Bitcoin Forum
January 26, 2022, 06:53:17 PM *
News: Latest Bitcoin Core release: 22.0 [Torrent]
 
   Home   Help Search Login Register More  
Pages: « 1 ... 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 675 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 [697] 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 726 727 728 729 730 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 741 742 743 744 745 746 747 ... 1026 »
  Print  
Author Topic: BITCOIN PUMP!  (Read 808813 times)
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1512
Merit: 2430


View Profile
January 30, 2020, 08:59:52 PM
Merited by fillippone (2)
 #13921

Nuovo record di open interest oggi sia su CME (oltre 240 milioni $) che su Bakkt (30 milioni dalla somma dei futures in cash e bitcoin)

Bitmex ha invece superato per la prima volta l'open interest complessivo di 1 miliardo di dollari.

Soprattutto continua a crescere l'insurance fund di Bitmex, il deposito in hodl di bitcoin per coprire eventuali perdite (oltre gli stop loss) causate da eccessi di volatilità improvvisa di bitcoin.

E' arrivato a 33k bitcoin e cresce in media di 500 btc al mese (16.6 al giorno). E' di fatto una grande forma di sottrazione di liquidità al mercato. https://www.bitmex.com/app/insuranceFund



Un'altra notizia passata sotto silenzio ma molto importante è stato il recente chiarimento della Banca Centrale d'India, uno dei paesi dalle posizioni apparentemente più intolleranti nei confronti di bitcoin.

La BC ha assunto una posizione simile a quella della Cina, accettando l'uso privato delle criptovalute ma bannando quello "istituzionale".

https://economictimes.indiatimes.com/industry/banking/finance/banking/rbi-says-crypto-not-banned-but-dont-bank-on-it/articleshow/73465030.cms

Sui mercati decentralizzati i volumi, già in crescita da tempo, hanno festeggiato.

Un Paese da 1 miliardo di persone (quasi tutte unbanked) che ha la luce verde dalle sue autorità per aprirsi a 21 milioni di bitcoin non è proprio una notizia da buttare .

1 miliardo da una parte. 21 milioni dall'altra:




Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
1643223197
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1643223197

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1643223197
Reply with quote  #2

1643223197
Report to moderator
1643223197
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1643223197

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1643223197
Reply with quote  #2

1643223197
Report to moderator
1643223197
Hero Member
*
Offline Offline

Posts: 1643223197

View Profile Personal Message (Offline)

Ignore
1643223197
Reply with quote  #2

1643223197
Report to moderator
Advertised sites are not endorsed by the Bitcoin Forum. They may be unsafe, untrustworthy, or illegal in your jurisdiction. Advertise here.
fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1330
Merit: 7889


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
January 30, 2020, 11:11:02 PM
 #13922

Nuovo record di open interest oggi sia su CME (oltre 240 milioni $) che su Bakkt (30 milioni dalla somma dei futures in cash e bitcoin)

Si, avevo notato anche io il record di OI di Bakkt (e ne ho parlato qui) anche se purtroppo bisogna notare i volumi particolarmente deludenti delle opzioni, che di fatto non stanno scambiando. Peccato, secondo me.

fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1330
Merit: 7889


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
January 31, 2020, 12:03:33 AM
Last edit: January 31, 2020, 10:22:08 AM by fillippone
Merited by creep_o (2), babo (1)
 #13923

La cosa più bella che ho visto da molto tempo:

Quote
I just published Announcing Strike by Zap

Our biggest product yet, built on top of Olympus.

What if you could pay a Lightning invoice with your debit card? What if your bank account could speak Bitcoin?

Welcome, @ln_strike 🚀🔥😃

link.medium.com/AEgao2OYF3

https://twitter.com/jackmallers/status/1222941238279708674?s=21





Quote
Today, we are announcing Strike, an application that allows you to make Lightning payments with your bank account or debit card. Using Strike requires the following: a debit card or bank account. That’s it; no wallet, no node, no channels, no swaps, no liquidity management, no anything

Quote

Bank accounts and debit cards can now speak to nodes all over the world, and nodes all over the world can now speak to bank accounts and debit cards. The possibilities are endless and the sky is the limit.
Can Strike be used to buy bitcoin? Sure, create an invoice from your existing wallet and pay it. After completion, you’ll have less fiat in Strike and more bitcoin in your wallet.
Can Strike be used to sell bitcoin? Sure, create a request in Strike and send to it from your wallet. After completion, you’ll have more fiat in Strike and less bitcoin in your wallet.



