - WE PAY 🎲..|    ▄▓▓▓▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄▓▓▓▓▄▄▄▄▄▄▄▄▓▓▓▓
   ▐▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▌
     ▀▀▀          ▓▓▓         ▀▀▀▀
             ▄▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄
             ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄▄
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▄
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▌
 ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
 ▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▀▀▀▀▀▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
               ▀▓▓▓▓▓▓▓▀        ▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓
                               ▀▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓█
 
                                     ▓ ▓
                                     ▓▓▓▓▓
                                     ▓▓  ▓▓
                                     ▓▓▓▓▓
                                     ▓▓  ▓▓
                                     ▓▓▓▓▓
                                     ▓ ▓
|
Twitter
Telegram
Bitcointalk
fillippone
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 896
Merit: 4538


Merit Rascal


View Profile
December 12, 2019, 04:02:53 PM
 #13495


Io stavolta non dico che mi faccio prendere dal panico e vendo, ma da 2-3 giorni avevo in mente di vendere il 10-20% dei bitcoin e delle alt holdati. Stamattina ho ricevuto una notifica da cainmarketapp dove indicava secondo "esperti" btc presto a 5000 $.

Non sono un espertissimo, ma per me, come avevo già accennato, se non sale entro maggio con l'halving, si prospetta un periodo di prezzo in calo o stabile e preferisco non rischiare ed uscire in fiat

Sono d’accordo sull’importanza del “successo dell halving” per il prezzo nel lungo periodo, ma non sulla conclusione operativa.
Il rischio è a mio parere troppo asimmetrico. Vendere ora significa proteggersi da una discesa da 7k fino a 3k rinunciando ad una salita da 7k a 25k per l’halving.
Facendo un po’ di conti... ( @arulbero ci sei?) non mi pare che il primo scenario sia ben prezzato al 20%: credo sia più probabile.
Quindi, con simpatia e rispetto caro Mario, sei classificato nella categoria #weakhands

ammetto che non conoscevo il termine , ho dovuto cercarlo su google  Grin
Il mio problema è un altro, io vivo esclusivamente di questo, principalmente trading e arbitraggio . Vedo la situazione non messa bene perchè tanti piccoli exchange dove si poteva lavoricchiare, hanno chiuso negli ultimi 3 mesi.
Credo fermamente nel bitcoin e mi sono ripromesso che il 50% dei bitcoin che holdo non si vendono sotto i 50k dollari (altrimenti li avrei venduti a gennaio 2018). Ma al momento devo vendere qualcosa per andare avanti, perchè i miei attuali guadagni non mi permettono di andare avanti (ho sbagliato un paio di colpi, facendo dei masternode di coin che si sono rivelate una bella sola)

No beh,
Questo è diverso. Un conto è vendere per convertire in fiat per “spendere” bitcoin e tenere fiat. Un conto è convertire in fiat perché hai già venduto tutto il fiat!


duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1316
Merit: 1274


View Profile
December 12, 2019, 04:31:11 PM
 #13496

Il mio problema è un altro, io vivo esclusivamente di questo, principalmente trading e arbitraggio . Vedo la situazione non messa bene perchè tanti piccoli exchange dove si poteva lavoricchiare, hanno chiuso negli ultimi 3 mesi.
Credo fermamente nel bitcoin e mi sono ripromesso che il 50% dei bitcoin che holdo non si vendono sotto i 50k dollari (altrimenti li avrei venduti a gennaio 2018). Ma al momento devo vendere qualcosa per andare avanti, perchè i miei attuali guadagni non mi permettono di andare avanti (ho sbagliato un paio di colpi, facendo dei masternode di coin che si sono rivelate una bella sola)

Oh che sorpresa: sei uno dei primi dai quali sento dire che vive di cripto!  Non che ci sia nulla da nascondere - e ce ne saranno altri ( ovvio)  - ma non è frequente sentirlo dire. Complimenti per la sincerità!   Wink 

Tornando al punto: io non seguo l'AT e mi baso fondamentalmente su quel che leggo: notizie, sentiment di mercato, indicatori vari. La mia sensazione è che il trend sia negativo (basta guardare i grafici) ma senza troppa convinzione, diciamo che lo vedo tale solo perché non c'è quel nuovo interesse necessario per farlo ripartire, ma niente di grave.
Quindi: trend negativo senza troppa convinzione e quindi pronto a ripartire alla prima occasione.