Personalmente é la miglior notizia da parecchio tempo.
Quando scrivevo i miei report mensili, avevo tante volte parlato della necessità di una migliore interfaccia utente per Lightning’s fino a quando non ci fosse stato qualcosa di simile, sarebbe stato difficile farlo diventare qualcosa di realmente fruibile.
Ovviamente si cede qualcosa in termini di privacy, visto che si acquista e si vende con KYC (si usa sempre la carta di credito), ma se é vero che l’adozione di massa non é un requisito necessario per il successo di bitcoin, anche porre le condizioni per averla di certo non guasta!
Direi che qui ci siamo.
@Plutosky, condividi l’entusiasmo?



babo
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 2772
Merit: 2635



View Profile WWW
January 31, 2020, 10:18:00 AM
 #13924


Non vorrei dire inesattezze ma su Revolut non puoi mettere Bitcoin, ma dei CFD su Bitcoin.
Ovvero puoi essere esposto alle variazioni di prezzo di Bitcoin (puoi investire in bitcoin, per fare arrabbiare Paolo) come se avessi bitcoin, ma non li hai.
Questo vuol dire che i “bitcoin” che hai su Revolut restano su Revolut. Non puoi aggiungerne altri dei tuoi, non puoi spedirli su un tuo wallet. In realtà non credo neanche che tu possa spenderli direttamente, devono sempre essere convertiti in fiat.
Lascerei perdere.

Hai detto giusto.
Su revolut non puoi:
(1) depositare btc, quindi non poi versare ne btc ne cryptos
(2) comprare ed esportare btc, li puoi rivendere solo a revolut stessa

non chiedetemi a cosa serve...

.freebitcoin.       ▄▄▄█▀▀██▄▄▄
   ▄▄██████▄▄█  █▀▀█▄▄
  ███  █▀▀███████▄▄██▀
   ▀▀▀██▄▄█  ████▀▀  ▄██
▄███▄▄  ▀▀▀▀▀▀▀  ▄▄██████
██▀▀█████▄     ▄██▀█ ▀▀██
██▄▄███▀▀██   ███▀ ▄▄  ▀█
███████▄▄███ ███▄▄ ▀▀▄  █
██▀▀████████ █████  █▀▄██
 █▄▄████████ █████   ███
  ▀████  ███ ████▄▄███▀
     ▀▀████   ████▀▀
BITCOIN
DICE
EVENT
BETTING
WIN A LAMBO !

.
            ▄▄▄▄▄▄▄▄▄▄███████████▄▄▄▄▄
▄▄▄▄▄██████████████████████████████████▄▄▄▄
▀██████████████████████████████████████████████▄▄▄
▄▄████▄█████▄████████████████████████████▄█████▄████▄▄
▀████████▀▀▀████████████████████████████████▀▀▀██████████▄
  ▀▀▀████▄▄▄███████████████████████████████▄▄▄██████████
       ▀█████▀  ▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀  ▀█████▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀▀
.PLAY NOW.
big_daddy
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1526
Merit: 561


xUSD - The PRIVATE stable coin - Haven Protocol


View Profile WWW
January 31, 2020, 10:35:41 AM
 #13925


Non vorrei dire inesattezze ma su Revolut non puoi mettere Bitcoin, ma dei CFD su Bitcoin.
Ovvero puoi essere esposto alle variazioni di prezzo di Bitcoin (puoi investire in bitcoin, per fare arrabbiare Paolo) come se avessi bitcoin, ma non li hai.
Questo vuol dire che i “bitcoin” che hai su Revolut restano su Revolut. Non puoi aggiungerne altri dei tuoi, non puoi spedirli su un tuo wallet. In realtà non credo neanche che tu possa spenderli direttamente, devono sempre essere convertiti in fiat.
Lascerei perdere.

Hai detto giusto.
Su revolut non puoi:
(1) depositare btc, quindi non poi versare ne btc ne cryptos
(2) comprare ed esportare btc, li puoi rivendere solo a revolut stessa

non chiedetemi a cosa serve...

ma la revolut in futuro, dovrebbe aprire il deposito diretto per crypto, speriamo che dopo Brexit, forse succede  Roll Eyes

If you don't believe it or don't get it, I don't have the time to try to convince you, sorry.
big_daddy
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 1526
Merit: 561


xUSD - The PRIVATE stable coin - Haven Protocol


View Profile WWW
January 31, 2020, 10:40:14 AM
 #13926

ho trovato un' alternativa al TradingView

https://gocharting.com/

é completamente gratuito, non ci sono limiti (index)

If you don't believe it or don't get it, I don't have the time to try to convince you, sorry.
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1190
Merit: 292


"Be Your Own Bank"


View Profile
January 31, 2020, 02:21:46 PM
 #13927


Quando leggo queste cose mi ricordo sempre di più la frase: "Sii la banca di te stesso":

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2019/12/19/news/bari_il_grande_inganno_ai_risparmiatori_cosi_la_popolare_ha_gonfiato_le_azioni-243897774/?ref=RHPPLF-BH-I247221537-C8-P5-S3.2-T1

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1190
Merit: 292


"Be Your Own Bank"


View Profile
January 31, 2020, 02:28:45 PM
Merited by fillippone (1)
 #13928


Non vorrei dire inesattezze ma su Revolut non puoi mettere Bitcoin, ma dei CFD su Bitcoin.
Ovvero puoi essere esposto alle variazioni di prezzo di Bitcoin (puoi investire in bitcoin, per fare arrabbiare Paolo) come se avessi bitcoin, ma non li hai.
Questo vuol dire che i “bitcoin” che hai su Revolut restano su Revolut. Non puoi aggiungerne altri dei tuoi, non puoi spedirli su un tuo wallet. In realtà non credo neanche che tu possa spenderli direttamente, devono sempre essere convertiti in fiat.
Lascerei perdere.

Hai detto giusto.
Su revolut non puoi:
(1) depositare btc, quindi non poi versare ne btc ne cryptos
(2) comprare ed esportare btc, li puoi rivendere solo a revolut stessa

non chiedetemi a cosa serve...
Principalmente come deposito, e a pagare fiat tra utente e utente Revolut, come su Bisq, o a effettuare continui cambi. Per altri usi con le crypto meglio Wirex, 2gether, Skrill e ADVCash.

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1190
Merit: 292


"Be Your Own Bank"


View Profile
January 31, 2020, 02:34:57 PM
 #13929


Interessante prospettiva di $12.1k target prima dell'evento halving in Maggio.






https://twitter.com/leb_crypto/status/1223183644006678528?s=21

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
creep_o
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 623
Merit: 584



View Profile
January 31, 2020, 03:41:09 PM
Merited by fillippone (2)
 #13930

La cosa più bella che ho visto da molto tempo:

Quote
I just published Announcing Strike by Zap

Our biggest product yet, built on top of Olympus.

What if you could pay a Lightning invoice with your debit card? What if your bank account could speak Bitcoin?

Welcome, @ln_strike 🚀🔥😃

link.medium.com/AEgao2OYF3

https://twitter.com/jackmallers/status/1222941238279708674?s=21

Quote
Today, we are announcing Strike, an application that allows you to make Lightning payments with your bank account or debit card. Using Strike requires the following: a debit card or bank account. That’s it; no wallet, no node, no channels, no swaps, no liquidity management, no anything

Quote

Bank accounts and debit cards can now speak to nodes all over the world, and nodes all over the world can now speak to bank accounts and debit cards. The possibilities are endless and the sky is the limit.
Can Strike be used to buy bitcoin? Sure, create an invoice from your existing wallet and pay it. After completion, you’ll have less fiat in Strike and more bitcoin in your wallet.
Can Strike be used to sell bitcoin? Sure, create a request in Strike and send to it from your wallet. After completion, you’ll have more fiat in Strike and less bitcoin in your wallet.



Personalmente é la miglior notizia da parecchio tempo.
Quando scrivevo i miei report mensili, avevo tante volte parlato della necessità di una migliore interfaccia utente per Lightning’s fino a quando non ci fosse stato qualcosa di simile, sarebbe stato difficile farlo diventare qualcosa di realmente fruibile.
Ovviamente si cede qualcosa in termini di privacy, visto che si acquista e si vende con KYC (si usa sempre la carta di credito), ma se é vero che l’adozione di massa non é un requisito necessario per il successo di bitcoin, anche porre le condizioni per averla di certo non guasta!
Direi che qui ci siamo.
@Plutosky, condividi l’entusiasmo?
Non sono ovviamente Plutosky, ma anche secondo me è una bella notizia davvero.
La strada è quella giusta per avvicinare ANCHE la massa, o comunque i più. E proprio per questo il KYC non lo vedo come un possibile freno in quanto, ai più, la “massa”, non si cura minimamente di certi “dettagli” IMHO.
Massa che abbisogna di una bella app giusta giusta per sentirsi a proprio agio, anche con questi nuovi asset.
Il passo successivo è sicuramente avvicinarli a questo mondo... e il primo timido passo per introdurli potrebbe innescarlo l’avvento delle prime “cripto” di stato tipo quella cinese e americana (centralizzatissime, certo. Ma anche questo almeno per un bel po’ sarà solo un altro “dettaglio” trascurabile... ai più, s’intende).
Poi passo dopo passo... vediamo, non sono di certo Nostradamus 🙂 🙂
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1190
Merit: 292


"Be Your Own Bank"


View Profile
January 31, 2020, 04:01:36 PM
 #13931


Personalmente é la miglior notizia da parecchio tempo.
Quando scrivevo i miei report mensili, avevo tante volte parlato della necessità di una migliore interfaccia utente per Lightning’s fino a quando non ci fosse stato qualcosa di simile, sarebbe stato difficile farlo diventare qualcosa di realmente fruibile.
Ovviamente si cede qualcosa in termini di privacy, visto che si acquista e si vende con KYC (si usa sempre la carta di credito), ma se é vero che l’adozione di massa non é un requisito necessario per il successo di bitcoin, anche porre le condizioni per averla di certo non guasta!
Direi che qui ci siamo.
@Plutosky, condividi l’entusiasmo?