Micio
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1062
Merit: 1262



View Profile
December 12, 2019, 06:56:56 PM
 #13497

1 settimana fa accadeva:
«Il 4 dicembre, sulla blockchain di Bitcoin (BTC) sono stati trasferiti ben 8,9 miliardi di dollari in una sola ora, escluso il change volume, ossia la quantità di Bitcoin che ritorna al mittente.»

https://it.cointelegraph.com/news/almost-9-billion-of-bitcoin-moved-on-chain-in-1-hour-record

babo
Legendary
*
Online Online

Activity: 2338
Merit: 1920



View Profile WWW
December 13, 2019, 09:34:13 AM
 #13498

1 settimana fa accadeva:
«Il 4 dicembre, sulla blockchain di Bitcoin (BTC) sono stati trasferiti ben 8,9 miliardi di dollari in una sola ora, escluso il change volume, ossia la quantità di Bitcoin che ritorna al mittente.»

https://it.cointelegraph.com/news/almost-9-billion-of-bitcoin-moved-on-chain-in-1-hour-record


eccolo, ti avevamo dato per disperso! stavamo preoccupandoci che stavi spendendo tutti i tuoi bitcoin in droga e mignotte.. per fortuna sei qui... ahah scherzo

notizia importante passata sotto 'relativo' silenzio, ormai penso che chi e' veterano abbia fatto il callo a queste cose

come tutte le volte in cui la stampa spaccia il bitcoin per morto

.freebitcoin.       ▄▄▄█▀▀██▄▄▄
   ▄▄██████▄▄█  █▀▀█▄▄
  ███  █▀▀███████▄▄██▀
   ▀▀▀██▄▄█  ████▀▀  ▄██
▄███▄▄  ▀▀▀▀▀▀▀  ▄▄██████
██▀▀█████▄     ▄██▀█ ▀▀██
██▄▄███▀▀██   ███▀ ▄▄  ▀█
███████▄▄███ ███▄▄ ▀▀▄  █
██▀▀████████ █████  █▀▄██
 █▄▄████████ █████   ███
  ▀████  ███ ████▄▄███▀
     ▀▀████   ████▀▀
BITCOIN
DICE
EVENT
BETTING
WIN A LAMBO !

.
            ▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄███████████▄▄▄▄▄
▄▄▄▄▄██████████████████████████████████▄▄▄▄
▀██████████████████████████████████████████████▄▄▄
▄▄████▄█████▄████████████████████████████▄█████▄████▄▄
▀████████▀▀▀████████████████████████████████▀▀▀██████████▄
  ▀▀▀████▄▄▄███████████████████████████████▄▄▄██████████
       ▀█████▀  ▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀  ▀█████▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
.PLAY NOW.
Paolo.Demidov
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1050
Merit: 725


View Profile
December 13, 2019, 10:05:03 AM
 #13499

Rilanci...

https://www.ilsole24ore.com/art/borse-tokyo-chiude-rialzo-europa-scia-ACj9i44

...è difficile competere in quei sistemi dove ci sono più ladri che cose da rubare
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1134
Merit: 283


"Be Your Own Bank"


View Profile
December 13, 2019, 10:30:02 AM
 #13500


Binance annuncia il nuovo portale Fiat per l'America latina:

https://www.binance.com/it/blog/411843334566526976/%E2%80%8B-Binance-Annuncia-il-Portale-Fiat-per-lAmerica-Latina?fbclid=IwAR1DKtEgp9W1TI3r64utT-cIGAOfFMpTNgo_rXwipGqRXja547NZVRvpkS8

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Pages: « 1 ... 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 636 637 638 639 640 641 642 643 644 645 646 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 [675] 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 697 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 ... 809 »
  Print  
 
Jump to:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!