Molto bello nella prospettiva da me sempre desiderata di una "umanizzazione" di LN.

C'è già qualcosa di concreto o per ora è solo un annuncio?

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
duesoldi
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1750
Merit: 1880


View Profile
January 31, 2020, 04:30:17 PM
 #13932

.... [cut]....  E proprio per questo il KYC non lo vedo come un possibile freno in quanto, ai più, la “massa”, non si cura minimamente di certi “dettagli” IMHO.

Ma dove è scritto che si debba fare KYC ?  lì si parla solo di associazione ad una carta di credito ma potrebbe anche essere una carta anonima, sebbene siano rimaste poche e con sensibili limiti di spesa.
Scusate se lo chiedo - non è per fare il pignolino - ma sarebbe un plus non da poco poter usare una carta anonima anche perché il fatto di dover fare KYC probabilmente sarebbe un freno per molti anche tra quelli che non hanno nulla da nascondere.
Sapete qualcosa di più preciso ?


fillippone
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1330
Merit: 7889


Merit Rascal- Filthy, mustachioed, lustful Italian


View Profile
January 31, 2020, 04:44:04 PM
 #13933


Molto bello nella prospettiva da me sempre desiderata di una "umanizzazione" di LN.

C'è già qualcosa di concreto o per ora è solo un annuncio?

è stato avviato un programma di Beta, per ora aperto solo agli utenti US.
Quindi abbastanza concreto direi.

Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1512
Merit: 2430


View Profile
January 31, 2020, 05:30:25 PM
Merited by fillippone (2), creep_o (2), duesoldi (1)
 #13934


@Plutosky, condividi l’entusiasmo?


Si  Grin

Con qualche precisazione.

Strike è l'applicazione più user friendly  mai concepita nella community Bitcoin, oltretutto completamente non-custodial.

Da un punto di vista dell' interfaccia d'uso funziona come una qualsiasi app di pagamenti. La colleghi ad un tuo conto corrente bancario o a una carta di debito e sei pronto a fare e ricevere pagamenti. Transazioni e saldi sono tutti conteggiati in dollari, i bitcoin non compaiono da nessuna parte.

Una specie di Apple Pay.

La particolarità è che Strike è in grado di integrarsi con qualsiasi invoice LN e quindi di fare e ricevere pagamenti via LN "dietro le quinte"

L'utente pensa di pagare in dollari, ma sotto il cofano si muove una tx LN

Jack Mallers fa l'esempio di Yalls.org che è un sito dove sono pubblicati articoli (senza pubblicità) che l'utente può leggere pagando piccole quantità di satoshi.

L'ostacolo per questi servizi è che l'utente deve possedere btc e deve possedere un wallet LN .

Tantissime persone sarebbero disponibili a pagare qualche centesimo di dollaro per leggere un articolo interessante, ma pochi sarebbero disponibili a comprare bitcoin e scaricarsi un wallet per farlo.

Con Strike io posso acquistare l'articolo pagando  pochi centesimi di dollaro e scansionando il QR della fattura come se possedessi bitcoin. https://twitter.com/JackMallers/status/1222967106939113473

Con lo stesso sistema posso comprare/vendere bitcoin.

Tecnicamente la transazione e il passaggio dollari-bitcoin (e viceversa) vengono gestiti dai nodi Zap.

L'inconveniente di questo sistema, da un punto di vista dei puristi della decentralizzazione, è che Zap finisce per fare da camera di compensazione. Quando io scansiono una invoice LN in realtà i bitcoin vengono pagati dal nodo Zap che anticipa i satoshi recuperando l'equivalente in dollari , successivamente, dal conto dell'utente. Quindi c'è un intermediario, sebbene sia un intermediario che non custodisce e non può rubare, sparire, essere hackerato dei soldi dell'utente.

D'altronde sappiamo benissimo che coniugare la completa facilità d'uso (alla portata del più pigro idiota della terra ) con la completa decentralizzazione è impresa ai limiti dell'impossibile.

Dei compromessi vanno fatti. E questo secondo me è un buon compromesso.

Detto questo io non lo utilizzerò mai perchè vedere il simbolo $ (o €) accanto ai miei soldi mi desta sempre molta ansia e preoccupazione. E inoltre preferisco godere delle magie di LN sia sopra che sotto il cofano.

Ma la bellezza di questi servizi è alla fine che sono tutti opzionali e facoltativi. Nessuno ci obbliga ad usarli, a differenza della valuta fiat.

Chissà infine quando la vedremo in Europa. Io da mesi sto aspettando in trepidante attesa Foldapp (https://foldapp.com/)  e Sparkswap (https://sparkswap.com/) che però  restano  disponibili solo in America.

Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
creep_o
Hero Member
*****
Offline Offline

Activity: 623
Merit: 584



View Profile
January 31, 2020, 07:33:32 PM
Merited by fillippone (2), duesoldi (1)
 #13935

.... [cut]....  E proprio per questo il KYC non lo vedo come un possibile freno in quanto, ai più, la “massa”, non si cura minimamente di certi “dettagli” IMHO.
Ma dove è scritto che si debba fare KYC ?  lì si parla solo di associazione ad una carta di credito ma potrebbe anche essere una carta anonima, sebbene siano rimaste poche e con sensibili limiti di spesa.
Scusate se lo chiedo - non è per fare il pignolino - ma sarebbe un plus non da poco poter usare una carta anonima anche perché il fatto di dover fare KYC probabilmente sarebbe un freno per molti anche tra quelli che non hanno nulla da nascondere.
Sapete qualcosa di più preciso ?
Scrivevo che il kyc non è un problema per i più, per la massa - per coloro cioè che a cultura finanziaria lasciano molto a desiderare (Paolo docet)... e tanti non solo a cultura finanziaria. Mi riferisco a coloro... ma magari dentro ci sto pure io 🙂.
Ergo anche il possedere carte anonime... x averle bisogna partire da una ricerca e una consapevolezza (know how x usare una parola che detesto) che il campione di persone che prendevo in esame di certo non ha (imho).
shaba
Full Member
***
Offline Offline

Activity: 211
Merit: 102


View Profile
January 31, 2020, 09:03:07 PM
 #13936

ho trovato un' alternativa al TradingView

https://gocharting.com/

é completamente gratuito, non ci sono limiti (index)

Carino il sito!
Ma non mi arriva la mail di registrazione...  Huh
Neo_Coin
Sr. Member
****
Offline Offline

Activity: 1190
Merit: 292


"Be Your Own Bank"


View Profile
January 31, 2020, 10:48:25 PM
 #13937


Una bella analisi di medio e lungo termine

https://it.cointelegraph.com/news/bitcoin-analisi-tecnica-e-fondamentale-di-medio-lungo-termine-febbraio-2020

- "Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate".
Plutosky
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1512
Merit: 2430


View Profile
February 01, 2020, 09:02:36 AM
 #13938


Tecnicamente io sto seguendo un pattern parabolico simile a quello dell'anno scorso (linee gialle tratteggiate). Un target possibile potrebbe essere 10.5k dove si incontra la resistenza del bear trend di lungo periodo che dura dall'ATH (linea rossa tratteggiata). Sopra la linea rossa ci sono i fuochi d'artificio ma non credo sarà semplice andarci.


Per essere un milionario bitcoin basta possedere un centesimo di bitcoin. Few....
Paolo.Demidov
Legendary
*
Offline Offline

Activity: 1484
Merit: 1351



View Profile
February 02, 2020, 12:38:51 AM
Last edit: February 02, 2020, 01:01:28 AM by Paolo.Demidov
Merited by fillippone (2), mattonebit (1)
 #13939

.... [cut]....  E proprio per questo il KYC non lo vedo come un possibile freno in quanto, ai più, la “massa”, non si cura minimamente di certi “dettagli” IMHO.

Ma dove è scritto che si debba fare KYC ?  lì si parla solo di associazione ad una carta di credito ma potrebbe anche essere una carta anonima, sebbene siano rimaste poche e con sensibili limiti di spesa.
Scusate se lo chiedo - non è per fare il pignolino - ma sarebbe un plus non da poco poter usare una carta anonima anche perché il fatto di dover fare KYC probabilmente sarebbe un freno per molti anche tra quelli che non hanno nulla da nascondere.
Sapete qualcosa di più preciso ?





Nelle ultime attuazioni di direttive europee:

https://www.altalex.com/documents/news/2019/11/06/antiriciclaggio-nuova-disciplina


[..] Importanti novità sono previste anche con riferimento ai “prestatori di servizi relativi all’utilizzo di valuta virtuale” che, in recepimento anche di quanto emerso negli standard FATF (1), vengono definiti quali soggetti che, a titolo professionale anche online, forniscono a terzi servizi atti all’utilizzo, scambio, conservazione e conversione di criptovalute. Unitamente alla conversione in valute a corso legale attuale, il Legislatore prevede anche la conversione in rappresentazioni digitali di valore, comprese quelle convertibili in altre di tipo virtuale nonché i servizi di emissione, offerta, trasferimento e compensazione e ogni altro servizio funzionale all’acquisizione, alla negoziazione o all’intermediazione nello scambio delle medesime valute.
La valuta virtuale viene quindi definita dal Legislatore eurounionale come rappresentazione di un valore digitale che, nonostante non sia né emesso né garantito da una Banca centrale o da un ente pubblico, non sia legato necessariamente ad una valuta avente corso legale attuale, e non possegga lo status giuridico di valuta ovvero moneta, viene accettato da persone, fisiche e giuridiche, come mezzo di scambio e che può essere trasferito, memorizzato e scambiato per mezzo elettronico.

La lettera g) definisce poi i prestatori di portafoglio digitali: soggetti fisici o giuridici che professionalmente, ed anche online, forniscono a terzi servizi di salvaguardia di chiavi crittografiche private per conto dei propri clienti utili a detenere e trasferire criptovalute. Questi soggetti sono destinatari di obblighi di collaborazione attiva, invero già il D.Lgs. 90/2017 (art. 1, comma 1, lett. n), n. 4) li ha inclusi tra i soggetti obbligati, seppur in modo circoscritto alla conversione di valute virtuali ovvero a corso forzoso. In questo contesto trova quindi naturale spazio la lettera h), che aggiorna la definizione di valuta virtuale specificando che riguarda la rappresentazione digitale di un valore, che non è né emessa né garantita da un’Autorità pubblica, e che può essere finalizzata allo scambio di merce ovvero per fini di investimento.
[...]


Il divieto di emissione ed utilizzo carte anonime, è esplicito:

[...] Una grossa novità del Decreto è rappresentata dal divieto di emissione ed utilizzo di prodotti di moneta elettronica anonimi.
È noto infatti che le carte prepagate anonime possano facilmente essere utilizzabili per la commissione di gravi delitti, quindi è apparso indispensabile ridurre i limiti e gli imposti massimi al di sotto dei quali i soggetti obbligati sono autorizzati a non applicare alcune misure si adeguata verifica della clientela fissando detta soglia in euro 50.
La novella ha modificato l’art. 50 del Decreto 231 già a partire dalla sua rubrica, fissando la decorrenza della nuova disposizione al 10 giugno 2020.
[..]


Non vorrei poi spezzare i sogni di gloria delle frange più oltranziste, le procedure KYC e simili,
hanno preso l'indirizzo di essere applicate nella fase di spesa.

A breve, chi acquista, acquisisce, scambia, ecc... beni di un certo valore dovrà essere identificato.
Questa è la direzione.

D'altronde nel mondo, ma in un particolare un paese come l'Italia, se si vogliono stroncare, mafie, corruzione, malaffare, tangenti, lavoro nero, sfruttamento della prostituzione, traffico di sostanze stupefacenti, traffico di essere umani, ecc... o si cerca di dare una traccia o... se si continua a dare strumenti per operare sottotraccia... non ci smarchiamo mai dal malaffare e dalle ingiustizie che partono TUTTE dalle disuguaglianze economiche, a partire dalla prima fonte di disuguaglianza, l'evasione e l'elusione fiscale.


La pianificazione e la gestione di questi aspetti, sono gli elementi base di ogni singolo sano risparmiatore; fuori da questo binario... non siamo nel mondo del risparmio e dell'investimento consapevole, siamo più nel mondo dei balordi da bar che giocano alle slot, di tutti quelli che vedono complotti inesistenti, mentre il complotto e il degrado della società civile, sono loro stessi, il degrado non viene da chi fa le regole... ( che siano giuste o non giuste, efficaci o non efficaci, è un altro discorso... ) viene da chi concettualmente, vorrebbe fare quel cazzo che gli pare - scusate, non c'erano altri termini... - ma usufruire a piacimento e a suo comando dei diritti e delle comodità dell'organizzazione sociale costituita.

Non vuoi pagare le tasse, vuoi fare solo la bella vita ?
ottimo, allora però i tuoi figli vanno SOLO in scuola private, se stai male, vai solo in strutture private, smaltisci in maniera autonoma i rifiuti che produci, se ti svaligiano casa incarichi gli investigatori privati, se subisci una truffa o un'ingiustizia... puoi accedere ai tribunali pagando secondo tariffario, ecc... ecc...

Tutto tutto, niente niente... altrimenti facciamo delle rivoluzioni di comodo... un po' come quei figli che vogliono andare a vivere da soli, lo sbandierano ai quattro venti, ma poi alla prima difficoltà si fanno pagare le bollette dai genitori.
Se uno si "stacca"... deve essere autonomo, totalmente.


Si dovrebbe parlare di questo eventualmente, i cittadini più virtuosi che non gravano sul welfare pubblico e che non gravano sul sistema pubblico in generale, dovrebbero essere avvantaggiati di più fiscalmente.
Questo porterebbe ad una evoluzione positiva della società.

Purtroppo siamo molto lontani.

Siamo molto spesso nella bassissima condizione di trovare la scappatoia, la furbata, lo svicolo, la gabola...
...nello stereotipo classico di questo tipo di vita c'è Napoli dove in effetti la criminalità è a livelli alti, uscire la sera può essere un problema, ci sono ampissime zone difficili, minori allo sbando... RCA carissime... tutto è disfunzionale... infatti gli investimenti sono scarsissimi.

Un posto invece che attrae investimenti, è lo stereotipo opposto, la Svizzera, con tutte le sue contraddizioni...
...è un luogo dove lo standard di vita medio, è indubbiamente molto alto.

Bisognerebbe trovare dei buoni compromessi di società a vantaggio di tutti, ma siamo ancora lontanissimi, nonostante i progressi degli ultimi anni.



EDIT:
pongo l'accento su un link che si trova all'interno delle fonti che ho citato, accento su un report sui rischi delle valute virtuali, diramato da un organismo intergovernativo che si occupa di contrastare tutti i fenomeni di riciclaggio e finanziamento di attività illecite:

http://www.fatf-gafi.org/publications/fatfrecommendations/documents/guidance-rba-virtual-assets.html

A pagina 48 si parla delle misura addotate in Italia, quelle a cui ho accennato qui e altre volte.

ehy ! ho un avatar tipo giapponese... Cool
...۞...|...òǥ72Ⱦ27ǥó...|...۞...
nicangel
Member
**
Offline Offline

Activity: 79
Merit: 68


View Profile
February 02, 2020, 01:28:50 AM
 #13940

.... [cut]....  E proprio per questo il KYC non lo vedo come un possibile freno in quanto, ai più, la “massa”, non si cura minimamente di certi “dettagli” IMHO.

Ma dove è scritto che si debba fare KYC ?  lì si parla solo di associazione ad una carta di credito ma potrebbe anche essere una carta anonima, sebbene siano rimaste poche e con sensibili limiti di spesa.
Scusate se lo chiedo - non è per fare il pignolino - ma sarebbe un plus non da poco poter usare una carta anonima anche perché il fatto di dover fare KYC probabilmente sarebbe un freno per molti anche tra quelli che non hanno nulla da nascondere.
Sapete qualcosa di più preciso ?





Nelle ultime attuazioni di direttive europee:

https://www.altalex.com/documents/news/2019/11/06/antiriciclaggio-nuova-disciplina


[..] Importanti novità sono previste anche con riferimento ai “prestatori di servizi relativi all’utilizzo di valuta virtuale” che, in recepimento anche di quanto emerso negli standard FATF (1), vengono definiti quali soggetti che, a titolo professionale anche online, forniscono a terzi servizi atti all’utilizzo, scambio, conservazione e conversione di criptovalute. Unitamente alla conversione in valute a corso legale attuale, il Legislatore prevede anche la conversione in rappresentazioni digitali di valore, comprese quelle convertibili in altre di tipo virtuale nonché i servizi di emissione, offerta, trasferimento e compensazione e ogni altro servizio funzionale all’acquisizione, alla negoziazione o all’intermediazione nello scambio delle medesime valute.
La valuta virtuale viene quindi definita dal Legislatore eurounionale come rappresentazione di un valore digitale che, nonostante non sia né emesso né garantito da una Banca centrale o da un ente pubblico, non sia legato necessariamente ad una valuta avente corso legale attuale, e non possegga lo status giuridico di valuta ovvero moneta, viene accettato da persone, fisiche e giuridiche, come mezzo di scambio e che può essere trasferito, memorizzato e scambiato per mezzo elettronico.

La lettera g) definisce poi i prestatori di portafoglio digitali: soggetti fisici o giuridici che professionalmente, ed anche online, forniscono a terzi servizi di salvaguardia di chiavi crittografiche private per conto dei propri clienti utili a detenere e trasferire criptovalute. Questi soggetti sono destinatari di obblighi di collaborazione attiva, invero già il D.Lgs. 90/2017 (art. 1, comma 1, lett. n), n. 4) li ha inclusi tra i soggetti obbligati, seppur in modo circoscritto alla conversione di valute virtuali ovvero a corso forzoso. In questo contesto trova quindi naturale spazio la lettera h), che aggiorna la definizione di valuta virtuale specificando che riguarda la rappresentazione digitale di un valore, che non è né emessa né garantita da un’Autorità pubblica, e che può essere finalizzata allo scambio di merce ovvero per fini di investimento.
[...]


Il divieto di emissione ed utilizzo carte anonime, è esplicito:

[...] Una grossa novità del Decreto è rappresentata dal divieto di emissione ed utilizzo di prodotti di moneta elettronica anonimi.
È noto infatti che le carte prepagate anonime possano facilmente essere utilizzabili per la commissione di gravi delitti, quindi è apparso indispensabile ridurre i limiti e gli imposti massimi al di sotto dei quali i soggetti obbligati sono autorizzati a non applicare alcune misure si adeguata verifica della clientela fissando detta soglia in euro 50.
La novella ha modificato l’art. 50 del Decreto 231 già a partire dalla sua rubrica, fissando la decorrenza della nuova disposizione al 10 giugno 2020.
[..]


Non vorrei poi spezzare i sogni di gloria delle frange più oltranziste, le procedure KYC e simili,
hanno preso l'indirizzo di essere applicate nella fase di spesa.

A breve, chi acquista, acquisisce, scambia, ecc... beni di un certo valore dovrà essere identificato.
Questa è la direzione.

D'altronde nel mondo, ma in un particolare un paese come l'Italia, se si vogliono stroncare, mafie, corruzione, malaffare, tangenti, lavoro nero, sfruttamento della prostituzione, traffico di sostanze stupefacenti, traffico di essere umani, ecc... o si cerca di dare una traccia o... se si continua a dare strumenti per operare sottotraccia... non ci smarchiamo mai dal malaffare e dalle ingiustizie che partono TUTTE dalle disuguaglianze economiche, a partire dalla prima fonte di disuguaglianza, l'evasione e l'elusione fiscale.


La pianificazione e la gestione di questi aspetti, sono gli elementi base di ogni singolo sano risparmiatore; fuori da questo binario... non siamo nel mondo del risparmio e dell'investimento consapevole, siamo più nel mondo dei balordi da bar che giocano alle slot, di tutti quelli che vedono complotti inesistenti, mentre il complotto e il degrado della società civile, sono loro stessi, il degrado non viene da chi fa le regole... ( che siano giuste o non giuste, efficaci o non efficaci, è un altro discorso... ) viene da chi concettualmente, vorrebbe fare quel cazzo che gli pare - scusate, non c'erano altri termini... - ma usufruire a piacimento e a suo comando dei diritti e delle comodità dell'organizzazione sociale costituita.

Non vuoi pagare le tasse, vuoi fare solo la bella vita ?
ottimo, allora però i tuoi figli vanno SOLO in scuola private, se stai male, vai solo in strutture private, smaltisci in maniera autonoma i rifiuti che produci, se ti svaligiano casa incarichi gli investigatori privati, se subisci una truffa o un'ingiustizia... puoi accedere ai tribunali pagando secondo tariffario, ecc... ecc...

Tutto tutto, niente niente... altrimenti facciamo delle rivoluzioni di comodo... un po' come quei figli che vogliono andare a vivere da soli, lo sbandierano ai quattro venti, ma poi alla prima difficoltà si fanno pagare le bollette dai genitori.
Se uno si "stacca"... deve essere autonomo, totalmente.


Si dovrebbe parlare di questo eventualmente, i cittadini più virtuosi che non gravano sul welfare pubblico e che non gravano sul sistema pubblico in generale, dovrebbero essere avvantaggiati di più fiscalmente.
Questo porterebbe ad una evoluzione positiva della società.

Purtroppo siamo molto lontani.

Siamo molto spesso nella bassissima condizione di trovare la scappatoia, la furbata, lo svicolo, la gabola...
...nello stereotipo classico di questo tipo di vita c'è Napoli dove in effetti la criminalità è a livelli alti, uscire la sera può essere un problema, ci sono ampissime zone difficili, minori allo sbando... RCA carissime... tutto è disfunzionale... infatti gli investimenti sono scarsissimi.

Un posto invece che attrae investimenti, è lo stereotipo opposto, la Svizzera, con tutte le sue contraddizioni...
...è un luogo dove lo standard di vita medio, è indubbiamente molto alto.

Bisognerebbe trovare dei buoni compromessi di società a vantaggio di tutti, ma siamo ancora lontanissimi, nonostante i progressi degli ultimi anni.



EDIT:
pongo l'accento su un link che si trova all'interno delle fonti che ho citato, accento su un report sui rischi delle valute virtuali, diramato da un organismo intergovernativo che si occupa di contrastare tutti i fenomeni di riciclaggio e finanziamento di attività illecite:

http://www.fatf-gafi.org/publications/fatfrecommendations/documents/guidance-rba-virtual-assets.html

Paolo come al solito sei sempre "sul pezzo"  Wink Wink

Posso chiederti cosa ne pensi del minarchismo? Leggendo qui e li' sui vari forum/ chat noto che le persone (anche ben informate sul mondo crypto) sono molto affine e vicine alle idee di questa filosofia politica, nonostante non ne sappiano praticamente nulla.
Lo hai notato anche tu?
Poi un ultima curiosità off topic Cheesy  cosa ne pensi delle banche universali? e il glass steagall act secondo te era una buona legge?
Sono molto curioso di sapere come la pensi  Smiley (ovviamente leggerò con attenzione anche chiunque altro voglia entrare nel merito di quello che ho scitto  Wink Wink Wink Wink Wink)


Pages: « 1 ... 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 675 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 [697] 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 726 727 728 729 730 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 741 742 743 744 745 746 747 ... 1026 »
  Print  
 
Jump to:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2009, Simple Machines Valid XHTML 1.0! Valid CSS!